Business agility: oltre il suo significato letterale

5 giugno 2012 - Il termine ‘business agility’ - letteralmente 'agilità nel business' - è stato attribuito a un vasto numero di tecnologie e prassi negli anni scorsi, dal cloud computing al mobile. Questa definizione, proprio perché è stata così diffusamente utilizzata, è difficile da spiegare esattamente. In questo articolo, Canon parla di 'business agility' come di una strategia olistica, che risulta essere tanto più efficace quanto più è in grado di integrare evoluzioni sia culturali sia tecnologiche.

In pratica,‘business agility’ riguarda ciò che ogni azienda dovrebbe fare da sempre, ovvero adattarsi in modo rapido ed efficiente ai cambiamenti, con una particolare attenzione all'agilità come fine ultimo. Steve Garnett di 4J Consulting afferma, “la business agility non è uno strumento a supporto dell'elaborazione di una strategia, ma è la strategia in grado di dare vita a una realtà aziendale capace di adattarsi rapidamente alle esigenze del proprio settore e alle richieste dei propri clienti, innovando continuamente.”

L'agilità è particolarmente strategica in condizioni di cambiamento delle condizioni economiche. Keith Richards di Keith Richards Consulting semplifica la questione: “i benefici dati dalla 'business agility' sono molto elementari e consistono nel rimanere aggiornati e mantenere un'offerta adeguata nell'attuale clima economico difficile e mutevole.” Secondo una ricerca di Gartner, il 73 % dei presidenti dei consigli di amministrazione è convinto che la situazione economica resterà invariata nel prossimo futuro, ciò significa che essere in grado di rispondere ai cambiamenti della domanda rimane una priorità fondamentale.

“In poche parole un'azienda agile lavora mettendo continuamente a fuoco i propri obiettivi e rispettando le scadenze. Essa sa mantenere l'equilibrio tra l'esigenza di garantire la qualità dei propri prodotti e processi, e la necessità di sviluppare nuove idee, innovazioni e chiarimenti. Il segreto è tenere sempre presente che il tempo è limitato, la qualità è un valore imprescindibile e inevitabilmente deve essere trovato un compromesso, considerando che il pensiero agile prevede che il lavoro debba essere concluso nei termini concordati. Non è importante considerare ogni minimo dettaglio, ma capire cosa può essere considerato superfluo e cosa è indispensabile per ottenere un buon risultato. Un'azienda agile crede che la perfezione sia nemica del lavoro fatto bene.” ha aggiunto Richards.

Accrescere l'agilità coinvolge sia i processi culturali sia quelli tecnologici. Garnett sottolinea che  'business agility' significa “offrire ai propri collaboratori una leadership coinvolgente, un ambiente collaborativo e competente e tecnologie che permettano di trasformare le opportunità in obiettivi concreti.”
 
Spesso i cambiamenti culturali e tecnologici vanno di pari passo. Ad esempio, una recente indagine condotta da Google ha rilevato che soltanto il 12% degli impiegati è soddisfatto della tecnologia che ha a disposizione nell'ambiente di lavoro: gli intervistati, infatti, hanno espresso una preferenza nei confronti dei dispositivi decisamente più intuitivi che impiegano nella loro vita privata. Bring Your Own Device (BYOD) ovvero “Usa il tuo dispositivo personale” è un argomento che interessa, all'interno di un'azienda, sia il reparto IT sia le risorse umane. I direttori del personale sono chiamati ad ascoltare le richieste delle persone che lavorano all'interno dell'azienda e a concordare una maggior libertà nel concedere loro di utilizzare i propri strumenti; ma richiede anche al reparto IT di abbandonare un approccio tradizionale che prevedeva regole precise decise dall'azienda in merito ai dispositivi che potevano essere utilizzati e collegati alla rete aziendale.

Allo stesso modo, un numero sempre maggiore di persone lavora in remoto e richiede la possibilità di dotarsi di dispositivi mobile che possano aiutare a raggiungere una maggiore efficienza. Le previsioni di Gartner affermano che entro il 2015, alla metà delle email ricevute da un'azienda gli utenti degli account aziendali risponderanno preferibilmente da browser, da tablet o da telefono portatile piuttosto che dalla postazione desktop. Le persone hanno, sempre più, bisogno di avere accesso ai documenti da ognuno dei propri dispositivi (indipendentemente che siano messi a disposizione dall'azienda o siano personali) e da ogni luogo in cui si trovano. Una recente ricerca IDC rivela che oltre la metà dei professionisti che utilizza smartphone non ha la possibilità di stampare dal proprio telefono ma lo troverebbe molto utile. Perché questo desiderio si realizzi occorre che le aziende prendessero in considerazione queste richieste e mettessero a disposizione dei propri collaboratori le app o soluzioni che sono già disponibili.

Se adeguatamente applicata all'infrastruttura IT la 'business agility' comprende l'impiego di servizi cloud al fine di ridurre i costi fissi. In questo modo le aziende possono indirizzare le proprie risorse dalla semplice conduzione del business esistente all'innovazione. Allo stesso modo, l'adozione del software-as-a-service (SaaS) può migliorare l'agilità in due modi, sia riducendo i costi d’installazione dei software presso la sede aziendale, sia permettendo ai collaboratori di essere più flessibili su come e quando accedere ai software stessi.

spacer
					image
Comunicati Stampa
News Corporate
News Business Solutions
News Consumer
News Canon Inc
Informazioni
Informazioni per la stampa
Eventi in Europa
Libreria immagini
Feed RSS
Corporate News
Business Imaging News
Consumer Imaging News
Medical Product News