La ripresa dell’economia sarà guidata da aziende che adottano un approccio pratico e a basso rischio

• Il White Paper sviluppato da Datamonitor e Canon sottolinea la necessità di controllare i costi e ripensare i processi lavorativi • In questa fase di cambiamento economico è consigliato un approccio pratico alla tecnologia, ovvero graduale e a basso rischio, rispetto ad un adattamento repentino agli standard emergenti

Milano, 23 settembre 2009: Mentre le aziende europee si preparano ad una ripresa economica, Canon Europe, leader mondiale nella tecnologia di digital imaging, presenta un White Paper dedicato alle strategie finalizzate a ripensare i processi lavorativi. Secondo l’articolo Readying for Recovery; a Pragmatic Approach to Organisational Change (Come prepararsi alla ripresa: un approccio pratico ai cambiamenti organizzativi) a cura degli analisti di Datamonitor, un approccio marginale a basso rischio ai cambiamenti operativi sarebbe più efficace di una riforma radicale.

L’articolo illustra come, con i primi segni di ripresa economica, molte aziende in diversi settori si trovino ad affrontare grandi sfide esterne, tra cui una sempre crescente globalizzazione, norme e politiche governative più severe, diritti del lavoro e priorità a livello ambientale.

Come risposta alle difficili condizioni, le aziende rivolgono l’attenzione ad attività di controllo dei costi ed efficienza interna e di base. Pur essendosi prefissati obiettivi a breve e medio termine, necessari per sopravvivere alla fase discendente, i manager delle aziende necessitano anche di una pianificazione di medio e lungo termine in vista di una ripresa.

Datamonitor evidenzia come, al fine di ottenere buoni risultati, sempre più decision makers si concentrino innanzitutto sulla soddisfazione dei clienti, sull’aumento dell’efficienza, il miglioramento dei rapporti con i clienti, la riduzione dei costi e l’aumento dei ricavi.

Questi sono obiettivi raggiungibili attraverso una stabilità dell’infrastruttura e delle spese IT e ciò significa che, per mantenere una posizione concorrenziale, le aziende devono integrare gli esistenti sistemi informatici nell’ambito di un eventuale nuovo modello e assicurarsi che sussista flessibilità in termini di aggiornamenti futuri.

L’articolo di Datamonitor consiglia alle aziende di adottare un sistema di gestione e controllo dei costi di tipo “olistico”, oltre alla scelta di sistemi automatizzati e personalizzati di facile integrazione con le piattaforme tecnologiche esistenti.

Secondo Tim Gower, Analista di Datamonitor:A differenza di quanto possono pensare alcuni leader dell’industria, noi consigliamo alle aziende di concentrare gli sforzi su un approccio adattativo alla revisione delle procedure lavorative. Un approccio pratico a basso rischio permetteinfatti di attuare un cambiamento graduale in termini di processi operativi o applicazioni, anziché un improvviso adattamento ai livelli degli standard emergenti”.

 Luca Miraglia, Direttore Marketing CBS commenta: “La relazione di Datamonitor dimostra chiaramente come i sistemi informatici debbano essere integrati e flessibili, in modo da permettere alle aziende di rispondere rapidamente ai cambiamenti delle condizioni operative. L’obiettivo di Canon è aiutare i clienti a migliorare le procedure e ridurre i costi senza dover cambiare completamente i sistemi informatici. La nostra nuova piattaforma di stampanti multifunzionali (MFP) imageRUNNER ADVANCE, che verrà lanciata in tutta Europa in novembre, si applica specificatamente a tali esigenze. Si tratta di una nuova piattaforma compatibile che offre ai clienti una completa integrazione in termini di flussi di lavoro, minimizzando i costi e aumentando la competitività grazie a ottimi livelli di utilizzabilità, con l’obiettivo di garantire massimi periodi di operatività e alta qualità produttiva” .

Canon
Canon, multin azionale con un fatturato di circa 4.000 miliardi di Yen (circa 27 Miliardi di €*), è tra le aziende leader nel mondo nel settore del digital imaging. Fondata a Tokio nel 1937 per la produzione di macchine fotografiche, è cresciuta ben presto in campi tra cui le soluzioni di gestione documentale, la stampa professionale, i dispositivi foto e video digitali e prodotti industriali elettromedicali e di produzione dei semiconduttori.
Il gruppo – attualmente presente in più di 50 Paesi con oltre 131.000 dipendenti, 59 impianti di produzione, oltre 200 consociate e unità commerciali in Asia, in Europa e nelle Americhe – basa la propria missione sul Kyosei, un concetto guida che promuove la comprensione e l’armonia fra gli individui, la società e l’ambiente.
Presente in Italia dal 1957, conta nel nostro paese circa 500 dipendenti sede a Milano e Roma. Canon fornisce al mercato professionale soluzioni complete e integrate per tutte le esigenze di gestione delle informazioni e delle immagini. Al mercato consumer offre una serie di prodotti di altissima qualità nell’ambito del digital imaging.
*: il valore in Euro va considerato indicativo e utilizza un tasso di cambio pari a 151,46 yen = 1 euro (tasso di cambio Canon, anno fiscale 2008)


Per ulteriori informazioni:

SOUND PR
Giulia Serazzi /Gianna Avenia
g.serazzi@soundpr.it / g.aveniai@soundpr.it
02.20569523
www.soundpr.it 

Canon Italia S.p.A.
Daniela Corsini
daniela.corsini@canon.it
02 82482883
www.canon.it

Scarica la ricerca

Download Datamonitor White Paper [PDF, 297 KB]
spacer
					image