no consumer

La piattaforma Canon imageRUNNER ADVANCE conquista la “cloud connectivity”

La rivoluzionaria piattaforma imageRUNNER ADVANCE si arricchisce dell’innovativa funzionalità per la connettività “cloud”, proiettando gli utenti dei sistemi office nell’ufficio digitale del futuro

Con il lancio della nuova estensione Cloud Connect per i multifunzione della serie imageRUNNER ADVANCE, Canon offre ai propri clienti la possibilità di  velocizzare ulteriormente i processi documentali e supportare  l’accessibilità remota ai documenti e la condivisione di dati, consentendo alle aziende di ottimizzare gli investimenti effettuati in ambito IT. I nuovi imageRUNNER ADVANCE Cloud Connect consentono inoltre di effettuare operazioni di acquisizione e di stampa direttamente da Google Docs e Microsoft SharePoint Online.

Se con il lancio della piattaforma imageRUNNER ADVANCE, Canon aveva definito un nuovo standard per i sistemi di digital imaging, sia in ambiente office sia in ambito light e mid production, l’evoluzione tecnologica arricchisce i multifunzione della gamma di nuove funzionalità di connettività “cloud”, che consentono alle soluzioni Canon di conquistare un ruolo di primo piano nell’ufficio digitale del futuro.

L’annuncio della nuova estensione Cloud Connect per  imageRUNNER ADVANCE è il primo passo di una più ampia strategia di Canon orientata a supportare i propri Clienti nell’ottimizzazione delle più recenti innovazioni in ambito IT.

Canon imageRUNNER ADVANCE Cloud Connect
Da oggi gli utenti di Canon imageRUNNER ADVANCE possono avere un rapido e semplice collegamento alle tecnologie informatiche che permettono l'utilizzo di risorse hardware e software in remoto, grazie alle nuove funzioni di connettività “cloud” di cui è ora dotata la piattaforma.

imageRUNNER ADVANCE Cloud Connect potenzia ulteriormente le eccezionali funzionalità di connettività e di integrazione, già insite nel concept della piattaforma di nuova generazione, posizionando le soluzioni della gamma tra le più efficaci per l’ottimizzazione dell’infrastruttura IT esistente all’interno dei flussi di lavoro in ambiente office ed enterprise.

I sistemi imageRUNNER ADVANCE Cloud Connect consentono alle aziende di implementare i processi documentali e di ottimizzare gli investimenti già effettuati in ambito IT: gli utenti possono infatti acquisire documenti cartacei  archiviandoli in Microsoft SharePoint Online o Google Docs senza la necessità di un PC, ma facendo direttamente uso delle funzionalità di cui i dispositivi MFD sono dotati.

Una volta archiviati, i dati sono accessibili simultaneamente da più utenti indipendentemente dal luogo in cui si trovano e dalla piattaforma da cui hanno accesso, che può essere un PC, uno smartphone o un qualsiasi device mobile. I documenti possono inoltre essere stampati direttamente per mezzo dei sistemi imageRUNNER ADVANCE.

“Gartner ha stimato che il mercato globale del cloud raggiungerà entro il 2013 il valore di 150 miliardi di dollari, poiché le aziende di ogni dimensione si stanno accorgendo che il cloud computing è indispensabile per ottimizzare i processi interni di gestione documentale e per offrire servizi innovativi – ha spiegato Massimiliano Ceravolo, Excutive Management Marketing Director di Canon Italia. – “Gli utenti Canon possono finalmente effettuare operazioni di acquisizione, archiviazione e stampa attraverso i servizi cloud messi a disposizione dai principali fornitori presenti sul mercato. Aprendo le nostre piattaforme alla compatibilità con Google Docs e Microsoft SharePoint Online abbiamo aiutato i nostri clienti a estendere i propri flussi di lavoro esistenti, e a migliorare i processi dal punto di vista della velocità, della flessibilità e della connettività”.

Aziende, enti pubblici, università e scuole che hanno implementato o hanno in programma di investire in un’infrastruttura modulare di cloud IT, come Google Docs e Microsoft SharePoint Online, possono integrare il loro flusso di lavoro con i processi di acquisizione e memorizzazione dei documenti cartacei di imageRUNNER ADVANCE. Tutto questo migliora l’accessibilità alle informazioni e riduce i costi di stampa e di archiviazione fisica dei documenti, accelerando di conseguenza il ritorno sull’investimento. 

“Soltanto tenendo conto delle esigenze dei nostri Clienti possiamo comprendere l’evoluzione del loro business e sviluppare soluzioni che possano supportare concretamente le loro attività. L’integrazione delle nostre tecnologie di ultima generazione, come la piattaforma imageRUNNER ADVANCE con i servizi cloud, rappresenta per noi un’area di futura espansione e un’opportunità unica per gli utilizzatori”. ha concluso Ceravolo.

L’upgrade alla serie imageRUNNER ADVANCE è semplice da installare e può essere effettuato in pochi secondi utilizzando il Canon Content Delivery System (CDS), una funzionalità disponibile grazie alla potente piattaforma proprietaria aperta “MEAP” (Multifunctional Embedded Application Platform) basata su linguaggio Java.

imageRUNNER ADVANCE Cloud Connect è disponibile per i nuovi clienti e come upgrade per tutti gli utenti già in possesso dei modelli della gamma imageRUNNER ADVANCE a partire da aprile 2011.

Canon imageRUNNER ADVANCE Cloud Connect in breve
o I dispositivi multifunzione della serie Canon imageRUNNER ADVANCE Cloud Connect consentono di effettuare operazioni di acquisizione e di stampa direttamente da Google Docs e Microsoft SharePoint Online;
o Le nuove funzionalità della piattaforma imageRUNNER ADVANCE  Cloud Connect velocizzano i processi documentali, supportano l’accessibilità remota ai documenti e la condivisione di dati;
o L’impiego della piattaforma imageRUNNER ADVANCE accelera il ritorno sull’investimento in tecnologie informatiche delle aziende, permettendo l'utilizzo di risorse hardware e software in remoto, come Microsoft SharePoint Online e Google Docs.

Scarica il comunicato in formato pdf [PDF, 189 KB]
spacer
            image