BUSINESS BYTES

La strategia "Small Data" può diventare la nuova chiave del successo aziendale

  • Pubblicato 1 anno fa
  • 3 min per lettura

Secondo un report di IDC, le dimensioni del mondo digitale stanno raddoppiando ogni due anni e aumenteranno di 10 volte tra il 2013 e il 2020: da 4,4 trilioni di gigabyte a 44 trilioni di gigabyte. 

Tanto per dare un'idea, la quantità di informazioni attualmente disponibile riempirebbe una pila di tablet iPad Air di altezza pari a due terzi della distanza dalla Luna. Entro il 2020, i dati cresceranno fino all'equivalente di 6,6 pile.

Pertanto, i "Big Data" continueranno a crescere rapidamente dato che l'internet of Things e la tecnologia indossabile raggiungeranno sempre più sensori per la raccolta dei dati in rete. Mentre si cerca di dare senso a questo enorme quantitativo di dati non strutturati, è importante sottolineare che l'approccio "Big" non è sempre il migliore.

Potrebbe sembrare una contraddizione, ma la chiave per comprendere le sfide aziendali è contenuta negli "Small Data", le informazioni derivanti dall'analisi dei Big Data e che sono utilizzate per esaminare la situazione aziendale. Concentrarsi sui particolari migliora le prestazioni, in quanto sono proprio queste informazioni a suggerire le attività da intraprendere in base alla situazione attuale. 

Per garantire il successo, i leader digitali devono aiutare i dipendenti a migliorare le proprie competenze in merito alle tendenze destinate ad aumentare la competitività aziendale e il servizio clienti. È necessario concentrarsi su quattro aspetti: domanda, analisi, presentazione e perfezionamento.

Prima di tutto, è importante riconoscere che non è possibile misurare ciò che non si comprende, pertanto è inutile preoccuparsi dei Big Data. I leader digitali devono trascorrere più tempo possibile con i propri colleghi per consentire al team IT di individuare i dettagli relativi agli obiettivi aziendali.

Questa consapevolezza deve quindi essere sottoposta ad analisi. Si pensi, ad esempio, al modo in cui le aziende raccolgono i dati e a come gli strumenti di analisi siano in grado di estrarre le informazioni chiave da sistemi rigidi e database. È necessario collaborare con gli attori chiave e creare un ambiente di analisi competitivo per allineare i progetti di business intelligence promossi dal team IT agli obiettivi a lungo termine dell'intera organizzazione.

Si potrà quindi creare una presentazione che fornisca ai dirigenti le informazioni essenziali, come ad esempio un grafico riassuntivo. La presentazione dovrà includere alcuni dettagli relativi a una decina di fattori (ad esempio le vendite globali, gli ordini e la soddisfazione dei clienti) in grado di fare la differenza nel modo di operare dell'azienda, sia attualmente che in futuro.

In sostanza, l'approccio Small Data elimina le pure congetture dai processi aziendali. Anziché appoggiarsi a campagne di ampio respiro, i responsabili del marketing devono collaborare con i professionisti IT per comprendere come estrarre dati dalle varie fonti aziendali disponibili. Concentrandosi sui dettagli e sulle tendenze meno evidenti, l'azienda sarà in grado di identificare i clienti più importanti e i prodotti che saranno più propensi ad acquistare.

L'approccio Small Data, inoltre, è in grado di migliorare i processi interni e facilitare l'integrazione, favorendo la collaborazione e la condivisione delle conoscenze tra i dipendenti. Facendo tesoro delle esperienze dei vari reparti, le aziende possono iniziare a risolvere le sfide più ampie, come la mancanza di competenze specifiche o problemi di vecchia data nell'ambito del servizio clienti.

Dopo che il team IT avrà completato l'approccio iniziale agli Small Data, sarà importante aprire un canale di feedback per favorire la collaborazione tra i colleghi e per scoprire il modo in cui gli obiettivi si evolvono nel corso del tempo, così da adottare l'approccio migliore.

La quantità di dati a disposizione delle aziende sta crescendo a una velocità tale che qualsiasi progetto rimarrà sempre allo stadio di "lavori in corso". Tuttavia, adottando una strategia Small Data, i leader digitali possono aiutare le aziende a mantenere una posizione di leadership rispetto alla concorrenza.