BUSINESS BYTES

5 storie che ogni CMO dovrebbe conoscere

  • Pubblicato Oggi
  • 4 min per lettura

Dagli investimenti in intelligenza artificiale al mobile advertising, 5 casi di successo che ogni CMO dovrebbe conoscere.

Come sfruttare al meglio i dati dei clienti

Spotify ha dimostrato che ciò che permette di offrire un buon servizio è l'esatta conoscenza dei desideri dei clienti. Grazie alla collaborazione con la più grande azienda di servizi di comunicazione del mondo, WPP Data Alliance, la compagnia di musica in streaming avrà accesso alle preferenze musicali di oltre 100 Milioni di utenti, così da comprendere meglio cosa piace e cosa no. Le informazioni sono fondamentali per fornire servizi su misura ad una clientela sempre più esigente. Un'offerta standard non basta più. La personalizzazione è ormai un must.


Il potere del mobile advertising

Gli smartphone hanno cambiato per sempre il modo in cui utilizziamo i contenuti accrescendo, di conseguenza, il potenziale pubblicitario delle aziende che adesso possono raggiungere il proprio target ovunque esso si trovi. Il mobile marketing è una piattaforma di brand communication sempre più importante, e aziende globali come Facebook ne raccolgono i frutti. Superando le previsioni degli analisti, il gigante dei social media ha visto i propri utili netti crescere dai $896 milioni del 2015 ai $2.4 miliardi nell'ultimo trimestre, grazie al mobile advertising che rappresenta l'84% del totale degli introiti pubblicitari.


La personalizzazione è la chiave del successo

Che si tratti di stampe per interni personalizzate o di stampa 3D di accessori, i clienti si aspettano un tocco personale. Per esempio le stiliste Charlotte Stockdale e Katie Lyall hanno fondato il proprio marchio di accessori tech and lifestyle di lusso, specializzandosi nella personalizzazione di cover per cellulari, che vengono poi spedite in tutto il mondo. Le aziende che cercano di lasciare il segno non devono andare lontano creando completamente un nuovo business ma dovranno fare in modo che ogni aspetto delle loro attività, dalla comunicazione alla distribuzione, sia volto a creare un contatto diretto e personale con i propri clienti.


Il potere della suggestione

L'app di trasporto automobilistico privato Uber ha recentemente annunciato le sue nuove funzioni: ristoranti consigliati tramite le preferenze registrate e la geolocalizzazione. La guida culinaria, che si basa su dati di viaggio come il numero di pause, l'ora del giorno e la location, suggerirà ai clienti quali sono i luoghi più visitati. Sempre più aziende utilizzano i dati in questo modo, diversificando l'offerta grazie alle informazioni raccolte sui clienti giorno per giorno.


La grande scommessa sui bots

La nota Agenzia di Comunicazione Ogilvy ha investito sulle chatbot, creando la nuova "Bot by Ogilvy", in grado di aiutare le aziende a fornire servizi personalizzati ai propri clienti. Grazie a grandi nomi come IBM e Facebook, le chatbot hanno assunto ancora più rilevanza. Infatti, possono essere usate per automatizzare compiti noiosi e aiutare gli impiegati a focalizzarsi su attività più importanti. Per le aziende alla ricerca di nuovi canali di comunicazione come Facebook Messenger e WhatsApp, i bot rappresentano un'opportunità interessante e innovativa. Un trend da tenere d'occhio…