BUSINESS BYTES

Mobile first - un nuovo approccio verso i clienti

  • Pubblicato 1 anno fa
  • 3 min per lettura

I dispositivi mobile sono il mezzo con cui la maggior parte dei clienti interagisce con il brand online. Alcune statistiche evidenziano che il numero di smartphone in tutto il mondo è cinque volte superiore al numero di PC, e negli USA il 55% dell'utilizzo di Internet avviene su dispositivi mobile (il restante 45% su PC). Secondo Searchfest (2015) il 70% delle ricerche eseguite su dispositivi mobile portano a intraprendere un'azione sul sito Web entro un'ora. 

Luke Wroblewski, nel suo libro "Mobile First", spiega perché è importante dare la priorità agli utenti mobile, non solo per sfruttare immediatamente la crescita di questo settore, ma anche per essere più preparati all'espansione su larga scala prevista in futuro.

Tre validi motivi per adottare la strategia "mobile first":

1.    Consente di sfruttare la crescita attuale e di prepararsi a quella futura

Nel suo libro, Wroblewski propone un confronto molto interessante: ogni giorno nel mondo vengono attivati oltre 1,45 milioni di smartphone, mentre nascono soltanto 317.124 bambini. Quindi, la crescita degli smartphone supera di gran lunga quella demografica. Cita l'esempio di Yelp, un servizio di recensioni molto popolare. Attualmente, solo il 7% degli utenti totali utilizzano la versione mobile.  Tuttavia, è interessante notare che questo 7% è responsabile del 35% delle ricerche totali eseguite su questa piattaforma. Anche se non si è convinti del possibile valore immediato per l'azienda, l'adozione della strategia "mobile first" è il modo migliore per prepararsi al futuro.

2.    Permette di concentrarsi sugli aspetti essenziali

Wroblewski ha identificato dei punti di debolezza dei dispositivi mobile, tra la cui le dimensioni dello schermo e le prestazioni, che tuttavia possono rivelarsi utili per migliorare l'esperienza mobile dell'utente. Per via delle dimensioni ridotte degli smartphone, gli sviluppatori devono eliminare tutti gli elementi non essenziali. Troppo spesso le aziende vogliono sfruttare tutto lo spazio disponibile e finiscono per creare siti troppo ricchi di informazioni, che rendono difficile la navigazione e l'utilizzo.

Wroblewski sottolinea come sia fondamentale comprendere a fondo i propri clienti e la propria attività per garantire l'efficienza del business. Quando si sviluppano app e siti per dispositivi mobile, è necessario avere più che mai chiara la vision aziendale.

3.    Offre nuove funzionalità

Un dispositivo mobile è in grado di individuare in modo accurato la posizione esatta dell'utente e può essere usato per offrire informazioni appropriate riguardo all'ubicazione specifica.

La filosofia "mobile first" consente alle aziende di rispondere costantemente alle esigenze del cliente.