Case Study

Aumento della capacità produttiva

Studio Bell ha quadruplicato la sua efficienza di stampa

Studio Bell


Siamo stati i primi a investire su Colorado in Polonia. La decisione è stata dettata dal fatto che questo dispositivo ci permette di eliminare tutti gli svantaggi della tecnologia al lattice esistente.

Bartosz Świderski, proprietario di Studio Bell

Primi passi e sfide

Lo Studio Bell è stato fondato come studio grafico a Varsavia nel 1998. Fondato da Bartosz Świderski, lo studio si occupava inizialmente di stampa di materiali di piccolo e medio formato. Dopo circa dodici mesi, nel 1999, lo Studio Bell ha scelto di investire in nuove macchine per la produzione di materiali grafici di grande formato, che hanno consentito la realizzazione di ordini di grande formato per privati e aziende.

I prodotti di punta dello Studio Bell sono stati materiale pubblicitario, elementi decorativi per uffici e segnaletica fieristica.
La tecnologia di stampa dominante era quella a solvente, che nel corso degli anni ha mostrato notevoli limiti di produzione. Allo stesso tempo, Studio Bell ha ricevuto sempre più ordini per la stampa di carte da parati fotografiche, che nel tempo hanno avuto un ruolo sempre più importante tra i servizi dell'azienda. Di fronte ai limiti tecnologici del lattice e alla crescente consapevolezza ecologica dei clienti, Świderski ha iniziato a cercare una nuova tecnologia per la produzione di carte da parati fotografiche professionali.

"Abbiamo riscontrato problemi con la colorazione e le sbavature delle varie sezioni, e anche per quanto riguarda la geometria delle stampe. In pratica, durante l'installazione della carta da parati fotografica succedeva sempre qualcosa di inatteso che ci costringeva a ripetere il lavoro". A maggio 2017, Studio Bell ha deciso di investire nell'acquisto del plotter Océ Colorado 1640 di ultima generazione, con innovativa tecnologia UVgel. Le aspettative erano chiare: maggiore velocità di stampa, migliore ripetibilità dei colori e rispetto per l'ambiente.

Un nuovo capitolo

"Siamo stati i primi a investire su Colorado in Polonia. La decisione è stata dettata dal fatto che questo dispositivo ci permette di eliminare tutti gli svantaggi della tecnologia a lattice esistente", ammette Bartosz Świderski.

Océ Colorado 1640 è innovativa per il modo in cui l'inchiostro viene applicato. Si tratta di un gel, non di un liquido. Viene liquefatto solo nella testina di stampa per il tempo necessario alla formazione delle gocce, in modo che possa essere polimerizzato sul supporto di stampa. La polimerizzazione viene effettuata utilizzando una lampada UV LED a bassa temperatura, in modo che la temperatura del supporto non superi i 30 gradi. Questo rappresenta un grosso problema con il lattice, perché in quel caso le temperature superano gli 80 gradi.

"Trattandosi di una tecnologia piezoelettrica, la testina di Colorado si contraddistingue per l’elevata ripetibilità della formazione e la precisione del posizionamento delle gocce. Inoltre, il posizionamento è così preciso che il diametro delle gocce è di appena un centesimo di millimetro, anche quando si stampa ad alte velocità", conclude. Świderski

Il proprietario di Studio Bell apprezza anche l'innovativo sistema di alimentazione dell'inchiostro. "Ad ogni utilizzo viene impiegato tutto l'inchiostro della cartuccia. Non ci sono residui di inchiostro, che rappresentano un grosso problema nelle macchine a lattice, dotate di serbatoi piccoli. Quando si stampano diverse decine di metri quadrati in una volta sola è necessario rimuovere la cartuccia con ancora dell'inchiostro al suo interno. Inoltre, l'esaurimento dell'inchiostro durante la stampa diventava visibile sul lavoro finito", ricorda Świderski.

Prestazioni rivoluzionarie

"Océ Colorado 1640 è una macchina molto efficiente: la velocità di circa 40 m2/ora è più di 4 volte superiore alla produttività che siamo stati in grado di offrire ai nostri clienti fino ad oggi. Questo significa che invece di stampare per mezz'ora, è possibile stampare in pochi minuti", ammette Świderski, che sottolinea anche il rispetto per l'ambiente della tecnologia UVgel.
"Le precedenti carte da parati fotografiche venivano stampate con una tecnologia a solvente non ecologica, che contiene componenti dannosi. Canon ha eliminato questi componenti sia dal materiale che dall’inchiostro".

Alla domanda sui tre principali vantaggi commerciali dell'investimento in Océ Colorado 1640, Świderski non esita a sottolineare la ripetibilità, la qualità di stampa e la velocità del dispositivo. "Grazie ad essi, siamo in grado di offrire ai nostri clienti un prodotto che sappiamo sarà in grado di rispondere alle loro aspettative. Questo è molto importante per noi - vogliamo essere sicuri al 100% della qualità dei prodotti che offriamo", conclude Świderski.



Océ Colorado 1640 è una macchina molto efficiente - la velocità di circa 40 m2/ora è più di 4 volte superiore alla produttività che siamo stati in grado di offrire ai nostri clienti fino ad oggi. Questo significa che invece di stampare per mezz'ora, è possibile stampare in pochi minuti.

Bartosz Świderski, proprietario di Studio Bell

Scopri ulteriori informazioni