Benedetto Macca

Benedetto MaccaE’ nato e vive a Brescia, lavora a Verona. Ha cominciato a fotografare verso il 1980, insoddisfatto dei limiti del colore, è passato definitivamente al bianco e nero che non ha più abbandonato, sviluppando e stampando di persona e fabbricando in proprio i chimici necessari secondo formule adattate alle immagini desiderate. Per una serie di accadimenti personali, agli inizi del 2000, abbandonato il chimico e acquistato uno scanner, ha iniziato l’avventura digitale, prima scandendo i negativi, ormai soprattutto a colore, convertiti in bianco e nero in postproduzione con un noto programma di fotoritocco. In seguito, acquistata una reflex digitale, è entrato a vele spiegate nel nuovo sistema. Nell’utilizzo del software cerca di applicare rigorosamente le tecniche di Camera Oscura, zone, contrasto selettivo, controllo dell’esposizione, doppia esposizione e quant’altro delle vecchie procedure possa essere trasferito nel digitale. Particolare soddisfazione ha trovato nell’uso di grandi plotter Canon (tipo IPF6100) con inchiostri originali.

Le stampe di tutte le mostre esposte in questo sito sono state realizzate dall’Autore su carta Hahnemuele. Ha esposto in diverse mostre sia personali che collettive e per due anni ha tenuto il corso di stampa di base in BW presso il Museo Ken Damy di Brescia.

spacer
					image