no consumer

Marco Guidetti

Soprannominato "Speed King", Marco Guidetti, classe 1962, bolognese, è figlio d'arte: suo padre Vinicio Guidetti era un apprezzato fotografo, dal quale ha imparato l'uso della luce e la composizione. Gli inizi sono anni di fotografia, di studio e banco ottico, di fotocamere conservate con cura, di modelli ispiratori diversi, di tanti sport. Questo per dire che Marco Guidetti è un fotografo, prima ancora che interprete del mondo delle due ruote. La sua passione l'ha portato a migliorarsi sempre, dimostrando come la fotografia rappresenti un punto di ripartenza e mai uno d'arrivo.
Ma il Marco quattordicenne nella vita aveva due grandi passioni: la fotografia e le motociclette. Anzi, racconta spesso come abbia iniziato a fotografare il motociclismo per convincere sua madre a comprargli il motorino (i piloti cadevano e non si facevano male). Negli anni è riuscito a combinare i suoi amori e si è affermato come uno dei migliori fotografi di sport motoristici al mondo. Oggi è il fotografo ufficiale della MotoGP. Nel capoluogo emiliano gestisce la sua agenzia fotografica, la Gemini.
Il meglio però deve ancora venire, perché dall'archivio di Marco possono prendere vita i racconti di un'era, di una generazione di sportivi. Questo non dipende tanto dalla longevità della sua carriera, quanto dal valore dei singoli scatti. Ognuno di loro porta una firma indelebile che può fungere da elemento legante per il racconto, appunto.
Marco ha ancora voglia di viaggiare per i continenti, ovunque vi sia un circuito: questo a dispetto dell'affetto che lo lega saldamente alla propria famiglia e alla sua città; ma il desiderio è condiviso dagli interpreti del mondo sportivo a lui caro, perché Marco è parte integrante dell'ambiente, di quel circo che si muove di città in città. Del resto ha capito un mondo e potrà raccontarlo a lungo.

spacer
					image