Guida alla città - Parigi

Parigi

Guida alle "prospettive uniche" della città

Nell'ambito della campagna "Come and See", presentiamo questa serie di guide realizzate appositamente per stimolarvi a guardare il mondo con occhi diversi.

Slide-3.jpg

Le città sono ricche di storie affascinanti, scenari mozzafiato e gemme nascoste. Per scoprirli, basta solo sapere dove guardare. Per spronarvi a scavare nel profondo, abbiamo collaborato con alcuni fotografi per creare queste guide esclusive. Scoprendo luoghi nascosti da angolazioni inusuali, sarete in grado di catturare Madrid, Milano, Parigi, Berlino, Londra e Amsterdam sotto una luce completamente nuova.

Saúl – la tua guida a Parigi

Saúl Aguilar è un fotografo professionista e blogger che adora viaggiare e documentare le proprie avventure in tutto il mondo sul suo blog e su Instagram. Ama immortalare la bellezza dei paesaggi urbani e dedica molto tempo a scoprire punti di vista unici, che solitamente gli altri non notano.

Slide-2.jpg

Parigi attraverso lo sguardo di Saúl

Tra i talenti fotografici unici di Saúl vi sono tecniche di esposizione e creazione di scie luminose che sfrutta per realizzare immagini diurne e notturne mozzafiato. Ci farà conoscere cinque location esclusive e ci dirà cosa lo ispira di più della cosmopolita capitale francese. Ti daremo inoltre alcuni consigli pratici per consentirvi di realizzare scatti migliori e una mappa per spostarvi con facilità da un luogo all'altro.

Prima fermata: Robinia pseudoacacia (l'albero più vecchio di Parigi), Square René-Viviani, Quai de Montebello, 75005 Parigi

Fino al 17° secolo, l'attuale territorio della metropoli di Parigi era coperto di foreste. Anche se la maggior parte del territorio è oggi bonificata, il più vecchio albero di Parigi, la Robinia pseudoacacia, fa ancora bella mostra di sé nei pressi della cattedrale di Notre Dame. Venne piantata nei primi anni del 1600 da Jean Robin, il re giardiniere, che diede il proprio nome alla specie.

Slide-4---1.jpg

Saúl spiega: "L'albero più vecchio della capitale è un punto di partenza perfetto per una passeggiata lungo la Senna, ed offre alcune opportunità fotografiche imperdibili. Mi piace prendere la mia fotocamera la domenica mattina e riprendere Parigi in quei momenti preziosi, prima che la città si svegli."

L'albero più vecchio di Parigi è perfetto per esercitarsi a ritrarre le piante. Ti suggeriamo di utilizzare l'impostazione macro della tua fotocamera per realizzare primi piani vivaci delle foglie e della bellezza naturale del soggetto. Puoi anche provare diversi punti di vista, inginocchiandoti o sdraiandoti a terra, per catturare i motivi unici che caratterizzano foglie e rami.

Slide-4---3.jpg

Passage du Grand-Cerf 145, rue Saint-Denis - 8, rue Dussoubs, 75002 Parigi

Durante il 18° secolo, i parigini si incontravano, facevano acquisti e socializzavano sotto i portici Art Nouveau nascosti tra una miriade di passaggi. Molti di questi passaggi sono oggi inutilizzabili ma, sapendo dove guardare, è possibile trovare delle gemme nascoste tra le moderne strade di Parigi. Il Passage du Grand-Cerf, che collega Rue Saint-Denis e Rue Dussoubs, è stato restaurato qualche anno fa. Lontano dai classici percorsi turistici, ospita negozi nascosti sotto un incredibile soffitto in vetro incastonato da un intricato lavoro in ferro battuto.

Slide-5---2.jpg

Saúl spiega: "Il Passage du Grand-Cerf è un paradiso terrestre per i fotografi amanti dell'architettura Art Nouveau. La luce che penetra dalla vetrata illumina la strada sottostante creando un'atmosfera splendidamente naturale."

Una fotocamera dotata di schermo ad angolazione variabile può essere utile per riprendere soggetti più alti di te, come il tetto dei portici. Estrai lo schermo e sperimenta tenendo la fotocamera a diversi punti di vantaggio. Tenere la fotocamera vicino al corpo e a terra, ad esempio, è un ottimo modo per eseguire uno scatto verticale, che può offrire un punto di vista estremamente interessante.

Slide-5---1.jpg

Montmartre, 75018 Parigi

Montmartre si trova in cima a una collina di 130 metri e ospita un'area nota in tutto il mondo come un'enclave di artisti. Dominata dalla celebre Basilica del Sacro Cuore, offre innumerevoli scene da fotografare. Pur essendo una delle destinazioni più amate dai turisti, offre comunque la possibilità di trovare prospettive nuove e insolite ai fotografi che si impegnano in un'esplorazione più approfondita.

Slide-7---2.jpg

Nelle parole di Saúl: "Montmartre offre una magnifica visuale su Parigi, che tutti dovrebbero vedere. Anche se Place du Tertre e la Basilica sono una mecca per i turisti, ci sono anche zone meno frequentate. Dopo aver immortalato la cupola mozzafiato della Basilica, mi piace passeggiare fino alla zona dei vigneti, meno affollata, e dedicare qualche istante ad assorbire l'atmosfera prima di fotografare i dintorni."

Per riprendere la Basilica di Montmartre in tutta la sua gloria, sfruttate la cosiddetta "ora d'oro", appena prima dell'alba o del tramonto. In questi momenti, la luce è magica e la grandiosità dell'edificio può essere utilizzata come maestosa silhouette. Per questo, vi consigliamo di posizionarvi in modo tale che il sole sia dietro l'edificio. Suggeriamo di spegnere il flash e giocare con le impostazioni di esposizione per catturare l'incredibile profondità dei colori nel cielo.

La Pagode Paris 48 rue de Courcelles, 75008 Parigi

La Pagode Paris venne inaugurata nel 19° secolo come hotel privato. Nel 1925, il collezionista e commerciante d'arte cinese Chiang Tsai Loo la acquistò e decise di restituire all'edificio le sue origini cinesi. Oggi, la pagoda offre la possibilità di imbarcarsi in un viaggio nel tempo tra i continenti con esposizioni d'arte e aste che portano a Occidente le promesse d'Oriente.

Slide-8---3.jpg

Saúl spiega: "Questo edificio è in totale contrasto con l'ambiente circostante e i colori, le forme e le texture che lo caratterizzano lo rendono unico nella zona. Qui è possibile realizzare scatti capaci davvero di sorprendere lo spettatore."

Si tratta di un luogo ideale per sperimentare con la profondità di campo per mettere in risalto uno dei tanti dettagli che adornano la facciata e il tetto di questo incredibile edificio.

Slide-8---2.jpg

La Petite, Ceinture, Place Balard, 75015 Parigi

Spazio verde poco conosciuto e lungo oltre 30 chilometri, la Petite Ceinture è attraversata da una ferrovia abbandonata. Costruita oltre 150 anni fa nel centro della capitale francese, questa linea ferroviaria è stata uno dei primi sistemi di trasporto urbano al mondo. Il suo utilizzo iniziò gradualmente a declinare negli anni '30, con l'arrivo del sistema metropolitano, lasciandosi alle spalle un labirinto di tunnel e ponti inutilizzati. La natura si è ripresa i binari e la zona è oggi un rifugio per animali selvatici e piante. È il luogo ideale per esplorare e fotografare.

Slide-9---3.jpg

Saúl non nasconde il suo entusiasmo: "La Petite Ceinture è il paradiso degli escursionisti urbani. In molti non sanno dell'esistenza di un sentiero naturalistico situato lungo i binari che attraversano il 16° arrondissement. All'alba, qui puoi catturare un'atmosfera surreale e realizzare immagini splendide e inquietanti al tempo stesso."

Prova a sperimentare e utilizza i binari come linee convergenti verso l'orizzonte nella foto. Invece di posizionare i binari al centro dell'immagine, lasciali correre in senso diagonale nello scatto, dall'angolo più basso a quello più alto.

Slide-9---2.jpg

Sulla mappa riportata di seguito, è possibile ritrovare tutti i luoghi scelti da Saúl e illustrati in questo articolo. Mentre passi dall'uno all'altro, ricorda di tenere gli occhi aperti e di guardarti intorno: come tutte le città, Parigi offre tantissime occasioni per scattare foto eccezionali.

Scarica la guida di Parigi di Saúl