Sports photographer Dave Rogers stands next to rugby player Martin Johnson on the pitch.

FOTOGRAFIA SPORTIVA

Realizza scatti vincenti durante gli eventi sportivi grazie ai suggerimenti di un esperto di fotografia

Nei suoi 40 anni di carriera, sportivo Dave Rogers (Getty) ha realizzato alcuni degli scatti più rappresentativi della storia del rugby. Ha lavorato a bordo campo in occasione di ogni Coppa del Mondo di rugby dal 1987 in poi e quest'anno in Giappone sarà al seguito dell'Inghilterra. Ecco 10 suggerimenti e tecniche di Dave per realizzare fantastici scatti durante gli eventi sportivi.

L'interesse di Dave verso la fotografia si è sviluppato fin ddall'adolescenza, nei primi anni '70, quando ha visto giocare la squadra di calcio inglese dei Wolverhampton Wanderers. Ricorda di essere rimasto colpito non solo dal gioco, ma anche da ciò che accadeva "dietro le quinte", in particolare dai fotografi a bordo campo.

Da quando ha iniziato a lavorare per un giornale locale, grazie a un mix di abilità, determinazione e un po' di fortuna, come lui stesso ammette, Dave è arrivato a guadagnarsi un posto nella hall of fame della fotografia sportiva. Ha catturato il neozelandese Jonah Lomu mentre affronta l'inglese Mike Catt in uno scontro durante la Coppa del Mondo di rugby del 1995; Nelson Mandela sempre nel 1995 mentre consegna il trofeo al capitano degli Springboks Francois Pienaar, unendo simbolicamente il Sudafrica dopo il lungo apartheid; il drammatico drop goal di Jonny Wilkinson nei tempi supplementari che ha permesso all'Inghilterra di vincere la Coppa del Mondo del 2003 e molti altri momenti indimenticabili.

Sports photographer Dave Rogers holding a Canon camera.

La foto più memorabile di Dave è quella che risale alla Coppa del Mondo di rugby del 2003. Nell'immagine, l'allora capitano inglese Martin Johnson troneggia sopra il fotografo, tenendo il trofeo in alto pochi istanti dopo la vittoria del torneo da parte della sua squadra. Si può quasi sentire il ruggito di gioia mentre i suoi compagni di squadra dietro di lui e i tifosi nello stadio festeggiano la vittoria. Nelle enormi mani del giocatore il trofeo sembra quasi un giocattolo e luccica alla luce dei riflettori che illuminano la scena.

Quando abbiamo raggiunto Dave, stava iniziando la preparazione per la Coppa del Mondo di rugby del 2019 che si terrà in Giappone, dove sarà al seguito dell'Inghilterra. Per prepararsi, stava organizzando il suo itinerario e il suo kit fotografico, chiedendo inoltre le licenze per poter utilizzare negli stadi i dispositivi di attivazione a distanza della fotocamera. Oltre a tre corpi macchina professionali, obiettivi, treppiedi e monopiedi, ci ha rivelato che porterà diverse attrezzature per affrontare la stagione delle piogge.

Inoltre, stava già pensando agli scatti da realizzare. Tra le migliaia di foto che prevede di scattare nel corso del torneo, ha un desiderio in particolare: "Sogno uno scatto con l'Inghilterra che solleva di nuovo il trofeo Webb Ellis, la Coppa del Mondo!"

In questo articolo svela alcuni suggerimenti per migliorare la fotografia durante gli eventi sportivi, qualunque sia lo sport.

1. Conosci il tuo sport, dentro e fuori dal campo

"La sfida più grande è conoscere lo sport", afferma Dave. "Impara le regole del gioco, così sai cosa stanno cercando di fare i giocatori". Senza essere in grado di anticipare la prossima mossa di un giocatore, potresti avere difficoltà a tenere il passo.

Ogni sport è diverso. Rispetto al rugby, "il calcio è un gioco più veloce e quindi più difficile da fotografare", afferma. Ma d'altra parte, mentre il rugby ha più giocatori e quindi uomini che possono bloccare la linea di vista e rendere impossibile un buono scatto, nel calcio "ci sono meno giocatori sul campo, con una visuale più chiara".

2. Acquista il miglior kit che puoi permetterti

Quando Dave ha iniziato a lavorare, era riuscito a ottenere un posto nel corso di formazione per giornalisti del British National Council, nonostante non possedesse una macchina fotografica. Aveva dovuto comprare quello che poteva permettersi all'epoca: una vecchia macchina fotografica a pellicola da 35 mm. A chi sta iniziando ora, consiglia di tenere in considerazione "facilità d'uso, affidabilità e rapporto qualità-prezzo" come fattori chiave. "Compra il meglio che puoi permetterti", dice, e stai attento al falso risparmio.

Se un kit reflex completo è fuori portata, punta su una fotocamera compatta o bridge con caratteristiche adatte alle esigenze della fotografia sportiva. Canon PowerShot SX70 HS, il top della gamma di fotocamere bridge Canon, ha uno zoom ottico 65x, può scattare a 10 fotogrammi al secondo e dispone di una messa a fuoco automatica (AF) rapida e precisa con un'opzione AF continua per catturare meglio l'azione.

Per sfruttare al meglio l'ampia scelta di obiettivi Canon, tuttavia, investire in una fotocamera reflex digitale come Canon EOS 80D è la scelta ideale per la fotografia sportiva.

3. Scegli un obiettivo robusto

"L'obiettivo standard per la fotografia sportiva è Canon EF 400mm f/2.8L IS II USM [e la versione ancora più leggera e più recente di questo obiettivo, Canon EF 400mm f/2.8L IS III USM], davvero straordinaria, ma uso molto anche Canon EF 70-200mm f/2.8L IS II USM. Sono affidabili e resistono ai colpi. Quando sei a un evento sportivo, devi mettere giù le fotocamere a tutta velocità e correre da una parte all'altra: devono essere piuttosto robuste per resistere a questi movimenti.

"Se sei all'inizio, il 70-200mm è il più utile. Poche persone usano un obiettivo 400mm prima di diventare specialisti".

Per ottenere risultati simili con un budget più limitato, è possibile prendere in considerazione Canon EF 70-300mm f/4-5.6 IS II USM o Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM. Entrambi incorporano la rinomata tecnologia Image Stabilizer (Stabilizzatore d'immagine, IS) di Canon, che aiuta ad affrontare il problema delle immagini sfocate a causa delle vibrazioni della fotocamera. Se le tue mani tremano, allora anche un elemento all'interno dell'obiettivo trema per contrastare questa situazione. Ciò significa che, anche quando scatti a mano libera piuttosto che su un treppiede, le foto sono nitide.

4. Concentrati sull'azione, non sullo sfondo

"Seleziona una velocità otturatore elevata e un'ampia apertura [numero f più piccolo], perché gli sfondi possono essere molto disordinati e distrarre con i cartelloni pubblicitari e simili. Ricorda, più ampia è l'apertura, meno lo sfondo sarà a fuoco. È sufficiente sfumare gli sfondi disordinati e cercare di utilizzare l'obiettivo alla sua massima lunghezza focale. Scegli un'impostazione ISO molto bassa, in modo che dovrai usare una velocità otturatore elevata con un'apertura limitata".

Un trucco che Dave raccomanda per rimuovere del tutto lo sfondo è "salire un po' più in alto in tribuna, quindi mirare verso il campo. Se riesci a scattare dall'alto guardando verso il basso, avrai uno sfondo verde pulito".

5. Posizionati al sole

Le condizioni migliori per scattare sono "nuvoloso e luminoso", secondo Dave, perché la luce è più uniforme su tutto il campo, così non dovrai continuare a regolare l'esposizione. Ma se stai scattando in una giornata di sole con un netto contrasto tra zone d'ombra e zone soleggiate, "scegli di sederti nel lato soleggiato e lavora nel lato ombreggiato", dice. In questo modo sarai controluce. "Se sei seduto all'ombra e lavori al sole, la situazione si complica. Molto spesso viene in foto solo la sagoma dei giocatori su uno sfondo luminoso. Quindi siediti sempre sul lato soleggiato. In questo modo otterrai anche colori più belli".

Queste condizioni di lavoro possono essere soddisfatte più facilmente in occasione di piccoli eventi sportivi locali, dove gli spettatori sono liberi di stare in piedi e camminare per tutta l'area: qui puoi guardarti intorno fino a trovare il posto perfetto. In occasione di eventi con biglietto e posto a sedere, scegli bene il luogo in cui sederti. Informati su come è posizionato il campo e a che ora del giorno si svolge l'evento per scegliere un posto che sarà al sole a quell'ora. Puoi anche scaricare un'app specifica per i fotografi che indica la posizione del sole.

6. Scegli la silhouette

A volte, però, vorrai ottenere un effetto silhouette. A tale scopo, abbassa l'ISO, aumenta la velocità otturatore e chiudi l'apertura (usa un numero f più alto). "Ti servirà uno sfondo chiaro", consiglia Dave. "Sfrutta la sottoesposizione. Una silhouette può essere efficace se non usi questo effetto troppo spesso. Se lo fai, diventa un cliché".

7. Libera la tua creatività con l'effetto mosso

Una volta che hai realizzato una buona selezione di scatti di base, è il momento di diventare creativo. Alcuni fotografi sportivi alle prime armi sono ossessionati dal congelare l'azione, ma Dave raccomanda di sfruttare l'effetto mosso per enfatizzare la velocità. A tale scopo, prova a impostare la velocità otturatore a 1/15 di secondo. Dave sottolinea, tuttavia, che "con troppa sfocatura non si riconosce più cosa stanno facendo gli sportivi. Devi fare in modo che la loro faccia sia il più possibile nitida".

In particolare negli sport con movimenti lineari e prevedibili, come le corse ippiche, l'atletica su pista o gli sport motoristici,la tecnica del panning (ovvero "seguire" un soggetto in movimento spostando la fotocamera) ti aiuterà a mantenere il soggetto relativamente nitido e sfumare tutto il resto, dandoti l'impressione di velocità.

8. Abbassati

Per aggiungere ulteriore drammaticità, Dave suggerisce di "abbassare l'angolo. Se ti abbassi quando un giocatore si tuffa verso di te, sembra che stia volando".

Questa è stata una strategia che Dave ha utilizzato per la memorabile foto dell'allora capitano inglese Martin Johnson mentre regge la Coppa del Mondo di rugby nel 2003. Posizionandosi più in basso di Martin, la prospettiva sottolineava l'altezza e la forza del giocatore, già di per sé molto massiccio di corporatura.

Articoli correlati
Two cross-country skiers makes their way up a mountain in low sunlight.

AZIONE

"Dai sempre il massimo per il tuo scatto"

Il fotografo di sport estremi Richard Walch racconta cosa lo spinge a realizzare i suoi scatti mozzafiato sulle piste da sci e snowboard.

Two young men dressed in black leap around on a rooftop between Turkish domes with stone lanterns on top.

AZIONE

Come fotografare il parkour: i migliori suggerimenti di Samo Vidic

Il Canon Ambassador spiega come riesce a catturare tutte le emozioni e la spettacolarità delle azioni degli sport urbani.

Dave Rogers' kitbag containing two Canon DSLR bodies and a number of lenses.

9. Kit per ogni evenienza

"Porto due macchine fotografiche, o spesso tre in questi giorni, non si sa mai. Se piove, le tengo il più possibile coperte. Molti usano valigette, ma io porto solo uno zaino. Porto un obiettivo Canon EF 400mm f/2.8L IS II USM, un obiettivo Canon EF 70-200mm f/2.8L IS II USM, due corpi macchina e due piccoli obiettivi zoom. Ho con me anche tre o quattro batterie di ricambio, specialmente se ci sono basse temperature, perché l'energia si consuma molto più rapidamente. Porto inoltre impermeabili e copriobiettivi, sono sempre utili. Se non li hai, copri il tuo kit in un sacchetto di plastica. In questo modo risparmierai soldi per le riparazioni".

Dave utilizza la fotocamera top di gamma Canon EOS-1D X Mark II, ma la più economica Canon EOS 80D ha un telaio in lega di magnesio ed è resistente alla polvere e all'umidità, il che la rende affidabile in qualsiasi condizione. Dispone inoltre di un sofisticato sistema di messa a fuoco automatica a 45 punti e di una velocità di scatto continuo di ben 7 fotogrammi al secondo con tracking dei soggetti, funzioni che la rendono ideale in particolare per la fotografia sportiva nei momenti più frenetici.

10. Sii paziente e continua a scattare

In media, Dave scatta circa 2.000 foto per ogni partita di rugby, con l'obiettivo di realizzare almeno qualche scatto soddisfacente, quindi non scoraggiarti se i tuoi primi scatti non sono così entusiasmanti come speravi. "La più grande scocciatura è quando le persone stanno in piedi di fronte a te, bloccando la visuale e impedendoti di ripetere uno scatto", rivela. Dave scarta molte di queste immagini ma continua a scattare, in attesa del momento giusto. "La maggior parte delle immagini vengono scartate, ma ora, con le fotocamere digitali, sai cosa ottieni e puoi vedere cosa hai realizzato semplicemente guardando lo schermo".

Quando vedrai lo scatto perfetto sullo schermo della fotocamera, saprai che la tua perseveranza è stata premiata. Con pazienza, immaginazione e il giusto kit in borsa (la reflex digitale Canon EOS 80D con obiettivo Canon EF 70-300mm f/4-5.6 IS II USM o Canon EF-S 55-250mm f/4-5.6 IS STM, o una fotocamera bridge Canon PowerShot SX70 HS sono le nostre migliori raccomandazioni) potrai scattare foto sportive da mostrare con orgoglio!

Autore: Matthew Bowen

Articoli correlati



Nella sezione "Lasciati ispirare" potrai trovare utili suggerimenti fotografici, guide all'acquisto e interessanti interviste: tutto quello di cui hai bisogno per trovare la miglior fotocamera o la miglior stampante e dare vita alla tua prossima idea creativa.

Guarda tutti gli articoli

Prodotti correlati