La scuola di domani si costruisce oggi

scuola-futuro



La sfida ad alto tasso di tecnologia della scuola italiana è iniziata nel 2015 con due elementi: la cosiddetta legge della Buona Scuola e le linee guida tracciate dal Piano Nazionale per la Scuola Digitale (PNSD). Oggi più che mai l’attuazione reale di quel decreto è diventata necessaria, improrogabile, determinante per non allungare i tempi di una digitalizzazione che deve portare il nostro Paese al passo con i sistemi di istruzione più evoluti a livello internazionale.

Non è un obbligo astratto: a chiederlo, sono gli studenti, e gli insegnanti. La responsabilità ricade sulle spalle di tutti gli attori coinvolti a qualsiasi titolo in questo processo, compresi coloro che inventano, realizzano e promuovono soluzioni innovative destinate alle scuole italiane. Canon è orgogliosamente in prima linea in questa sfida

La tecnologia sta entrando in maniera decisa nella vita delle classi; inevitabile, in un mondo in cui i bambini e i ragazzi, veri nativi digitali, si confrontano ogni giorno con i progressi dell’innovazione. I primi a doversi adeguare – non senza una fatica che va loro riconosciuta – sono gli insegnanti che devono trovare la giusta alchimia tra tutti le possibilità disponibili.

Si tratta di un cambiamento epocale, non soltanto dettato e testimoniato dalla presenza di dispositivi nelle aule (tablet, smartphone, lavagne intelligenti): a definire il cambiamento è lo stacco netto dovuto a un approccio differente nelle lezioni, che non possono essere più proposte e vissute come un tempo.


La scuola deve uscire dal luogo fisico in cui per secoli è rimasta chiusa, sfruttando le opportunità degli spazi virtuali che la digitalizzazione porta inevitabilmente con sé.

Scuola digitale non significa però solo didattica intesa come rapporto tra studente e insegnanti. Non ci sono modernità ed efficienza se la digitalizzazione non tocca anche l’aspetto amministrativo .

Sotto questo profilo, Canon supporta attivamente i rivenditori con la fornitura di strumenti preziosi per far funzionare applicazioni come il registro elettronico o la segreteria digitale, e in generale per la gestione documentale degli istituti.

Strumenti che in alcuni casi favoriscono l’automazione, facendo rispettare in automatico obblighi amministrativi che, se non evasi puntualmente, comporterebbero sanzioni anche penali.




    La strada intrapresa da Canon mira quindi non solo a incrementare le competenze digitali degli studenti, ma anche a far funzionare la vita scolastica in modo veloce ed efficiente, e tenere la scuola al passo segnato dalle normative di settore.
    Il segreto per imporsi in questo mercato è riuscire prima e meglio degli altri a cogliere le trasformazioni e le nuove esigenze del sistema scolastico.

Normativa di riferimento del PNSD

1. Legge 107 del 13 luglio 2015, articolo 1, commi 56-57-58-59
2. DM 851 del 27 ottobre 2015, «Piano Nazionale per la scuola Digitale»

Nel dettaglio: comma 58
Il Piano nazionale per la scuola digitale persegue i seguenti obiettivi:

a) realizzazione di attività volte allo sviluppo delle competenze digitali degli studenti, anche attraverso la collaborazione con università, associazioni, organismi del terzo settore e imprese, nel rispetto dell’obiettivo di cui al comma 7, lettera h);

b) potenziamento degli strumenti didattici e laboratoriali necessari a migliorare la formazione e i processi di innovazione delle istituzioni scolastiche;

c) adozione di strumenti organizzativi e tecnologici per favorire la governance, la trasparenza e la condivisione di dati, nonché lo scambio di informazioni tra dirigenti, docenti e studenti e tra istituzioni scolastiche ed educative e articolazioni amministrative del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca;



I prodotti per la scuola che verrà

Cogliere il tempo giusto, riuscire a capire in anticipo la strada da intraprendere: Canon è da sempre sulla frontiera tecnologica che esplora e incontra le nuove esigenze delle persone, delle aziende, degli enti pubblici.

Sul fronte scolastico, sono numerosi i prodotti su cui le scuole possono fare affidamento per stare al passo con i tempi e adeguarsi a quanto richiesto dalle normative di cui abbiamo parlato. Parliamo infatti di:
 
  • PIXMA e MAXIFY
  • imageRUNNER
  • imageFORMULA
  • imagePROGRAF
 
È con la loro tecnologia che Canon – con la sua rete di dealer – aiuta la scuola a stare al passo con i tempi.