Eddie Keogh - EOS-1D X Mark II

eddie_keogh.jpg

Incontra gli eroi dell'azione

Frits Van Eldik

Guarda il video

"Questa fotocamera è perfetta per il mio modo di lavorare..."

Il fotografo specializzato in sport motoristici Frits van Eldik è tra i migliori al mondo a immortalare soggetti in rapido movimento. Con uno stile molto personale, perfezionato in anni di esperienza, ha bisogno di una fotocamera che sia veloce quanto lui. Quali sono le sue impressioni su EOS-1D X Mark II? Ci ha rivelato cosa pensa della velocità di messa a fuoco della fotocamera e della capacità di catturare ogni singolo momento...

"In una parola, è strepitosa!" esclama Frits. Questo esperto di fotografia in velocità non si lascia impressionare facilmente, ma oggi il suo sorriso vale più di mille parole. È appena tornato dall'Ascari Race Resort, un circuito privato nei pressi di Malaga, in Spagna, dove ha potuto mettere alla prova la nuova EOS-1D X Mark II su alcune auto decisamente veloci.

"Velocità è la parola chiave per questa fotocamera, in termini di frame rate e messa a fuoco automatica. È fantastica," spiega. "E anche la qualità dell'immagine è incredibile. Persino negli scatti controluce nelle giornate di sole la quantità di dettagli nelle ombre è straordinaria. La qualità del file è spettacolare, e il sensore da 20,2 megapixel con High Dynamic Range è semplicemente sbalorditivo."

Il lavoro di Frits ruota intorno alla velocità, e la capacità della fotocamera EOS-1D X Mark II di realizzare foto nitidissime più velocemente di una Ferrari è ciò che lo ha maggiormente colpito. Basta pensare ai 14 fotogrammi perfettamente esposti ed estremamente nitidi che è possibile acquisire in modalità raffica per capire l'assoluto entusiasmo del fotografo olandese nei confronti del nuovo gioiellino di Canon.

"Mentre testavo la fotocamera, ho potuto toccare con mano la perfetta nitidezza delle immagini ottenute in modalità raffica," ammette. "È stato eccezionale. La sensazione che si prova quando la fotocamera effettua una raffica di scatti tanto veloce è incredibile. E quando inizi a scattare, capisci subito che tutte le immagini saranno nitidissime, che la messa a fuoco automatica sta facendo il suo lavoro bloccandosi sul soggetto in movimento e lasciandoti la possibilità di concentrarti sulla composizione. Quindi, sì: puoi fare affidamento sulla fotocamera più che in passato, perché hai la certezza che svolgerà esattamente il compito per cui è stata realizzata."

Workflow più veloce, schermo più nitido

Con una velocità di raffica del genere, Frits ha potuto utilizzare Live View in totale tranquillità per le riprese e la composizione. L'aggiunta di un adattatore WFT-E8 Wi-Fi ha ulteriormente migliorato l'esperienza complessiva. "L'ho utilizzato anche per scattare a distanza tramite tablet, per le occasioni in cui la fotocamera era montata sull'auto con un'impalcatura," ha spiegato. "L'immagine viene immediatamente visualizzata sul tablet nelle dimensioni corrette, il che consente di verificare messa a fuoco e composizione in assoluta semplicità."

Frits ha subito notato la miglioria nello schermo di EOS-1D X Mark II, decisamente più avanzato rispetto a quello disponibile su EOS-1D X, grazie a 1,62 milioni di pixel. Come spiega Frits: "Ora è davvero possibile verificare la nitidezza sul retro della fotocamera in modo molto preciso e semplice, con una conseguente ottimizzazione del flusso di lavoro, in quanto non devo aspettare di controllare in seguito sul mio laptop. Posso farlo direttamente mentre scatto, e questo piccolo vantaggio mi ha cambiato completamente la vita."

Brillante in condizioni di scarsa illuminazione

Frits è abituato a effettuare riprese in qualsiasi condizione di illuminazione e, per questo, era importante replicare una tipica giornata di lavoro sul circuito Ascari, anche se ciò ha implicato un inizio molto mattiniero...

"Nelle prime ore del mattino, stavo aspettando il sorgere del sole è ho scattato qualche foto a ISO 16.000, mentre la luce iniziava a riflettersi sulle auto. È la luce che preferisco e mi ricorda uno dei miei eventi preferiti, la 24 ore di Le Mans, precisamente il momento in cui sorge il sole. Guardare le immagini realizzate mi ha fatto felice già prima di colazione!" ride.

"Ricordo di avere avuto un'esperienza simile quando ho testato EOS-1D X per la prima volta tanti anni fa, ma non mi sono mai spinto così in alto con i valori ISO. Adesso, con questo nuovo sensore, posso farlo senza preoccuparmi della qualità dell'immagine. L'aumento della latitudine e le migliori prestazioni ISO aprono nuove possibilità creative, specialmente quando devi fotografare tutto il giorno e tutta la notte."

"Mi sono sentito molto a mio agio con la fotocamera", afferma. "Il menu è lo stesso di EOS-1D X e mi è parso estremamente intuitivo con tutti i miei obiettivi. Ho utilizzato tutto ciò che avevo a disposizione, dal modello EF14mm sull'impalcatura fino all'EF400mm, e persino lo zoom EF200-400mm con moltiplicatore integrato 1,4x. Ogni obiettivo ha funzionato perfettamente."

"E questo introduce un altro aspetto ottimo," continua Frits. "Cioè, i 61 punti AF a f/8, con i punti di messa a fuoco illuminati di rosso sempre attivi. Entrambe queste caratteristiche sono molto utili per un fotografo come me. Lavoro con molti obiettivi lunghi e uso anche i moltiplicatori, pertanto poter utilizzare la messa a fuoco automatica anche in questo caso è davvero utile. Inoltre, i punti di messa a fuoco illuminati di rosso quando la luce è bassa mi agevolano la visione delle aree AF."

Prestazioni mirate

"Parlando di messa a fuoco automatica, devo dire che anche la funzionalità di tracking è decisamente migliorata," conferma. "Quando un'auto si avvicina rapidamente, solitamente la difficoltà consiste nel tenere la messa a fuoco costante mentre ti passa davanti e si allontana. Con questa fotocamera, non è più un problema, grazie ai punti più ampi di messa a fuoco automatica. Una volta bloccata sul soggetto, non si muove più."

"Posso configurare questa fotocamera esattamente come voglio. Ho fatto qualche piccola modifica alla sensibilità del tracking della messa a fuoco, grazie alle impostazioni nel menu, per ottenere esattamente il risultato finale che volevo. La fotocamera è completamente personalizzabile. Mi semplifica la vita e il lavoro, ed è un'ottima cosa!"

"Non appena ho iniziato a usarla, sapevo che non me ne sarei più voluto separare. EOS-1D X Mark II è perfetta per il mio modo di lavorare. Ho utilizzato le fotocamere della serie EOS-1 fin dall'inizio della mia carriera, dalla fotocamera a pellicola EOS-1V fino a oggi. Le ho usate tutte, e questa è di gran lunga la migliore che ho mai provato."

"Gli ingegneri Canon hanno davvero ascoltato i professionisti," conclude Frits. "Mi hanno chiesto cosa mi serviva in una fotocamera e sono molto soddisfatto di vedere che hanno ascoltato le mie richieste. Non appena parli di qualcosa con Canon, iniziano subito a sviluppare una soluzione per migliorare l'offerta disponibile! Adoro il loro desiderio di essere sempre i migliori e superare ogni aspettativa. Anche io sono fatto così."

Ulteriori informazioni sul fotografo

Visualizza il profilo completo