ARTICOLO

Pugilato e scatti: le immagini drammatiche di Elizabeth Kreutz nel celebre incontro con Manny Pacquiao

Manny Pacquiao (a sinistra) e Timothy Bradley immortalati durante l'incontro per il titolo al MGM Grand, Las Vegas, USA, il 9 aprile 2016. Scatto realizzato con Canon EOS-1D X e obiettivo Canon EF 70-200mm f/2.8L IS II USM. © Elizabeth Kreutz

Nella fotografia sportiva la differenza tra uno scatto buono e uno eccezionale è questione di secondi. In particolare nel caso del pugilato, dove le azioni si susseguono a rotta di collo. La fotografa texana Elizabeth Kreutz ci svela come cattura i momenti più sbalorditivi di un incontro e quale attrezzatura Canon utilizza.

Fotografare un match di pugilato non è per i deboli di cuore. "Devi prevedere il momento in cui si apre la possibilità per uno scatto da paura", racconta Elizabeth. "Aspetti, sei pronta a scattare. Amo questa imprevedibilità. Mi viene un nodo allo stomaco. Ho il cuore in gola tutto il tempo, devo essere pronta e devo essere veloce, perché nessuno mi aspetta.

"Ci sono momenti in cui un secondo prima è molto diverso da quello che segue. Ecco perché, quando fotografo, ho bisogno di scatti velocissimi."

Boxer Timothy Bradley protects his face from his opponent Manny Pacquiao at the MGM Grand.
Il pugile Timothy Bradley incassa i colpi dell'avversario Manny Pacquiao. Scatto realizzato con Canon EOS-1D X e obiettivo Canon EF 70-200mm f/2.8L IS II USM. © Elizabeth Kreutz
Christian Ziegler’s

Iscriviti alla newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro

Questo bisogno viene soddisfatto dalle sue due fotocamere Canon EOS-1D X, che rispondono a una velocità sferzante – Canon EOS-1D X Mark II scatta fino a 14 fps con tracking AF/AE completo e può raggiungere 16 fps in modalità di scatto Live View. Grazie a queste velocità, la fotocamera è in grado di produrre scatti continui fino a 170 immagini RAW da 14 bit non compresse.

"Non voglio perdermi niente", afferma Elizabeth. "Scatto tantissime fotografie con EOS-1D Xs, in particolare con i pesi leggeri, che sono velocissimi. Scatto all'impazzata."

Utilizza tre obiettivi principali: l'ultragrandangolare Canon EF 16-35mm f/2.8L II USM, il veloce Canon EF 24-70mm f/2.8L II USM e il teleobiettivo da battaglia Canon EF 70-200mm f/2.8L IS II USM. Per scattare durante l'incontro ne sceglie uno, le immagini che ne escono sono dense di significato, potenti e intrise di tensione.

Boxer Manny Pacquiao skips in the training ring, looking in the mirror. We see his reflection, through the ring ropes.
Il pugile Manny Pacquiao si allena davanti a uno specchio nella palestra di pugilato Top Rank, Las Vegas, USA, il 5 aprile 2016. Scatto realizzato con Canon EOS-1D X Mark II e obiettivo Canon EF 70-200mm f/2.8L IS II USM. © Elizabeth Kreutz

Dai lavori documentativi di Elizabeth emerge che la fotocamera Canon EOS-1D X le offre un ulteriore beneficio, ovvero quello che lei chiama "una stupenda sensibilità ISO" Questa caratteristica è di cruciale importanza per fare scatti naturali senza il flash, come fa il più delle volte Elizabeth per evitare di essere troppo invadente durante le sessioni di preparazione e allenamento degli atleti.

"Quando devo lavorare con la luce a disposizione negli spogliatoi, mi accerto di avere l'obiettivo aperto al massimo e poi posso aumentare l'ISO e la velocità dell'otturatore senza temere di scattare una fotografia mossa. Questo è ciò che voglio e come racconto le mie storie.

"Faccio la fotografa da 16 anni, mi sono sempre imposta di non andare oltre ISO 1600", dice. "Ma adesso scatto con ISO 8000 senza timori. Lo faccio sicura di me."

Boxer Timothy Bradley stands behind a screen in a hotel room as freezing cold air is blown around him.
Il pugile Timothy Bradley si rilassa con la crioterapia in una camera sottozero. Realizzato con Canon EOS-1D X Mark II e obiettivo Canon EF 16-35mm f/2.8L II USM. © Elizabeth Kreutz

Al suo primo lancio, la fotocamera Canon EOS-1D X aveva una gamma ISO ampliata, che raggiungeva 204.800. Il modello EOS-1D X Mark II si è spinto fino a 409.600. "Talvolta devo scattare con il flash perché la situazione lo richiede, ma preferisco non usarlo", racconta Elizabeth, "Nel 90% dei casi scatto senza".

La fotocamera Canon EOS-1D X ha colpito Elizabeth già dalla prima sessione. "Prima avevo solo la mia amata Canon EOS-1D Mark IV. Poi, al mio primo incontro al Madison Square Garden, ho scattato per la prima volta con due macchine diverse, EOS-1D Mark IV e EOS-1D X. Durante l'editing riuscivo a capire subito quali fotografie erano state scattate con 1D X, avevano colori più vivaci a sensibilità ISO elevata. Da allora, tutti gli incontri li ho scattati solo con la fotocamera EOS-1D Xs."

Ci racconta anche che, fino ad allora, non aveva mai scattato con una full-frame. "Tutte le mie macchine avevano sensori crop. Quando ho provato la full-frame, sapevo che non sarei tornata indietro. Mi piace usare il grandangolo, la sensazione di naturalezza che regala è davvero fantastica."

Boxer Timothy Bradley with trainer Teddy Atlas in the ring before the fight at the MGM Grand on 9 April 2016. Taken on a Canon EOS-1D X Mark II with a Canon EF 16-35mm f/2.8L II USM lens. © Elizabeth Kreutz
Il pugile Timothy Bradley con l'allenatore Teddy Atlas nel ring, prima dell'incontro al MGM Grand il 9 aprile 2016. Realizzato con Canon EOS-1D X Mark II e obiettivo Canon EF 16-35mm f/2.8L II USM. © Elizabeth Kreutz

Il modo in cui opera dipende dalle richieste dei suoi clienti, spesso promotori di eventi che desiderano documentare non solo l'incontro in sé, ma anche la fase antecedente e quella successiva. Le immagini intime che scatta dietro le quinte e la prospettiva unica che ha sull'incontro finiscono sui social media e vengono utilizzate come materiale di marketing nelle promozioni successive. Elizabeth ha applicato questa strategia nel secondo match tra Manny Pacquiao e Timothy Bradley nell'aprile 2016. La vittoria di Bradley nel primo incontro dell'aprile 2012 aveva fatto scandalo essendo molto dibattuto, e questo le ha offerto l'opportunità di immortalare un incontro molto atteso.

"Il mio compito per questo evento consisteva soprattutto nello scattare dietro le quinte, negli spogliatoi", racconta. "Non mi era stato chiesto di fornire fotografie del match. Prima ne ho scattate un paio in tempo reale dietro le quinte, poi, una volta iniziato l'incontro, mi sono concentrata solo sull'azione, piuttosto che inviare le fotografie immediatamente. Un altro fotografo invece lo stava facendo."

Boxer Manny Pacquiao bends forwards as Timothy Bradley raises an arm to punch him.
Un grandangolo dal basso durante la battaglia nel ring tra i pugili Tim Bradley and Manny Pacquiao. Scatto realizzato con Canon EOS-1D X e obiettivo Canon EF 16-35mm f/2.8L II USM a 16 mm; 1/2500 sec a f/4, ISO8000. © Elizabeth Kreutz

Con i promotori aveva pattuito che avrebbe seguito l'incontro con tutto ciò che sarebbe successo prima e dopo, dopodiché avrebbe rielaborato le immagini RAW con comodo, nella sua stanza in hotel. Un processo che è durato cinque ore.

Era la prima volta che Elizabeth usava EOS-1D X Mark II e, come la sua prima sessione con EOS-1D X, ha lasciato un segno. "Voglio scoprire cosa riesco a fare con questa fotocamera, specialmente con il mio stile documentativo", afferma.

Raised on the shoulders of two men, boxer Manny Pacquiao celebrates his victory over Timothy Bradley.
Manny Pacquiao festeggia la sua vittoria su Timothy Bradley dopo l'incontro. Scatto realizzato con Canon EOS-1D X e obiettivo Canon EF 16-35mm f/2.8L II USM. © Elizabeth Kreutz

"Non vedo l'ora di aumentare ancora di più la sensibilità ISO e ottenere immagini di qualità ancora migliore a ISO più alta. Mi piacerebbe giocare con quello... è una qualità pazzesca per una fotografa con uno stile documentativo come il mio."

Scritto da Mark Alexander


L'attrezzatura di Elizabeth Kreutz

Il kit essenziale usato dai professionisti per scattare le loro foto

Photographer Elizabeth Kreutz stands in the middle of a road with two Canon cameras over her shoulders.

Videocamera

Obiettivo

Canon EF 24-70mm f/2.8L II USM

Questo obiettivo di qualità professionale con zoom standard offre un'eccezionale nitidezza dell'immagine e una resistente struttura serie L. L'apertura f/2.8 costante consente di scattare foto straordinarie anche in condizioni di scarsa illuminazione e di controllare facilmente la profondità di campo.

Obiettivo

Canon EF 70-200 mm f/2.8L IS II USM

Teleobiettivo da battaglia dal design robusto, stabilizzatore d'immagine a quattro stop ideale per scattare senza treppiedi in situazioni poco illuminate, elementi dell'obiettivo UD per assicurare un contrasto alto e colori naturali.

Articoli correlati

Visualizza tutto

Canon Professional Services

I membri possono accedere al supporto prioritario CPS, sia localmente che durante i maggiori eventi, a un servizio di riparazione rapida prioritaria e, a seconda del livello di iscrizione, possono aver diritto gratuitamente a prestiti di equipaggiamento di scorta e alla spedizione di restituzione dopo gli interventi di manutenzione. Possono inoltre usufruire di offerte esclusive riservate agli iscritti.

Scopri i dettagli e invia la richiesta di iscrizione

A CPS member looking pleased with his Canon photography equipment