ARTICOLO

Le fotocamere, gli obiettivi e le stampanti migliori per la stampa di grandi formati

Jonas Classon, pluripremiato fotografo avifaunistico, spiega quale attrezzatura utilizza per creare stampe fotografiche di grandi formati e perché stampare le proprie immagini lo ha aiutato a migliorare il suo metodo.
Un uomo seduto che tiene sollevata ed esamina una stampa in grande formato di un gufo che si avventa sull'erba. Vicino a lui, sulla scrivania, c'è una stampante Canon.

"È il primo scatto che ho realizzato con Canon EOS R5, e questa è stata la prima volta in cui l'ho visto stampato", dice il fotografo svedese e Canon Ambassador Jonas Classon. "Rispetto a vederlo sullo schermo, è stato davvero incredibile. È stampato sulla carta fotografica Pro Luster di Canon, che fa davvero risaltare i colori".

Jonas Classon è un fotografo avifaunistico professionista che ha avviato la propria attività a 15 anni ed è conosciuto soprattutto per i suoi meravigliosi scatti pluripremiati di grandi gufi grigi notturni. Stampa regolarmente le sue foto, in formati che arrivano fino a 120 x 160 cm.

Trasformare spettacolari immagini digitali in dettagliate stampe fotografiche in grandi formati è un po' una forma d'arte a sé, ed è un processo che molti fotografi trovano in parte scoraggiante. Qui Jonas condivide i suoi segreti per riuscirci, sfruttando la sinergia tra la sua fotocamera Canon EOS R5 ad alta risoluzione, gli obiettivi serie L e la stampante A2 Canon imagePROGRAF PRO-1000. Oltre a lui c'è anche Suhaib Hussain, esperto di stampa e Product Marketing Manager di Canon Europe, che fornisce informazioni tecniche.

Un uomo tiene in mano una grande stampa di un gufo su un ramo con la luna sopra alla testa.

Per questa stampa del suo scatto premiato Night Hunter, Jonas ha scelto una carta ruvida per riproduzioni artistiche. "È ottima per quest'immagine. L'assenza di riflessi sulla superficie rende le tonalità scure molto ricche e profonde, e c'è una bella atmosfera magica", afferma.

Un uomo si allunga su un tavolo mentre dispone in una griglia piccole stampe di fotografie naturalistiche.

"Non riguarda solo la stampa in grande formato", spiega Jonas. "Faccio sempre delle stampe piccole, se ho un libro o una mostra in programma. Poter spostare le stampe per vedere che effetto fanno insieme è una cosa impossibile da fare sullo schermo di un computer. Trovo anche utile la possibilità di scrivere appunti a mano dietro a ogni stampa".

Scattare immagini ricche di dettagli

Attualmente, Jonas utilizza una fotocamera Canon EOS R5, che trova perfetta per le immagini destinate a stampe per grandi formati. "Il sensore da 45 MP mi permette di ritagliare le immagini in modo creativo, mantenendo sempre una risoluzione ottima per realizzare stampe incredibilmente ricche di dettagli in formati davvero grandi. Rispetto a quando si guardano le immagini sullo schermo, nella stampa si possono apprezzare nuovi livelli di dettaglio".

Dato che fotografa gufi notturni, Jonas realizza la maggior parte delle sue immagini in condizioni di oscurità quasi totale. Grazie al sistema di stabilizzazione d'immagine integrato (IBIS) di Canon EOS R5, però, presente anche in EOS R6 ed EOS R3 e che offre fino a 8 stop se abbinato a obiettivi compatibili, il fotografo riesce a lavorare per più tempo. "Mi consente di scattare per un'ora in più di prima mattina e di sera tardi. Oltre a questo, i risultati sono molto precisi e hanno un'uniformità straordinaria", afferma. Inoltre, secondo Jonas, il processore DIGIC X della fotocamera dà dei vantaggi simili. "Posso portare la sensibilità a ISO 16000 o più e ottenere comunque delle immagini molto pulite, con dettagli davvero precisi e un rumore minimo. Grazie a ciò, posso creare fantastiche stampe in formato poster anche se le fotografie sono state realizzate con pochissima luce".

Suhaib aggiunge: "Per una stampa A2 full-size (420 x 594 mm), stampando a circa 300 dpi ("dots per inch", punti per pollice) sono necessari solo 32 megapixel, all'incirca, per avere un risultato della massima qualità. Perciò, è possibile creare una stampa in A2 dall'immagine di un filmato in 8K a 32 MP realizzato con EOS R5 e ottenere risultati eccellenti. È ottimo per le fotografie di matrimoni ed eventi, oltre che per immagini di sport e natura, perché si ha la certezza di riuscire a catturare il momento giusto. Tuttavia, è importante non fissarsi troppo sul numero di megapixel. A volte le persone pensano che per realizzare stampe di grandi formati ci vogliano le fotocamere dalla risoluzione più alta. In realtà, però, si possono creare grandi stampe di qualità eccellente con le immagini catturate con qualsiasi fotocamera Canon EOS".

Un tecnico che indossa guanti bianchi sta pulendo il sensore di una fotocamera Canon.

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services.
Un laptop aperto vicino a una grande stampante Canon. Sullo schermo del laptop si vede il programma Professional Print & Layout, con un'immagine di un gufo in volo.

Il software Professional Print & Layout (PPL) di Canon è progettato per l'utilizzo con Canon imagePROGRAF PRO-300 e Canon imagePROGRAF PRO-1000. "Rende molto più rapido e semplice adattare il risultato finale a un'ampia gamma di carte fotografiche e supporti fine art", dice Jonas. "Mi piace molto la funzione Stampa di modelli, che crea su un solo foglio una serie di anteprime delle immagini, con sottili differenze nelle tonalità e nei colori. Poi posso semplicemente scegliere la versione che preferisco per la stampa definitiva in grande formato".

Aggiungi un obiettivo serie L

Gli obiettivi utilizzati da Jonas per la fotografia avifaunistica sono Canon EF 600mm f/4 L IS III USM e Canon EF 200-400mm f/4 L IS USM Extender 1.4x, che collega alle fotocamere del sistema EOS R con un adattatore Canon EF-EOS R. A suo parere, questi obiettivi offrono una combinazione perfetta tra la portata da teleobiettivo e la velocità di apertura, anche se il fotografo è comunque impaziente di provare l'obiettivo Canon RF 600mm F4 L IS USM.

"Per me è impensabile rinunciare agli obiettivi serie L di Canon, sia per la chiarezza e la nitidezza su tutta l'immagine che per la velocità della messa a fuoco automatica e la qualità strutturale", afferma. "La stabilizzazione ottica dell'immagine di questi obiettivi era fantastica quando utilizzavo Canon EOS-1D X Mark III, ma EOS R5 porta la stabilizzazione a un livello molto più alto. Grazie alla sinergia con il sistema di stabilizzazione integrato nella fotocamera, posso scattare anche solo a 1/50 sec e avere praticamente la certezza di ottenere immagini sempre nitide".

Spesso, finché non vede le immagini su carta, Jonas ritiene di non riuscire ad apprezzare davvero la qualità dei suoi obiettivi. "Fino al momento della stampa, non si riesce a capire davvero quanto siano precisi questi obiettivi serie L. In confronto alle immagini viste su schermo, si resta davvero sorpresi. Nelle stampe si vedono perfino i più piccoli granelli di polvere sul sensore. Questo è un grande aiuto se si stanno preparando immagini per stampe in formato poster o se si sta lavorando a mostre o libri".

Suhaib dice che gli obiettivi del sistema RF hanno dei netti vantaggi rispetto ai più vecchi corrispettivi EF. "L'ampia flangia di montaggio e la maggior vicinanza del retro dell'obiettivo al sensore d'immagine dà dei vantaggi a livello ottico. Inoltre, le componenti elettroniche e l'innovativa connessione a 12 pin consentono un passaggio di dati molto più rapido tra la fotocamera e l'obiettivo", spiega. "La differenza di velocità, paragonabile a quella tra un treno superveloce e un motorino, aiuta a migliorare le prestazioni della stabilizzazione dell'immagine e del tracking della messa a fuoco automatica".

Una fotocamera Canon accanto a una stampante Canon e a una selezione di stampe in bianco e nero.

Luci e ombre: suggerimenti per la stampa di paesaggi in bianco e nero

Scopri come utilizzare al meglio le funzionalità della tua stampante per risaltare il nero intenso e i grigi sfumati delle tue immagini monocromatiche.
Un uomo seduto alla scrivania solleva una grande stampa al vivo di un gufo in uscita da una stampante Canon.

"Stampare le proprie foto è veloce e semplice", afferma Jonas. "Ci vogliono solo pochi minuti per realizzare una stampa full-size in formato A2 con Canon imagePROGRAF PRO-1000 e nel mentre posso continuare a lavorare al computer, perciò di fatto l'operazione non porta via neanche un secondo".

Un gran numero di stampe di fotografie di gufi, in diversi formati, disposte su una scrivania. Una mano sta posando quella più vicina.

"Sono un po' un fanatico della carta", confessa Jonas. "Ho provato circa 30 diverse carte fine art prima di decidere quale usare per un certo poster. In genere, però, restringo la rosa a due o tre tipi che preferisco".

Scegli la stampante e la carta perfette

Al momento, la gamma per la stampa fotografica professionale di Canon offre tre modelli, ognuno pensato per un utilizzo diverso. La stampante A3+/13 pollici Canon PIXMA PRO-200 utilizza otto inchiostri dye, che assicurano un'eccellente finitura uniforme su carta lucida. I 10 inchiostri a pigmenti di Canon imagePROGRAF PRO-300, invece, sono ideali per supporti opachi e fine art. Passando alla stampa in A2, Canon imagePROGRAF PRO-1000 dispone di una gamma ancora più ampia, potendo contare su 12 inchiostri a base di pigmenti. Entrambe queste stampanti imagePROGRAF sono dotate di una cartuccia Chroma Optimizer, che assicura un'uniformità eccellente nelle stampe su carta lucida, semilucida o satinata.

Per anni, Jonas ha fatto stampare le fotografie in un laboratorio locale. Questo implicava un viaggio in auto di due ore, ripetuto più volte alla settimana. Aveva rinunciato a creare stampe di grandi formati a casa, pensando che si trattasse di un'operazione complessa, costosa e dispendiosa in termini di tempo. "Sono rimasto davvero scioccato. È stato molto semplice configurare Canon imagePROGRAF PRO-1000. Dopo averlo fatto, ho chiamato un mio amico per chiedergli un parere tecnico sulle impostazioni di stampa. Mi ha detto semplicemente di premere Ctrl-P, poi tutto sarebbe stato pressoché automatico. Ho realizzato la mia prima grande stampa con un gufo in volo, un'immagine che avevo scattato un anno prima, e mi sono sentito riportato indietro nel tempo. La stampa era estremamente realistica, con dettagli così incredibili e una resa del colore così naturale che mi sembrava di rivivere quel momento.

"Anche la velocità è notevole", continua Jonas. "Con Canon imagePROGRAF PRO-1000, posso creare una stampa in formato A2 di qualità eccellente e che durerà per ben più di 100 anni in un tempo inferiore a quello necessario per prendere un caffè. E, parlando di qualità, amo realizzare stampe su carta opaca e su supporti fine art. La stampante offre un'incredibile gamma tonale, con dei neri molto profondi, ma comunque ricchi di dettagli, impossibili da ottenere sullo schermo di un computer. Amo anche la possibilità di realizzare stampe senza bordi su supporti opachi e fine art, e non solo su carte lucide e satinate. Mi dà molta più libertà sotto l'aspetto creativo".

Suhaib dice che la precisione è un elemento chiave del design di Canon imagePROGRAF PRO-1000. "C'è un sistema anti-inclinazione per evitare errori dovuti a fogli disallineati, e una sezione di trascinamento carta ad aspirazione che assicura che la carta si mantenga posizionata perfettamente mentre passa all'interno della stampante".

In definitiva, Jonas crede fermamente che ogni fotografo debba avere la propria stampante. "Fino a quando non la vedi stampata, non sei in grado di valutare la qualità di un'immagine. Inoltre, realizzare le stampe delle tue foto dà molta soddisfazione e rende il lavoro decisamente più divertente e creativo. A lungo termine, poi, ti consentirà di risparmiare molto tempo e denaro".

Scritto da Matthew Richards


Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro