ARTICOLO

"Qualcosa di magico": la storia dietro questi eterei scatti di body painting, realizzati con una fotocamera Canon EOS R

Il fotografo Antonio Gibotta si è avvalso dell'aiuto dell'artista italiano Antonio Alaia per dipingere il corpo di quattro modelle con colori fluorescenti speciali per il body painting, realizzando poi scatti sotto la luce UV. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 50mm F1.2L USM a 1/200 s, f/4.0 e ISO1600. © Antonio Gibotta

Antonio Gibotta è un pluripremiato fotoreporter i cui progetti includono la documentazione della vita dei migranti, dei pellegrini religiosi e degli appassionati di videogiochi. Tuttavia, le sue ultime fotografie sono molto lontane dalle altre opere. "Mi sono convinto di dover pensare a qualcosa di nuovo", dice, "un progetto diverso, un progetto unico nel suo genere". Il risultato è stata una sorprendente e colorata serie di immagini di modelle ricoperte di speciali colori fluorescenti per body painting, fotografate sotto la luce UV.

Quotidianamente, il Canon Ambassador gestisce un'attività di fotografia di matrimoni a Napoli, in collaborazione con suo padre Ciro. Tuttavia, da alcuni anni, Antonio ha combinato il lavoro di fotografo di matrimoni con l'autofinanziamento dei propri progetti documentari. Per questa attività, gli sono stati conferiti riconoscimenti internazionali e premi, tra cui un World Press Photo Award nel 2017.

Il nuovo lavoro di Antonio si ispira a due dei suoi precedenti progetti da fotoreporter. Il primo è una serie di immagini del festival di Holi, una celebrazione indù che si svolge ogni anno nell'arco di tre giorni, in cui i partecipanti si gettano addosso polveri dai colori vivaci per simboleggiare la fine dell'inverno e la vittoria del bene sul male. L'altro progetto fonte di ispirazione è stato Flour War, la serie di Antonio sul festival che si svolge da oltre 200 anni ad Alicante, in Spagna, dove alcune persone suddivise in due gruppi combattono con farina, acqua, uova e fumo colorato

Colourful swirling patterns of body paint glow on the skin of three women photographed under UV light.
Durante il servizio, lo studio è stato tenuto completamente al buio, ad eccezione della lampada UV. Le modelle sono state posizionate davanti a sfondi neri per enfatizzare i motivi colorati sulla loro pelle. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 50mm F1.2L USM a 1/80 s, f/3.5 e ISO800. © Antonio Gibotta
Canon Professional Services

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services

I suoi scatti di body painting hanno approfondito il tema della trasformazione della superficie del corpo (con vernice colorata), come accade in diversi festival pubblici, ma questa volta in un ambiente di studio controllato. Fin dall'inizio, sapeva esattamente come affrontare l'argomento. "Ho avuto l'idea di scattare le foto nel buio più totale, con una lampada UV come unica fonte di luce", dice.

Per il servizio, quattro modelle sono state dipinte da Antonio Alaia, un giovane artista italiano che ha sapientemente decorato i loro volti e corpi con una speciale vernice fluorescente dai colori vivaci in grado di risaltare intensamente alla luce UV. La vernice è stata applicata con un pennello oppure schizzata con le setole di uno spazzolino da denti intinto nella vernice. Antonio rivela che nella scelta delle modelle ha "cercato volti dalle linee pulite" per creare le immagini più forti.

Durante gli scatti, lo studio è stato tenuto in completa oscurità. Le modelle, sia singolarmente che in gruppo, sono state riprese su sfondo nero in modo che fosse visibile solo la loro pelle dipinta.

A woman's head and hands show colourful patterns of body paint glowing under UV light.
Antonio rivela di aver voluto creare "qualcosa di magico, tra realtà e fantascienza, e credo che queste immagini rappresentino pienamente la mia idea". Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 50mm F1.2L USM a 1/80 sec, f/2.8 e ISO800. © Antonio Gibotta

Lavorare con EOS R

Antonio ha scattato tutte le immagini con una fotocamera mirrorless full-frame Canon EOS R e un obiettivo Canon RF 50mm F1.2L USM. "Volevo mettere alla prova la fotocamera in condizioni di scarsa illuminazione, utilizzando ISO molto elevati", dice. "L'obiettivo RF 50mm F1.2L USM è fantastico, è molto veloce e le sue prestazioni sono pazzesche. Questa combinazione di fotocamera e obiettivo sprigiona un legame incredibile, oserei dire quasi chimico".

Ha utilizzato il touch screen orientabile di Canon EOS R per scattare da diverse angolazioni, estremamente utile per mettere a fuoco rapidamente e con precisione parti specifiche del viso o del corpo delle modelle.

Clive Booth uses an EOS R to photograph a dancer draped in swirling coloured cloth.

Dall'idea alla stampa: il servizio fotografico di Clive Booth per il Birmingham Royal Ballet

Il Canon Ambassador rivela come è riuscito a creare immagini pubblicitarie su carta di altissima qualità per il Birmingham Royal Ballet utilizzando il sistema Canon EOS R.

La capacità della fotocamera di mettere a fuoco in condizioni di illuminazione molto scarsa lo ha sorpreso. "EOS R è in grado di mettere a fuoco al buio", afferma, mostrando il suo apprezzamento per il sensore full-frame da 30.3 megapixel con tecnologia Dual Pixel CMOS AF. "Grazie a questa caratteristica, ho potuto scattare queste foto, riguardarle subito, e di conseguenza esprimermi secondo la mia idea originaria.

"Non avrei mai pensato di poter fotografare nel buio più totale e di avere una risposta così rapida", aggiunge Antonio. "La messa a fuoco automatica è la più precisa e veloce che abbia mai testato".

Antonio ha anche scoperto che il mirino elettronico di Canon EOS R lo ha aiutato a concentrarsi maggiormente sul soggetto, piuttosto che interrompere continuamente la serie di scatti per visualizzare le immagini sullo schermo della fotocamera. "Da quando è arrivata l'era della fotografia digitale, quasi tutti i fotografi hanno preso l'abitudine di guardare le foto sullo schermo non appena le immagini vengono scattate", spiega. "Ora è un gesto automatico, ma inevitabilmente ne risente la concentrazione nei confronti della scena e, in quella frazione di secondo, potresti perdere la foto migliore.

"In passato, quando si usava la pellicola, riuscivi a concentrarti e aspettavi il momento giusto. Ora, Canon EOS R ti permette di vedere le foto direttamente nel mirino subito dopo averle scattate, senza distogliere lo sguardo dall'azione, mantenendo così la concentrazione".

A woman in profile with hand on head, colourful patterns of body paint glowing under UV light.
I tratti sono stati realizzati con un pennello, mentre l'effetto puntinato è stato ottenuto agitando un pennello intinto negli speciali colori per body painting. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 50mm f/F1.2L USM a 1/100 s, f/2.0 e ISO200. © Antonio Gibotta

Oltre a utilizzare EOS R per il suo servizio di body painting, Antonio ha scattato con questa fotocamera in occasione di matrimoni. Sostiene che anche altre caratteristiche della fotocamera hanno avuto effetti positivi per il suo lavoro di fotografo di matrimoni.

"Ho spinto la macchina fotografica fino ai suoi limiti, a ISO40000, per scattare foto durante un matrimonio", racconta. "Personalmente, includo volentieri [nella mia selezione] immagini anche con rumore molto evidente, purché abbiano un'anima, e racconto la storia di un momento emozionante, un ricordo magico che durerà nel tempo".

A woman's face and body with colourful patterns of body paint glowing under UV light.
Antonio ha utilizzato il touch screen orientabile di Canon EOS R per fotografare le modelle da diverse angolazioni. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 50mm F1.2L USM a 1/100 sec, f/2.0, ISO200. © Antonio Gibotta

Ad Antonio viene spontaneo catturare il ricevimento di nozze rimanendo a distanza, usando il suo obiettivo Canon EF 300mm f/2.8L IS II USM. Può accoppiarlo a una fotocamera Canon EOS R utilizzando uno degli adattatori EF-EOS R appositamente sviluppati per il sistema EOS R.

Racconta: "Prima di passare a EOS R, ero solito utilizzare Canon EOS 5D Mark IV con un flash vicino alla scena usando i trasmettitori. Ma in questo modo, la maggior parte delle volte gli sposi si accorgevano di me e inconsciamente cambiavano l'espressione del viso. Ora posso usare velocità ISO molto elevate per catturare scatti discreti, intimi e pieni di emozione senza dovermi avvicinare ai soggetti.

"Un'altra caratteristica molto interessante di EOS R è la sua silenziosità, in quanto è fondamentale per me mantenermi il più nascosto possibile durante un matrimonio".

Two women, both with colourful swirling patterns of body paint glowing under UV light.
Dalla sua selezione iniziale, Antonio ha scelto le immagini più forti da stampare in grandi formati di quasi un metro di larghezza. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 50mm F1.2L USM a 1/400 s, f/4.5, ISO6400. © Antonio Gibotta

Immagini che meritano di essere stampate

Per gli scatti di body painting, dopo la post-produzione è stato il momento delle stampe. Ha selezionato le immagini più significative e le ha stampate con una stampante grandi formati Canon ImagePROGRAF PRO-2000, con dimensioni fino a un sorprendente 60x90 cm.

"Ha prestazioni di stampa incredibili e ho trovato che è molto economica nell'uso dell'inchiostro", afferma Antonio. Le stampe delle immagini di body painting riproducono i colori vivaci utilizzati dall'artista e i neri profondi che ha creato attraverso l'uso parsimonioso della luce.

Facendo riferimento a queste immagini, Antonio rivela che le caratteristiche innovative di Canon EOS R hanno contribuito a ispirarlo per la realizzazione di questo servizio. "La mia intenzione era quella di creare qualcosa per questa nuova tecnologia, questa nuova era", spiega. "Ho cercato fin dal primo momento di creare qualcosa che potesse rimanere impresso nella mente delle persone, qualcosa di magico, tra realtà e fantascienza, e penso che queste immagini rappresentino pienamente la mia idea".

Scritto da David Clark


Il kit di Antonio Gibotta

Il kit essenziale usato dai professionisti per scattare le loro foto

Antonio Gibotta holds his Canon DSLR to his eye in a bright desert setting.

Fotocamera

Canon EOS R

Sensore full-frame da 30.3 megapixel per un impressionante livello di dettaglio, performance ISO e Dual Pixel CMOS AF. Secondo Antonio, "la messa a fuoco automatica è la più precisa e veloce che abbia mai testato".

Ghiera di controllo

Canon RF 50mm f/1.2L USM

Obiettivo a focale fissa 50mm che offre una nitidezza eccezionale e prestazioni eccellenti anche in condizioni di scarsa illuminazione, definendo nuovi standard di qualità ottica e luminosità. "Questo obiettivo è fantastico: è molto veloce e le sue prestazioni sono pazzesche", spiega Antonio.

Stampante

Canon ImagePROGRAF PRO-2000

La stampante grandi formati ideale per la fotografia e la fine art che offre affidabilità e stampe da 61 cm di qualità ineguagliabile. "Ha prestazioni di stampa incredibili", afferma Antonio, "e ho trovato che è molto economica nell'uso dell'inchiostro".

Articoli correlati

Visualizza tutto

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro

Registrati ora