L'avvento di imagePRESS C10000VP

Bringing the imagePRESS C10000VP to life

Una decina d'anni fa Canon ha lanciato il suo primo sistema imagePRESS, il modello C7000VP. Da allora, oltre 40.000 unità imagePRESS sono state vendute in tutto il mondo. Abbiamo chiesto a Mark Lawn, European Professional Print Director, di spiegare perché il più recente modello di punta, imagePRESS C10000VP, porta a un livello superiore la produttività e la qualità digitale.

Dove si colloca imagePRESS C10000VP nel portafoglio per la stampa professionale?

Rappresenta il modello imagePRESS di punta e quindi si trova all'apice della serie imagePRESS. È progettato per CRD in-house, Print-for-Pay e centri stampa commerciali. La velocità pari a 100 ppm e il ciclo operativo fino a 1,8 milioni lo collocano nella posizione migliore sul mercato, dove le opportunità di crescita sono maggiori.

Qual è il pensiero che sta dietro al sistema di stampa?

La stessa filosofia che sta dietro a ogni ampliamento della nostra gamma digitale per la produzione a colori: mantenere il portafoglio imagePRESS aggiornato e totalmente pertinente alle domande attuali e future del mercato. Nel caso di imagePRESS C10000VP, ciò ha significato progettare specifiche che riconoscano i progressi della stampa digitale nell'ultimo decennio.

In cosa consistono tali progressi?

I produttori hanno costantemente migliorato la qualità, la produttività e la flessibilità, cambiando in modo radicale la percezione della stampa digitale. A loro volta, i PSP hanno prodotto più stampe digitali e creato nuovi prodotti e nuovi modelli di business. Questo "circolo virtuoso" ha portato rigorosamente all'utilizzo del digitale nelle applicazioni più diffuse, nelle attività che vanno dalle piccole operazioni flessibili e solo digitali ai centri di stampa commerciale di medie dimensioni con sistemi sia offset che digitali. Tuttavia, per quanto riguarda il terreno delle applicazioni più diffuse, si viene messi sotto pressione per far corrispondere le prestazioni dei processi tradizionali e ciò significa soddisfare le domande degli acquirenti di servizi di stampa relative a consegne rapide e stampe di alta qualità a un prezzo competitivo, con tempi di inattività per manutenzione i più ridotti possibile. In breve, il mercato è diventato maturo, così come l'atteggiamento dei PSP.

Quindi, come hanno contribuito questi fattori a dare forma all'unità imagePRESS C10000VP?

I PSP hanno bisogno di un dispositivo affidabile, resistente, veloce e di alta qualità che possa gestire tutto ciò che viene proposto: un dispositivo che sia progettato per le esigenze quotidiane della produzione. In pratica, ciò ha significato che la nuova unità doveva soddisfare cinque requisiti principali: qualità, produttività, affidabilità, riproduzione uniforme dei colori e flessibilità dei supporti. E tutto ciò senza compromettere un ambito per soddisfarne un altro.

Può spiegare meglio?

Prendiamo ad esempio la velocità. Il fatto che imagePRESS C10000VP possa stampare 100 pagine al minuto è importante, ma solo se può farlo turno dopo turno, lavoro dopo lavoro, producendo colori uniformi per ogni foglio, e tutto questo su formati che vanno da 60 g/m² fino a 350 g/m² (non patinati) e da 70 g/m² fino a 350 g/m² (patinati), goffrati o meno. Questo è l'ambiente in cui oggi i PSP lavorano, la realtà è più complessa, che si tratti del portafoglio di servizi che offrono, di programmi di produzione quotidiana o perfino di lavori individuali, che potrebbero specificare supporti misti o finiture complicate.

Quindi la possibilità di supporti di stampa misti soddisfa una domanda reale?

Certamente sì. Se usati in modo creativo e appropriato, grammature e trame differenti usate insieme possono davvero aumentare l'impatto del lavoro. È inoltre essenziale sfruttare l'efficacia della stampa sui supporti elettronici, le relative qualità fisiche e tattili. Tuttavia, con alcuni sistemi di stampa digitale, gestire scorte miste comporta un calo della velocità. Questo non è il caso dell'unità imagePRESS C10000VP grazie alla struttura a doppio fusore. Oltre ad agevolare il percorso della carta, migliora il raffreddamento in modo che gli utenti possano stampare formati più sensibili al calore. Una cinghia di riscaldamento esterna integrata invece di un rullo consente un fissaggio più stabile e un controllo costante della temperatura, anche quando si stampa ad alta velocità o su supporti pesanti.

Ha sottolineato quanto sia importante l'uniformità dei colori. Come gestisce questo aspetto il sistema di stampa?

L'uniformità del colore rappresenta un grande contributo alla produttività: nessuno vorrebbe stampare nuovamente un lavoro perché sono presenti ovunque sbavature di colore. Non importa quanto sia efficiente il flusso di lavoro per la gestione del colore, se la ripetibilità del motore di stampa è scarsa. Pertanto, per imagePRESS C10000VP abbiamo introdotto un nuovo toner, CV-Toner, con una struttura para-shell appositamente sviluppata che riduce al minimo macchie e sbavature, offrendo una qualità dell'immagine eccellente. Il toner presenta inoltre una superficie più liscia, che garantisce quindi trasferimenti più efficaci, e, aggiungendo un'ulteriore scanalatura all'unità developer, la distribuzione di toner e developer è più uniforme sull'intera gamma di supporti. Il sistema di stampa presenta inoltre una nuova tecnologia di calibrazione per la correzione della densità in tempo reale.

Prima ha detto che l'atteggiamento dei PSP è maturato insieme al mercato della stampa digitale. Cosa intende con questo?

Penso che ci sia una nuova maturità nel modo in cui i PSP decidono i loro investimenti. Per fare un semplice esempio, adesso è molto più raro per un PSP basare i propri piani di investimento su ciò che un concorrente vicino ha appena acquistato o, parlando di produttività, credere che una velocità maggiore sia necessariamente più indicata. Oggi, molti più PSP osservano ciò che accade nella propria attività e in quelle della loro clientela, in quanto sanno che per avere successo devono riuscire a mantenere le promesse che fanno ai clienti.

Questi cambiamenti hanno un impatto anche sui produttori come Canon. Da un lato, è un processo di vendita più complesso, in cui abbiamo un approccio più di consulenza, guidando il cliente verso una decisione di investimento basata su strategie di business sia attuali che future. Questo è ciò che noi di Canon intendiamo quando parliamo di "percorso del cliente", lungo il quale Canon assiste ogni singolo cliente in un ciclo costante di feedback e sviluppo: a tale scopo, noi produttori dobbiamo avere il tempo di apprendere di più sulle attività dei nostri clienti e allo stesso modo mantenere le nostre promesse sviluppando prodotti, come il sistema imagePRESS C10000VP, che li aiutino a raggiungere la meta desiderata alla fine del percorso.

Ottieni la tua copia!

Iscriviti qui per ricevere la tua copia di Think Digital nell'edizione e-mail o stampata.