In evidenza nel settore: stampa e pubblicazione di libri

Ecco come l'aumento degli e-reader ha rivoluzionato il mondo dell'editoria e come il settore della stampa sta rispondendo a questo cambiamento unico nel settore.

Industry focus: book printing and publishers

Non è passato molto tempo da quando gli esperti decretarono la fine del libro stampato. A gran voce, dichiararono che, entro pochi anni, avremmo abbandonato le pagine stampate in favore di e-reader, tablet e di altri schermi. Anche se queste tecnologie hanno certamente rivoluzionato l'industria del libro, i contenuti cartacei sono ancora molto diffusi e resi possibili dalla stampa inkjet a colori, digitale e ad alta velocità.

Mentre il mercato della grafica è attualmente in declino e si prevede un'ulteriore diminuzione dei volumi, la prospettiva per i libri stampati digitalmente appare alquanto differente. Le previsioni parlano di una crescita significativa, con Caslon che stima un aumento delle pagine digitali in bianco e nero e a colori del 14% e 18% dal 2014 al 2019.

La crescita del digitale

La rivoluzione dell'industria dell'editoria deriva da alcune tendenze di mercato su ampia scala. Oltre all'aumento di e-reader e dispositivi mobili, il comportamento dei lettori sta cambiando. Non è vero che i lettori hanno perso interesse nei libri stampati, ma vogliono che i libri siano disponibili dove e quando lo desiderano. L'aumento di nuove figure nel mercato con modelli on-demand come Amazon, Apple o Google, rende questo fattore una realtà. Mentre nel settore si stampano complessivamente meno libri, il numero di titoli è costante o in crescita a livello europeo. L'aumento dei volumi digitali è dovuto alla presenza di più titoli con tirature ridotte.

Di conseguenza, aumenta la preoccupazione in relazione alle scorte e ai volumi in magazzino per gli editori. Ad esempio, nel Regno Unito, vengono pubblicati ogni anno circa 150.000 nuovi titoli. Per un breve periodo dopo la pubblicazione, sono ai primi posti per poi scendere rapidamente di posizione. Ed è qui che quattro nuovi modelli commerciali, emersi all'interno del mercato, possono favorire considerevolmente gli editori.

Adottare un nuovo approccio?

I PSP, nel momento in cui prendono in considerazione come sfruttare al meglio l'opportunità offerta dalla stampa e pubblicazione di libri, possono prendere ispirazione dai modelli commerciali esistenti.

Il modello della tiratura limitata prevede il passaggio a una produzione digitale più economica in quanto la stampa inkjet ad alta velocità chiude il divario tra il toner digitale e la produzione a foglio singolo offset. Il vantaggio per gli editori consiste nel fatto che possono ordinare quantità inferiori di libri riducendo così il rischio associato al mantenimento degli inventari.

Il modello della gestione del ciclo di vita consente l'ottimizzazione dell'intera catena di valore. Ciò consente di trovare una corrispondenza tra l'effettiva domanda di vendita di qualsiasi prodotto stampato e il numero di copie prodotte. Il vantaggio per gli editori consiste nel sapere che ogni libro è disponibile in quantità minime in modo da poter ottenere il massimo guadagno da ciascun titolo.

Il modello di stampa on-demand si basa su un semplice motto: "prima la vendita, poi la stampa". Amazon ha dimostrato che si tratta di un modello vincente. La stampa on-demand è oggi un modello consolidato e si inserisce perfettamente nella catena della distribuzione online. Il libro può essere ordinato, stampato e arrivare nelle mani del consumatore il giorno successivo. In questo caso, il vantaggio per gli editori consiste nell'eliminazione delle scorte in magazzino o del capitale fermo negli inventari. I libri godono del vantaggio di essere presenti sul mercato globale. L'editoria più smart sa come variare i contenuti in base ai diversi gruppi di utenti. L'idea prevede la fusione e l'estrazione di contenuti da sorgenti diverse al fine di personalizzarli in un prodotto stampato. Il vantaggio per gli editori è che questo concetto consente di rivendere i contenuti in contesti differenti e rendere l'informazione pertinente per lettori diversi.

Un modello misto

Le società di stampa non devono rivoluzionare tutto in una notte. Possono passare a un modello misto offrendo stampa offset o digitale secondo i casi. Il mix preciso dipende dai volumi aziendali e dalla domanda dei clienti e la chiave è comprendere il mercato e le opportunità offerte.

Indipendentemente dai margini potenziali che esistono nel digitale, questo tipo di trasformazione non è sempre facile da raggiungere. Specialmente per coloro che hanno vissuto con il modello offset per decenni e che forse considerano il digitale come una tecnica dai margini ridotti. Ciò è reso ancora più difficile quando si considerano le capacità oggi disponibili nel settore offset.

I progressi nella tecnologia inkjet digitale hanno portano a molte installazioni di successo nella stampa dei libri digitali negli ultimi cinque o sei anni, ma questa è solo una parte dell'equazione. Il grande successo arriverà quando gli editori ripenseranno i processi esistenti e decideranno di cambiarli in base alla domanda in costante evoluzione del mercato dei lettori. Nel corso del tempo, vedremo un cambiamento di mentalità in tutto il settore.

Ottieni la tua copia!

Iscriviti qui per ricevere la tua copia di Think Digital nell'edizione e-mail o stampata.