L'evoluzione dell'editoria

The evolution of publishing

In tutto il mondo, nel settore dell'editoria sono in atto importanti cambiamenti dovuti alla competizione tra libri stampati, riviste e giornali con e-book, pubblicazioni online e social media per attrarre l'attenzione dei lettori. La stampa continua certamente ad essere importante nell'editoria: il 96% dei lettori di riviste stampate e digitali dichiara che rimarrà fedele alla stampa per i prossimi 12 mesi, il 69% delle persone è più rilassato e ricettivo quando legge un giornale cartaceo mentre il 57% crede che l'apprendimento sui libri rappresenti il modo migliore per imparare. Tuttavia, gli editori devono impegnarsi più che mai a rispondere alle mutevoli preferenze dei consumatori, sviluppando nuovi formati e modelli per far crescere la propria attività.

Mentre ogni settore dell'editoria si trova ad affrontare le proprie sfide esclusive, esistono quattro modelli di business, resi possibili dalla stampa digitale, che aiutano gli editori in ogni settore ad adattarsi al panorama del mercato in evoluzione.

Piccole tirature

Con un numero in continua crescita di nuovi titoli pubblicati ogni anno e tirature medie in diminuzione, la domanda di edizioni brevi è in aumento. Ottimizzando i processi di produzione, la stampa digitale rende le piccole tirature più veloci e convenienti, oltre a garantire alla produzione di stampe un adeguamento alle esigenze future. Una volta consolidata, la produzione di piccole tirature digitali può inoltre preparare la strada ai concetti di stampa decentralizzata, riducendo i tempi di consegna e i costi non solo per i libri, ma anche per la stampa di giornali o riviste in hub o aree remote.

Gestione del ciclo di vita della stampa

La produzione digitale di piccole tirature conduce alla gestione del ciclo di vita della stampa, che riguarda l'ottimizzazione della catena di distribuzione per l'editore. In questo modello, l'effettiva domanda di vendita determina il numero di copie stampate, riducendo i costi di storage e il rischio di eccedenze. (Per saperne di più sui vantaggi di questo modello, leggi il caso di successo di TJ International.)

Print-on-demand

Oltre al risparmio sullo storage e alla riduzione del rischio, un altro dei motivi per cui la stampa on-demand si è diffusa sempre più tra gli editori è la sua potenziale correlazione con l'e-commerce. Questo modello in cui prima si vende e poi si stampa si basa sulla disponibilità di un flusso di lavoro ottimizzato che renda possibile e conveniente stampare singole copie di riviste o libri quando vengono ordinate, in modo da consentire agli editori una strategia zero stock.

Editoria intelligente

I contenuti individuali o dinamici sono al centro dell'"editoria intelligente" e consentono applicazioni innovative come la pubblicità mirata su giornali o riviste, oltre che la pubblicazione personalizzata di libri. Il modello prevede la selezione di contenuti variabili per gruppi di utenti diversi, che possano essere estratti da varie fonti e quindi messi insieme per creare una pubblicazione personalizzata. 

Per i fornitori di servizi di stampa (PSP) questo concetto offre nuove opportunità di guadagno e di crescita al di là dei servizi di stampa, mentre agli editori consente di sfruttare al meglio le risorse esistenti affinché possano soddisfare le esigenze individuali e creare un nuovo servizio di personalizzazione digitale.

Nel mercato dei libri didattici, ad esempio, vi sono clienti Canon in Turchia, Austria e Svizzera che offrono a insegnanti, tutor privati e istruttori la possibilità di personalizzare libri scolastici o di esercizi per i propri studenti e le proprie lezioni, utilizzando contenuti variabili partendo dalle fonti esistenti fornite da un editore. In uno dei casi, il contenuto dei libri di esercizi è selezionato in base ai punti di forza e alle lacune di ogni alunno identificati in seguito ai risultati degli esami. In un altro esempio, l'editore e il PSP hanno sviluppato un flusso di lavoro automatizzato e un negozio online per agevolare la personalizzazione e la gestione degli ordini, semplificando al contempo la produzione e la spedizione.

Il concetto può essere facilmente trasferito ad altri segmenti dell'editoria e della stampa: guide di viaggio, libri di cucina e di attività commerciali, per citarne alcuni. Immagina, ad esempio una guida di viaggio che riunisca le migliori informazioni aggiornate da editori del settore e le più recenti informazioni sui consumatori provenienti dai social media con guide, mappe e buoni sconto. In modo simile, il modello consente anche la pubblicità micromirata su giornali e riviste, in base alla località, alla situazione demografica e alle preferenze dei consumatori.

Il mondo dell'editoria potrà anche evolversi, ma la stampa rimane più importante che mai. Infatti, una recente previsione sui consumi nell'editoria ha messo in evidenza che nel 2020 la stampa rimarrà il formato preferito per i lettori di libri, riviste e giornali. Coadiuvati dai progressi nella produzione di stampa digitale, editori e PSP stanno sviluppando nuovi modelli che garantiranno un nuovo capitolo dinamico nella storia dell'editoria.

Ottieni la tua copia!

Iscriviti qui per ricevere la tua copia di Think Digital nell'edizione e-mail o stampata.