Il futuro della stampa digitale nel settore retail

La progressiva affermazione di un omnicanale retail, significa oggi più che mai, che la stampa digitale è in grado di aiutare gli operatori ad attirare i clienti in ogni momento del percorso di vendita.

Per il settore retail, il 2015 è stato un anno irriconoscibile rispetto al 2005, figuriamoci in confronto al 1995. Non solo il mercato è in crescita, si prevede che il mercato retail globale supererà i 23.900 miliardi di dollari nel 2015, con un aumento del 6,4% dal 20141, ma sta affrontando un periodo di rapidi e continui cambiamenti.

Naturalmente, la comparsa degli operatori online nel settore retail è un trend di enorme importanza. Tuttavia, la differenza non è tra online e offline. La realtà è uno scenario molto più complesso noto come omnicanale, all'interno del quale gli operatori nel retail stanno capendo l'esigenza di trovarsi ovunque siano i loro clienti.

L'opportunità in negozio

Secondo le previsioni, nel 2018, solo l'8,8% delle vendite avverrà online2. Ciò rappresenta un'enorme opportunità per i PSP in quanto la stampa influenza l'esperienza complessiva dello shopping in negozio mediante i tradizionali punti vendita, la decorazione stampata di alto valore degli interni e i materiali promozionali.

Il retail è un mercato innovativo. I temporanei negozi pop-up sono sempre più diffusi in città e offrono ai brand l'opportunità di adottare interessanti stampe per interni che non sempre sono possibili nei tradizionali negozi al dettaglio. In negozio, le tecnologie avanzate possono inoltre aiutare gli operatori a colmare il divario tra lo shopping online, mobile e offline al fine di migliorare e arricchire l'esperienza dei clienti con servizi quali click & collect, prenotazioni di appuntamenti online, beacon e codici QR.

Molti retailer sono entusiasti delle possibilità di personalizzazione e stampa variabile offerte dalla stampa digitale. Possono utilizzare un'ampia gamma di dati, dalla cronologia degli acquisti alle informazioni demografiche fino alla località precisa, per realizzare materiali stampati quali volantini, grandi cartelloni, cataloghi in tiratura limitata, ecc., e di interesse specifico per un determinato negozio o individuo. Ad esempio, un operatore retail nel settore della moda può produrre facilmente materiali marketing dedicati a un prodotto che intende vendere. Potrebbe organizzare un servizio fotografico al mattino, inviarlo in stampa (in sede o presso un fornitore di servizi) e avere pronta la campagna in negozio, o su cartelloni in zona, già nel pomeriggio. Tutto questo si inserisce all'interno di un cambiamento di più ampie proporzioni che vede l'azienda passare a un workflow digitale utilizzando figure di vendita in tempo reale.

La stampa digitale offre inoltre considerevoli vantaggi in termini di costo. I retailer non hanno più bisogno di stampare su larga scala prima di ottenere la giusta tiratura e possono sfruttare le immagini al massimo su un'ampia gamma di materiali. Ad esempio, possono sistemare le immagini editorial di alta qualità in vetrina e poi prendere dettagli delle immagini da utilizzare come materiali ad alto impatto direttamente nel punto vendita.

Di conseguenza, i retailer stanno scoprendo il ruolo che la stampa digitale può svolgere nell'attirare gli acquirenti e modellare l'esperienza di vendita al dettaglio.

E adesso?

Il primo passo da parte dei PSP è agire rapidamente. I concorrenti, e gli stessi retailer, hanno capito l'opportunità del digitale e la stanno già sfruttando in negozio.

Il prossimo passo consiste nel decidere quali applicazioni digitali possono offrire le comunicazioni più efficienti in base alle esigenze. E che dire delle pubblicazioni transpromozionali o in tiratura ridotta?

Domande tanto importanti non possono trovare una risposta immediata, ma è importante iniziare il cammino. Leggi il report Think Retail di Canon per saperne di più e trovare la giusta ispirazione.



1 Global Retail and E-Commerce Sales Forecast, 2013-2018, MarketingCharts.com, 2015

2 Global Retail Market Forecast, E-Marketer, 2014

Ottieni la tua copia!

Iscriviti qui per ricevere la tua copia di Think Digital nell'edizione e-mail o stampata.