Come i clienti possono rendere la personalizzazione più efficace

Canon EXPO 2015

L'ingente numero di dati e gli strumenti di comunicazione multicanale spingono coloro che lavorano in ambito marketing ad adottare un approccio entusiasta alle comunicazioni con i clienti. E come biasimarli?

Grazie alla ricchezza di informazioni e ad una vasta gamma di canali digitali attraverso cui entrare in contatto con i propri clienti, le aziende stanno esplorando tutte le vie per migliorare l'efficienza e l'efficacia delle loro campagne di marketing.

Tuttavia, pare che molti consumatori stiano diventando sempre più immuni e indifferenti a tali metodi, anche quando sono personalizzati. I fornitori di servizi di stampa (PSP) possono sfruttare al meglio questo cambiamento di attitudine consigliando ai loro clienti di assumere un approccio più sottile e integrato che si avvale della stampa e non sovraccarichi i consumatori ma attiri la loro attenzione.

Un approccio differente

Il potenziale di personalizzazione non è mai stato così grande. Il 94% delle aziende afferma che la personalizzazione è fondamentale per il successo attuale e futuro1. Questo potenziale deriva dal fatto che i dati personali dettagliati possono essere estratti (entro i limiti di legge) per creare un'esperienza del cliente altamente mirata.

Questo approccio funziona solo se implementato in modo efficace, perché sviluppare un'esperienza cliente davvero individuale e di impatto richiede una grande cura e attenzione. In questo contesto, non vale una soluzione uguale per tutti.

Di conseguenza bisogna spingere i clienti a sviluppare campagne di comunicazione altamente personalizzate che vadano aldilà dell'invio dell'offerta tramite e-mail, messaggio o posta a una specifica persona. La personalizzazione per essere reale deve lasciare un'impressione positiva al destinatario facendolo sentire speciale.

Il consumatore moderno desidera che i brand dimostrino di dare valore ai clienti e comprendere i loro interessi. Se riescono a farlo, il consumatore risponde più facilmente e si impegna in un dialogo che rafforza il rapporto con il brand.

Un tocco personale con la stampa

Invece di optare per un approccio limitato al marketing cross-media e multicanale, oggi si può dire che con meno si ottiene molto di più. Ed è qui che la stampa personalizzata entra in gioco. La stampa, quando combinata ad altri mezzi, può diventare uno strumento di integrazione tra i canali online e offline e stimolare la risposta tangibile tanto ambita.

I PSP possono lavorare con i clienti per capire come usare la stampa in modo personale, in base alle informazioni raccolte dai dati dei clienti come la storia degli acquisti passati e le preferenze sui prodotti. Invece di inviare un'e-mail standard che promuove un nuovo sconto, perché non suggerire al cliente di inviare una lettera personalizzata da parte di una figura importante dell'azienda (come il CEO) in ringraziamento per un ordine recente e per offrire un invito a usare un voucher di sconto sul prossimo ordine?

Quindi, all'interno dell'approccio integrato, un PSP può consigliare (o facilitare se ne ha la possibilità) di inviare un'e-mail di follow-up in riferimento alla lettera per invitare a utilizzare il voucher su un particolare prodotto sulla base dei gusti personali del destinatario. In questo caso, un cliente non è solo uno dei destinatari che ricevono una promozione generalizzata, ma è una persona alla quale il brand dà valore e che desidera fidelizzare.

Incoraggiando i clienti a pensare in modo più attento ai singoli destinatari, i PSP dimostrano la loro esperienza nelle comunicazioni commerciali sostenendo al tempo stesso la potenza della stampa.



1 Econsultancy - Realities of Online Personalisation Report, 2013

Ottieni la tua copia!

Iscriviti qui per ricevere la tua copia di Think Digital nell'edizione e-mail o stampata.