Tutorial: Messa a fuoco

La messa a fuoco con EOS

La tua fotocamera EOS è dotata di un sistema di messa a fuoco automatica (AF) avanzato che assicura foto sempre nitide permettendoti di pensare solo alla composizione. Ti sei mai chiesto quanto questo sistema sia flessibile?

In questo tutorial spiegheremo come funziona la messa a fuoco automatica e in che modo le opzioni a disposizione ti aiutano ad avere maggiore controllo per scattare foto migliori:
• Come funziona la messa a fuoco automatica
• Uso dei punti AF per migliorare la messa a fuoco
• Perché modificare le modalità AF
• Luce ausiliaria AF
• Messa a fuoco nella modalità Live View
• Casi in cui la messa a fuoco manuale può rivelarsi utile
• Suggerimento veloce: regola il mirino in base alla tua vista

Come funziona la messa a fuoco automatica

All'interno della tua fotocamera EOS, proprio dietro all'innesto dell'obiettivo, è presente uno specchio con 45 gradi di angolazione che riflette la luce che arriva dall'obiettivo e la proietta verso il mirino. Tuttavia, non tutta la luce è riflessa verso l'alto. Il centro dello specchio è parzialmente argentato per permettere a parte della luce di attraversarlo.

Picture_Tutorial_p1

Dietro lo specchio principale (1) c'è uno specchio secondario ad angolo, più piccolo (2), che riflette la luce indirizzandola verso il sensore AF (3) nella base della fotocamera. Questo sensore ricerca i motivi ripetuti ed è in grado di misurare la quantità di sfocatura presente in un'immagine. I dati sono quindi inviati al motore di messa a fuoco nell'obiettivo che mette a fuoco l'immagine.

1   2  3  4  5