Tutorial: Messa a fuoco

Messa a fuoco manuale

La messa a fuoco automatica può essere davvero efficace, ma ci sono momenti aperti alla sperimentazione con il punto di messa a fuoco.

Nella fotografia di paesaggi, ad esempio, la messa a fuoco a un terzo rispetto alla distanza dal soggetto può dare risultati migliori in termini di profondità di campo (la parte immediatamente dietro e davanti al punto di messa a fuoco che avrà un aspetto nitido).

Per fare questo, seleziona il punto AF centrale e posizionalo sulla parte corretta del soggetto. Premi parzialmente il pulsante di scatto per bloccare la messa a fuoco prima di ricomporre l'immagine, ma dovrai mettere nuovamente a fuoco ogni scatto.

Se desideri scattare diverse immagini di quel paesaggio, magari con impostazioni di esposizione differenti, la risposta è la messa a fuoco manuale. Sul lato dell'obiettivo è presente un piccolo selettore che può essere spostato da "AF" a "MF".

Picture_Tutorial_p5_01

Sapevi di poter regolare il mirino in base alla tua vista?

Con le fotocamere reflex EOS è essenziale poter mettere a fuoco l'immagine visualizzata nel mirino a occhio nudo. A tal fine puoi mettere gli occhiali, ma può essere ancora meglio usare la lente per la correzione delle diottrie incorporata. Per regolarla usa la piccola ghiera in alto a destra dell'oculare del mirino. Guarda nel mirino e ruota la ghiera in entrambe le direzioni finché i rettangoli neri che indicano la posizione dei punti di messa a fuoco non siano perfettamente nitidi.

Picture_Tutorial_p5_02

Clicca qui per ottenere ulteriori informazioni
Con questo articolo farai i primi passi verso la comprensione delle capacità di messa a fuoco automatica della tua EOS. Per saperne di più, Canon Professional Network (CPN) offre una spiegazione approfondita. Leggi tutto quel che c'è da sapere sull'AF qui.

1  2  3  4  5