IBC 2017 – Tendenze e punti salienti

Canon was at the International Broadcasting Convention 2017 – one of the biggest media, entertainment and technology shows in the world – at the RAI centre in Amsterdam, Holland, from 15 to 19 September.

Professionisti del broadcasting e innovatori nel campo della tecnologia si sono dati appuntamento al RAI di Amsterdam in Olanda dal 15 al 19 settembre per la International Broadcasting Convention 2017, una delle più grandi fiere di media e tecnologia del mondo. In questi cinque giorni i visitatori hanno potuto provare i prodotti più recenti e osservare da vicino gli ultimi progressi tecnici, ricavandone una visione preziosa del futuro del broadcasting.

Lo spostamento delle abitudini di consumo dalle piattaforme tradizionali ai canali digitali ha dettato uno dei temi centrali della fiera: soluzioni tecnologiche per un mercato in rapido movimento. "IBC rappresenta per noi una grande opportunità per mettere in mostra la nostra ampia gamma di tecnologie nuove ed esistenti, ma consente anche ai nostri clienti, partner e visitatori di approfondire le soluzioni innovative che si stanno sviluppando", dichiara Richard Shepherd, Pro Marketing Manager, Consumer Imaging, Canon Europe.

Alla fiera IBC di quest'anno Canon ha presentato la sua gamma completa per l'imaging professionale, dalla ripresa all'output. Fotocamere e obiettivi erano esposti in aree dove il pubblico poteva toccarli e provarli, con set operativi a tema gastronomico. In una postazione dedicata alla post-produzione, il personale Canon ha dimostrato come l'output di EOS C200 si integra con i normali flussi di lavoro di post-produzione.

Per chi non ha potuto partecipare, offriamo qui un riassunto delle tendenze e dei punti salienti dallo stand Canon di IBC 2017.

Canon ha risposto alla crescita degli operatori singoli con prodotti come EOS C200 e la nuova XF405. EOS C200 sfrutta i progressi della tecnologia di messa a fuoco automatica (AF) Dual Pixel CMOS, insieme a un nuovo monitor LCD touch screen, per offrire la possibilità di seguire i soggetti e mettere a fuoco in modo fluido, il tutto in un corpo estremamente compatto.

È anche la prima videocamera Cinema EOS a supportare il nuovo formato di registrazione Cinema RAW Light, che offre la stessa flessibilità nel colour grading del formato Cinema RAW ma con file di dimensioni inferiori, consentendo ai filmmaker di registrare internamente su una scheda CFast 2.0™. Il nuovo doppio processore Canon DIGIC DV6 consente di registrare internamente in 4K UHD/50P MP4, 4K DCI RAW e con un frame rate alto (HFR) continuo di 120 fps in Full HD senza ritaglio.

Canon’s more compact 4K cameras cater to the rise of the single user operator.

La richiesta di immagini di qualità superiore cresce continuamente e i visitatori di IBC 2017 hanno potuto toccare e provare i prodotti della gamma Cinema EOS, oltre a una nuova videocamera professionale che offre riprese Ultra-HD, il modello XF405.

Questa piccola videocamera portatile in grado di registrare in 4K offre messa a fuoco automatica (AF) Dual Pixel CMOS, qualità broadcast UHD e Full HD. Inoltre il suo potente obiettivo 4K cattura ogni dettaglio, assicurando un'eccellente flessibilità con un ampio angolo di campo di 25,5 mm e uno zoom 4K 15x.

Shooting in 4K generates lots of data, so needs careful workflow management, including a powerful computer and processor, as well as a high-resolution 4K monitor for accurate colour grading.

Lavorare con i filmati in 4K presenta alcuni svantaggi in termini di dimensioni dei file, quindi nelle postazioni dedicate alla post-produzione e al grading i tecnici hanno dimostrato la facilità con cui l'output in 4K dei prodotti Canon si integra con i flussi di lavoro esistenti. Uno dei prodotti esposti era il monitor 4K UHD DP-V2411, che offre la massima qualità dell'immagine su un display di 24 pollici. Questo display di riferimento è progettato per l'uso in tutto il processo di produzione e post-produzione e garantisce un profilo colore fedele per un grading accurato.

Nine broadcast lenses were on display on the Canon stand at IBC 2017, offering options for all types of broadcasters.

L'abbandono del formato HD a favore delle riprese in 4K per l'output in HDR è sempre più comune, anche tra i broadcaster nel campo sportivo. L'output di qualità superiore acquisisce più pixel e dati sui colori, producendo un'immagine più nitida anche quando viene ridotto a 1080p. A IBC, Canon ha dimostrato la sua capacità di supportare i broadcaster in questa transizione presentando nove obiettivi broadcast adatti a una varietà di requisiti di ripresa. 

Nel complesso è stato un altro anno nel segno dell'innovazione, per la fiera in generale e per lo stand Canon in particolare, in cui un'ampia gamma di prodotti ha reso i formati 4K e HDR più accessibili a tutti, dagli operatori singoli ai broadcaster di rete. Il futuro del video appare più luminoso e nitido che mai.

Scritto da Emma-Lily Pendleton