INTERVISTA

Come il programma Canon per studenti promuove lo sviluppo delle carriere nel fotogiornalismo

Villaggio di Duripsch, Abcasia, 9 maggio 2016. Gli sport nazionali importanti come le corse ippiche e il calcio a cavallo hanno luogo due volte l'anno in Abcasia, il 9 maggio (nell'Unione Sovietica era la festa che celebrava la vittoria e la fine della II Guerra mondiale) e il 30 settembre (festa che celebra la vittoria della guerra tra Georgia e Abcasia). Qui, Etluhov Islam (38 anni) celebra la sua vittoria della gara equestre. Immagine scattata con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo EF 35mm f/1.4L USM. © Ksenia Kuleshova


Durante la Professional Week del Visa pour l'Image di quest'anno, che ha avuto luogo a Perpignano, in Francia, Canon e Magnum Photos hanno riunito 200 dei migliori studenti di fotografia provenienti dalle università di tutta Europa per tre giorni di discussioni, valutazioni dei portfolio e networking. Il programma aveva lo scopo di identificare e formare i giovani promettenti talenti, fornendo loro un'analisi approfondita del settore del fotogiornalismo in rapida evoluzione. Uno di questi talenti della fotografia è la ventottenne Ksenia Kuleshova, studentessa specializzanda in Scienze e Arti applicate all'Università di Dortmund, in Germania. La Kuleshova ha sfruttato pienamente ogni momento di questa opportunità, assicurandosi perfino un'apparizione sul Lens Blog del New York Times relativamente a un progetto che ha realizzato in Abcasia, uno Stato problematico che apparteneva alla Georgia.

Two hundred students were brought to Visa pour l’Image to participate in a workshop run by Canon and Magnum Photos.
Duecento studenti hanno partecipato a un workshop tenuto da Canon e Magnum Photos in occasione di Visa pour l'Image. Immagine scattata con Canon EOS 5D Mark IV. © Paul Hackett
Talks, workshops and portfolio reviews aimed to nurture promising young talent in photojournalism.
Discussioni, workshop e valutazioni dei portfolio con lo scopo di formare i giovani promettenti talenti nel settore del fotogiornalismo. Immagine scattata con Canon EOS 5D Mark IV. © Paul Hackett

"Nei workshop del Visa era presente un'eccezionale varietà di fotografi con esperienze e background differenti. Abbiamo parlato molto di ciò che deve fare un fotografo freelance, come presentare e promuovere il lavoro e ci siamo scambiati idee e piani per il futuro", dice la ventottenne Ksenia Kuleshova. "Non si tratta solo di scambiare idee e ricevere feedback dai professionisti, quel che conta sono le proprie motivazioni e ciò che si riflette dopo il programma, quando si torna a casa."

“On my way to Lake Ritsa, I passed through the village of Bzyb and noticed the sign ‘Zoo at home’. An uncaged lion licking his lips and a woman with a child – that’s what I saw when I opened the door.”
Villaggio di Bzyb, Abcasia, 14 maggio 2016. "Andando verso il lago Ritsa, sono passata per il villaggio di Bzyb e ho notato il cartello 'Zoo a casa'", dice Ksenia. "Un leone libero che si lecca i baffi e una donna con un bambino, ecco ciò che ho visto quando ho aperto la porta. ‘Non preoccuparti, il leone ha appena mangiato' ha detto il proprietario dello zoo." Immagine scattata con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo EF 35mm f/1.4L USM. © Ksenia Kuleshova

La fotografa russa di nascita ha iniziato la sua carriera come PR prima di trasferirsi in Germania per studiare fotografia. Lavora al suo progetto sull'Abcasia da quando ha iniziato a studiare all'università. L'Abcasia è ufficialmente una regione della Georgia ed è stata al centro di una violenta guerra civile negli anni '90 tra i ribelli supportati dalla Russia e l'esercito della Georgia. Il conflitto rimane irrisolto e l'attuale indipendenza dell'Abcasia è riconosciuta soltanto da Nicaragua, Venezuela, Nauru e Russia.

Aditsa Tsikytania, a socialite, fashion blogger, and lawyer in her living room.
Sukhumi, Abcasia, 11 maggio 2016. Aditsa Tsikytania, socialite, fashion blogger e avvocatessa nel suo soggiorno. Immagine scattata con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo EF 35mm f/1.4L USM. © Ksenia Kuleshova

"Già apprezzata regione turistica dell'Impero russo e successivamente dell'Unione Sovietica, è oggi considerato uno Stato fantoccio della Russia", spiega Kuleshova. "È un posto sperduto sulla mappa del mondo. La gente vive come in una bolla, cercando di esistere nell'incertezza, all'interno di un sistema che non ha un futuro e non ne cerca uno. Ho trovato interessanti tutti i problemi politici e sociali associati a questo." La Kuleshova era tuttavia intenzionata a non presentare l'aspetto ovvio delle battaglie affrontate dagli abcasi: gli edifici distrutti, le conseguenze della guerra. "Ho voluto scoprire l'anima", dice.

Hegumen Ignatiy (Kiut) was standing in the cold water for more than 20 minutes while people were bathed in it. During festivities the water is blessed in accordance with Christian tradition.
Villaggio di Kamani, Abcasia, 19 gennaio 2016. Un prete locale, Hegumen Ignatiy, in piedi nell'acqua fredda per oltre 20 minuti con persone che si bagnano. Durante le festività l'acqua viene benedetta secondo la tradizione cristiana. Immagine scattata con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo EF 35mm f/1.4L USM. © Ksenia Kuleshova
A beauty salon called New Fantasy. Taken on a Canon EOS 5D Mark III with a EF 35mm f/1.4L USM lens.
Sukhumi, Abcasia, 10 maggio 2016. Un salone di bellezza denominato New Fantasy. Immagine scattata con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo EF 35mm f/1.4L USM. © Ksenia Kuleshova

Ho seguito il mio intuito e mi sono fidata delle persone perché queste si fidavano di me.

Nel corso di tre viaggi, durante i quali ha usato un modello Canon EOS 5D Mark III e successivamente Mark IV con l'obiettivo EF 35mm f/1.4L II USM, la Kuleshova ha adottato un approccio deliberatamente organico. È stata guidata dalle relazioni che ha creato. "Ho seguito il mio intuito e mi sono fidata delle persone perché queste si fidavano di me", racconta. "Ho chiesto alla gente di mostrarmi i luoghi che preferivano e di portarmi a vedere gli eventi che ritenevano importanti."

It has been almost eight years since the last big snowfall in Sukhum. During this one, everybody was outside making a snowman, playing with snowballs or just walking through the snow. Taken on a Canon EOS 5D Mark III and EF 35mm f/1.4L USM lens. © Ksenia Kuleshova
Sukhumi, Abcasia, 3 gennaio 2016. Sono passati quasi otto anni dall'ultima grande nevicata a Sukhumi. "Erano tutti all'aperto, per fare un pupazzo di neve, tirarsi le palle di neve o semplicemente per passeggiare", racconta Ksenia. Immagine scattata con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo EF 35mm f/1.4L USM. © Ksenia Kuleshova

"C'erano così tante storie indimenticabili. Nel villaggio di Ilor ho bussato alla porta di una casa ed ha aperto una donna anziana. Ha visto la fotocamera e ha detto di essere la persona più felice al mondo perché aspettava un giornalista da 20 anni. Per diverse ore mi ha mostrato tutto quel che aveva e mi ha raccontato una tragica storia di famiglia. Mi sono sentita in colpa quando sono dovuta andare via." La sfida più grande, dice, è stata mantenere un equilibrio. "Tutti erano pronti ad aiutarmi nel raccontare la storia. Gli abcasi sono stati molto cordiali e aperti. Anche se non volevo concentrarmi sugli aspetti negativi, era importante provare ad essere obiettivi, perché non si trattava di una campagna di PR."

Sukhumi, Abkhazia, 9 May 2016. Veterans during a parade, in Sukhumi.
Sukhumi, Abcasia, 9 maggio 2016. Veterani durante una parata a Sukhumi. Immagine scattata con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo EF 35mm f/1.4L USM. © Ksenia Kuleshova

Prima di essere invitata a partecipare al programma Canon, la Kuleshova aveva già fatto dei piani. "Ho inviato la storia agli editori che sapevo avrebbero partecipato all'evento e ho chiesto se sarebbe stato possibile mostrare e discutere il mio progetto durante il festival." La strategia è stata vincente Un incontro con l'editore e fotografo del New York Times James Estrin ha portato alla pubblicazione del progetto su Lens, il blog di fotografia che Estrin cura per il giornale. Inoltre, da quando è tornata dal Visa, ha vinto una borsa di studio di fotografia LHSA pari a $ 5.000, che userà per sviluppare il suo progetto in un libro.

Football is very popular among young people in Abkhazia because it won 2016 ConIFA World Football Cup.
Sukhumi, Abcasia, 15 maggio 2016. Il calcio è molto popolare tra i giovani in Abcasia. L'Abcasia ha vinto la Coppa del mondo di calcio ConIFA 2016 Immagine scattata con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo EF 35mm f/1.4L USM. © Ksenia Kuleshova

L'opportunità di incontrare personaggi come Estrin, dice il professor Dirk Gebhardt, tutor della Kuleshova, è uno dei molti vantaggi del programma. "Andare a Perpignano spesso non rientra nel budget di uno studente di fotografia, quindi questa opportunità è quanto di meglio si possa offrire per aiutare un giovane fotografo", dice e aggiunge: "Le università difficilmente offrono una panoramica del settore. Il nostro scopo è quello di insegnare agli studenti a trovare un linguaggio nella fotografia. Qui apprendono anche come funziona il mercato."

A lesson at the Military Academy in Sukhumi.
Sukhumi, Abcasia, 26 gennaio 2016. Una lezione presso l'Accademia militare di Sukhumi. Immagine scattata con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo EF 35mm f/1.4L USM. © Ksenia Kuleshova
The Caucasus State Folk Dance Ensemble before a performance.
Sukhumi, Abcasia, 17 maggio 2016. Il Corpo di ballo folkloristico statale del Caucaso prima di uno spettacolo. Immagine scattata con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo EF 35mm f/1.4L USM. © Ksenia Kuleshova

Gebhardt vede un futuro brillante per la Kuleshova, che lui ha scelto insieme a un altro studente, Jann Höfer, per partecipare al programma Canon. "Penso che il suo approccio al fotogiornalismo sia molto puro, autentico, ma nello stesso tempo le sue immagini hanno un significato metaforico, qualcosa che va oltre ciò che si vede, che non è possibile spiegare a parole", dice. "È questa la forza del suo lavoro."


Scritto da Rachel Segal Hamilton


Per maggiori informazioni sull'ultimo modello delle fotocamere EOS 5D, EOS 5D Mark IV, dai un'occhiata alla pagina del prodotto.

Canon Professional Services

I membri ricevono accesso al supporto CPS, sia localmente che durante i maggiori eventi; un servizio di riparazione prioritaria e, a seconda dello stato di iscrizione posseduto, prestiti gratuiti di equipaggiamento di scorta.

Entra

Per saperne di più

Canon Professional Services