Articolo

Perché non è possibile separare la tecnologia cloud dalle nostre vite quotidiane

L'adozione del cloud è stata rapida sia nella sfera del business sia in quella dei consumatori ed è fondamentale per il futuro delle nostre società.

Scarica l'eBook

Pronto a sviluppare la tua strategia cloud?

Negli ambienti di lavoro futuri, più ci allontaneremo dai modelli tradizionali, più il cloud diventerà fondamentale. Scarica l'eBook Canon per scoprire come sfruttare il cloud nel workspace del futuro.

Scarica l'eBook

Ready to build your cloud-first strategy

Nel contesto mutevole del nostro clima mondiale in rapida evoluzione, speculazioni, pronostici e previsioni tecnologiche sono ovunque. Ma quando si tratta di tecnologia cloud, ci sono delle considerazioni diverse da fare. Dal momento che il cloud computing è diventato parte integrante delle nostre vite di tutti i giorni, parlare del suo futuro come tecnologia a sé stante non sempre ha senso. Questo perché nessun'altra tecnologia ha visto un'adozione tanto rapida sia nella sfera del business che in quella consumer.

Trasformare la società in cui viviamo

Qual è il futuro della nostra società? Che forma ha e in che modo il cloud si relaziona ad esso? Il cloud sarà un potente motore per lo sviluppo futuro di città, uffici, istituzioni e persone, in quanto fornirà l'infrastruttura digitale delle smart city di domani (dove si stima che vivrà il 68% della popolazione mondiale entro il 20501).

Le nostre città stanno diventando sempre più intelligenti, ma ogni nuovo dispositivo connesso crea dati che devono essere archiviati e analizzati. Sarà possibile supportare le tecnologie connesse solo a questo livello di estensione, con una combinazione di tecnologie edge e cloud computing. Con una tale infrastruttura digitale in essere, ascensori e parcheggi intelligenti, automobili senza conducente e taxi drone, treni e metropolitane, impianti e stabilimenti saranno tutti parte del tessuto funzionale delle nostre vite quotidiane.

Il cloud supporterà inoltre tecnologie emergenti come l'intelligenza artificiale, favorendo l'adattamento a nuove piattaforme come quelle mobili. Ad esempio, sebbene l'intelligenza artificiale si sia già fatta strada nei telefoni cellulari, questi dispositivi contengono moltissimi dati non strutturati come e-mail, messaggi di testo e foto. L'analisi dei dati non strutturati richiede tempo e capacità di elaborazione di cui la maggior parte degli smartphone non dispone a livello locale. Con il cloud a fare da motore per il calcolo, possiamo prevedere che i nostri telefoni diventeranno ancora più intelligenti.

Trasformare il business

Come rimuovere gli ostacoli all'innovazione

Il cloud è diventato indispensabile per le aziende. Uno dei principali motivi è il modo in cui ha influito sull'innovazione. Senza la necessità di un'infrastruttura fisica e dei conseguenti costi operativi e di manodopera che la accompagnano, la tecnologia cloud elimina i comuni ostacoli finanziari all'innovazione e alla trasformazione digitale. Le aziende più piccole, che solitamente faticano a trovare l'investimento iniziale richiesto per le implementazioni on-premise, possono accedere a nuove tecnologie tramite modelli di delivery del cloud.

Al contempo, il cloud ha ridotto anche i rischi associati all'investimento. Contratti rigidi e costosi possono essere un ostacolo per molte piccole imprese. La scalabilità del cloud computing si traduce nell'adattabilità delle offerte alle esigenze dell'azienda, fattore che favorisce la gestione dei costi e il rischio finanziario. I modelli flessibili basati sul cloud avranno una sempre maggiore diffusione. Solo negli ultimi cinque anni l'economia dei modelli aziendali basati su abbonamento è cresciuta di oltre il 100% ogni anno2, portando il 90% delle imprese a passare o a considerare il passaggio a questo tipo di assetto3.

Oltre a ciò, il cloud computing favorisce l'innovazione in quanto la sua velocità facilita la sperimentazione di nuove idee grazie alla possibilità di raccogliere feedback rapidamente. Se una strategia non funziona è possibile correggerla in itinere anziché aspettarne il fallimento per trarne gli insegnamenti. Tutto ciò consente alle aziende una maggiore innovazione. Al contempo, quando le aziende individuano opportunità nel mercato, tramite un'infrastruttura cloud possono rispondere e sfruttarle in modo più rapido. Con tutte le opportunità offerte dal cloud, le aziende continueranno il proprio processo di transizione: tra il 2021 e il 2026, si prevede una crescita del mercato dei servizi cloud pubblici pari al 29,2% 4.

GettyImages

Le informazioni che contano

Le informazioni sono l'anima di tutte le aziende. Il modo in cui le consultiamo, sfruttiamo e condividiamo è strettamente legato al potenziale di successo di ogni azienda. È qui che il cloud ha avuto un impatto davvero rilevante. Grazie al cloud, chi lavora in azienda non è più vincolato all'ufficio e può accedere alle informazioni e collaborare a progetti da qualsiasi parte del mondo in tempo reale. Ciò ha rivoluzionato i modelli di business. L'azienda europea OpenDesk, ad esempio, carica nel cloud i progetti dei mobili e consente ai clienti di scaricarli e commissionarli a un produttore locale per far sì che vengano realizzati nella loro area geografica. In questo modo l'azienda abbatte i costi di spedizione e di inventario riducendo al contempo la propria impronta ecologica.

Le piattaforme basate sul cloud hanno consentito alle aziende di acquisire maggiore efficienza. Con la crescita, le aziende tendono ad aumentare ulteriormente la compartimentazione e i team sviluppano metodi idiosincratici per lavorare e condividere le informazioni. Il cloud aiuta le aziende a colmare questo divario, consentendo a tutti i lavoratori di accedere a un'unica piattaforma in cui trovare tutto ciò di cui hanno bisogno. Ciò rende ancora più semplice creare flussi di lavoro interaziendali laddove in precedenza i documenti rischiavano di essere duplicati o persi di vista durante il processo.

Un eccesso di dati

Ironia della sorte, più usiamo le soluzioni cloud, più ne abbiamo bisogno. Questa "valanga di dati" può essere attribuita a quanto accediamo ai servizi basati sul cloud nelle nostre vite quotidiane. L'uso dei sistemi online, l'accesso ai social media, la condivisione di video, l'acquisizione del flusso di traffico, la collaborazione con i colleghi: tutto questo si aggiunge all'enorme quantità di dati che ogni persona e ogni azienda genera per sé, senza nemmeno contare i dati creati da sanità, istruzione, scienza e forze armate. Per gestire, memorizzare e analizzare questa quantità di informazioni serve potenza di calcolo: è per questo che abbiamo bisogno del cloud.

È per questa ragione che parlare del futuro del cloud è sbagliato: ciò su cui bisogna davvero concentrarsi è il futuro della società e il futuro delle aziende. Il futuro delle nostre città, dei nostri spazi di lavoro e delle istituzioni dipende fortemente dalla tecnologia cloud e questo non farà che aumentare con la crescita del numero di servizi che diventano serverless e con le infrastrutture digitali che si fanno più avanzate. Non basta affermare che il futuro del cloud è orientato verso una certa direzione. Sarebbe più corretto fare previsioni sul futuro dell'umanità, della società e delle aziende e su come la tecnologia si svilupperà per far fronte a queste sfide.


Scopri di più su come sfruttare il cloud nel workspace del futuro

Soluzioni correlate

Ulteriori informazioni

Scopri come sfruttare il cloud nel workspace del futuro

PARLA CON UN ESPERTO