Sinfonia sottomarina, scattata in prossimità del fiordo vicino a Tromsø, in Norvegia, è una delle immagini con cui Audun Rikardsen è stato premiato come fotografo naturalista dell'anno 2015. Siamo andati dietro le quinte per scoprire come ha scattato questa foto marina. Realizzato con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo Canon EF 16-35mm f/2.8L II USM. © Audun Rikardsen

Quando un'orca comparve nel punto perfetto, appena sotto la superficie dell'acqua, mentre il sole basso di novembre illuminava il suo mondo marino, Audun Rikardsen capì di avere una sola possibilità per ottenere quello scatto. Il giorno dopo, il sole sarebbe tramontato definitivamente per tutto l'anno a Tromsø e sarebbero seguiti due mesi di notte polare, con 24 ore di oscurità.

Essendo uno scienziato, Audun aveva pianificato lo scatto nei minimi dettagli. Voleva che il sole fosse il più basso possibile all'orizzonte, con le onde che diffondevano la sua luce in ogni direzione e il cetaceo appena sotto la superficie dell'acqua, in modo da poterlo inquadrare con raggi di luce perfetti sullo sfondo. Aveva bisogno della concomitanza di tutti questi elementi, e non solo per la sua soddisfazione personale; la troupe di uno dei più importanti canali di notizie della TV norvegese stava facendo le riprese per un documentario sulla fotografia di Audun e doveva terminarle prima del periodo di oscurità.

"I cetacei arrivano richiamati dalle aringhe che giungono nei fiordi all'inizio di novembre", afferma Audun, "e ho a disposizione circa una settimana e mezza per fotografarli prima che il sole scompaia. Ma ho bisogno anche delle condizioni perfette, con la luce, le onde e naturalmente la balena, ed è successo solo l'ultimo giorno".

Impostazioni scientifiche

Quel giorno i cetacei giravano in cerchio vicino a una barca da pesca, così Audun saltò nell'acqua con una maschera da snorkeling per dare un'occhiata. Siccome la temperatura dell'aria era inferiore allo zero, Audun indossava una muta stagna con sotto diversi strati di indumenti, per proteggersi dal freddo. Questo rendeva difficoltosa l'immersione, perciò nuotò in prossimità della superficie e immerse la fotocamera con la sua custodia a un paio di metri di profondità utilizzando una bacchetta. Non vedeva ciò che la fotocamera inquadrava, ma prima aveva impostato la messa a fuoco manuale sul punto esatto in cui voleva che il cetaceo apparisse. Aveva anche provato varie impostazioni e obiettivi per assicurarsi di avere la configurazione giusta.

Per Audun era importante che il cetaceo avesse uno spazio sufficiente nella composizione e che il sole non apparisse troppo lontano. Non voleva usare il suo obiettivo più ampio, ma voleva comunque una prospettiva grandangolare. Optò per Canon EF 16-35mm f/2.8L III USM, un obiettivo zoom ultragrandangolare serie L, progettato per prestazioni perfette in condizioni di scarsa illuminazione. "Spesso un'ampiezza di 16 mm basta per ottenere l'effetto super-grandangolare, in più c'è ancora la possibilità di ingrandire con lo zoom", afferma. "L'obiettivo è molto nitido e la massima apertura di f/2.8 offre molte possibilità in condizioni di scarsa illuminazione".

A causa della poca luce, Audun ha dovuto utilizzare una velocità otturatore minore del solito, scegliendo il valore 1/200 sec. "Avrei preferito usare una velocità otturatore maggiore, perché dovevo bloccare i raggi del sole, che si spostavano molto velocemente. Se la velocità otturatore è troppo bassa [per fotografie marine come questa, vicino alla superficie], i raggi del sole rimangono comunque nello scatto, ma sono meno definiti. Volevo anche una certa profondità di campo, nel caso il cetaceo si fosse avvicinato di più a me, perciò ho impostato l'apertura su f/6.3, riducendo la luce in ingresso", spiega.

"Se avessi scelto l'apertura massima dell'obiettivo, f/2.8, la profondità di campo sarebbe stata molto limitata. Ho utilizzato la messa a fuoco manuale che avevo impostato prima di scattare la foto, perciò il margine d'errore [con f/2.8] sarebbe stato troppo grande", aggiunge.

Illusione ottica

Oltre a selezionare le impostazioni giuste, una delle maggiori sfide per questa fotografia è stata l'uso dell'angolo corretto della fotocamera per ottenere una composizione d'effetto. Quando si usa una maschera da sub, è facile farsi ingannare dalla prospettiva distorta creata dall'acqua; ad esempio, quando si immerge un oggetto nell'acqua, la parte sotto la superficie sembra spezzata. Bisogna tenere conto di questo effetto anche nel posizionamento della fotocamera. "Se si posiziona la fotocamera a un angolo che può sembrare corretto, di solito è troppo alta", afferma Audun. "So che è così, perciò posiziono sempre la fotocamera un po' più in basso di come dovrebbe essere, e in questo modo ottengo l'angolo ideale".

Dopo aver preparato ogni cosa per lo scatto perfetto, Audun attese pazientemente che il cetaceo facesse ciò che lui aveva previsto. "Mi si avvicinarono alcuni cetacei e questo venne da sotto per guardarmi. Poi salì in superficie per respirare, proprio nella posizione perfetta contro il sole", afferma. Azionò lo scatto continuo di Canon EOS 5D Mark III e catturò una sequenza di foto uniche che realizzarono la sua visione creativa.

"Poteva succedere solo in quel momento, in quel periodo dell'anno il sole è molto basso all'orizzonte", afferma. "È possibile ottenere raggi di sole sparsi anche quando il sole è alto, ma i raggi di solito non sono così dorati; il sole deve essere molto basso all'orizzonte perché questo succeda. E se non ci fossero state le onde, non avrei potuto catturare così tanti raggi, perché non avrebbero penetrato la superficie. Ecco perché ho chiamato questa foto Sinfonia sottomarina: tutti gli elementi si sono verificati all'unisono nel momento giusto".

Scritto da Kathrine Anker


L'attrezzatura di Audun Rikardsen

Il kit essenziale usato dai professionisti per scattare le loro foto

Photographer Audun Rikardsen smiles as he holds his camera by the sea.

Fotocamere

Canon EOS-1D X Mark II

Grazie al sensore CMOS da 20,2MP full-frame ad alta sensibilità, al sistema Dual Pixel AF a 61 punti espanso e all'acquisizione di video in 4K, Canon EOS-1D X Mark II garantisce prestazioni leader della categoria.

Canon EOS 6D Mark II

Una reflex full frame che offre una profondità di campo ridotta e la possibilità di acquisire 6,5 fotogrammi al secondo, il sensore della fotocamera da 26.2 megapixel acquisisce immagini ricche di dettagli.

Canon EOS 5D Mark IV

Questa fotocamera reflex digitale full-frame da 30.4 MP cattura ogni dettaglio, anche ad alto contrasto. Lo scatto continuo a 7 fps ti aiuta quando insegui il momento perfetto, mentre i video 4K offrono riprese ad altissima definizione nello standard DCI (4096x2160).

Obiettivi

Canon EF 70-200 mm f/2.8L IS II USM

Teleobiettivo da battaglia dal design robusto, stabilizzatore d'immagine a quattro stop ideale per scattare senza treppiedi in situazioni poco illuminate, elementi dell'obiettivo UD per assicurare un contrasto alto e colori naturali.

Canon EF 16-35mm f/2.8L II USM

Con una qualità dell'immagine elevatissima da bordo a bordo e una struttura robusta e perfettamente impermeabile, questo obiettivo zoom ultra grandangolare della serie L ha una apertura massima di f/2.8 per risultati nitidi in ogni condizione di illuminazione.

Canon EF 24-70mm f/2.8L II USM

Questo obiettivo di qualità professionale con zoom standard offre un'eccezionale nitidezza dell'immagine e una resistente struttura serie L. L'apertura f/2.8 costante consente di scattare foto straordinarie anche in condizioni di scarsa illuminazione e di controllare facilmente la profondità di campo.

Obiettivi

Articoli correlati

Visualizza tutto

Canon Professional Services

I membri ricevono accesso al supporto CPS, sia localmente che durante i maggiori eventi; un servizio di riparazione prioritaria e, a seconda dello stato di iscrizione posseduto, prestiti gratuiti di equipaggiamento di scorta.

Entra

Per saperne di più

Canon Professional Services