A young boy is lit from one side by a homemade softbox on a stand.

PROGETTI CASALINGHI

Idee fai da te: come creare accessori fotografici

Non sarebbe bello allestire uno studio fotografico con strumenti per l'illuminazione professionali, come un softbox per la luce morbida e soffusa o uno spotlight per indirizzare la luce dove vuoi? E quando fotografi la natura in giardino, non ti piacerebbe avere un supporto versatile per stabilizzare la fotocamera su qualsiasi superficie? Anziché spendere un sacco di soldi in questi accessori, prova a realizzarli tu!
In questo articolo ti mostreremo come realizzare accessori per la tua fotocamera Canon e altri strumenti con oggetti di uso quotidiano, per aggiungere un tocco creativo e portare la tua fotografia al livello successivo.

1. Come realizzare un softbox

Se ti piace realizzare ritratti, non farti mancare un softbox! Ti consente di diffondere la sorgente luminosa e ottenere ritratti visivamente più interessanti.

Occorrente:

  • Scatola di cartone
  • Cartone robusto
  • Matita
  • Forbici
  • Nastro adesivo
  • Elastici
  • Pellicola
  • Carta da forno o carta da lucido (la carta traslucida è ideale)
Il softbox è un accessorio perfetto per ottenere una sorgente di luce più morbida e adatta ai ritratti. Ma non c'è bisogno di uscire e acquistarne subito uno nuovo. Con una scatola di cartone, dei fogli di carta stagnola e un pezzo di carta da forno puoi realizzarne uno in mezz'ora. L'uso delle forbici è minimo e ricorreremo a un trucco che sfrutta il supporto in plastica dello Speedlite. Segui le istruzioni e sarai in grado di realizzare ritratti raffinati in pochissimo tempo.

Fase 1: crea un tubo con base rettangolare

Two hands bend a piece of cardboard around the sides of a Canon Speedlite flash.
Avvolgi il cartone intorno allo Speedlite e fissalo con del nastro adesivo.
Taglia lungo i quattro angoli e piega le alette verso l'esterno.

Taglia un pezzo di cartone robusto e avvolgilo bene attorno allo Speedlite. Assicurati che la lunghezza sia circa il doppio rispetto alla parte pieghevole del flash. Fissalo con del nastro adesivo. Rimuovi lo Speedlite e inizia a tagliare partendo dai quattro angoli verso il basso, fino a metà della lunghezza. Poi, piega le alette verso l'esterno.

Fase 2: assicura il supporto dello Speedlite

Two hands use black tape to secure a cardboard sheath around a Speedlite flash.
Con del nastro adesivo fissa il supporto in plastica dallo Speedlite verso l'esterno della scatola e fai un buco nel nastro per farci passare una vite. Ti servirà per montare il softbox sul treppiede.
Aggancia due elastici su due delle alette del cartone.

Prendi il supporto di plastica dello Speedlite e attaccalo al tubo di cartone con del nastro adesivo; avvolgi il nastro adesivo più volte, poi fai un buco nel nastro per montare successivamente il supporto a un treppiede. Infine, aggancia due elastici a due delle alette per fissare lo Speedlite al tubo.

Fase 3: fissa il tubo alla scatola

The inside of a large cardboard box with the flaps of the cardboard sheath secured inside.
Inserisci lo Speedlite nel buco della scatola e fissa le quattro alette con del nastro adesivo.
Fuori dalla scatola, fissa la singola aletta con del nastro adesivo.

Posiziona e traccia la base del tubo al centro della scatola di cartone (più grande è la scatola, maggiore sarà la diffusione della luce). Taglia lungo tre lati dell'area tracciata, poi piega il quarto lato verso l'alto per creare una sola aletta. Dall'interno, spingi il tubo attraverso il buco verso l'esterno, facendo passare anche gli elastici. Con del nastro adesivo fissa le quattro alette del tubo alla parte interna della scatola, poi fissa la singola aletta della scatola alla parte esterna del tubo.

Fase 4: rivesti la scatola

The inside of a large cardboard box being lined with reflective foil.
Utilizza la stagnola per creare un rivestimento riflettente per il softbox e della carta da forno per coprire la parte frontale della scatola.

Fodera l'interno della scatola con della carta stagnola riflettente. Rivesti la parte superiore e inferiore della scatola con la stagnola e incollala; crea due pannelli laterali ad angolo, fissando con del nastro adesivo le estremità di due fogli di stagnola vicino al centro della scatola, su entrambi i lati. Tira bene la stagnola e fissala saldamente, creando una cavità triangolare tra la stagnola e la scatola. Gli angoli serviranno a indirizzare la luce. Con del nastro adesivo fissa la carta da forno o da lucido davanti alla scatola. Il tuo softbox fai da te è pronto per essere utilizzato. Montalo a un supporto o a un treppiede attraverso il supporto in plastica dello Speedlite; inserisci il flash nel tubo, utilizzando gli elastici all'estremità per tenerlo in posizione.

Fase 5: posiziona la luce

Metti alla prova il tuo softbox! Posizionalo di fianco al soggetto, appena sopra il volto, poi aziona lo Speedlite per illuminare la scena.
A portrait of a boy against a black background.
Un softbox rende la luce più morbida sul volto e aggiunge atmosfera all'immagine finale.

Posiziona il softbox di fianco al soggetto, appena più in alto rispetto al volto. Puoi azionare il flash nel softbox utilizzando un secondo Speedlite Canon attaccato alla fotocamera, un trasmettitore wireless (ad esempio, Canon ST-E3-RT) o un flash pop-up (su fotocamere Canon compatibili). Per quanto riguarda l'esposizione, inizia impostando la fotocamera sulla modalità manuale, a 1/200 secondi, ISO 100 e apertura f/5.6. Imposta manualmente il flash a 1/8 di potenza e fai uno scatto di prova. Se l'immagine risulta troppo luminosa o troppo scura, regola la potenza del flash o l'apertura fino a trovare la combinazione ideale.

2. Come creare uno spotlight

Uno spotlight ben indirizzato è utile per conferire ogni sorta di effetto spettacolare alle tue fotografie.

Occorrente:

  • Tubo cilindrico rivestito in alluminio (tipico contenitore delle patatine)
  • Taglierino o forbici
  • Nastro adesivo di carta
Un semplice contenitore cilindrico per le patatine può rivelarsi molto utile per controllare la diffusione della luce dello Speedlite. Per fortuna, questi tubi spesso hanno un diametro simile a quello della maggior parte degli Speedlite, permettendoti di adattarne uno al flash in pochi secondi. In questo modo puoi limitare la diffusione della luce, realizzando uno spotlight o una sorgente di luce per illuminare i capelli; posizionando il flash dietro al soggetto su un lato, puoi aggiungi una controluce per accentuare i tratti e creare un effetto drammatico.

Fase 1: taglia il tubo

A man cutting the top off a snack food tube with a craft knife.
Il rivestimento metallico nel tubo aiuta a far riflettere la luce dallo Speedlite verso il soggetto.

Ti servirà un tubo abbastanza largo da calzare l'estremità dello Speedlite, per esempio un contenitore di patatine o, nel nostro caso, di grissini. È preferibile che il contenitore abbia un rivestimento metallico, per poter riflettere la luce lungo il tubo in maniera ottimale. Con un taglierino o un paio di forbici, taglia la base del tubo.

Fase 2: inserisci lo Speedlite nel tubo

Two hands fit a snack food tube on to a Speedlite flash. A Speedlite flash with a snack food tube on it being attached to a tripod.
Inserisci lo Speedlite nel tubo. Dovrebbe calzare perfettamente. In caso contrario, fissalo con del nastro adesivo di carta.
Lo spotlight cilindrico agirà come una torcia, illuminando il soggetto.

Inserisci lo Speedlite nel tubo. Se il diametro non è ideale e il tubo non calza comodamente il flash o non rimane in posizione, utilizza il nastro adesivo di carta per fissarlo. Attacca lo Speedlite alla sua base in plastica, poi fissalo al treppiede o a un altro supporto.

Fase 3: aziona il flash

A photographer takes a photo of a dog illuminated from the other side by a spotlight tube.
Assicurati di testare lo spotlight con degli scatti di prova, per garantirne il corretto funzionamento.

È necessario azionare lo Speedlite a distanza, utilizzando un secondo Speedlite montato sulla fotocamera o un trasmettitore wireless. In alternativa, diverse fotocamere Canon ti permettono di controllare gli Speedlite compatibili con il flash pop-up della fotocamera, per azionarli o impostare la potenza. Realizza degli scatti di prova per assicurarti che il flash funzioni.

Fase 4: posiziona la sorgente di luce

A photographer, standing next to a spotlight tube on a tripod, attracts the attention of a dog.
Posiziona lo spotlight di fianco al soggetto e realizza degli scatti di prova. Lo spotlight è piuttosto stretto, perciò fai dei piccoli aggiustamenti per trovare la giusta posizione.
Come sfondo, appendi un telo o un lenzuolo di un colore in contrasto per far risaltare il soggetto.

Per un effetto controluce, posiziona lo Speedlite dietro al soggetto su un lato, inclinato rispetto al soggetto e alla fotocamera. Visto che il fascio di luce è ristretto, è fondamentale trovare la giusta angolazione. Può essere utile utilizzare le luci pilota dello Speedlite (tenendo premuto il pulsante di prova) o, in alternativa, l'app Canon Camera Connect per realizzare scatti di prova a distanza con lo smartphone, mentre regoli la posizione del flash. Fotografa il soggetto con uno sfondo a tinta unita, utilizzando un telo o un lenzuolo, e scegli un colore a contrasto per risaltare il soggetto.

Fase 5: regola l'esposizione

The settings display on the back of a Speedlite.
Realizza degli scatti di prova e regola le impostazioni sulla fotocamera per ottenere il risultato desiderato.

Per iniziare, imposta la tua fotocamera sulla modalità di esposizione manuale, a ISO 100, con velocità otturatore 1/200 secondi e apertura f/8. Infine, imposta il flash in modalità manuale e abbassa la potenza a 1/32. Realizza uno scatto di prova. Se l'immagine risulta troppo luminosa o troppo scura, riduci o aumenta la potenza del flash fino a ottenere la combinazione ideale. Posiziona il soggetto di profilo per un'immagine dall'effetto drammatico. Ora, non ti resta che scattare.

3. Come creare una beanbag

Per gli scatti macro non è sempre possibile utilizzare un treppiede, specialmente se la fotocamera è posizionata a terra. La beanbag è un accessorio versatile in grado di stabilizzare la fotocamera, aiutandoti a ottenere risultati ottimali.

Occorrente:

  • Un paio di vecchi pantaloni
  • Ago e filo o una macchina da cucire
  • Lenticchie, riso o altro cibo secco
Una beanbag può tornare utile in ogni situazione di scatto. Puoi appoggiarci sopra l'obiettivo per evitare le vibrazioni, usarlo come cuscino per la fotocamera appoggiata al suolo o posizionarlo sul finestrino dell'auto per un appostamento improvvisato. Per realizzare una beanbag ti basta un paio di vecchi pantaloni, ago e filo (o, ancora meglio, una macchina da cucire) e delle lenticchie o altro cibo secco.

Fase 1: taglia una gamba dei pantaloni

A man using scissors to cut one leg off a pair of trousers. A man's hands using a sewing machine to sew up the opening of a trouser leg.
Taglia la gamba di un vecchio paio di pantaloni con delle forbici; ti servirà un pezzo lungo circa 30 cm.
Cuci un'estremità con ago e filo o una macchina da cucire.

Prendi un paio di vecchi pantaloni e taglia una delle gambe. Ti servirà un pezzo lungo circa 30 cm. Con ago e filo (o una macchina da cucire), cuci una delle estremità. Cuci anche l'altra estremità, lasciando però una piccola apertura di pochi centimetri.

Fase 2: versa il cibo secco

Red lentils being poured into the opening at the top of a cut-off trouser leg.
Riempi la beanbag con legumi secchi o riso, finché non è quasi piena.

Prendi un sacco di lenticchie, riso o altro cibo secco e versa il contenuto nell'apertura. Aiutati con un imbuto; se necessario, puoi realizzarne uno con un foglio di carta A4. Riempi la gamba finché non è quasi piena, poi cuci l'apertura per sigillare il contenuto nella beanbag. La tua beanbag è pronta per l'uso.

Fase 3: stabilizza l'obiettivo

A photographer resting his lens on a beanbag on a garden chair, shooting purple flowers.
La beanbag fai da te è perfetta per stabilizzare gli obiettivi più lunghi e prevenire le vibrazioni della fotocamera.

La tua beanbag può essere utile per stabilizzare gli obiettivi più lunghi. Gli obiettivi lunghi possono essere pesanti da reggere per molto tempo; inoltre, maggiore è la lunghezza focale, minore è l'angolo di campo, pertanto ogni piccolo movimento viene enfatizzato. La beanbag ti consente di prevenire le vibrazioni durante gli scatti con le lunghezze focale maggiori. Se il tuo obiettivo ha la stabilizzazione dell'immagine, come nel caso di Canon EF 70-200mm f/2.8L IS III USM, ti consigliamo di attivarla quando scatti manualmente.

Fase 4: utilizza la beanbag a terra

A Canon EOS 250D with a Canon EF 70-200mm f/2.8L IS III USM lens rests on a homemade beanbag.
Può essere complicato trovare la giusta posizione per gli scatti con angolazione dal basso. In questi casi, la beanbag diventa un perfetto cuscino modellabile.

Posizionando la fotocamera a terra puoi ottenere una prospettiva unica. Tuttavia, scattare da un'angolazione così bassa può risultare complicato. La tua beanbag può aiutarti a reggere l'obiettivo mentre inquadri l'immagine e puoi modellarla in base all'angolazione richiesta. Inoltre, può essere utile una fotocamera con schermo orientabile, ad esempio Canon EOS 250D, in quanto non è semplice comporre lo scatto utilizzando il mirino da un'angolazione così bassa. Con l'app Canon Camera Connect puoi anche controllare la fotocamera a distanza dallo smartphone.

Fase 5: segui i soggetti in movimento

La beanbag ti consente di seguire i movimenti delle api...
...aiutandoti a tenere stabile la fotocamera.

Seguire i soggetti in movimento con un obiettivo lungo può essere complicato, specialmente se si tratta di piccoli animali da giardino, come le api. La beanbag supporta la tua fotocamera senza bloccarla, pertanto ti sarà utile per stabilizzare l'inquadratura, dandoti comunque la libertà di seguire i movimenti. Per i soggetti in movimento è importante impostare la messa a fuoco automatica. Il tracking della modalità Live View sulla fotocamera Canon EOS 250D semplifica la messa a fuoco della api.

Scritto da James Paterson

Articoli correlati
Tulips in a garden framed by trails of light.

FOTOGRAFIA IN GIARDINO

Libera la tua creatività in giardino: tre tecniche da provare

Scopri divertenti tecniche da provare a casa, dal dipingere con la luce a immortalare le stelle.

A woman standing in front of shuttered windows touches a paper star hanging from the ceiling.

FOTOGRAFIA IN INTERNI

Tre idee per la fotografia in interni, per essere creativi a casa

Acquisisci familiarità con la tua fotocamera e impara a realizzare ritratti cinematografici, immagini macro e video in time-lapse.

A water droplet on a flower stem, reflecting a flower head.

FOTOGRAFIA MACRO

Fotografare i fiori riflessi nelle gocce d'acqua

Libera la creatività con la fotografia macro e scopri come scattare meravigliose immagini dei fiori riflessi nelle gocce d'acqua.

Articoli correlati



Nella sezione "Lasciati ispirare" potrai trovare utili suggerimenti fotografici, guide all'acquisto e interessanti interviste: tutto quello di cui hai bisogno per trovare la miglior fotocamera o la miglior stampante e dare vita alla tua prossima idea creativa.

Torna a tutti i Suggerimenti & Tecniche