NOTIZIE

Presentazione di PowerShot G1 X Mark III

L'obiettivo integrato da 24-72 mm (equivalente a 35 mm) di PowerShot G1 X Mark III condivide la stessa tecnologia sviluppata per gli obiettivi EF.

La fotocamera PowerShot G1 X Mark III racchiude numerosissime funzionalità in un corpo estremamente compatto. Infatti, rappresenta una proposta unica nel mercato delle fotocamere digitali compatte in quanto è il primo modello Canon a coniugare un ampio sensore immagine APS-C con un obiettivo zoom.

Fulcro del nuovo modello di punta della serie G, il sensore CMOS da 24.2 MP condivide una tecnologia molto simile a quella presente nel modello EOS 80D, un'indicazione dell'eccezionale qualità dell'immagine che questa piccola fotocamera è in grado di assicurare.

Incredibilmente compatta: grazie a una riduzione delle dimensioni del 16% rispetto al modello precedente e a un peso di soli 399 g, potrai trasportare facilmente PowerShot G1 X Mark III in una borsa o nella tasca della giacca.

L'obiettivo f/2.8-5.6 da 24-72 mm (equivalente a 35 mm) mette a fuoco immagini estremamente nitide sull'ampio sensore. La capacità di mettere a fuoco da una distanza minima di 30 cm con il valore massimo dello zoom aggiunge versatilità quando realizzi ritratti, mentre l'apertura a nove lamelle produce splendide aree fuori fuoco.

"Coniugare prestazioni ottiche elevate e compattezza è la sfida principale da superare quando si decide di progettare obiettivi piccoli per sensori ampi", ammette Ito, Head of Optics di Canon. "Non si tratta soltanto di ridurre la lunghezza totale dell'obiettivo. Per ridurre lo spessore quando l'obiettivo è retratto, è necessario rendere più sottili diversi elementi dell'obiettivo stesso. In totale, nella fotocamera abbiamo utilizzato nove lenti, di cui 3 lenti asferiche fronte/retro e una lente asferica a lato singolo al fine di mantenere le elevate prestazioni ottiche."

A shot of the PowerShot G1 X Mark III from its back, with its viewfinder extended.
Il touch screen LCD orientabile in verticale o in orizzontale permette di scattare da angolazioni alte e basse in modo più semplice. Inoltre, può essere capovolto per rimanere protetto quando non è in uso.

Iida, responsabile del team di sviluppo del modello PowerShot G1 X Mark III presso Canon, afferma che l'obiettivo ha rappresentato una delle principali sfide che hanno dovuto affrontare i designer: "Un traguardo importante consisteva nel dotare la fotocamera di un obiettivo che avesse un diametro del corpo equivalente a quello dei modelli con sensori convenzionali da 1" e, al tempo stesso, riuscire a incorporare un obiettivo con un'ampia apertura massima e un sensore più grande. Ci siamo riusciti ottimizzando la struttura e riducendo le dimensioni dei componenti."

"Abbiamo perfezionato il layout e il metodo di fissaggio di ciascun attuatore nell'obiettivo per sfruttare al massimo lo spazio disponibile nel piccolo corpo", aggiunge Uehara, responsabile Canon del design del corpo di PowerShot G1 X Mark III. "Per mantenere la precisione del sistema ottico, nonostante le dimensioni ridotte, abbiamo aumentato la meticolosità dell'assemblaggio."

Un altro obiettivo del team era assicurare una nitidezza ottimale e l'eliminazione della distorsione, come spiega Ito: "Abbiamo ottimizzato la nitidezza regolando l'angolo del sensore per adattarlo alle inclinazioni che a volte possono verificarsi nel piano di imaging durante l'assemblaggio di un obiettivo integrale."

A close up of some of the camera's controls.
Sono stati realizzati numerosi modelli della fotocamera utilizzando una stampante 3D, fino a quando il team addetto alla progettazione non ha ottenuto la posizione e la qualità tattile ottimali per ciascun comando.

Maneggevolezza di una reflex

L'ergonomia non è stata compromessa a favore del formato compatto. Con l'ampia impugnatura e il mirino elettronico OLED integrato con 2.360.000 punti e in posizione centrale, oltre ai numerosi controlli esterni personalizzabili, si tratta di una fotocamera compatta che coloro che possiedono una reflex o una mirrorless EOS troveranno intuitiva.

Come spiega Takatani, Head of Design di Canon: "Sebbene il corpo sia compatto e leggero, abbiamo cercato di realizzare una fotocamera che fosse comoda da utilizzare come quelle della serie EOS. Ad esempio, la superficie inclinata della parte superiore della fotocamera fa sì che la posizione della ghiera di compensazione dell'esposizione, della ghiera di selezione e del pulsante di scatto dell'otturatore si trovino comodamente a portata di mano. Inoltre, l'inclinazione del design dell'impugnatura anteriore garantisce un'eccellente maneggevolezza. Abbiamo realizzato diversi modelli con una stampante 3D per individuare il design che coniugava in modo ottimale portabilità e funzionalità."

Da un punto di vista tecnico, la funzione più difficile da implementare era il meccanismo dello scatto dell'otturatore. "È la prima volta che questo meccanismo, mutuato dal modello EOS 6D Mark II, viene utilizzato nella serie PowerShot", rivela Hazama, responsabile Canon delle caratteristiche meccaniche di PowerShot G1 X Mark III. "Poiché le dimensioni del corpo sono piuttosto ridotte, per questo modello abbiamo dovuto sviluppare un meccanismo di rilascio a lamine ultracompatto e abbiamo eseguito delle regolazioni precise al carico e alla corsa per realizzare un pulsante di scatto ottimizzato."

The back shot of the PowerShot G1 X Mark III, with its centrally placed, touch-sensitive viewfinder.
PowerShot G1 X Mark III presenta un design ispirato alla gamma EOS con un mirino posizionato al centro. Lo schermo posteriore continua a essere sensibile al tocco quando il mirino elettronico è in uso, consentendo la funzione Touch and Drag AF.

Struttura di qualità e connettività

Come nel modello PowerShot G1 X Mark II, il controllo remoto avviene tramite il Wi-Fi e la tecnologia NFC, ma la nuova fotocamera presenta per la prima volta la connettività Bluetooth® sempre attiva e a basso consumo energetico. Questa tecnologia consente a uno smartphone compatibile di attivare la fotocamera dalla modalità standby tramite una connessione Wi-Fi, senza dover toccare la fotocamera. Inoltre, il Bluetooth® consente allo smartphone di agire come un comando a distanza a basso consumo energetico.

Anche la struttura di qualità è paragonabile a quella di una fotocamera EOS. "Di solito, cerchiamo un compromesso tra dimensioni, peso e potenza. Pertanto, abbiamo perfezionato il materiale dell'alloggiamento della fotocamera e abbiamo adottato nuovi materiali durante la modellatura", spiega Hazama di Canon. "Abbiamo incontrato diverse difficoltà nell'utilizzo di nuovi materiali ma le abbiamo superate una alla volta riuscendo a raggiungere, infine, compattezza e peso ridotto.

"Per sistemare tutti i componenti all'interno dello spazio limitato, abbiamo spostato la loro posizione in incrementi di 0,1 mm fino a quando abbiamo ottenuto un layout che ci ha assicurato un assemblaggio più semplice. Una stretta collaborazione e comunicazione con la fabbrica sono state fondamentali."

La fotocamera è dotata di un sofisticato display touch screen orientabile da 3", che non soltanto consente di scattare da angolazioni difficili in modo più semplice ma include anche la funzione Touch and Drag AF. Introdotta in origine nel modello EOS M5, questa funzione trasforma il display posteriore in un ampio trackpad dell'area AF, in cui è possibile spostare l'area di messa a fuoco per tutto il display con un pollice mentre guardi attraverso il mirino elettronico.

A view of the PowerShot G1 X Mark III from above, taking in the hot shoe, lens and dials.
Ogni dettaglio del nuovo modello G1 X è stato ripensato e perfezionato, dalle ghiere di controllo inclinate e l'impugnatura angolata fino alla posizione dei componenti nel corpo dell'obiettivo.

Dual Pixel CMOS AF

La messa a fuoco automatica è un'altra caratteristica straordinaria di PowerShot G1 X Mark III. È la prima fotocamera compatta a essere dotata di Dual Pixel CMOS AF, un sistema che gode di ottima fama per la sua precisione e velocità e, in particolare, PowerShot G1 X Mark III vanta un'acquisizione rapida della messa a fuoco di 0,09 secondi. "Sebbene non possiamo paragonare direttamente le sue prestazioni a quelle di una fotocamera con obiettivo intercambiabile, possiamo affermare che, in condizioni CIPA, PowerShot G1 X Mark III presenta la velocità AF più elevata della nostra gamma di fotocamere digitali compatte", afferma Iida di Canon.

Dual Pixel CMOS AF mostra tutte le sue potenzialità nella realizzazione di filmati. La fotocamera PowerShot G1 X Mark III è in grado di registrare filmati Full HD a 60p in formato MP4 e la tecnologia Dual Pixel CMOS AF consente di seguire il soggetto in modo fluido e garantisce cambi di messa a fuoco di qualità cinematografica da un punto dell'inquadratura a un altro. Per eliminare l'impatto dei movimenti bruschi durante la registrazione di video, PowerShot G1 X Mark III utilizza la funzione Advanced Dynamic IS a 5 assi. Invece, la funzione Intelligent IS adattiva entra in gioco quando scatti foto e offre fino a quattro stop di correzione per le vibrazioni della fotocamera.

Processore DIGIC 7

In termini di prestazioni, la fotocamera PowerShot G1 X Mark III vanta un'elevata velocità di scatto pari a sette fotogrammi al secondo con messa a fuoco automatica. Se vuoi bloccare la messa a fuoco sul primo fotogramma, la velocità di scatto aumenta a circa 9 fps per 19 fotogrammi in formato RAW o 24 fotogrammi in formato JPEG.

A man holds the PowerShot G1 X Mark III in both hands.
Per assicurare una migliore maneggevolezza, un rivestimento goffrato in gomma è stato applicato a tutte le parti della fotocamera con cui vengono a contatto le mani e questo avvolge la parte superiore della fotocamera, i lati dell'area dei controlli fino alla parte posteriore.

PowerShot G1 X Mark III è in grado di gestire la grande quantità di dati generati dal sensore APS-C con una tale frequenza di fotogrammi grazie al processore DIGIC 7, centro nevralgico della fotocamera. DIGIC 7 garantisce anche una gamma di sensibilità nativa da ISO 100 a 25.600, oltre ad avere le funzioni di correzione della diffrazione e Auto Lighting Optimizer, che consente di ottenere una qualità dell'immagine eccellente direttamente dalla fotocamera.

Terayama, responsabile Canon per la qualità dell'immagine di PowerShot G1 X Mark III, spiega come il processore DIGIC 7 sia in grado di gestire le informazioni 14 volte più rapidamente rispetto al processore DIGIC 6. "Può anche applicare la riduzione del rumore in modo più preciso. Ciò significa che viene ridotto il rumore generato intorno ai bordi di un'immagine e che è possibile ottenere un'alta risoluzione anche se si scatta con un'elevata sensibilità. Inoltre, sfruttando le prestazioni di elaborazione ad alta velocità di DIGIC 7, è possibile ottenere la correzione delle sfocature e della diffrazione quando si selezionano aperture ridotte."

Prestazioni e aspettative ridefinite

"I fotografi alla ricerca di qualità eccellente e compattezza si affidano da tempo alla serie PowerShot G", afferma il Product Marketing Manager di Canon John Maurice, "e le dimensioni ridotte e la straordinaria qualità dell'immagine rendono questa gamma ideale da utilizzare in viaggio o quando realizzare scatti con fotocamere più grandi potrebbe attirare un'attenzione indesiderata e condizionare la situazione che desideri immortalare. PowerShot G1 X Mark III è la nuova fotocamera di punta della sua gamma ed è progettata in modo tale da assicurare ai suoi utenti un controllo intuitivo, che la rende un'aggiunta ideale al kit di qualsiasi fotografo professionista."

Iida e il suo team di designer e ingegneri di PowerShot G1 X Mark III di Canon hanno ridefinito le aspettative sulle fotocamere compatte grazie a un modello che combina la praticità di uno zoom versatile con le dimensioni dell'immagine, i dettagli e le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione che caratterizzano un sensore di livello reflex. Le sue dimensioni compatte, la maneggevolezza intuitiva e una qualità dell'immagine senza compromessi consentiranno ai fotografi di integrare senza problemi la fotocamera PowerShot G1 X Mark III nel loro sistema EOS esistente.

Specifiche tecniche di PowerShot G1 X Mark III

  • Sensore CMOS APS-C da 24.2 megapixel
  • Obiettivo f/2.8-5.6 da 24-72 mm equivalente a 35 mm
  • Dual Pixel CMOS AF
  • Processore DIGIC 7
  • ISO 100-25.600
  • Scatto continuo fino a 9 fps
  • Filmati in Full HD a 60p
  • Stabilizzatore digitale integrato a 5 assi
  • Touch screen orientabile da 3" (7,5 cm)
  • Connettività Wi-Fi, Dynamic NFC e Bluetooth®*1
  • Resistenza a polvere e umidità*2

*1 La connettività sempre attiva tra dispositivo smart e fotocamera tramite Bluetooth® richiede una configurazione iniziale da effettuare con l'app Canon Camera Connect. La stabilità della connessione Bluetooth® dipende dal modello di dispositivo smart e da altri fattori ambientali. Il marchio e il logo Bluetooth® sono marchi registrati di proprietà di Bluetooth® SIG, Inc. e ogni loro utilizzo da parte di Canon Ltd. è concesso in licenza. Altri marchi di fabbrica e nomi commerciali appartengono ai rispettivi proprietari. I dispositivi smart compatibili devono essere dotati di Bluetooth® versione 4 (o successiva), sistema operativo iOS 8.4 (o versione successiva) o Android 5.0 (o versione successiva) e della versione più aggiornata dell'app Canon Camera Connect installata (disponibile nell'App Store di Apple o nel Google Play Store).

*2 Per massimizzare la protezione della fotocamera da polvere e umidità, tieni lo sportello della scheda di memoria, del vano batteria e tutti gli altri coperchi chiusi saldamente. Questa fotocamera è progettata per resistere a polvere e umidità, al fine di prevenire l'entrata accidentale di sabbia, polvere, sporco, acqua o salsedine; tuttavia non è possibile impedirne completamente l'ingresso. 


Per maggiori informazioni sulla fotocamera PowerShot G1 X Mark III, dai un'occhiata alla pagina del prodotto.

Scritto da Marcus Hawkins


Canon Professional Services

I membri ricevono accesso al supporto CPS, sia localmente che durante i maggiori eventi; un servizio di riparazione prioritaria e, a seconda dello stato di iscrizione posseduto, prestiti gratuiti di equipaggiamento di scorta.

Entra

Per saperne di più

Canon Professional Services

Articoli correlati

Visualizza tutto