ARTICOLO

Fotografia fine art: come perfezionare il tuo stile e crearti un seguito

Mena Hossam, specializzata in fotografia fine art, e Giles Huxley-Parlor, gallerista di arte contemporanea londinese, offrono preziosi consigli su come entrare nel mondo dell'arte.
Una modella che indossa un abito rosa cipria in mezzo a un bosco. Sullo sfondo si alza della nebbia.

La Canon Ambassador Menna Hossam è affascinata dalle belle arti fin da quando era bambina e ora mette quella passione nelle sue immagini eteree ed estrose. "Ho scelto un luogo con molta vegetazione per dare l'aspetto di una foresta e ho usato fumogeni rosa e blu per enfatizzare l'atmosfera fiabesca", spiega. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 28-70mm F2L USM a 41 mm, 1/1250 sec, f/2 e ISO800. © Menna Hossam

Con così tante sovrapposizioni tra generi fotografici – dai fotografi di matrimonio che scattano in stile documentaristico al fotogiornalismo da esporre in una galleria – cosa definisce la fotografia fine art oggi?

"È la visione di un artista tradotta in immagini, c'è un'idea dietro", sostiene l'egiziana Menna Hossam, fotografa fine art e Canon Ambassador.

"Un progetto o un processo basato su un concetto, dove il risultato finale ha un significato artistico e non mira a documentare una situazione", concorda il gallerista londinese Giles Huxley-Parlour, che rappresenta fotografi come Alec Soth, Joel Sternfeld e Martin Parr.

Sia che tu sia agli inizi come fotografo artistico o che tu sia un fotografo professionista di un altro genere che vuole entrare nel mondo dell'arte, ci sono alcune cose che devi sapere. In questo articolo, Menna e Giles condividono i loro consigli su some crearsi una reputazione e una carriera come fotografi fine art.

1. Non aspettarti di essere "scoperto"

Anche se è già capitato, nell'esperienza di Giles è improbabile che una galleria commerciale di fascia alta scopra un fotografo per caso. "Una galleria decide quando c'è abbastanza interesse verso un particolare fotografo da contattarlo e proporgli una mostra", spiega. "Questo non viene mai fatto sulla base di chi invia un portfolio, o accade molto raramente. Non ho mai assunto un fotografo che mi ha contattato. Ho assunto solo fotografi che ho cercato io per via della loro reputazione".

Menna scatta le sue fotografie artistiche e fiabesche da quasi dieci anni, ma solo pochi anni fa ha abbandonato il suo lavoro a tempo pieno come art director e fotografa presso un'agenzia pubblicitaria. "Ho sempre lavorato come fotografa, ma sono diventata freelance nel 2018", racconta. "Ho fatto un salto nel vuoto. Fortunatamente la mia cerchia è abbastanza grande, e grazie al passaparola si è venuto a sapere che ero diventata freelance. È partito tutto da lì".
Disponi di un kit Canon?

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services.

2. Fai piani a lungo termine

"Essere desiderabili in una galleria fotografica di alto livello è una sfida", avverte Giles. "Oltre un certo prezzo, nessuno compra una stampa esclusivamente per l'immagine. Quello che stanno davvero comprando è l'artista".

In altre parole, è un marchio che le gallerie comprano, e ci possono volere molti anni per costruirsene uno. Anni passati a pubblicare libri, tenere mostre e guadagnarsi il rispetto dei critici e della comunità fotografica, in modo che quando un collezionista vede le tue stampe in una galleria non ama solo quelle singole immagini, ma tutto ciò che rappresenti. Il primo consiglio di Giles è: "Ignora completamente l'idea di vendere stampe artistiche e inizia a fare del tuo meglio per essere preso sul serio come un fotografo e artista".
Una modella con un lungo abito rosa tiene in mano un libro su degli scogli. Le onde si infrangono dolcemente dietro di lei.

Menna ha passato molti anni a perfezionare il suo stile artistico. Questa immagine di una modella che rappresenta la dea greca Eleo è ispirata dal suo interesse per la mitologia greca. "Eleo è la personificazione della pietà, della misericordia, della clemenza e della compassione", spiega. "Qui è raffigurata come una giovane donna timida, fragile, vulnerabile e triste". Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark III (ora sostituita da Canon EOS 5D Mark IV) con obiettivo Canon EF 85mm f/1.8 USM a 1/320 sec, f/2.2 e ISO125. © Menna Hossam

3. Perfeziona la tua visione artistica unica

Il mondo è pieno di aspiranti fotografi fine art. Cosa puoi fare per distinguerti? "Devi essere bravo", dice Giles, senza mezzi termini. Ci vuole più che del semplice talento. "Richiede un'enorme quantità di lavoro, autocritica, consigli. Cerca di trovare un mentore, lavora come assistente presso un fotografo di alto profilo. Fai in modo che le persone guardino il tuo lavoro e ricevi quante più critiche possibile".

Menna ha sperimentato per un po' di tempo prima di trovare il suo stile, che si distingueva in modo evidente dai lavori che molti altri fotografi in Egitto stavano producendo in quel periodo. "All'inizio ho avuto delle difficoltà", ammette. "Non sapevo in che direzione volevo andare e ho dovuto provare cose diverse. Sono i colori, la composizione e la storia che racconti che ti definiscono come artista. Devi avere una certa identità".

4. Assicurati che il tuo lavoro abbia visibilità

Quando stai realizzando progetti artistici di cui sei orgoglioso, Giles consiglia di cercare di fare più mostre possibile. Cerca bandi aperti per festival o mostre di gruppo, o collabora con i tuoi colleghi per organizzare delle mostre e partecipa a tutti i concorsi possibili. Spesso questi vengono giudicati da galleristi, curatori, critici e altre persone influenti nel mondo della fotografia fine art, quindi anche se non vinci il primo premio, potrebbero notarti e ricordarsi di te.

Anche avere una forte presenza online, tramite sito web e social media, è essenziale. Per Menna, Instagram è stato un importante sbocco: le sue immagini vengono condivise in tutto il mondo e apprezzate da centinaia. In questa fase della tua carriera, per Giles è importante far sì che i tuoi colleghi ti sostengano e condividano le tue foto. "Far parte di una comunità online è importante tanto quanto una comunità 'reale'".
Due donne che indossano abiti bianchi fluenti circondate da tulle bianco e rami d'albero.

"Per questo servizio, abbiamo deciso di allestire un set a tema bianco, per creare un'atmosfera suggestiva che mettesse in risalto gli abiti da sogno della stilista Iman Saab", afferma Menna. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo Canon EF 17-40mm f/4L USM a 40 mm, 1/160 sec, f/11 e ISO160. © Menna Hossam

5. Sviluppa un'attività secondaria redditizia

Da quando è diventata freelance nel 2018, Menna si è costruita una carriera parallela lavorando per marchi di moda, che le assicura un guadagno costante. "Ho pensato a quale stile si avvicinasse di più a quello che faccio con la fotografia fine art, ed era la moda", spiega. "Ho iniziato a mescolare moda e arte. I clienti mi contattano perché ho uno stile personale. Non sono commerciale al 100%. Posso creare immagini artistiche che mostrano i loro prodotti in modo diverso".

"La prima cosa da fare è avere una sicurezza economica", sostiene Giles. "Diventa un fotografo di matrimoni, fai tutto il possibile per guadagnare con la fotografia. Questo ti lascerà la libertà e il tempo di lavorare sulla tua attività privata senza la pressione di trarne profitto. Quasi tutti i fotografi di fascia alta hanno un'attività secondaria di cui nessuno sente mai parlare", continua. "E stiamo parlando di persone che vendono centinaia di migliaia di stampe".

6. Non esagerare con i prezzi

"Quando fissi il prezzo delle stampe per delle mostre per diplomati o a inizio carriera, non essere avido", consiglia Giles. "Sono stupito dal numero di giovani fotografi che cercano di far pagare la stessa cifra di qualcuno che è membro di Magnum Photos da 40 anni e ha venduto 50 libri. Devi dimostrare quanto vali. Invece di prezzi alti, quello che ti serve è uno slancio. Vuoi che la gente compri il tuo lavoro, ne parli, sparga la voce, e questo non succederà se ogni pezzo costa 5.000 € e non ne vendi neanche uno". Quando arrivi al punto in cui sei rappresentato da una galleria, guarderanno i tuoi colleghi per determinare i prezzi. "Le persone con cui pensano tu abbia qualcosa in comune, il che dipende dal tipo di lavoro", afferma Giles.
Un primo piano di un muro con foto incorniciate; uno spettatore in lontananza fotografa un'immagine.

Come essere rappresentati da una galleria

Abbiamo chiesto a Katy Barron, curatrice della Michael Hoppen Gallery di Londra, di stilare alcuni consigli per i fotografi d'arte emergenti.

7. Comportati in modo professionale fin dall'inizio

Potresti non vendere ancora i tuoi lavori per migliaia di euro, ma dovresti comunque trattarli con il rispetto che meritano. Menna rimpiange di non aver usato una stampante di qualità migliore, come quelle delle gamme professionali PIXMA e imagePROGRAF di Canon, all'inizio della sua carriera. "La qualità di stampa è estremamente importante", sostiene. "Le mie immagini sono vivide e brillanti, quindi se le stampe hanno colori piatti, è inutile".

Giles consiglia di stampare poche copie del tuo lavoro, anche meno di 10. "Potresti scegliere un paio di dimensioni e rendere quella più grande l'edizione più piccola, anche se penso sia una cosa piuttosto all'antica. Vai sul semplice. Realizza la stampa delle dimensioni che pensi debba essere e stabilisci il prezzo. E tieni un foglio di calcolo in modo da sapere cosa hai venduto e a chi lo hai venduto".
Una donna con un ampio abito da ballo blu in piedi davanti a un'imponente siepe scura.

"Ho sempre sognato di creare un servizio fotografico ispirato a Cenerentola della Disney", racconta Menna. "Ho scelto il Giardino Reale del Castello di Praga per la sua estetica regale, ho cercato una modella dai tratti innocenti perché rispecchiasse il personaggio, e un vestito che fosse simile al suo iconico abito da ballo blu". Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo Canon EF 17-40mm f/4L USM a 40 mm, 1/1000 sec, f/4 e ISO320. © Menna Hossam

Una modella che indossa un abito corto bianco con un lungo strascico a balze in posa in un giardino di fianco a una grossa urna.

I servizi commerciali di moda di Menna sono influenzati dai suoi progetti artistici. "La collezione di Mariam Dawoud è stata ispirata dal movimento artistico rinascimentale, quindi ho voluto realizzare foto artistiche che mostrassero la bellezza dei capi". Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark III e obiettivo Canon EF 50mm f/1.8 STM a 1/1000 sec, f/2.5 e ISO400. © Menna Hossam

8. Fai rete il più possibile

"Una caratteristica comune a tutti gli artisti e fotografi che hanno successo è la loro voglia di fare", sostiene Giles. "Potrebbero essere i migliori artisti che tu abbia incontrato, ma non sono arrivati dove sono per caso. Si sono fatti strada grazie ai loro contatti. Devi entrare nei gruppi giusti, parlare con persone che possono aiutarti. Cerca di conoscere qualcuno che ha degli agganci e offrigli un caffè, chiedigli consigli, entra in quel mondo".

La rete di Menna è anche fondamentale per la realizzazione del suo lavoro. I team con cui lavora ai suoi progetti fine art sono i suoi contatti nel mondo della moda – stilisti, hair stylist, truccatori, set designer, modelle – che condividono la sua visione. "Collaboriamo per creare arte", afferma.

9. Coltiva un buon rapporto con la tua galleria

Quando arrivi alla fase in cui vieni preso in considerazione da una galleria commerciale, Giles consiglia di essere il più professionale possibile. "Le persone migliori con cui lavoro sono tanto imprenditori quanto artisti. Sii appassionato, proponi idee e fatti notare dalla galleria, sia essendo fisicamente visibile alle mostre private o rimanendo in contatto via telefono o e-mail. Ovviamente, non tutto il tempo o finirai per infastidirli, però gli artisti preferiti dalle gallerie tendenzialmente sono quelli più perseveranti, ma nel modo più gentile possibile".

Scritto da Rachel Segal Hamilton


Articoli correlati

  • Fotografie fine art montate sulle pareti di una galleria.

    ARTICOLO

    Come scegliere la carta giusta per le stampe fine art

    Vuoi stampe fine art da galleria ma non sai che carta scegliere? Ecco i consigli di una Canon Ambassador e di due esperti.

  • ARTICOLO

    Come realizzare scatti sportivi d'azione in stile artistico

    Lorenz Holder spiega come ha utilizzato l'obiettivo Canon EF 70-200mm F2.8L IS II USM per scattare la foto di uno skateboarder in azione sotto un viadotto dalla struttura geometrica.

  • ARTICOLO

    Vendere le proprie stampe fotografiche: i consigli di una professionista

    Vendendo le sue foto delle scene costiere della Cornovaglia, Carla Regler ha portato la propria carriera a un livello superiore. Ecco come ci è riuscita.

  • Uno scatto notturno di una donna in abito da sera nero in piedi tra i rami di un grande albero.

    ARTICOLO

    Impara a vendere bene il tuo stile come fotografo di moda

    Scopri i consigli essenziali di due fotografe di moda professioniste su come trovare una tua visione creativa unica e venderla ai clienti.

  • Leggi la newsletter

    Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro