ARTICOLO

Stampare con carta fine art: scegliere il prodotto giusto per stampe da galleria fotografica

Scopri i vantaggi della stampa su carta fine art con suggerimenti e consigli di un'esperta di produzione della carta, uno specialista di stampa e una Canon Ambassador.
Fotografie fine art montate sulle pareti di una galleria.

Hyperborea: Stories from the Russian Arctic, la prima grande mostra della fotografa russa Evgenia Arbugaeva nel Regno Unito, è stata ospitata dalla Photographers' Gallery di Londra. L'artista ha scelto di stampare le sue fotografie su Matt FineArt Smooth Photo Rag® di Hahnemühle, perché era convinta che la texture della carta avrebbe esaltato il magico realismo delle sue foto. © Kate Elliott

Quando si tratta di stampare fotografie fine art, anche i più esperti a volte non sono sicuri su quale tipo di carta scegliere. Molti sanno che esiste la carta fine art, ma non sanno in cosa differisce dalla normale carta da stampa e cosa cercare quando scelgono un prodotto.

La pluripremiata fotografa russa e Canon Ambassador Evgenia Arbugaeva, la Product Manager di Hahnemühle Andrea Sippel e il Product Marketing Lead di Canon Europe Suhaib Hussain rispondono ad alcune delle domande più frequenti poste dai fotografi sulla carta da stampa per la fotografia fine art.
Fotografie montate sulle pareti blu di un grande spazio espositivo.

Da studentessa, Evgenia stampava i suoi lavori su carta fotografica standard, ma con il progredire della sua carriera si è resa conto dei vantaggi dell'uso della carta fine art in termini di qualità e durevolezza. © Kate Elliott

Qual è la migliore carta da stampa per la fotografia fine art?

Evgenia è cresciuta a Tiksi, una città portuale isolata sulla costa del Mare di Laptev, nella regione artica. Anche se ora vive a Londra, il suo lavoro si concentra spesso sui paesaggi remoti e sulle persone del suo Paese natale. Per esaltare il realismo magico delle sue fotografie, ha scelto la carta fine art di Hahnemühle, consigliata per le stampanti Canon, per la sua prima grande mostra nel Regno Unito, Hyperborea - Stories from the Russian Arctic, alla Photographers' Gallery di Londra.

"Quando raggiungi un certo punto della carriera, diventa fondamentale presentare le stampe al meglio, che è ciò che la carta fine art ti permette di fare", dice. "Quand'ero studentessa, stampavo sempre su carta fotografica normale. Oggi non mi sognerei mai di usare carta fotografica standard. Uso sempre fine art".

"Adoro stampare su carta opaca e mi piace la texture di Matt FineArt Smooth Photo Rag® di Hahnemühle. Non è troppo strutturata, ma dà la sensazione di tenere in mano un oggetto prezioso", dice.

Andrea Sippel di Hahnemühle concorda sul fatto che la carta fine art aiuti i fotografi ad ottenere il meglio dai loro scatti. "Dipende dalla qualità di stampa, dalla texture della superficie, dalla sensazione tattile e dalla finitura, così come dalla durevolezza", spiega. "La carta fine art ha una tridimensionalità in grado di valorizzare un'opera d'arte".

In cosa la carta fine art differisce dalla normale carta da stampa?

Le fotografie su carta fine art sono diverse dalle stampe standard per quanto riguarda l'aspetto, la texture, la resa tonale e la durevolezza. La carta fine art è in fibra di cotone o in cellulosa di prima qualità, ed è realizzata seguendo i più alti standard, con processi di produzione specializzati. Tende a essere significativamente più pesante e ha un'ampia gamma di finiture lisce o dalla struttura unica, che si traducono in una qualità

maggiore dal punto di vista visivo e tattile. La patinatura a getto d'inchiostro di qualità superiore assicura i più alti livelli di qualità dell'immagine in termini di resa dei colori, gamma dinamica e riproduzione dei dettagli. La qualità d'archivio è un altro vantaggio chiave, che permette ai fotografi di vendere stampe con la certezza che dureranno per tutta la vita.
Disponi di un kit Canon?

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services.
I produttori di carta come Hahnemühle realizzano da tempo carta fine art tradizionale per tutti i tipi di tecniche pittoriche. L'aggiunta di uno strato a getto d'inchiostro sulla superficie della carta ha consentito agli artisti eseguire riproduzioni dei loro lavori. "Si ottiene una riproduzione a getto d'inchiostro con la stessa texture e la stessa sensazione tattile dell'originale", spiega Andrea. "L'inchiostro però rimane sullo strato superficiale piuttosto che scendere nella carta sottostante, garantendo la stessa gamma brillante di tonalità e colori dell'opera d'arte originale. I fotografi hanno scoperto l'opportunità di realizzare stampe artistiche a partire dai loro scatti, e ne sono stati davvero entusiasti.

"È fondamentale che la patinatura a getto d'inchiostro sia realizzata direttamente sulla base di carta, senza altri strati intermedi. Ecco perché la texture resta così pronunciata nella carta fine art di Hahnemühle".
Foto ravvicinata in bianco e nero di una macchina da carta a cilindro.

Tradizionalmente la carta veniva prodotta con una macchina a cilindro. Questi macchinari sono ormai molto rari, ma Hahnemühle ne utilizza ancora due per realizzare carta fine art di alta qualità, come William Turner. © Jan Christian Zimara

Due confezioni campione Hahnemühle contenenti carta Natural Line e Glossy FineArt.

La gamma Natural Line di Hahnemühle utilizza fibre di bambù, canapa e agave, particolarmente ecologiche. La confezione campione della carta Glossy FineArt di Hahnemühle comprende FineArt, PhotoRag® e Baryta in una gamma di finiture perlate, satinate e metalliche.

Qual è il miglior tipo di carta fine art per le stampe fotografiche?

"Quando si mostrano immagini online, non si ha alcun controllo su come appaiono sullo schermo di qualcun altro", dice Evgenia. "Realizzare stampe fotografiche è totalmente diverso. La varietà di texture sottili nei vari stili di carta fine art, la sensazione che danno e il modo in cui assorbono il colore e la tonalità possono fare un'enorme differenza per la qualità della stampa".
Ma una carta fine art è molto di più. Un buon punto di partenza nella scelta della carta per le tue stampe fotografiche è decidere se ti serve una finitura opaca o lucida. Naturalmente la carta opaca come Canon Pro Premium Matte non è riflettente, il che può evitare i riverberi in condizioni di forte illuminazione, funzionando bene dietro il vetro di una cornice. La carta opaca spesso viene scelta anche per la stampa di foto in bianco e nero.

La carta fine art lucida è l'ideale per stampe più incisive e di grande impatto, con una resa dei colori vivida, un contrasto elevato e dettagli nitidi. Photo Rag® Metallic di Hahnemühle, per esempio, è una carta lucida particolarmente spessa, con un rivestimento metallico che fa risaltare la brillantezza dei riflessi, del ghiaccio e del vetro, rendendola una scelta frequente per la fotografia di edifici e paesaggi. La carta Canon Pro Platinum, lucida e pesante, offre una qualità eccezionale, resistenza allo sbiadimento e un'ottima resa dei colori.
Un'immagine specchiata mostra una modella vestita da sirena sott'acqua.

Come preparare le stampe fotografiche per una mostra

Dalla scelta della carta ai profili e alle bozze digitali: scopri tutto ciò che c'è da sapere sulla stampa di fotografie destinate alle mostre.
Le carta fine art è disponibile in molte texture, un altro elemento importante da considerare. William Turner di Hahnemühle, una carta a stampo tradizionale, o Canon Premium Fine Art Rough danno un effetto acquerellato realistico e aggiungono profondità e tridimensionalità alle stampe digitali. La carta della gamma Matt FineArt Smooth di Hahnemühle, o Canon Premium Fine Art Smooth, offrono maggiore leggerezza e una texture meno strutturata che ben si abbina a colori vibranti, neri profondi e dettagli fini.
Una stampante Canon imagePROGRAF PRO-300 e carta fine art Hahnemühle.

Hahnemühle offre una gamma completa di profili ICC scaricabili per il supporto della sua carta fine art, garantendo la precisione di stampa con le stampanti Canon come Canon imagePROGRAF PRO-300.

Qual è la stampante migliore per la carta fine art?

Le stampanti professionali come Canon imagePROGRAF PRO-300 utilizzano inchiostri a pigmenti, molto adatti alla carta fine art. "Gli inchiostri a pigmenti forniscono una gamma di colori più ampia e più profonda rispetto ai tradizionali inchiostri a base di coloranti, e permettono di realizzare stampe più durature con una qualità d'archivio superiore", spiega Suhaib. "Questo li rende ideali per le mostre o per la vendita delle opere".

"Il nuovo inchiostro nero opaco di imagePROGRAF PRO-300 permette di ottenere un nero particolarmente profondo su carta opaca fine art. È ottimo per la stampa di foto in bianco e nero, perché combina dettagli eccezionali nelle ombre con gradazioni molto omogenee. Un altro punto a favore di questa macchina, che supporta anche la carta panoramica di Hahnemühle, è la capacità di creare stampe senza bordo su carta fine art".
Una stampante Canon con certificato di autenticità di un produttore di carta.

Il certificato di autenticità di Hahnemühle è composto di un foglio di carta filigranato e di un doppio bollino adesivo con ologramma che riporta un numero seriale gemello. Un bollino va apposto sull’opera e il secondo sul certificato.

Come posso valorizzare le mie stampe con la carta fine art?

"Quando presento delle stampe a una galleria che le mette in vendita, ci si aspetta un certo standard di qualità e una certificazione di autenticità può valorizzare l'opera", dice Evgenia. L'alta qualità delle stampe fine art si traduce nella resistenza all'invecchiamento, e un'ulteriore durevolezza, assieme alla protezione da impronte e graffi, si può ottenere utilizzando uno spray e una vernice protettivi.

La certificazione di autenticità di Hahnemühle è composta da due elementi che permettono di proteggersi dai falsi. "Molti fotografi trovano preziosa la certificazione di autenticità", spiega Andrea. "C'è il certificato cartaceo in sé, realizzato con una carta di alta qualità con bordi decorati e filigrana Hahnemühle. I fotografi possono usarlo per produrre i propri certificati, il che può essere particolarmente utile nel caso dei pezzi unici e delle tirature limitate. Ogni certificato è accompagnato una coppia di bollini adesivi con ologrammi numerati. Uno è applicato al certificato stesso, l'altro al retro della stampa con una colla di qualità d'archivio. Ogni ologramma ha una serie di caratteristiche di sicurezza che non possono essere copiate, alcune delle quali visibili solo al microscopio".

Questo tipo di carta è ecologica?

Hahnemühle utilizza una combinazione di circa 50 fibre diverse nella creazione della sua gamma di carta fine art. "Siamo molto attenti a ridurre al minimo il nostro impatto ambientale, e tutte le fibre che impieghiamo nella nostra carta fine art sono certificate FSC/PEFC", dice Andrea. "La gamma Natural Line, per esempio, utilizza bambù, canapa e agave, che crescono rapidamente, richiedono relativamente poca acqua e non hanno bisogno di pesticidi. L'utilizzo di colle sintetiche anziché derivate dalla gelatina è un fattore decisivo che fa della nostra carta un prodotto vegano".

Scritto da Matthew Richards

Articoli correlati

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro