ARTICOLO

Fuori in 60 secondi: Ritratti di celebrità sotto pressione con Canon EOS R

Paolo Verzone a volte ha avuto solo pochi secondi per fotografare le star al Festival di Cannes, tra cui l'attrice e regista Hafsia Herzi. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 28-70mm F2L USM a 1/160 sec, F8 e ISO100. © Paolo Verzone, Agence VU per Le Monde

Appoggiato a un balcone sullo sfondo della Baia di Cannes, il regista Xavier Dolan sembra essere sorpreso in un momento di solitudine. La realtà? La festa a cui partecipava, con altre star del festival, è stata sospesa per un attimo affinché il suo ritratto fosse scattato sulla terrazza buia. Tre minuti dopo, i festeggiamenti sono ripresi a pieno ritmo.

Esperienze simili sono diventate ordinarie per Paolo Verzone durante le due settimane di lavoro al Festival di Cannes per il quotidiano di punta francese Le Monde. Membro dell'Agence VU dal 2003, il fotoreporter italiano e Ambassador Canon racconta le persone da quasi 30 anni attraverso notizie e progetti a lungo termine. Per questo incarico, ha scattato 60 ritratti – tra quattro e sette al giorno – con la mirrorless full-frame Canon EOS R immortalando le celebrità che avevano ricevuto una nomination e i vincitori, tra cui i registi Quentin Tarantino e John Carpenter, e gli attori Emily Beecham e Hafsia Herzi.

Director and actor Xavier Dolan on a balcony overlooking the Bay of Cannes in the evening light. Photograph by Paolo Verzone on a Canon EOS R.
Il regista e attore Xavier Dolan fotografato sulla baia di Cannes. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 28-70mm F2L USM a 1/200 sec, F5 e ISO100. © Paolo Verzone, Agence VU per Le Monde
Director John Carpenter photographed at Cannes Film Festival by Paolo Verzone using a Canon EOS R.
La foto di Paolo fatta al regista John Carpenter sembra un ritratto in studio, ma è stata scattata sotto pressione al Festival di Cannes. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon EF 85mm F1.8 USM a 1/200 sec, F8 e ISO400. © Paolo Verzone, Agence VU per Le Monde

"A volte abbiamo avuto solo 30 secondi per scattare una foto", dice Paolo. "L'ambiente può essere folle, e non sai mai che cosa troverai prima di arrivare. A volte hai il tempo di ragionare su un certo ambiente o di adattarlo. Altre volte bisogna improvvisare, studiando il posto per trovare la posizione migliore. È stato davvero molto impegnativo, ma anche interessante, quindi perfetto per me".

Canon Professional Services

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services

Paolo ha avuto meno di un minuto per fotografare il regista Ken Loach prima che andasse via per un'intervista. "Ho dovuto fotografarlo dov'era, non avevo più di due metri di spazio", dice. "A volte bisogna essere davvero creativi per trovare luoghi dove non c'è niente e fingere che ci sia un po' di intimità: per ogni foto che si scatta a Cannes, considera che ci sono centinaia di persone in giro".

Questa creatività è scesa in campo anche per fotografare la scrittrice e regista Céline Sciamma, vincitrice del premio per la miglior sceneggiatura del film Portrait of a Lady on Fire.

"Abbiamo scattato la sua foto all'ingresso di un parcheggio, perché l'hotel non ci ha permesso di fare foto all'interno", Paolo ride. "Stava correndo alla proiezione, quindi dovevamo trovare un posto nei paraggi. Era tutto così, ma mi piaceva molto questo tipo di sfida. Mi sono trovato in situazioni simili con i politici, ma in questo caso c'era ancora più fretta. Posso dire che questa è l'esperienza più estrema che si può avere con i ritratti".

Director Ken Loach, his right arm in a sling, photographed at Cannes Film Festival by Paolo Verzone using a Canon EOS R.
Paolo ha avuto meno di un minuto per fotografare il regista Ken Loach e ha sfruttato l'affidabile messa a fuoco di EOS R per realizzare lo scatto. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 50mm F1.2L USM a 1/160 sec, F4.5, ISO100. © Paolo Verzone, Agence VU per Le Monde
Writer and director Céline Sciamma pictured against a curved concrete wall with vertical strip lights. Photograph by Paolo Verzone on a Canon EOS R.
Paolo ha dovuto fotografare la regista Céline Sciamma all'ingresso di un parcheggio. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 28-70mm F2L USM a 1/160 sec, F8 e ISO400. © Paolo Verzone, Agence VU per Le Monde

Messa a fuoco nitida e affidabile

Per via dei limiti di tempo, Paolo non ha avuto nemmeno il tempo di rivedere le sue immagini, e ha dovuto confidare nel fatto che la sua macchina fotografica catturasse ciò di cui aveva bisogno. "Canon EOS R è perfetta per i ritratti perché la sua messa a fuoco risponde molto rapidamente e non è necessario ricontrollarla", dice. "La messa a fuoco deve essere corretta, specialmente per i ritratti verticali. Per mettere a fuoco sugli occhi, basta toccare sullo schermo [il punto AF sopra] l'occhio. Il soggetto risulterà perfettamente a fuoco, sempre, senza eccezioni".

Canon EOS R è diventata una certezza nel suo kit, insieme alle fotocamere Canon EOS 5DS R e Canon EOS 5D Mark IV. "Se ho il tempo di scattare un ritratto in una situazione tranquilla, scelgo EOS 5DS R: è una macchina fotografica da studio ideale per i ritratti, con una risoluzione più alta, che restituisce maggiori dettagli nelle parti illuminate e tutte le sfumature di colore della pelle o dell'abbigliamento. Ma a Cannes gli scatti sono stati così veloci che ho voluto utilizzare EOS R, per una messa a fuoco automatica davvero nitida e affidabile."

A head-and-shoulders image of Xavier Dolan with the Bay of Cannes in the evening light. Photograph by Paolo Verzone on a Canon EOS R.
EOS R ha una messa a fuoco affidabile in condizioni di scarsa illuminazione. Ciò significa che Paolo non ha esitato a scattare questo ritratto di Xavier Dolan su una terrazza con la luce della sera, misurando l'esposizione giusta per lo sfondo e illuminando il volto di Xavier con un flash morbido. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 28-70mm F2L USM a 1/200 sec, F5 e ISO100. © Paolo Verzone, Agence VU per Le Monde
A group shot taken on a balcony, with all seven formally dressed people looking to one side. Photograph by Paolo Verzone on a Canon EOS R.
Avendo tempi ristretti, Paolo non ha cambiato obiettivo ad ogni scatto, anche quando è dovuto passare a questa foto di gruppo di Xavier insieme al cast del suo ultimo film, Matthias & Maxime. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 28-70mm F2L USM a 1/125 sec, F6 e ISO500. © Paolo Verzone, Agence VU per Le Monde

Le condizioni erano difficili anche per la scarsa illuminazione, di notte, come quando ha scattato il ritratto del regista e attore canadese Xavier Dolan. "Quando ero sulla terrazza, sapevo che la macchina fotografica sarebbe riuscita a mettere a fuoco. Era molto buio, ma anche in condizioni di scarsa illuminazione si sa che la fotocamera vede ciò che c'è, quindi si può fare affidamento anche quando non si ha il tempo di controllare le immagini. Avevo un beauty dish con una luce morbida, ho misurato l'esposizione per lo sfondo e scattato a ISO100."

L'autofocus gli ha dato risultati estremamente nitidi, ma Paolo ha evitato di usare il rilevamento automatico, mettendo invece a fuoco manualmente sui volti che fotografava. "Ho scelto intenzionalmente di non usare il rilevamento degli occhi, perché c'erano tante persone che entravano nell'inquadratura. Anche se mi trovavo di fronte al soggetto, c'erano truccatori che arrivavano o persone che passavano. Volevo mettere a fuoco in un solo punto".

Avendo un tempo così ristretto insieme ai soggetti, cambiare obiettivo durante una ripresa fotografica era impensabile. Paolo ha usato solo Canon RF 28-70mm F2L USM o uno dei suoi obiettivi a focale fissa, Canon EF 50mm F1.2L USM, associato a un Adattatore di montaggio EF-EOS R. "L'obiettivo RF 28-70mm F2L USM è fantastico perché devi adattarti molto rapidamente ai diversi ambienti, quindi ti dà flessibilità", dice. "Con l'adattatore EF-EOS R, è possibile utilizzare un'ampia gamma di obiettivi. Ho usato gli obiettivi EF 50mm F1.2L USM e EF 85mm F1.2L II USM, perché li conosco bene, avendoli già nel mio kit, e sono fantastici".

La foto preferita di Paolo tra le star del cinema

In passato ha lavorato alla Mostra del Cinema di Venezia, ma questa è stata la prima volta di Paolo a Cannes. "C'è un'adrenalina pazzesca, tutti corrono in ogni direzione", ricorda. "Produttori, attori, registi, fan. È un evento internazionale, globale; si percepisce che si tratta di un grande evento commerciale, non si sta lì solo per il piacere del cinema. Chi viene a Cannes da molto tempo dice di avere nostalgia di 15 o 20 anni fa, quando era possibile fermare semplicemente i registi e gli attori per strada e fotografarli. Ora non è più così".

Infatti, Le Monde è dovuto passare attraverso l'esercito di pubblicisti e giornali del circuito di Cannes per ottenere l'accesso alle celebrità. Una volta fatte le foto, Paolo ha trascorso intere serate con i colleghi del giornale, nel loro ufficio in albergo, per mettere insieme i loro pezzi. "Lavoravamo tra le 18 e le 20 ore al giorno", dice. "Poiché si tratta di un quotidiano, dovevamo preparare le foto di notte. È stata una sinergia completa, insieme a un team al lavoro per consegnare l'articolo con foto giuste al momento giusto".

A portrait by Paolo Verzone of director Quentin Tarantino in denim, taken on a Canon EOS R.
Paolo ha avuto un po' di tempo in più per impostare l'illuminazione di questo ritratto del regista Quentin Tarantino: uno dei suoi scatti preferiti dell'evento. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon EF 85mm F1.2L II USM a 1/200 s, F6 e ISO 200. © Paolo Verzone, Agence VU per Le Monde
Actor Emily Beecham photographed at Cannes Film Festival by Paolo Verzone using a Canon EOS R.
Paolo ha fotografato l'attrice Emily Beecham esaltando leggermente la luce naturale. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 28-70mm F2L USM a 1/200 sec, F8 e ISO800. © Paolo Verzone, Agence VU per Le Monde

Uno degli scatti preferiti di Paolo è quello del famoso regista Quentin Tarantino, a Cannes per promuovere il suo film C'era una volta a Hollywood, con un cast straordinario composto da Leonardo DiCaprio, Brad Pitt e Margot Robbie. Il film non ha ottenuto il primo premio, la prestigiosa Palma d'oro, che è andato al thriller coreano Parasite. Tuttavia, Paolo ha trovato Tarantino una "persona molto intelligente e gentile", che "capiva esattamente quale tipo di foto stavo scattando e da quale angolazione".

Per questo scatto, Paolo ha avuto un po' più tempo per allestire la scena nell'angolo di una stanza riservata ai fotografi, quindi ha usato tre luci: una per proiettare la luce di fondo, una per schiarire le ombre e una per Tarantino, realizzando "un quadro complicato che sembra semplice".

Per l'allestimento di base, Paolo generalmente ha usato solo uno o due punti di luce. Dove possibile, ha sfruttato la luce naturale, come nel ritratto dell'attrice inglese Emily Beecham, che ha vinto il premio per la migliore attrice protagonista nel film di fantascienza Little Joe. "C'era una bella luce e ho usato un leggero flash, insieme alla luce naturale. Quindi, si ha l'impressione di un lieve incremento della luce naturale, che EOS R cattura bene."

Guitarist Jesse Hughes lying on his back on a wooden floor, legs raised, holding a guitar above his head with both hands.

Ritratti di "persone difficili"

Il grande fotografo ritrattista Tom Barnes ci racconta come riesce a ottenere il meglio da soggetti difficili, grazie alle fotocamere e agli obiettivi Canon.

L'ultimo giorno del festival, al red carpet, Paolo ha potuto sfruttare un vantaggio inaspettato. "Avevo due file di persone davanti a me, ed era praticamente impossibile fotografarci attraverso. Così ho tenuto le braccia alzate e, con lo schermo inclinato verso il basso, ho potuto vedere tutto", dice commentando il touchscreen orientabile di Canon EOS R. "Diverse persone mi chiedevano che macchina fotografica avessi.

Su molte altre fotocamere, se alzi il braccio non hai idea di cosa stai inquadrando. Invece con quella rotazione, capovolgendo lo schermo verso il basso, vedi esattamente cosa c'è davanti all'obiettivo. Quindi, se c'è qualcosa che impedisce la vista, puoi tenere la fotocamera in alto. È una situazione estrema, ma la fotocamera offriva la soluzione, quindi sono stato molto contento di avere questa funzionalità".

Cannes è stato un compito impegnativo, che ha portato Paolo a uno stile più intuitivo che gli è piaciuto molto, e che spera di trasmettere agli studenti nei futuri workshop. "Devi accettare il fatto che non otterrai esattamente quello che vuoi, perfettamente, ma la cosa bella è che a un certo punto non pensi più e scatti. Non c'è bisogno di analizzare, basta buttarsi e fotografare. Immagini un risultato e decidi di provare, cercando di ottenere l'immagine più simile possibile".

Actor Adèle Haenel, dressed in a white top and black suit, stands among high cream-coloured curtains. Photograph by Paolo Verzone on a Canon EOS R.
Paolo ha approfittato di tutti gli ambienti che poteva trovare, come in questo ritratto dell'attrice Adèle Haenel, composto ad arte. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 50mm F1.2L USM a 1/160 sec, F5.6, ISO320. © Paolo Verzone Agence VU per Le Monde
Actor Zita Hanrot photographed in a dark blue evening gown against a similarly coloured backdrop. Photograph by Paolo Verzone on a Canon EOS R.
Grazie alla sua esperienza pluriennale, Paolo è stato in grado di realizzare foto che hanno la limpidezza dei ritratti in studio, nonostante siano state scattate sotto pressione, come questo scatto dell'attrice Zita Hanrot. Scatto realizzato con Canon EOS R e obiettivo Canon RF 28-70mm F2L USM a 1/160 sec, F4.5 e ISO100. © Paolo Verzone Agence VU per Le Monde

 

"È una situazione adrenalinica in cui solo la tua esperienza pregressa può aiutarti. Tutto ciò che hai fatto in passato, e i modi in cui hai affrontato diverse situazioni, ti saranno d'aiuto in quel momento. La velocità non è un limite, fa parte del gioco e va sfruttata".

Non ci si trova spesso a dover fotografare un mare di celebrità a grandi festival cinematografici, ma ci sono alcune preziose lezioni per chiunque debba fotografare in condizioni frenetiche. "Cerca di concentrarti su una buona immagine invece che su dieci, e fa' una selezione: se ti sembra che una situazione non funziona in due secondi, cambia subito, perché hai soltanto un altro minuto per scattare quella foto", dice Paolo. "Cerca di conoscere bene la tua attrezzatura e confida nella tua esperienza, perché non ci si può preparare per un simile evento da un giorno all'altro. È tutto il lavoro fatto in passato a renderti pronto".

Scritto da Lucy Fulford


Il kit fotografico di Paolo Verzone

Il kit essenziale per i professionisti dei ritratti

A Canon EOS R with an EF lens on the body plus a 50mm lens, an EF-EOS R Mount Adapter, and an RF 28-70mm F2L USM lens alongside.

Fotocamera

Canon EOS R

Una fotocamera mirrorless full-frame all'avanguardia che definisce nuovi standard. "Volevo utilizzare EOS R per la sua messa a fuoco automatica così precisa e affidabile", dice Paolo. "Anche in condizioni di scarsa illuminazione sai che la fotocamera coglie ciò che c'è lì". È perfetta per i ritratti".

Obiettivi

Canon RF 28-70mm F2L USM

Obiettivo zoom Serie L con ampia apertura F2 e straordinaria qualità d'immagine. Ridefinisce la qualità d'immagine degli obiettivi zoom. "Questo obiettivo ti offre flessibilità, è ottimo quando devi adattarti molto rapidamente a diversi ambienti", dice Paolo.

Canon EF 50mm F1.2L USM

Grazie all'incredibile apertura massima del diaframma pari a F1.2, l'obiettivo EF 50mm F1.2L USM a focale fissa è il migliore in condizioni di scarsa illuminazione. È un obiettivo che consente un ottimo controllo creativo sulla messa a fuoco e sulla profondità di campo.

Canon EF 85mm F1.2L II USM

Teleobiettivo corto di livello professionale, garantisce un'elevata precisione per scatti in condizioni di scarsa illuminazione e tutte quelle situazioni che richiedono una ridotta profondità di campo. Ideale per i ritratti creativi.

Accessorio

Adattatore EF-EOS R

Gli adattatori del sistema EOS R sono perfettamente compatibili con tutti gli obiettivi EF e EF-S. Ciò significa che chi possiede Canon EOS R e EOS R può usufruire di un'integrazione completa con gli obiettivi di cui dispone.

Articoli correlati

Visualizza tutto

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro

Registrati ora