ARTICOLO

I migliori suggerimenti del fotografo Andrey Golovanov per realizzare ritratti sportivi

Il ritratto delle pattinatrici sul ghiaccio Alexandra Stepanova e Ivan Bukin di Andrey Golovanov rivela la loro personalità e utilizza gli oggetti di scena in modo divertente. Scatto realizzato con fotocamera Canon EOS 5D Mark IV e obiettivo Canon EF 70-200mm F4L IS II USM a 75mm, 1/125 sec, F5.6 e ISO100. © Andrey Golovanov

I buoni ritratti sportivi uniscono la passione e l'emozione della fotografia di sport con la composizione e l'illuminazione di un ritratto tradizionale. La differenza tra i ritratti sportivi e gli altri sta nella capacità del fotografo di esprimere l'energia di un atleta e la disciplina sfruttando gli oggetti di scena e le pose, spesso in tempi brevi.

Andrey Golovanov, fotografo sportivo russo e ambasciatore Canon, ha più di vent'anni di esperienza in tutti i più importanti eventi sportivi. Qui condivide i suoi migliori suggerimenti per realizzare ritratti sportivi, dall'illuminazione agli sfondi, dalle pose agli oggetti di scena.

Canon Professional Services

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services

1. Ragiona sullo sfondo del tuo ritratto sportivo

"Lo sfondo è molto importante", dice Andrey. "È fondamentale che sia ordinato, perché nulla dovrebbe distogliere l'attenzione dal tema principale. Quando scatto ritratti all'interno, per esempio in un impianto sportivo o in una palestra, prendo il mio backdrop di carta e lo colloco dietro l'atleta per lavorare con uno sfondo lineare".

Andrey preferisce utilizzare uno sfondo grigio, a volte con una leggera trama nuvolosa. "Il grigio è il mix perfetto. Se voglio rendere lo sfondo un po' più chiaro o più scuro, posso puntare le luci su o giù, o regolare la distanza tra lo sfondo e il soggetto", dice.

L'eccezione alla regola sono gli scatti che Andrey realizza all'esterno. "Se lo sport di un atleta si svolge all'aperto e abbiamo l'opportunità di farlo, allora fotografo all'esterno. In questo caso, do più spazio allo sfondo, per catturare i soggetti nel loro ambiente".

Two female gymnasts lie on a grey backdrop surrounded by ribbons and balls.
Lo sfondo grigio fa sì che nulla distolga l'attenzione dalle atlete di ginnastica ritmica Arina e Dina Averina. Andrey trova che il grigio è anche la tonalità più flessibile per bilanciare esposizione e illuminazione. Scatto realizzato con Canon EOS-1D X Mark II e obiettivo Canon EF 16-35mm F2.8L II USM a 25mm, 1/250 sec, F9 e ISO125. © Andrey Golovanov

2. Adattati all'illuminazione esterna

Se scatti all'esterno, non sempre puoi contare su un cielo nuvoloso perfetto per avere una luce diffusa sul soggetto. Nelle giornate soleggiate e luminose, Andrey utilizza Canon Speedlite 600EX-RT (ora sostituito da Speedlite 600EX II-RT) per contrastare le ombre troppo nette.

"Mi metto di spalle al sole, così il soggetto che devo fotografare viene illuminato pienamente e vividamente. Poi posiziono un flash Speedlite dietro l'atleta, o inclinato su un lato, per far risaltare la forma del corpo. Se il sole abbaglia il soggetto chiedo di guardare in un'altra direzione – di solito di lato – o di chiudere gli occhi finché non sono pronto".

Se può, Andrey fa spostare il suo soggetto in una zona d'ombra. Se ha il tempo di posizionare un cavalletto o se ha qualcuno che glielo tiene, utilizza un riflettore per creare un riverbero della luce naturale nelle zone d'ombra. La maggior parte delle volte, però, si affida ai suoi Speedlite.

"Ho tre Canon Speedlite 600EX-RT che possono essere sincronizzati tramite Wi-Fi. Li attivo con un Trasmettitore Speedlite ST-E3-RT Canon o posizionando Speedlite 600EX-RT sulla mia fotocamera per fungere da comando principale. La mia tecnica standard di illuminazione esterna consiste nel posizionare una fotocamera con il flash a sinistra e un'altra a destra, impostandone uno più luminoso dell'altro per mettere in evidenza uno dei lati del soggetto. Se ho bisogno di enfatizzare i contorni del corpo, metto un'altra luce dietro l'atleta".

Volleyball player Yekaterina Gamova holding up her hand with red, white and blue tape around her fingers.
Andrey è riuscito a scattare questa originale foto della pallavolista russa Yekaterina Gamova in un corridoio dell'aeroporto di Roma. Scatto realizzato con Canon EOS-1D Mark III (ora sostituita da Canon EOS-1D X Mark II) a 160mm, 1/250 sec, F4.5 e ISO400. © Andrey Golovanov
Actor and director Hafsia Herzi photographed at Cannes Film Festival by Paolo Verzone.

Ritratti di celebrità in 60 secondi con Canon EOS R

Paolo Verzone ha avuto pochi secondi per scattare i ritratti delle star al Festival di Cannes. Scopri perché ha scelto Canon EOS R per questo lavoro.

3. Libera la tua creatività con l'illuminazione degli interni

Per l'illuminazione all'interno, se ha accesso a un alimentatore, Andrey usa flash strobo da studio abbinati a grandi softbox per simulare la distribuzione della luce che avrebbe con la luce naturale in una giornata nuvolosa. "Metto una luce da studio ai lati del soggetto e, con il complemento dei softbox, ottengo una luce morbida e uniforme. In questo modo la luce scolpisce le forme ed esalta i colori del corpo dell'atleta".

A volte Andrey ha l'opportunità di fotografare all'interno, con la luce naturale, ed è esattamente ciò che è accaduto nel viaggio di ritorno da un torneo con la squadra di pallavolo femminile russa. "Avevo visto Yekaterina Gamova giocare con del nastro colorato sulle dita, che riproduceva i colori della bandiera russa, e mi è rimasto impresso", spiega. "Quando finalmente sono andato a fotografare lei e la squadra all'International Women's Volley Tournament, la partita non stava andando molto bene e lei aveva sostituito il nastro con quello bianco.

"All'aeroporto, mentre eravamo in attesa di tornare, ho detto: 'Ricordi quei nastri colorati?' Lei li ha indossati e io ho trovato un posto in cui il sole passava attraverso alcune finestre. Per fortuna, la luce era abbastanza uniforme e non troppo intensa. Ho fatto un'inquadratura tale che il corridoio lungo e buio dell'aeroporto svanisse nell'oscurità, aggiungendo così profondità. Il risultato era ottimo, quindi non ho avuto bisogno di nessun'altra illuminazione".

Russian artistic gymnast Artur Dalaloyan rests his chin on his right arm, which has a tattoo of a cross on the bicep.
Il tatuaggio della croce armena è diventato un punto focale in questo ritratto dell'atleta russo di ginnastica artistica, Artur Dalaloyan. Scatto realizzato con Canon EOS-1D X Mark II e obiettivo Canon EF 70-200mm F4L IS II USM a 110mm, 1/500 sec, F4.0 e ISO800. © Andrey Golovanov

4. Cattura i soggetti in posa

Se il tempo stringe, Andrey chiede ai suoi soggetti di stare in piedi con naturalezza e provare alcune pose. Poi indica loro qualche posizione più ragionata. "Anzitutto chiedo all'atleta di fare una rotazione di tre quarti. Questo mi permette di dar loro una certa personalità ed evita quell'aspetto da "foto segnaletica", perché aggiunge dimensionalità. L'espressione è più naturale e rilassata".

Nei suoi ritratti, Andrey sfrutta anche le peculiarità fisiche dei soggetti – come i tatuaggi – per raccontare la storia o le radici di un atleta. "Mi prendo un po' di tempo per osservare la persona e vederne i tratti distintivi. Un pugile può avere lividi, un vogatore può avere i calli sulle mani: questi elementi rivelano i sacrifici che hanno fatto per arrivare dove sono ora. Quando ho visto in TV l'atleta russo di ginnastica artistica Artur Dalaloyan, ho notato il tatuaggio di una croce armena sul braccio. Ho scoperto che Artur considera questo tatuaggio come un sostegno e un simbolo di protezione. Ha un grande significato per lui, così quando ho scattato il suo ritratto ho voluto mettere in luce sia il suo volto che il tatuaggio. Abbiamo provato diverse opzioni, ma alla fine l'immagine qui sopra era la mia preferita".

Synchronised swimmer Natalia Ishchenko rising from the water with medals draped over her extended arms.
Un aspetto divertente ma difficile dei ritratti sportivi è quello di elaborare un concetto. Per questo scatto, Andrey voleva che l'atleta di nuoto sincronizzato Natalia Ishchenko emulasse una delle sue abitudini, con le proprie medaglie avvolte attorno alle braccia. Scatto realizzato con Canon EOS-1D Mark III (ora sostituita da Canon EOS-1D X Mark II) a 85mm, 1/250 sec, F6.3 e ISO125. © Andrey Golovanov

5. Usa gli oggetti di scena

Non si tratta solo del posizionamento del corpo e della posa del soggetto. "Mi piace che gli atleti facciano qualcosa di significativo con le loro mani", spiega Andrey. "Le braccia non dovrebbero pendere sui fianchi. Quando il tempo è limitato, utilizzo pose standard, come le braccia piegate, ma se ne ho la possibilità delineo le forme a partire dalle loro attrezzature sportive, come i guanti o i caschi".

"Avevo visto fare all'atleta di nuoto sincronizzato Natalia Ishchenko una coreografia in cui saltava fuori dall'acqua a mo' di uccello volante. Sapevo che volevo simulare questo, quindi le ho chiesto se poteva riprodurre la stessa figura avendo tutte le sue medaglie appese alle braccia. L'ho illuminata con una luce da studio e ha funzionato magnificamente".

Scritto da Jason Parnell-Brooks


Il kit di Andrey Golovanov

Il kit essenziale usato dai professionisti per scattare ritratti sportivi

Andrey Golovanov's kit including two Canon EOS-1D X Mark II bodies, several Canon lenses and Speedlite flashes.

Fotocamera

Obiettivi

Canon EF 70-200mm F4L IS II USM

Teleobiettivo zoom portatile che offre prestazioni professionali, dotato di stabilizzatore ottico d'immagine a 5 stop e rapida messa a fuoco USM. "Questi atleti sono molto impegnati, quindi i nostri servizi fotografici sono rapidi", dice Andrey. "L'ultima cosa che vorrei fare è dover armeggiare con l'attrezzatura e cambiare obiettivi. Posso prendere qualsiasi corpo della fotocamera, abbinarlo con questo obiettivo ed essere pronto a cominciare".

Canon EF 16-35mm F2.8L II USM

Questa nuova versione del classico obiettivo zoom grandangolare offre una nitidezza straordinaria per tutta la portata dello zoom. "Copre l'estremità inferiore della gamma di lunghezza focale ed è dotato anche di una funzione di zoom e di un'ottima ottica", dice Andrey.

Accessorio

Canon Speedlite 600EX II-RT

Una potente unità flash da utilizzare sia sulla fotocamera che come dispositivo esterno, che offre un'illuminazione creativa camera da qualsiasi direzione grazie al controllo wireless con onde radio. "Sono piccoli, portatili e funzionano a batterie, quindi possono essere posizionati ovunque", dice Andrey.

Articoli correlati

Visualizza tutto

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro

Registrati ora