ARTICOLO

Acqua, sudore e lacrime: l'obiettivo della serie L dietro l'inquadratura di questo trionfo

La Scozia festeggia la vittoria contro l'Australia nel giugno 2012 allo Hunter Stadium di Newcastle, Australia. Il fotografo di Getty Images Mark Kolbe ha immortalato il momento in questa emozionante inquadratura con Canon EOS-1D Mark IV e obiettivo Canon EF 400mm F2.8 L IS II USM a 400 mm, 1/2000 sec, F2.8 e ISO2000. © Mark Kolbe/Getty Images

Scatto realizzato dal fotografo sportivo di Getty Images Mark Kolbe; questa emozionante immagine mostra la Scozia che festeggia l'imprevedibile vittoria contro l'Australia, al termine di un difficile test match sotto la pioggia e il vento. Non è stato un trionfo solo per gli scozzesi, ma anche per l'obiettivo serie L di Mark e per la fotocamera Canon, che ha subito un colpo durissimo durante la partita. Mark, fotografo ufficiale per la Coppa del Mondo di rugby 2019™, sponsorizzata da Canon, ci racconta la storia dietro questo scatto.

"Era un ventosissimo martedì sera del 2012, all'inizio dell'inverno australiano. Avevo guidato per due ore e mezza a nord di Sydney per essere presente a una partita a Newcastle. Faceva un freddo insostenibile, pioveva a dirotto e il vento era talmente forte che si sentiva la pioggia battere contro la tribuna. Sapevo che sarebbe stata una serataccia.

"La Scozia era finita, avendo giocato un paio di match test sull'isola del Pacifico prima di andare in Nuova Zelanda. Avevano battuto l'Australia all'inizio di quell'anno, il che era piuttosto imbarazzante, perché all'epoca non erano molto forti. Tutti dicevano: "Ci rifaremo al ritorno", e poi è stato un disastro. Nessuno riusciva a segnare una meta, il gioco proseguiva a singhiozzo, con tante mischie e tante punizioni. A quel punto, ogni squadra aveva due calci di punizione, erano sei pari ed eravamo a tempo scaduto. La mischia è finita e l'arbitro ha dato un calcio piazzato alla Scozia. Greig Laidlaw è arrivato e ha segnato".

Canon Professional Services

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services

Mettersi in posizione

"Di solito, quando si ha a che fare con sport di movimento come il rugby, non sai mai dove si va a finire; io mi sono collocato proprio al centro e mi sono concentrato su Laidlaw, sperando che il resto della squadra sarebbe accorso verso di lui per festeggiare, se avesse segnato. Talvolta capita che, dopo aver segnato, un giocatore inizi a correre a caso in direzioni diverse; ma in questo caso ha segnato, si è girato, e a quel punto il resto della squadra si è precipitato da lui. Sapevo di avere lo scatto a portata di mano. Alastair Kellock, sollevando un pugno in aria, ha uno sguardo incredibilmente espressivo sul suo volto, e si può notare l'esaltazione che lui e i suoi compagni stanno provando.

"Ho realizzato questo scatto con Canon EOS-1D Mark IV [ora sostituita da Canon EOS-1D X Mark II] e obiettivo Canon EF 400mm F2.8L IS II USM, praticamente full frame. Ora scatto principalmente con Canon EOS-1D X Mark II, ma a quel tempo EOS-1D Mark IV andava per la maggiore nella fotografia sportiva professionale. È una fotocamera fantastica: l'elevato frame rate è perfetto per lo sport e, fortunatamente per quella situazione, la fotocamera è sufficientemente robusta da resistere all'umidità e alle condizioni atmosferiche avverse".

Scotland rugby players lined up arm-in-arm in the rain with their backs to the camera. Photo by Mark Kolbe with a Canon EF 70-200mm f/2.8L IS II USM lens.
La squadra scozzese canta l'inno nazionale sotto la pioggia, il giorno della partita. Scatto realizzato con Canon EOS-1D X Mark II e obiettivo Canon EF 70-200mm F2.8L IS II USM (ora sostituito dall'obiettivo Canon EF 70-200mm F2.8L IS III USM) a 70 mm, 1/25 sec, F4 e ISO125. © Mark Kolbe/Getty Images
Red tail lights of a racing car reflect in a wet road surface.

La storia del raro scatto della F1 di Frits van Eldik

Con l'affievolirsi della luce diurna, il fotografo sportivo ha intravisto l'opportunità di scattare una foto unica e suggestiva.

È valsa la pena aspettare

"Era così buio che per essere sicuro di catturare il momento dovevo scattare a una velocità dell'otturatore rapidissima, riducendo l'apertura del diaframma. Scattare a F2.8 compatta lo scatto, non lasciando alcun dettaglio sullo sfondo e dando ancora più risalto all'atmosfera di quella sera terrificante. Sarebbe stato bello includere un giocatore che si vedeva correre da sinistra, ma ho scelto di usare l'obiettivo fisso Canon EF 400mm F2.8L IS II USM con un'inquadratura stretta.

"Nel calcio di punizione tra i pali, il primo giocatore in difesa deve tenere una distanza di 10 metri, quindi sapevo che i Wallabies [australiani] non sarebbero stati abbastanza vicini affinché io potessi includere anche quella parte dell'azione. Se fosse stata un'azione generale o una mischia e la Scozia avesse vinto più vicino alla linea laterale, avrei fatto un'inquadratura più ampia, sperando di includere uno dei Wallabies che si teneva la testa o che si buttava a terra mentre i giocatori scozzesi festeggiavano la vittoria. Per raccontare questa storia non serve nulla sullo sfondo. C'è una tale emozione.

"Quando guardo questo scatto, sento una sensazione di vittoria. Sono un fotografo ufficiale del rugby australiano, quindi anche quel giorno c'era molto da fotografare prima della partita. È stato un lavoro lungo e faticoso. Quando senti le mani congelate, diventa davvero scomodo e difficile lavorare. Sono così contento di aver realizzato qualcosa in una serata tanto difficile!"

Scritto da Rachel Segal Hamilton


• Canon è sponsor ufficiale della Rugby World Cup 2019™, che si disputerà in Giappone dal 20 settembre al 2 novembre. Mark Kolbe, il fotografo sportivo di Getty Images, sarà il fotografo ufficiale dell'evento.

Il kit di Mark Kolbe

Il kit essenziale usato dai professionisti per scattare foto degli sport

Getty sports photographer Mark Kolbe. © Paul Barkley

Fotocamera

Canon EOS-1D X Mark II

Grazie al sensore CMOS full-frame da 20.2 MP ad alta sensibilità, al sistema Dual Pixel AF con espansione a 61 punti e all'acquisizione video 4K offre prestazioni senza paragoni. "Ora fotografo principalmente con Canon EOS-1D X Mark II", afferma Mark.

Obiettivo

Articoli correlati

Visualizza tutto

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro

Registrati ora