NOTIZIE

Canon EOS RP in azione: ecco svelato il primo scatto con la fotocamera mirrorless full-frame

Il fotografo Gergo Kazsimer ha utilizzato la fotocamera Canon EOS RP per catturare spettacolari scenari sudafricani in differenti condizioni di illuminazione, anche al chiarore delle stelle. © Fergus Kennedy

"Per me la fotografia si sposa perfettamente con la natura e l'escursionismo", afferma il fotografo Gergo Kazsimer. "Mi piace stare all'aperto, immortalare il momento e condividere la mia esperienza. È anche un modo per esprimere me stesso: ciò che vedo e ciò che fotografo, in qualche modo, riguardano anche me. Si tratta di mostrare il mondo attraverso i miei occhi".

Gergo lavora come analista di frodi per una banca online con sede a Monaco, in Germania, ma durante il weekend e le ferie adora addentrarsi nella natura con la sua fotocamera. Questi viaggi, da solo o in compagnia di amici, possono durare un giorno come due settimane. Le foto dei paesaggi e della natura che realizza riscuotono grande successo: ha un seguito di circa 10.000 follower su Instagram, ha venduto immagini tramite Getty Images e ha realizzato uno scatto che è stato scelto come sfondo preinstallato per l'iPhone. Il suo hobby lo sta già conducendo in posti meravigliosi.

La sua ultima avventura si è rivelata il viaggio della vita, intrapreso per fotografare gli spettacolari paesaggi della provincia sudafricana del Capo Occidentale. Visitava il paese per la prima volta e, da quanto afferma, ciò che ha visto è stato diverso da qualsiasi altro scenario mai visto prima. È stato fantastico", racconta. "Non esagero se dico che è stata una delle esperienze migliori della mia vita".

A rhino with its horn missing.
Canon EOS RP è una pratica fotocamera per chi desidera passare al full-frame, particolarmente adatta per viaggi e paesaggi. Scatto realizzato con Canon EOS RP e obiettivo Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM a 200 mm, 1/60 sec, f/5.6 e ISO 100. © Gergo Kazsimer
An African lion portrait.
La fotocamera Canon EOS RP è abilitata al Wi-Fi, per controllarla in remoto e condividere le immagini in modo semplice con l'app gratuita Canon Camera Connect. Scatto realizzato con Canon EOS RP e obiettivo Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM a 400 mm, 1/2000 sec, f/5.6 e ISO 400. © Gergo Kazsimer
Canon Professional Services

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services

Gergo non solo stava esplorando un nuovo territorio per la prima volta: era anche uno dei primi fotografi a provare la fotocamera Canon EOS RP. Questa fotocamera mirrorless full-frame ha un sensore da 26.2 megapixel e la qualità del formato full-frame in un corpo compatto e leggero, che la rende ideale per viaggi ed escursioni. Aggiunta compatta alla serie Canon EOS R, la fotocamera include un touchscreen orientabile con fino a 4.799 posizioni di messa a fuoco automatica. "Ritengo che il più grande vantaggio della macchina fotografica sia senza dubbio il touch screen. È estremamente utile per il mio lavoro", afferma Gergo.

Analogamente alla fotocamera professionale Canon EOS R, può essere utilizzata con i rivoluzionari obiettivi RF o con quelli di tipo EF ed EF-S mediante tre diversi adattatori tra cui scegliere, senza compormettere le prestazioni ottiche. Gergo non ha avuto problemi nel passaggio dalla sua Canon EOS 6D e nell'uso degli obiettivi già parte del suo kit, così come per la gamma di obiettivi RF.

"Quando ho preso in mano la fotocamera per la prima volta ho provato una sensazione molto piacevole. Il design ergonomico le conferiva qualcosa di familiare, che assomigliava alle mie altre fotocamere Canon. "Ho provato il modello EOS R. Canon EOS RP è simile, ma di dimensioni più ridotte e con una maggiore compattezza. Si adatta perfettamente alla mano ed è estremamente facile da usare. Perfino il sistema del menu è uguale al 90% a quello che ero solito usare".

A bird in a tree silhouetted against an African sunset.
"Mi piace usare un obiettivo lungo per comprimere la scena e isolare i dettagli, ma presto molta attenzione anche al primo piano", spiega Gergo. Scatto realizzato con Canon EOS RP e obiettivo Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM a 400 mm, 1/80 sec, f/5.6 e ISO 1600. © Gergo Kazsimer
The Avon Gorge and Bristol's Clifton Suspension Bridge at night.

David Noton spiega in che modo immortala i suoi paesaggi assemblati

Il paesaggista e fotografo di viaggio David Noton racconta dei suoi scatti ricchi di dettagli realizzati con la fotocamera Canon EOS R.

Gli esordi

Nato in Ungheria, Gergo racconta di come la sua passione per la natura sia iniziata in tenera età, durante i frequenti viaggi con i suoi genitori in diversi paesi del mondo. "Ero sempre alla ricerca di un bel posto in cui fermarci, come un lago o una montagna, dove potessimo rimanere in esplorazione per un po'", ricorda.

Gergo ha iniziato a scattare foto nel 2009, dopo l'acquisto di una Canon EOS 500D. Negli anni a seguire, il suo hobby si è tramutato in qualcosa di più serio e ha cominciato ad avventurarsi in escursioni con il solo obiettivo di scattare fotografie. Con il migliorare delle sue abilità, ha capito di aver bisogno di passare a un modello di macchina fotografica più avanzato.

Si trovava bene con il menu intuitivo e il design ergonomico di Canon, così nel 2014, poco dopo il suo lancio sul mercato, è passato alla fotocamera full-frame da 20 megapixel EOS 6D aggiungendovi degli obiettivi full-frame come Canon EF 70-200mm f/4L IS USM. "Volevo una fotocamera full-frame che offrisse più funzionalità, che facesse entrare più luce, che avesse un sensore di qualità più elevata, che producesse immagini migliori e con un maggior numero di megapixel".

Secondo Gergo, scattare foto nei luoghi che ama di più è un modo perfetto per sfuggire alle pressioni del lavoro. "Durante la settimana sto seduto di fronte allo schermo del computer per tutto il giorno. Nel weekend e durante le ferie, invece, mi concedo un tuffo nella natura. Posso staccare la spina e concentrarmi su altro. È un'attività che mi consente di rilassarmi e al tempo stesso sbizzarrire la creatività".

A bee in a pink flower.
Secondo Gergo, la fotografia naturalistica è un ottimo modo per alleviare lo stress. Scatto realizzato con Canon EOS RP e obiettivo Canon EF 100mm f/2.8L Macro IS USM a 1/200 sec, f/8 e ISO 800. © Gergo Kazsimer
A tall purple flower.
Paesaggi e natura circostante cambiavano drasticamente nel viaggio di Gergo, passando dalla rigogliosa vegetazione della riserva naturale di Jonkershoek alle aride e polverose montagne di Cederberg. Scatto realizzato con Canon EOS RP e obiettivo Canon RF 35mm F1.8 MACRO IS STM a 1/50 sec, f/11 e ISO 100. © Gergo Kazsimer

Gergo è specializzato in fotografia naturalistica, paesaggistica e di viaggio. Europa e Scandinavia hanno fatto da sfondo alla maggior parte dei suoi progetti fotografici. Racconta di come il suo sia un viaggio di apprendimento continuo, in cui punta a migliorare con costanza i risultati che ottiene. "La maggior parte delle persone escono all'aperto e si accontentano di scattare una bella foto. Io cerco qualcosa di più", spiega.

"Mi piace usare un obiettivo lungo per comprimere la scena e isolare i dettagli, ma presto molta attenzione anche al primo piano. Questo mi consente di includere nel fotogramma un elemento che attiri l'attenzione e doni profondità all'immagine.

"Quando realizzo scatti ed elaboro le mie foto, mi prendo sempre tutto il tempo necessario per assicurarmi che ogni cosa sia perfetta".

A man changes lenses on a Canon EOS RP.
La fotocamera Canon EOS RP è dotata dell'innovativo innesto RF, che consente di usare obiettivi RF, EF ed EF-S tramite un adattatore. © Fergus Kennedy

Il Sudafrica e Canon EOS RP

Durante il suo viaggio, Gergo ha attraversato i territori della provincia sudafricana del Capo Occidentale. Ha realizzato scatti nelle campagne nei pressi della città di Stellenbosch ed esplorato le lussureggianti vallate e montagne della vicina riserva naturale di Jonkershoek. Si è avventurato in escursioni per le montagne di Cederberg, situate a circa 300 km a nord di Città del Capo.

I panorami erano mozzafiato, ma riuscire a immortalarli è stata una sfida non da poco. "Il primo giorno ho assistito a un tramonto spettacolare, aspettandomi di vederne di simili nei giorni seguenti. Ma così non è stato", racconta Gergo. "Il cielo era completamente azzurro, senza nuvole o luci interessanti. Quando mi trovo in una situazione del genere, tolgo dall'inquadratura la porzione di cielo più vasta possibile, cercando di concentrarmi maggiormente sul paesaggio in sé.

"Il paesaggio di Jonkershoek era davvero splendido, rigoglioso e con pochissime rocce sulle montagne. Ho realizzato scatti durante tutta la giornata, anche in condizioni di illuminazione intensa. A Cederberg il paesaggio aveva caratteristiche più desertiche, con distese desolate arricchite da straordinarie formazioni rocciose che sprigionavano stupefacenti colori quando irradiate dalle ultime luci del giorno".

A red rock formation in South Africa.
Per accentuare i toni accesi del cielo azzurro e delle rocce scarlatte, Gergo ha provato filtri ND variabili e filtri polarizzatori circolari, inseriti nell'adattatore EF-EOS R per filtri drop-in. Scatto realizzato con Canon EOS RP e obiettivo Canon EF 16-35mm f/4L IS USM a 1/320 sec, f/11 e ISO 200. © Gergo Kazsimer
The Milky Way and stars above rock formations in South Africa.
Grazie all'EVF della fotocamera Canon EOS RP, Gergo poteva vedere le sue composizioni prima di azionare l'otturatore, anche in condizioni di quasi completa oscurità. Scatto realizzato con fotocamera Canon EOS RP e obiettivo Canon EF 14mm f/2.8L II USM a 15 sec, f/2.8 e ISO 3200. © Gergo Kazsimer

"Era un posto perfetto per fotografare le vedute dei cieli stellati, quindi ho deciso di realizzare scatti della Via Lattea verso mezzanotte. L'EVF [mirino elettronico] è stato di grande aiuto, poiché mi consentiva di vedere chiaramente tutta la scena anche nell'oscurità e di controllare e modificare l'esposizione".

Tra le caratteristiche per le condizioni di scarsa illuminazione della fotocamera Canon EOS RP, ci sono funzionalità AF fino a -5EV* (una luminosità compresa tra il chiaro di luna e la luce delle stelle), una gamma ISO che si estende fino a 40.000 (o 102.4000 in modalità estesa) e un EVF con 2,36 milioni di punti che consente di visualizzare una simulazione reale degli scatti anche in condizioni di quasi completa oscurità.

Gergo ha riscontrato che il peso contenuto della fotocamera Canon EOS RP, di soli 485 g comprese batteria e scheda di memoria, ha rappresentato una piacevole diminuzione del carico da portare con sé per un'escursione. Il touch screen orientabile è stato particolarmente utile per il suo lavoro: poteva ruotarlo e azionare i comandi dallo schermo, qualsiasi fosse il punto di vista scelto. La flessibilità offerta dallo schermo orientabile gli ha permesso di scattare da angolazioni e punti di vista mai usati in precedenza.

Pur durante l'uso dell'EVF, il touch screen rimaneva accessibile con il pollice e consentiva di selezionare un punto di messa a fuoco, risultando rapido e preciso grazie alle 4.799 posizioni di messa a fuoco disponibili.

"Si può scorrere con il pollice e selezionare il punto di messa a fuoco: questa è davvero una caratteristica utilissima e comoda, di cui ho fatto uso molto spesso. Anche se si tratta di una novità, dopo un paio di tentativi ero già completamente abituato a usarla", spiega Gergo. "Si può selezionare la messa a fuoco ogni volta che lo si desidera: questo per me è qualcosa di nuovo. La precisione era incredibilmente alta".

A man holds a Canon EOS RP by a stream.
Gergo ha approfittato della leggerezza e del touch screen orientabile di Canon EOS RP per avvicinarsi alla natura durante il suo viaggio in Sudafrica. © Fergus Kennedy
A tree is in the foreground, a mountain behind.
La tecnologia Dual Pixel CMOS AF di Canon EOS RP ha aiutato Gergo a ottenere una messa a fuoco precisa su tutti i soggetti. Scatto realizzato con Canon EOS RP e obiettivo Canon RF 24-105mm F4L IS USM a 45 mm, 1/1600 sec, f/4.0 e ISO 200. © Gergo Kazsimer

Utilizzare i filtri con la fotocamera Canon EOS RP

Gergo ha usato principalmente l'obiettivo Canon RF 24-105mm F4L IS USM. "Come obiettivo non è ingombrante e si adatta particolarmente bene alla fotocamera", afferma Gergo. "Produce risultati estremamente nitidi e mi ha dato molta soddisfazione usarlo. Per le scene in cui avevo bisogno di un obiettivo più lungo, in particolare per fotografare gli animali, ho usato anche il modello Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM. È leggermente pesante, ma si tratta di un obiettivo di spiccata qualità con una gamma di lunghezze focali semplicemente fantastica".

Gergo ha fatto ricorso anche all'adattatore opzionale EF-EOS R per filtri drop-in, che consente di utilizzare filtri senza doverli fissare alla parte anteriore dell'obiettivo. Ha scelto un filtro ND variabile e un polarizzatore circolare.

"Per regolare l'intensità dell'effetto si usa una ghiera, caratteristica che non avevo mai provato prima", spiega. "Differentemente da alcuni filtri per obiettivi con fissaggio frontale, produce un effetto uniforme in tutto il fotogramma.

"È molto pratico avere un componente che è sufficiente inserire nell'obiettivo. In considerazione del fatto che è un elemento in vetro più piccolo di un filtro per obiettivo con fissaggio frontale, consente di risparmiare e offre una grande facilità d'uso".

Gergo Kazsimer takes a photo with the Canon EOS RP.
Il sistema Canon EOS RP è dotato di stabilizzazione dell'immagine a 5 assi, che aiuta a eliminare le vibrazioni della fotocamera quando si fotografa a mano libera. © Fergus Kennedy

Gergo racconta di quanto le prime esperienze con la fotocamera Canon EOS RP siano state estremamente positive ed è convinto che la portabilità di questa fotocamera mirrorless full-frame si adatti perfettamente ai suoi progetti di fotografia naturalistica, paesaggistica e di viaggio.

Gergo è ottimista riguardo al futuro. Per ora progetta di continuare in parallelo la sua avventura nella fotografia e il lavoro diurno, consapevole di voler puntare un giorno a fare il grande salto e diventare un fotografo naturalista professionale. "Ho sempre avuto l'ambizione di diventare un fotografo a tempo pieno", si confida.

"Mi piace accettare le sfide. Nel mio percorso lavorativo mi sono sempre spostato da un Paese all'altro per inseguire migliori opportunità. Magari capiterà lo stesso con la fotografia, ancora non lo so. Potersi concentrare unicamente sulla fotografia sarebbe davvero fantastico".

Scritto da David Clark


*Durante la ripresa di foto, f/1.2, punto AF centrale, AF One-Shot, 23 °C, ISO 100

Il kit di Gergo Kazsimer

Il kit essenziale per le avventure di viaggio

Gergo Kazsimer’s photography kitbag with lenses, hiking kit and a Canon EOS RP.

Fotocamera

Canon EOS RP

"Il modello EOS RP è simile alla fotocamera EOS R, ma presenta dimensioni ridotte e una maggiore compattezza. Si adatta perfettamente alla mano ed è estremamente facile da usare. Perfino il sistema del menu è uguale al 90% a quello che ero solito usare", afferma Gergo.

Obiettivi

Canon RF 24-105mm f/4L IS USM

Un obiettivo zoom 24-105 mm molto versatile, che offre un equilibrio perfetto tra prestazioni, portabilità e qualità dell'immagine. "Produce risultati estremamente nitidi e mi ha dato molta soddisfazione usarlo", afferma Gergo.

Canon EF 100-400 mm f/4.5-5.6L IS II USM

Un obiettivo zoom compatto 100-400 mm ad alte prestazioni, con stabilizzatore d'immagine a 4 stop e ottiche di elevata qualità per un'eccellente nitidezza. "È un obiettivo di una qualità straordinaria", afferma Gergo, "con una gamma lunghezze focali semplicemente fantastica".

Articoli correlati

Visualizza tutto

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro

Registrati ora