ARTICOLO

Danza degli elementi: le fotografie di navi di salvataggio in azione di Clive Booth

La principale nave di salvataggio della RNLI presso la stazione di Islay, chiamata Helmut Schroder of Dunlossit II, in azione. È una nave della classe Severn, il tipo più grande di nave di salvataggio della flotta della RNLI. Scatto realizzato con Canon EOS 5DS e obiettivo Canon EF 24-70mm f/4L IS USM. © Clive Booth

Clive Booth non dimenticherà mai la prima volta che vide da vicino una nave della Royal National Lifeboat Institution (RNLI) con un dislocamento di 42 tonnellate. Era il 1994 e Clive, appena tornato da incarichi nelle regioni dell'Artico e sull'Eiger in Svizzera, si trovava sull'isola di Islay nelle Ebridi Interne, al largo della costa occidentale della Scozia. Stava girando un film sul whisky e sulla vela, "due cose che è meglio tenere ben separate", dice il Canon Ambassador con un sorriso.

"Per il mio incarico dovevo filmare tra l'altro la RNLI di Islay", continua. "Era uno stupendo pomeriggio di settembre. Eravamo su uno yacht nello stretto di Islay. Mi ricordo che stavo guardando verso la sponda più lontana del lago mentre il sole stava per tramontare quando comparve la nave di salvataggio. Anche solo a parlarne adesso sento un leggero brivido. Quella nave rappresenta qualcosa che è difficile spiegare a parole."

Nei successivi 20 anni la carriera di Clive ha preso una direzione diversa, incentrata sulla moda e la bellezza, ma quel momento gli è rimasto sempre impresso.

Canon Professional Services

Il tuo lavoro in ottime mani

Ricevi consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services (CPS).

La RNLI, o Royal National Lifeboat Institution, è un'organizzazione benefica fondata nel 1824 e dedicata a salvare vite nel mare che circonda il Regno Unito e l'Irlanda, con una flotta di oltre 350 imbarcazioni. "Il 95% del personale della RNLI è composto da volontari", dice Clive. "Rischiano la vita per aiutare gli altri, quindi vedere quella nave che viene verso di te è una cosa molto evocativa."

Tornato a Islay nel 2013, questa volta in vacanza, Clive decise che voleva iniziare un progetto sugli abitanti dell'isola (detti Ileachs). Molti di loro fanno parte della RNLI. Contattò Canon con una descrizione del progetto e contribuimmo a finanziarlo. Il progetto iniziò nel 2015, per combinazione quasi in contemporanea con il lancio di Canon EOS 5DS e Canon EOS 5DS R.

"In quel momento avevo l'unica 5DS in Europa", ricorda Clive. "Canon mi disse di trattarla molto bene. Quindi che cosa ho fatto? L'ho portata a un'esercitazione su una nave di salvataggio dove ci siamo completamente inzuppati."

Catturare l'anima dell'equipaggio

Da allora il Progetto Ileachs continua, e Clive ha perso il conto del numero di servizi fotografici che ha fatto a Islay, dalle esercitazioni ad alta adrenalina sull'acqua con l'equipaggio della RNLI ai più tranquilli ritratti formali dei membri dell'equipaggio. "Fare la conoscenza dell'equipaggio e fotografarli sul mare, nelle tempeste e a casa è stata un'esperienza incredibile", racconta. "Trascorrendo del tempo con loro e le loro famiglie ci si rende conto di cosa sia veramente la posta in gioco. L'isola di Islay ha 3.000 abitanti. C'è un profondo senso di appartenenza a una comunità."

An orange RNLI lifeboat speeds through the sea, the mountains of Jura in the background.
La nave di salvataggio Helmut Schroder of Dunlossit II si dirige a tutta velocità a effettuare un salvataggio sullo sfondo delle montagne innevate dell'isola di Jura, adiacente a Islay. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark IV e obiettivo Canon EF 70-200mm f/2.8L IS II USM. © Clive Booth

"Una volta ho fotografato l'intero equipaggio con tutte le loro attrezzature nella stazione alla luce che entrava dalle finestre usando Canon EOS 5DS e Canon EOS 5DS R su un treppiede. Più di recente ho potuto fare la stessa cosa a mano libera con Canon EOS 5D Mark IV, grazie alle sue funzionalità per le condizioni di scarsa luminosità. Con la luce diffusa e un riflettore si possono creare ritratti veramente ricchi di atmosfera e di emozioni. Poi riduco la saturazione in post-produzione, perché il giallo vivace della loro attrezzatura distoglie l'attenzione in qualche modo dalla persona, e aumento il contrasto. La maggior parte dei miei lavori a Islay ha una certa grinta: la mia immagine di quel luogo è così."

Clive ha riprodotto questa configurazione in punti significativi nelle case o nei posti di lavoro dell'equipaggio per creare dei dittici. "Non è stato semplice", dice Clive. "Ho fotografato Raymond Fletcher, che è un agricoltore ma è anche il secondo timoniere della nave di salvataggio, in un granaio. Tuttavia la sorgente luminosa aveva un'angolazione diversa, quindi gli ho fatto spostare la fede nuziale sull'altra mano e poi ho ribaltato l'immagine. Questa serie di ritratti sembrava avere molta presa sulle persone. In due sole immagini racconti una storia, come dicono nella RNLI, di persone ordinarie che fanno cose straordinarie."

Clive dice che ha cominciato ad apprezzare le attrezzature Canon fin dai primi tempi della sua carriera; inizialmente si trattava degli obiettivi, ma ben presto si è innamorato anche delle fotocamere. "Per la maggior parte del mio lavoro con le navi uso obiettivi Canon EF 11-24mm f/4L USM e Canon EF 70-200mm f/2.8L IS II USM. Mi piace molto usare gli obiettivi con focale fissa per i ritratti. I miei obiettivi preferiti sono un Canon EF 85mm f/1.4L IS USM e un Canon EF 35mm f/1.4L II USM."

A boy holds a black Labrador puppy in one hand and a red ice lolly in the other.
Robbie Brown, il figlio di nove anni del guardacaccia Scott Brown, con in braccio uno degli otto nuovi cuccioli di Labrador nero. Scatto realizzato con Canon EOS 5DS R e obiettivo Canon EF 24-70mm f/2.8L II USM. © Clive Booth

Ma quando ha fotografato Robbie, il figlio di Scott Brown, membro dell'equipaggio della RNLI e di professione guardacaccia, Clive ha avuto una specie di rivelazione sugli zoom.

"Mentre fotografavo suo padre, Robbie ogni tanto arrivava su una quad bike cercando di attirare la nostra attenzione", ricorda. "Una volta è comparso con un cucciolo e un ghiacciolo. Era così commovente! Ho preso in mano la fotocamera, con un obiettivo Canon EF 24-70mm f/2.8L II USM, e ho messo a fuoco sul cucciolo. Normalmente con un obiettivo a focale fissa si otterrebbe uno stupendo effetto bokeh e una messa a fuoco estremamente nitida sul cucciolo. Era la prima volta che usavo uno zoom in quel modo e il risultato sembrava un obiettivo a focale fissa. Mi sono convertito all'istante."

Scatti ad alta adrenalina sull'acqua

Le foto delle navi hanno prodotto moltissime altre considerazioni. È davvero un lavoro di squadra, e prima di una sessione fotografica Clive pianifica tutto con il responsabile operativo, un altro appassionato di fotografia. Hanno una seconda imbarcazione da cui scattare le foto ed è presente un responsabile della sicurezza.

Clive Booth's feet dangling from a rescue helicopter, over the sea. The helicopter’s shape is seen as a shadow on the sea, the rescue ladder hanging beneath.
Il colpo d'occhio di Clive dall'elicottero Sea King della Royal Navy. Scatto realizzato con Canon EOS 5DS R e obiettivo Canon EF 11-24mm f/4L USM. © Clive Booth

A Islay il tempo può cambiare rapidamente, dal sole alla neve alle nuvole, creando un'enorme varietà nelle immagini. Ma durante un viaggio poco prima di Natale nel 2017, Clive si è trovato a lavorare con un vento a 80 km all'ora. "La sicurezza viene sempre prima di tutto", dice Clive, "ma una volta risolto quell'aspetto, inizia una vera danza tra la tua posizione relativamente alla nave, la marea e la direzione del vento. È impegnativo ma dà grandi soddisfazioni.

"Uno dei servizi fotografici più ambiziosi che abbiamo fatto è stato nel mese di giugno 2015. Ho avuto la fortuna di lavorare con la Royal Navy in una delle loro ultime operazioni di salvataggio con l'elicottero Sea King, prima che fosse privatizzato. Potevo usare solo una fotocamera e un obiettivo, quindi ho scelto una Canon EOS 5DS R e un obiettivo Canon EF 11-24mm f/4L USM, che all'epoca era stato appena lanciato."

Indossando una tuta da immersione, Clive fu fatto salire sull'elicottero con un argano e autorizzato a fotografare seduto con le gambe fuori dal portellone aperto. "Volevo scattare una foto ben precisa della nave di salvataggio coperta dall'ombra dell'elicottero", ricorda. "Non credevo che ci saremmo riusciti, ma ce l'abbiamo fatta."

A close-up shows a volunteer’s hands fastening a harness over their yellow sailing gear and red life vest.
Un volontario controlla il kit e le attrezzature mentre si prepara per un'esercitazione. Scatto realizzato con Canon EOS 5DS e obiettivo Canon EF 50mm f/1.2L USM. © Clive Booth
In the foreground is a swell of rough sea, while in the background a lifeboat approaches.
Questa inquadratura dal basso rende l'idea di ciò che una persona potrebbe vedere prima di essere salvata. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark IV e obiettivo Canon EF 24-70mm f/2.8L II USM. © Clive Booth

Altre foto sono state meno calcolate, ma non meno spettacolari. In un'occasione Clive si era dimenticato di impostare la modalità Servo per l'obiettivo. "Si era appena infranta un'onda e c'erano due goccioline d'acqua nel punto in cui la fotocamera stava mettendo a fuoco", racconta Clive.

"La messa a fuoco è stata così veloce che si è bloccata su queste due gocce e quello che si vede è l'onda a fuoco, la nave fuori fuoco e la scia dell'onda per 15 metri da un lato e dall'altro. Si vedono gli spruzzi, l'azione e le montagne sullo sfondo. È stato un fortunato incidente, ma è interessante perché offre a chi la guarda il punto di vista di un sopravvissuto."

Per Clive "gli obiettivi si legano a dei ricordi, perché sono collegati a determinate foto." A Islay ha avuto molti incontri ed esperienze felici che l'hanno aiutato a creare connessioni profonde con l'isola. L'anno scorso, quando l'equipaggio della RNLI di Islay ha ricevuto un premio per un salvataggio particolarmente avventuroso, Clive è stato invitato alla cerimonia per tenere una presentazione sul suo lavoro. "Sono stato incredibilmente fiero di essere coinvolto", dice. "La mia passione per il lavoro in Scozia non finirà mai."

Scritto da Rachel Segal Hamilton


Il kit di Clive Booth

Il kit essenziale usato dai professionisti per scattare le loro foto

Photographer Clive Booth holds a Canon EOS 5DS with a long Canon lens.

Fotocamere

Canon EOS 5D Mark IV

Questa fotocamera reflex digitale full-frame da 30.4 MP cattura ogni dettaglio, anche ad alto contrasto. Lo scatto continuo a 7 fps ti aiuta quando insegui il momento perfetto, mentre i video 4K offrono riprese ad altissima definizione nello standard DCI (4096x2160).

Canon EOS 5DS R

Il sensore CMOS full-frame da 50.6MP di questa reflex digitale è in grado di registrare immagini con un livello di dettaglio incredibile. L'altissima risoluzione consente di eseguire ritagli creativi senza compromettere l'eccellente qualità dell'immagine.

Obiettivi

Canon EF 11-24 mm f/4L USM

Questo zoom offre una visione ultra grandangolare con distorsione minima a tutte le lunghezze focali e include inoltre un obiettivo con elementi UD, Super UD e grandi elementi asferici con molatura di precisione per prestazioni ottiche eccezionali. Il sistema di messa a fuoco USM ad anello consente di mettere a fuoco rapidamente e quasi in totale silenzio, anche nella modalità manuale continua.

Canon EF 70-200 mm f/2.8L IS II USM

Teleobiettivo da battaglia dal design robusto, stabilizzatore d'immagine a quattro stop ideale per scattare senza treppiedi in situazioni poco illuminate, elementi dell'obiettivo UD per assicurare un contrasto alto e colori naturali.

Obiettivo

Canon EF 24-70mm f/2.8L II USM

Questo obiettivo di qualità professionale con zoom standard offre un'eccezionale nitidezza dell'immagine e una resistente struttura serie L. L'apertura f/2.8 costante consente di scattare foto straordinarie anche in condizioni di scarsa illuminazione e di controllare facilmente la profondità di campo.

Articoli correlati

Visualizza tutto

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro

Registrati ora