ARTICOLO

EOS C70 ed EOS C300 Mark III: le videocamere DGO 4K di Canon a confronto

Due delle ultime videocamere Cinema EOS includono l'innovativo sensore DGO 4K Super 35mm di Canon e altre nuove incredibili tecnologie. Scopri le somiglianze e le differenze tra EOS C70 ed EOS C300 Mark III.
Le videocamere cinematografiche Canon EOS C300 Mark III e Canon EOS C70.

EOS C300 Mark III rappresenta l'ultima generazione della popolare famiglia Cinema EOS di Canon, con un corpo compatto e robusto e un design modulare che la rendono adatta a una vasta gamma di requisiti di ripresa. EOS C70 presenta un design innovativo, è la prima videocamera Cinema EOS a utilizzare il rivoluzionario innesto per obiettivo RF di Canon, ma ha tutte le caratteristiche essenziali necessarie in una videocamera cinematografica, incluso l'audio integrato, il supporto per Canon Log (e Log 2) e filtri ND integrati.

Nonostante i loro design sorprendentemente diversi, Canon EOS C70 e Canon EOS C300 Mark III hanno molte caratteristiche e specifiche simili. Entrambe le videocamere utilizzano lo stesso sensore DGO 4K Super 35mm sviluppato da Canon e sono abbastanza compatte da essere utilizzate da operatori che lavorano in autonomia. Ma tra le due ci sono alcune notevoli differenze.

EOS C70 è la prima videocamera Cinema EOS di Canon con innesto RF, la maneggevolezza di una reflex, stabilizzazione avanzata dell'immagine e doppia scheda SD, il che sblocca diverse opzioni di registrazione. EOS C300 Mark III è più pesante e il suo design modulare consente di adattarla alle diverse esigenze di produzione. A differenza di EOS C70, utilizza l'attacco per obiettivo EF o PL e offre la possibilità di registrare in formato Cinema RAW Light per la massima flessibilità in post produzione.

Allora quale videocamera è più adatta per te? Qui analizziamo le caratteristiche di entrambe le videocamere, con le opinioni dell'esperto Paul Atkinson, Pro Video Product Specialist di Canon Europe.

La videocamera Canon EOS C70 su un tavolo in legno.

Sia Canon EOS C70 sia Canon EOS C300 Mark III offrono registrazioni a frame rate elevati, fino a 120 fps in 4K senza ritaglio e fino a 180 fps in modalità ritaglio 2K. EOS C70 è anche in grado di registrare l'audio come file separato alla normale velocità di registrazione, una novità per la gamma Cinema EOS.

1. Sensore Dual Gain Output 4K Super 35mm

Alla base di entrambe le videocamere sta un sensore DGO 4K Super 35mm sviluppato da Canon. L'innovativa tecnologia Dual Gain Output (DGO) legge l'immagine con due diversi livelli di amplificazione, di cui uno è ottimizzato per i dettagli nelle zone in ombra, l'altro per quelli nelle aree luminose, per fornire una gamma dinamica di oltre 16 stop.

Avendo la stessa tecnologia di imaging, queste videocamere si completano alla perfezione. "Ci possono essere alcune differenze appena percettibili nella qualità dell'immagine, solo perché gli obiettivi RF utilizzabili con Canon EOS C70 hanno un design più moderno", afferma Paul. "Solo con Cinema RAW Light noterai una differenza, perché ovviamente EOS C70 non registra in quel formato. Ma anche in questo caso, puoi comunque utilizzare EOS C70 come videocamera secondaria in una produzione con EOS C300 Mark III come videocamera principale, perché quando tutto viene ridotto è probabile che crei lo stesso risultato".

2. Codec e formati di file supportati

Per quanto riguarda i formati di file, entrambe le videocamere offrono la registrazione interna 4K 4:2:2 a 10 bit utilizzando il codec XF-AVC di Canon, anche se EOS C300 Mark III supporta fino a 810 Mbps rispetto al bitrate massimo di 410 Mbps di EOS C70. EOS C70 non supporta il formato RAW, ma offre la possibilità di registrare in formato MP4.

"Il fatto che tu possa registrare in formato MP4 su EOS C70 significa che puoi utilizzare il codec HEVC H.265 per la velocità dati più alta, e questo ti dà 4:2:2 a 10 bit o 4:2:0 a 10 bit", spiega Paul. "In alternativa, se desideri il formato di compressione H.264, puoi scendere a 4:2:0 a 8 bit, cosa che con EOS C300 Mark III non puoi fare.

"Ovviamente il formato MP4 è perfetto per l'uso online ed è un codec facile da importare sulla maggior parte delle piattaforme. Per quanto riguarda gli altri codec offerti da entrambe le fotocamere, sono ben consolidati e hanno un supporto nativo NLE".

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services

Il regista Jolade Olusanya riprende con Canon EOS C70 in un campo con della vegetazione lussureggiante sullo sfondo.

"I controlli che devono essere facilmente accessibili sono posizionati sull'impugnatura di EOS C70", afferma Paul. "Ma quando impugni la videocamera in modo tradizionale, il tuo pollice è in grado di accedere a molte impostazioni sullo schermo, puoi passare da un'impostazione all'altra e controllare l'audio molto facilmente". © Fergus Kennedy

Il regista Steve Holleran riprende con Canon EOS C300 Mark III sull'ala di un aereo, con altri velivoli sullo sfondo.

EOS C300 Mark III ha un design più configurabile rispetto a EOS C70: "Se aggiungi l'unità di espansione Canon 2 EU-V2 avrai un numero maggiore di connessioni, potrai utilizzare una batteria V-Lock e avrai a disposizione anche opzioni di alimentazione CC in uscita, in modo da poter alimentare gli accessori", spiega Paul. Questo rende la videocamera adatta a progetti di livello leggermente superiore, come documentari TV, fiction a episodi e produzioni cinematografiche su vasta scala.

3. Qualità della struttura e controlli

Entrambe le videocamere Cinema EOS Super 35mm sono relativamente compatte, ma la portabilità di EOS C70 è a un livello superiore. "L'idea è quella di colmare il divario tra le capacità di una videocamera Cinema EOS e la mobilità e la facilità di utilizzo delle nostre fotocamere mirrorless e reflex", spiega Paul. "Questo ha portato alla realizzazione della più piccola e leggera videocamera cinematografica della gamma fino a oggi. EOS C300 Mark III è più pesante di circa mezzo chilo.

"EOS C70 è progettata per essere utilizzata da chi lavora in autonomia, penso che verrà utilizzata in molti documentari. Per riprese dinamiche in determinati ambienti, potresti voler utilizzare qualcosa che non sembri una videocamera. Un dispositivo più ingombrante potrebbe attirare l'attenzione, e questo non sempre è qualcosa che vuoi fare".

Il design modulare di EOS C300 Mark III, tuttavia, offre la flessibilità necessaria per adattarla a una vasta gamma di scenari di ripresa. "È progettata per essere utilizzata nella sua forma base, senza alcuna unità di espansione, da singoli operatori o da piccole troupe", afferma Paul. "Ma quando devi affrontare progetti più impegnativi, la possibilità di utilizzare unità di espansione ti permette di adattarla alle tue esigenze".

4. Connessioni audio

Per quanto riguarda le connessioni audio, entrambe le videocamere sono dotate di ingressi XLR professionali per la registrazione audio a quattro canali. EOS C70 dispone di due connettori Mini XLR, mentre EOS C300 Mark III di due XLR di dimensioni standard. Se aggiungi l'unità di espansione Canon 2 EU-V2 a EOS C300 Mark III avrai ancora a disposizione due ulteriori ingressi XLR.

Canon EOS C70 eredita anche un paio di funzioni audio dalle fotocamere mirrorless e reflex della stessa famiglia: un mini jack stereo da 3,5 mm e microfoni integrati. "Questi sono microfoni stereo e non monoaurali", afferma Paul. "Sono posizionati su entrambi i lati dell'innesto dell'obiettivo e sono perfetti per il tracciamento e l'allineamento dell'audio. Potrebbero essere utilizzati per la registrazione dell'audio ambientale come parte della registrazione audio a quattro canali. C'è il rischio che si percepisca una sorta di rumore meccanico ma, con gli obiettivi della gamma RF, quel rumore è significativamente minore rispetto alla gamma EF".

Un uomo in piedi in un campo di grano che tiene una videocamera Canon EOS C70 al suo fianco.

EOS C70: scopri la nuova videocamera Cinema EOS con innesto RF

Nuovo innesto, nuovo design, nuove opportunità… Scopri come la compatta e potente Super 35mm di Canon può ampliare le tue possibilità creative.

Jolade Olusanya utilizza il touch screen di Canon EOS C70 mentre riprende la poetessa Sophia Thakur.

Per garantire che il formato compatto di Canon EOS C70 non ne comprometta l'operabilità, i controlli e la maneggevolezza sono stati perfezionati. "In passato, le funzionalità touch screen sulla gamma Cinema EOS erano limitate alla selezione del punto di messa a fuoco", afferma Paul. "Ma lo schermo di EOS C70 è completamente funzionale: consente di avviare e interrompere la registrazione e fornisce un accesso rapido a molte delle impostazioni di ripresa". © Fergus Kennedy

5. Dual Pixel CMOS AF

Entrambe le videocamere utilizzano il rapido e preciso sistema Dual Pixel CMOS AF di Canon. "Entrambe le videocamere hanno la capacità di emulare una messa a fuoco manuale", spiega Paul. "Si avvia in modo rapido e rallenta appena prima di raggiungere la messa a fuoco, per dare un aspetto più naturale".

La differenza principale è l'aggiunta del sistema EOS iTR AFX su EOS C70. Questa tecnologia di tracking intelligente è in grado di mantenere le persone a fuoco anche quando non sono rivolte verso la videocamera. "È incredibilmente utile per chi riprende da solo o riprende sé stesso", afferma Paul. "Normalmente, quando una videocamera perde il volto che sta seguendo, cerca semplicemente qualcos'altro su cui concentrarsi o non fa nulla finché non individua un altro viso. Grazie alla sua tecnologia deep learning, iTR AFX è in grado di capire che non si tratta solo di un volto ma di una testa, per cui quando la persona si gira e si allontana continuerà a seguirla".

Jolade Olusanya utilizza Canon EOS C70 montata su un gimbal per filmare una sequenza d'azione di parkour.

Entrambe le videocamere offrono una stabilizzazione d'immagine a 5 assi, anche se l'innesto RF di EOS C70 permette un controllo ancora maggiore: "Comunicando tra di loro, la fotocamera e l'obiettivo RF stabiliscono automaticamente qual è la migliore combinazione di IS elettronico e IS ottico da utilizzare", spiega Paul. © Fergus Kennedy

Steve Holleran in piedi sull'ala di un aereo con EOS C300 Mark III montata su un gimbal.

EOS C300 Mark III è progettata per essere utilizzata in una grande varietà di ruoli ed è dotata di più connessioni esterne. Per esempio, presenta un'uscita 12G-SDI per lo streaming su un registratore o monitor esterno. Entrambe le videocamere hanno un terminale BNC per il Timecode In/Out.

6. Supporto di registrazione

Ci sono alcune differenze nel modo in cui queste videocamere sono impostate per la registrazione interna. Canon EOS C70 ha due slot per schede SD, mentre EOS C300 Mark III ha due schede CFExpress che supportano la registrazione RAW, oltre a uno slot per schede SD per la registrazione proxy XF-AVC, gli aggiornamenti del firmware e il trasferimento delle impostazioni della videocamera su un altro dispositivo.

Paul spiega che EOS C70 offre svariate combinazioni di registrazione. "Puoi eseguire la tradizionale registrazione relay, in cui la scheda B inizia a registrare automaticamente una volta che la scheda A è piena, oppure una registrazione doppia per avere un backup all'interno della videocamera. Ma si possono anche registrare contemporaneamente diversi codec e diverse velocità dati.

"Puoi farlo anche su EOS C300 Mark III, dove puoi registrare i file Cinema RAW Light sulle schede CFExpress e i file proxy sulla scheda SD. La novità di EOS C70 è l'ampia gamma di opzioni di registrazione aggiuntive". Avrai la possibilità di registrare in UHD sulla scheda A e Full HD sulla scheda B, XF-AVC sulla scheda A e MP4 sulla scheda B, o anche HEVC 4:2:2 a 10 bit sulla scheda A e 4:2:0 a 10 bit sulla scheda B.

Canon EOS C300 Mark III fissata su un drone.

EOS C300 Mark III nella sua forma essenziale è leggera e versatile e ha lo stesso telaio robusto e il resistente corpo in lega di magnesio di Canon EOS C500 Mark II. Grazie alla sua eccezionale gamma dinamica, il sensore DGO funziona bene in condizioni di scarsa illuminazione o in pieno sole.

7. La perfetta combinazione di videocamera principale e secondaria?

Sebbene le due videocamere siano state progettate per soddisfare le esigenze di utenti diversi, come sottolinea Paul, entrambe offrono una qualità dell'immagine che si abbina perfettamente all'altra. "Se utilizzi Canon EOS C70 come videocamera secondaria per EOS C300 Mark III, i filmati dovrebbero unirsi in modo molto semplice ed efficace", afferma.

EOS C70 è la prima fotocamera Cinema EOS a utilizzare l'innovativo innesto per obiettivi RF di Canon, ma è anche compatibile con gli obiettivi EF tramite gli adattatori EF-RF. In questo modo potrai utilizzare senza problemi gli obiettivi già presenti nel tuo kit con EOS C70. "Puoi utilizzare qualsiasi adattatore EF-EOS R", afferma Paul. "Ma il nuovo adattatore EF-EOS R 0.71x manterrà il campo visivo di un obiettivo EF full-frame sul sensore Super 35 mm, oltre a fornire uno stop in più di trasmissione della luce".

Canon EOS C70 permette anche di passare facilmente dal sistema Canon EOS R alla gamma Cinema EOS. "Se hai Canon EOS R5 o EOS R6, hai una fotocamera mirrorless full frame e una videocamera Cinema EOS che possono essere configurate in modo molto simile per completarsi a vicenda. In questo modo, puoi utilizzare Canon EOS C70 come videocamera principale e Canon EOS R5 o EOS R6 come backup".

Scritto da Marcus Hawkins


Articoli correlati

  • I migliori obiettivi Canon RF per i video

    ARTICOLO

    I migliori obiettivi Canon RF per i video

    Con l'introduzione sul mercato dei modelli EOS C70 ed EOS R5, Canon si sta spingendo oltre i confini dell'innovazione delle videocamere. Quali sono gli obiettivi RF più adatti per i video?

  • Le prime riprese con Canon EOS C70

    STORIA DI UN SERVIZIO

    Le prime riprese con Canon EOS C70

    Jolade Olusanya parla di come ha utilizzato la videocamera Cinema EOS di Canon con innesto RF per realizzare un bellissimo filmato della poetessa Sophia Thakur.

  • ARTICOLO

    Canon EOS C300 Mark III: le sei principali caratteristiche e innovazioni

    Corpo piccolo, grande innovazione del nuovo sensore: scopri come si sviluppa l'ultima videocamera Cinema EOS Super 35mm di Canon…

  • ARTICOLO

    Canon EOS C70 e Canon EOS R5: specifiche video a confronto

    Due dispositivi compatti e potenti per i filmmaker. Ma quali sono le differenze fra le loro specifiche video e qual è il modello più adatto alle tue esigenze di produzione?

  • Leggi la newsletter

    Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro