ARTICOLO

Falsi miti sulla stampa: la verità su 10 pregiudizi comuni

Il Canon Ambassador Joel Santos sfata i falsi miti che circondano la stampa, spiegando come ottenere splendide foto con la stampante Canon PIXMA PRO-200.
Il Canon Ambassador Joel Santos seduto sul pavimento, circondato dalle foto che ha realizzato con la stampante Canon PIXMA PRO-200.

Per ottenere sempre foto brillanti e di alta qualità, il Canon Ambassador Joel Santos consiglia la stampante Canon PIXMA PRO-200. Pur essendo un dispositivo di qualità professionale presenta un ingombro piuttosto ridotto, e richiede ancora meno spazio quando non viene utilizzata. © Magali Tarouca

Il Canon Ambassador Joel Santos è un uomo molto impegnato. Pluripremiato fotografo e filmmaker, viaggia per tutto il mondo e fino ad oggi ha anche prodotto più di 50 documentari per la televisione. È anche un giornalista, autore di nove libri e insegnante nel suo paese natale, il Portogallo.

Joel è appassionato di stampa. "Per me una fotografia prende vita solo quando viene stampata", dichiara. "È come se, al momento della stampa, l'immagine ricevesse un'anima. La stampa è il compimento e il coronamento dell'immagine fotografica. È bellissimo vedere come la luce si riflette sulla carta, offrendo un'esperienza completamente diversa dalla visione della fotografia sullo schermo".

Ciononostante, molti degli aspiranti fotografi a cui insegna rinunciano a creare le stampe personalmente a causa dei numerosi falsi miti che circondano questo processo. Abbiamo raggiunto Joel fra un impegno e l'altro per chiedergli di parlarci della sua esperienza di stampa con Canon PIXMA PRO-200 e di rispondere ad alcuni dei pregiudizi più comuni sulla stampa.
Il fotografo Joel Santos modifica un'immagine al computer utilizzando il software Canon Professional Print & Layout. Accanto a lui si vedono una fotocamera e una stampante A3 Canon.

Il software Canon Professional Print & Layout include una vasta gamma di opzioni per la visualizzazione e la stampa delle bozze, per avere la certezza di ottenere esattamente l'effetto desiderato prima di realizzare una stampa in formato grande su un supporto costoso. © Magali Tarouca

Pregiudizio 1: una stampante di livello professionale è troppo costosa da acquistare e gestire

"Noi fotografi spendiamo un sacco di soldi per acquistare straordinarie fotocamere Canon e obiettivi stupendi, che ci permettono di realizzare foto fantastiche, ma poi pubblichiamo le immagini su Instagram, dove probabilmente gli utenti le guardano su un piccolo schermo in bassa risoluzione", si rammarica Joel. "Una stampante come Canon PIXMA PRO-200 costa solo una frazione di quanto molti di noi sono disposti a spendere per un singolo obiettivo, quindi non è un articolo troppo costoso. Anche i costi di gestione sono ragionevoli perché, diversamente dalle stampanti piccole, che utilizzano una cartuccia a tre colori, questo modello usa una cartuccia separata per ogni colore, pertanto devi sostituire solo l'inchiostro che utilizzi effettivamente".

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services

Pregiudizio 2: una stampante per formati grandi occupa troppo spazio

La stampante Canon PIXMA PRO-200 è in grado di stampare foto con formati anche superiori all'A3, fino alle stampe panoramiche lunghe 990 mm. Consente di realizzare stampe fotografiche con un livello di dettaglio incredibile, ma non occupa molto spazio. "Quando non la usi, puoi ripiegare verso il basso i vassoi di ingresso e uscita, riducendo al minimo l'ingombro", spiega Joel. "Nonostante le piccole dimensioni, presenta un'ottima fattura e splendide finiture. Il funzionamento è molto silenzioso. Nel complesso, è una stampante molto facile da gestire".
Un uomo esamina una stampa verticale di una foto dello stratovulcano Fuego, in Guatemala. Accanto a lui, una stampante Canon stampa una seconda immagine del vulcano, questa volta in orizzontale.

Joel è particolarmente colpito da come la stampante Canon PIXMA PRO-200 garantisce transazioni incredibilmente regolari dal nero intenso ai colori scuri e una resa eccellente anche delle texture più delicate. © Magali Tarouca

Uomo che utilizza un tablet per controllare le impostazioni della stampante Canon.

Con l'app Canon PRINT è facilissimo creare stampe con il tuo dispositivo smart preferito. © Magali Tarouca

Pregiudizio 3: è impossibile ottenere i colori desiderati

Poiché lo schermo trasmette la luce mentre la carta la riflette, le fotografie stampate non hanno mai lo stesso aspetto che presentano sullo schermo. Secondo Joel, soprattutto con i neri e i colori scuri, le stampe offrono risultati migliori anche rispetto agli schermi di altissima qualità. "Ho scattato alcune foto in una moschea nigeriana, la mattina presto e nel tardo pomeriggio, in cui sono presenti neri intensi che sfumano verso colori scuri", racconta. "Sullo schermo e con varie stampanti noti una transizione molto brusca, ma con il modello Canon PIXMA PRO-200 le transizioni sono completamente fluide e regolari. Anche la texture delle pareti di argilla è incredibilmente realistica, molto più di quella che si vede sullo schermo. Ho ottenuto gli stessi risultati anche per le foto dell'eruzione dello stratovulcano Fuego nel Guatemala, contro un cielo blu scuro".

Pregiudizio 4: la stampa delle foto è scomoda e richiede molto tempo

A volte la stampa può sembrare una seccatura, perché devi sederti alla scrivania e accendere il computer. Joel adotta un altro approccio. "Odio fili e cablaggi", dichiara. "Voglio tutto wireless, e mi diverto moltissimo a realizzare le stampe da smartphone e tablet. Memorizzo i miei scatti preferiti nel cloud e su vari server, oltre che nel mio telefono e nel tablet. L'app Canon PRINT mi permette di accedere alle foto da un dispositivo "sempre attivo", che mi segue dappertutto, e di stamparle sulla mia stampante Canon PIXMA PRO-200 anche senza accendere il computer".
Il fotografo Joel Santos regola le impostazioni sulla stampante Canon PIXMA PRO-200.

La stampante Canon PIXMA PRO-200 utilizza inchiostri a pigmenti, che garantiscono stampe di altissima qualità, perfettamente lisce, sulla carta lucida. Anche le stampe senza bordo appena uscite dalla stampante risultano praticamente asciutte al tatto, perché l'inchiostro viene assorbito sotto il rivestimento superficiale. © Magali Tarouca

Il fotografo Joel Santos ammira una stampa verticale di una foto di una donna in una moschea nigeriana.

Joel adora il modo in cui la carta riflette la luce, permettendo al fotografo di stabilire una connessione emotiva molto più intensa con chi guarda, rispetto alla visualizzazione sullo schermo. © Magali Tarouca

Pregiudizio 5: è difficilissimo ottenere stampe corrette, e gli errori sono molto costosi

"La gente ha paura di sbagliare. Se la stampante non è configurata correttamente o usi le impostazioni sbagliate, rischi di sprecare inchiostro e carta, e un errore può essere molto costoso", spiega Joel. "Con la stampante Canon PIXMA PRO-200 non ho mai avuto neanche un problema. L'interfaccia è semplice da usare. Basta selezionare il tipo e il formato carta corretti, in modo che la riproduzione del colore coincida esattamente con quella visualizzata sullo schermo. Tutti i piccoli dettagli che potrebbero compromettere il risultato non sono più un problema. La stampante si accorge addirittura quando cambio tipo di carta e visualizza un avviso sul suo schermo integrato. In pratica, puoi ottenere sempre risultati di livello professionale senza sprecare troppo tempo e denaro".
Fotografie fine art montate sulle pareti di una galleria.

Come scegliere la carta giusta per le stampe fine art

Vuoi stampe fine art da galleria ma non sai che carta scegliere? Ecco i consigli di una Canon Ambassador e di due esperti.

Pregiudizio 6: le opzioni del software di editing sono complicatissime

Joel usa solitamente Adobe® Lightroom® per le attività di editing e stampa delle sue immagini. "Il modulo di stampa di Lightroom® non è più complicato degli altri aspetti del software", dichiara. "Ho cominciato a usare anche il plug-in Canon Professional Print & Layout con Lightroom® e Photoshop®, che semplifica ulteriormente le cose. Include anche opzioni per la creazione di bozze digitali, per vedere i risultati che si possono ottenere con una vasta gamma di carte fotografiche diverse. C'è anche uno strumento per la stampa delle bozze, che permette di stampare molte versioni diverse in formato ridotto sulla stessa carta che intendi utilizzare, per consentirti di scegliere quella ottimale per la stampa definitiva. Puoi anche personalizzare il layout, ad esempio applicando un bordo gradevole, che costituisce una sorta di passe-partout".
Uomo che regola le impostazioni di stampa sul computer. Sullo schermo si vede un'immagine dello stratovulcano Fuego, in Guatemala.

Con otto inchiostri (ciano, ciano fotografico, magenta, magenta fotografico, giallo, nero, grigio e grigio chiaro), la stampante Canon PIXMA PRO-200 offre uno spazio colore incredibilmente ampio e garantisce una straordinaria fedeltà anche nella stampa delle foto in bianco e nero. © Magali Tarouca

Pregiudizio 7: l'inchiostro si secca e blocca le testine di stampa

"Le persone che stampano solo di tanto in tanto trovano che l'inchiostro si secca sulle testine", spiega Joel. "Questo è un problema, perché occorrono diversi cicli di pulizia per rimuovere il blocco, sprecando inchiostro, tempo e denaro. Non ho mai avuto questo tipo di problema con una stampante Canon", continua. "Il design e la fabbricazione sono studiati così bene che, anche quando non uso la stampante per alcune settimane, gli ugelli nelle testine non si bloccano mai. Trovo che il modello Canon PIXMA PRO-200 sia completamente affidabile".

Pregiudizio 8: la nitidezza è un terno al lotto ed è impossibile regolarla correttamente quando utilizzi tipi di carta diversi

"Il livello di nitidezza da applicare varia a seconda che utilizzi carta liscia o goffrata", spiega Joel. "Il bello della stampante Canon PIXMA PRO-200 è che, quando selezioni il profilo di stampa per la carta che utilizzi, tutte le impostazioni vengono adattate automaticamente. Devo regolare la nitidezza in base ai miei gusti solo quando visualizzo e modifico l'immagine sullo schermo, perché la stampante e il profilo di stampa eseguono automaticamente la conversione ottimale per il tipo di carta che utilizzo".
Un uomo prepara sullo schermo del computer la stampa dell'immagine su carta Canon con una stampante Canon.

Sono disponibili profili di stampa per un'infinità di carte fotografiche e per fine art, che garantiscono sempre risultati di altissima qualità con la stampante Canon PIXMA PRO-200. © Magali Tarouca

Pregiudizio 9: non è possibile ottenere lo stesso livello di qualità di un laboratorio

Alcuni fotografi pensano di poter ottenere risultati migliori inviando le immagini a un laboratorio, ma Joel non è d'accordo. "Inviando le immagini a qualcun altro perdi un aspetto che, a mio avviso, è molto importante. Il digitale offre la possibilità di controllare l'intero processo, dalla scelta della posizione all'acquisizione e alla selezione delle immagini, fino all'editing e alla stampa. Se deleghi l'ultimo passaggio, rinunci a una parte vitale del processo creativo. Non puoi mai sapere cosa otterrai da un laboratorio, cosa faranno alle tue immagini, mentre i profili di stampa Canon sono talmente precisi che hai la certezza di ottenere esattamente quello che desideri, quando esegui la stampa personalmente".

Pregiudizio 10: i tipi di carta disponibili sono limitati

"Canon produce carte fotografiche di ottima qualità e io trovo che le carte lucide Pro Platinum A3+ e A4 siano perfette per ottenere immagini veramente brillanti con la stampante Canon PIXMA PRO-200. Ho iniziato a usare anche Hahnemühle Photo Luster (finitura patinata bianco brillante liscia, non goffrata) e Hahnemühle FineArt Baryta Satin (finitura lucida satinata bianco naturale, lievemente goffrata), che offrono una meravigliosa sensazione tattile per la fine art, molto sofisticata. Oltre alle carte Canon, sul mercato puoi trovare moltissimi tipi di carta per fine art, come quelli prodotti da Hahnemühle e Canson, che sono direttamente supportati dai profili di stampa per garantire la precisione e la fedeltà dei risultati". Quando crei le tue stampe con una stampante come PIXMA PRO-200, puoi scegliere fra un'infinità di opzioni. "Nel software di stampa è facilissimo salvare le preimpostazioni per i formati e i tipi di carta che usi più spesso, così risparmi tempo e non rischi di sbagliare", spiega Joel.

Scritto da Matthew Richards


Articoli correlati

  • ARTICOLO

    Migliora la tua stampa con cinque semplici consigli

    Jay Sinclair, Printing Specialist di Canon, rivela i cinque errori di stampa più comuni e spiega come evitarli.

  • ARTICOLO

    Come preparare le stampe fotografiche per una mostra

    Dalla scelta della carta ai profili e alle bozze digitali: scopri tutto ciò che c'è da sapere sulla stampa di fotografie destinate alle mostre.

  • ARTICOLO

    6 consigli sulla stampa fotografica professionale

    Il Canon Ambassador Clive Booth e l'esperto di stampa Canon Suhaib Hussain svelano come autoprodurre stampe fotografiche di qualità professionale.

  • Una fotografia in bianco e nero di una scena in riva al mare, pronta per essere stampata.

    ARTICOLO

    6 modi in cui la stampa può renderti un fotografo migliore

    Keith Cooper sostiene che, analizzando nel dettaglio le foto stampate, puoi migliorare le tue composizioni, la sensibilità cromatica e molto altro, anche senza che tu te ne renda conto.

  • Leggi la newsletter

    Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro