SUGGERIMENTI SUL KIT

Sprigiona la tua creatività: i migliori suggerimenti per scattare con obiettivo 50 mm

Il fotografo Ejiro Dafé dice che scattare solo con il 50 mm lo ha aiutato a seguire meglio l'istinto nelle sue foto. Qui offre i suoi consigli per il successo con la straordinaria Canon RF 50mm F1.8 STM.
Il fotografo Ejiro Dafé fotografa una donna in abiti scintillanti con una Canon EOS R6 e un obiettivo Canon RF 50mm F1.8 STM.

Ejiro Dafé scatta solo con obiettivi 50mm, quindi era il fotografo ideale per lavorare con Canon RF 50mm F1.8 STM. "La lunghezza focale di 50 mm consente di utilizzare l'istinto quando si scatta, ma, allo stesso tempo, i suoi limiti in termini di lunghezza focale spingono a essere più creativi", spiega.

Il fotografo e direttore creativo con base a Londra Ejiro Dafé affronta i suoi incarichi su commissione con un approccio inconfondibile: scatta solo con obiettivi 50 mm.

L'amore di Ejiro per i 50 mm è nato quand'era studente e a corto di denaro: "Quando studiavo pubblicità, ho speso il mio prestito studentesco per acquistare Canon EOS 5D Mark III [ora sostituita da Canon EOS 5D Mark IV] per realizzare le mie campagne. In quel periodo, mi sono innamorato del fotogiornalismo e dei fotografi di cui ammiravo gli scatti con obiettivi a focale fissa. Ho acquistato un piccolo obiettivo Canon EF 50mm f/1.8 II [ora sostituito da Canon EF 50mm f/1.8 STM] e ho viaggiato per raccontare le storie nelle strade di diversi paesi.

"Non avevo intenzione di continuare a usare quell'obiettivo per così tanto tempo, ma poi mi sono abituato al suo angolo di campo. Mi piaceva il modo in cui si avvicinava al mio campo di visualizzazione. Scattare con quell'obiettivo mi consentiva di seguire meglio il mio istinto: guardavo una scena e sapevo subito come sarebbe stata l'inquadratura. Questo mi ha dato ancora più sicurezza nei miei scatti".

Mano a mano che prendeva lavori retribuiti, Ejiro è passato a Canon EF 50mm f/1.4 USM e poi all'obiettivo Canon EF 50mm f/1.2L. Ha acquisito esperienza e si è appassionato a quella lunghezza focale, diventando il primo professionista a utilizzare Canon RF 50mm F1.8 STM, l'obiettivo standard più leggero ed economico della gamma RF.

Ritratto di donna con rossetto rosa brillante e top senape, su uno sfondo sfocato grazie a un'apertura ampia.

Ejiro consiglia di uscire all'aria aperta e provare a scattare con obiettivo 50 mm. "Approfittate del fatto che un obiettivo come Canon RF 50mm F1.8 STM offre un'apertura ampia con un piccolo fattore di forma: portatelo ovunque per farvi coinvolgere davvero dai vostri scatti", dice. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon RF 50mm F1.8 STM a 1/250 s, F5.6 e ISO 100. © Ejiro Dafé

Le dimensioni e il peso tascabili di Canon RF 50mm F1.8 STM (160 g e 40,5 mm di lunghezza), la luminosa apertura massima di f/1.8 per un uso creativo della profondità di campo e la silenziosa tecnologia di messa a fuoco automatica STM la rendono discreta, ideale per la street photography, per ritratti spontanei e video.

Nonostante il suo prezzo contenuto, questo obiettivo offre ottime prestazioni in condizioni di scarsa luminosità ed è quindi ideale per Canon EOS RP o Canon EOS R6. Gli elementi e i rivestimenti di questo obiettivo garantiscono scatti nitidi fino ai bordi, con un'incredibile qualità dell'immagine e colori straordinari.

Ejiro condivide qui i risultati dei suoi primi scatti con Canon RF 50mm F1.8 STM e offre suggerimenti per sprigionare la creatività scattando con obiettivi 50 mm.

Donna con una camicetta bianca decorata con il viso rivolto verso la fotocamera. Le luci sullo sfondo creano un effetto bokeh.

Con la sua ampia apertura F1.8 e il diaframma a 7 lamelle, Canon RF 50mm F1.8 STM è in grado di produrre un bellissimo effetto bokeh. "Per ottenere questo effetto, abbiamo appeso delle lucine su un appendiabiti", spiega Ejiro. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon RF 50mm F1.8 STM a 1/125 s, F1.8 e ISO 1250. © Ejiro Dafé

Modella con una camicetta bianca a balze posa in condizioni di scarsa illuminazione.

L'ampia apertura massima di Canon RF 50mm F1.8 STM la rende un'opzione versatile per raccontare l'atmosfera di un ambiente interno buio. L'obiettivo montato su Canon EOS R6 può anche beneficiare dello stabilizzatore d'immagine a cinque assi della fotocamera, migliorando le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon RF 50mm F1.8 STM a 1/50 s, f/2.8 e ISO 800. © Ejiro Dafé

1. Scatta solo col 50 mm per un po'

Se provi a usare una sola lunghezza focale per un po' anziché limitarti a provarla solo per qualche scatto, prenderai confidenza con il suo angolo di campo e di conseguenza riesci a seguire meglio l'istinto quando scatti. Utilizzando solo obiettivi 50 mm, Ejiro afferma: "Quando mi muovo intorno al soggetto, riesco quasi a sentire nelle gambe quando sono arrivato nel punto giusto, senza dover guardare attraverso il mirino".

Continua: "Ovviamente con un obiettivo 50 mm si possono ottenere scatti molto ampi e si possono realizzare ritratti più stretti e primi piani. La lunghezza focale è molto versatile e consente di muoversi agevolmente, anche se può essere difficile lavorare in una stanza piccola. Ma questo, di per sé, ti costringe a riflettere su tutti gli elementi all'interno della foto e su come interagiscono. Sicuramente mi ha consentito di affinare le mie tecniche di composizione quando ero agli inizi e ha acuito la mia sensibilità a tutto ciò che si trova all'interno dell'inquadratura".

2. Lasciati coinvolgere dal momento

"Una cosa che ho sempre amato della lunghezza focale 50 mm è che ti costringe a farti coinvolgere dal soggetto e a vivere i momenti che vuoi fotografare, che si tratti di un servizio editoriale con una modella in posa, di street photographhy o di sport", dice Ejiro. Anche se gli obiettivi 50 mm come Canon RF 50mm F1.8 STM non sono stati progettati per le scene di sport in rapido movimento, Ejiro ha fotografato scene di danza e calcio per diversi brand con il 50 mm.

Sostiene inoltre di apprezzare ciò che gli altri vedono come uno svantaggio. Ad esempio, "Della street photography, mi piace il fatto che se vedi qualcosa dall'altra parte della strada, di solito devi attraversare per avvicinarti abbastanza per scattare, anziché zoomare da una distanza di sicurezza". In questo modo, il soggetto lo coinvolge in un modo più intimo e la cosa si riflette nell'inquadratura e nei dettagli delle sue fotografie. Il formato compatto di Canon RF 50mm F1.8 STM consente di catturare il momento in modo facile.

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services.

Ritratto di donna che indossa un abito verde e un cappotto blu.

L'angolo di campo standard di Canon RF 50mm F1.8 STM e di altri obiettivi 50 mm consente di ottenere risultati più naturali e ritratti di grandi intensità. La prospettiva non distorce il soggetto come farebbe invece un grandangolo, né comprime la scena come un teleobiettivo. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon RF 50mm F1.8 STM a 1/320 s, f/2 e ISO 1250. © Ejiro Dafé

Il fotografo Ejiro Dafé fotografa una donna con stivali bianchi e un completo verde su un divano.

"Quando lavoro con una modella, di solito all'inizio dobbiamo rompere il ghiaccio. In questi momenti, cerco di pensare alle angolazioni da usare in quanto queste influenzano lo stile del servizio fotografico", spiega Ejiro. Il formato compatto di Canon RF 50mm F1.8 STM gli ha consentito la massima flessibilità. © Gary Morris Roe

3. Gioca con le angolazioni

Un obiettivo a focale fissa ti spinge a lavorare di più sullo scatto e a mettere a punto la composizione muovendoti con la macchina fotografica. In altre parole, è un booster tanto per la tua creatività quanto per la tua forma fisica. "Quando scatto, magari mi rotolo sul pavimento o mi contorco in un angolo" spiega Ejiro. "Mi muovo di continuo. Mi giro, ruoto il busto, faccio tutto ciò che è necessario per trovare l'angolazione migliore.

A volte non guardo nemmeno dentro il mirino. Conosco così bene la lunghezza focale che so già cosa inquadrerò. Per cui, riesco a tenere la fotocamera in posizioni tutt'altro che consone, a piegarmi e a spostarmi attorno al soggetto per scattare in prospettive inusuali. Non sto dicendo che scattare ad altezza occhi sia banale, ma lo si può rendere più interessante cercando angoli diversi per scattare in modi nuovi ed entusiasmanti".

Ovviamente, i touch screen orientabili nelle fotocamere del sistema EOS R, come Canon EOS RP e Canon EOS R6 consentono di controllare l'obiettivo Canon RF 50mm F1.8 STM per scattare anche nei punti più angusti, da altezze e in posizioni inusuali senza doversi contorcere troppo.

Scatto di donna con cappotto blu e ombretto rosa brillante, che stende la mano verso la fotocamera.

"Abbiamo scattato [queste foto] in un magazzino, e, anche se all'inizio ho usato la luce artificiale, alla fine ho utilizzato la luce disponibile nella stanza ottenendo risultati straordinari", racconta Ejiro. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon RF 50mm F1.8 STM a 1/160 s, f/1.8 e ISO 320. © Ejiro Dafé

Primo piano della stessa donna con ombretto rosa brillante.

Canon RF 50mm F1.8 STM ha una ghiera di controllo e messa a fuoco combinata con facile impugnatura che può mettere a fuoco fino a 0,3 m. Ejiro racconta che gli piacciono i tagli stretti come questo per creare "immagini quasi astratte" che aggiungono varietà a una serie. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon RF 50mm F1.8 STM a 1/125 s, f/4 e ISO 1600. © Ejiro Dafé

4. Passa da tagli larghi a tagli stretti

Usare una sola lente a focale fissa può dare continuità al lavoro ma trovare nuovi modi per aggiungere un tocco di varietà aiuta a non risultare banali.

"Il mio approccio dipende dal soggetto e dalla location, ma di solito parto da un taglio largo con un'inquadratura fissa per poi inseguire il soggetto per ottenere il maggior numero possibile di prospettive e angolazioni. Se lavoro con una modella, le chiedo di spostarsi in modo da potere creare una composizione generale e usare quell'inquadratura quasi come un confine o un limite. Poi mi avvicino un po' e continuo a lavorare da quella posizione.

A portrait of a model in a white jacket in front of a busy but blurred street.

I migliori obiettivi Canon per la fotografia ritrattistica

Le fotografe Guia Besana, Félicia Sisco e Ilvy Njiokiktjien, insieme a Mike Burnhill di Canon, offrono i loro consigli da esperti sui migliori obiettivi Canon per perfezionare i ritratti.

Mi piace fare scatti ampi dove si può vedere tutta la scena, ma mi piacciono molto anche gli scatti intimi. Con Canon RF 50mm F1.8 STM, puoi mettere a fuoco [fino a 0,3 m] per avvicinarti con un taglio stretto e creare immagini quasi astratte. Questo tipo di scatto è particolarmente adatto per fotografare scene di danza, in cui non è necessario inquadrare lo sfondo, ma sono più importanti il movimento, le angolazione e le forme all'interno della composizione".

Modella con una camicetta bianca a balze e guanti che si sporge in avanti su un tavolo, poggiando la testa sulla sua mano.

Ejiro preferisce optare per la semplicità e lavorare con la luce disponibile: l'apertura rapida di Canon RF 50mm F1.8 STM la rende ideale in situazioni di scarsa illuminazione. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon RF 50mm F1.8 STM a 1/200 s, f/2.2 e ISO 800. © Ejiro Dafé

5. Opta per un kit semplice

L'obiettivo è discreto e agile. Per sfruttare al meglio questi vantaggi di Canon RF 50mm F1.8 STM, Ejiro consiglia di ridurre al minimo il resto del kit. "Troppa scelta può indurti a pensare troppo alle cose", dice Ejiro. "Anche un kit con obiettivo zoom standard offre un'ampia varietà di lunghezze focali che a volte può rallentare il lavoro".

La luminosa apertura di Canon RF 50mm F1.8 STM consente di eliminare la necessità del flash quando si scatta in condizioni di scarsa illuminazione, cosa di cui Ejiro è entusiasta. Anche se il suo portfolio testimonia la sua capacità di giocare con la luce, non vuole che l'illuminazione diventi una faccenda complicata. "Non uso molto la luce artificiale. Trovo che sia più facile distrarsi usando quel livello di controllo in più che sfruttando al meglio delle tua capacità la luce ambiente".

"Anche se in situazioni di scarsa illuminazione degli ambienti interni è necessario usare le lampade disponibili, credo che l'effetto finale sia comunque migliore di quello ottenuto con grandi riverberi. Inoltre, lavorare con la luce naturale è più divertente".

Scritto da Marcus Hawkins

Articoli correlati

Get the newsletter

Click here to get inspiring stories and exciting news from Canon Europe Pro