FOTOGRAFIA RITRATTISTICA

Come catturare gli incarnati nei ritratti in modo naturale

Immortalare gli incarnati in modo naturale è uno degli aspetti più difficili della fotografia ritrattistica. Jade Keshia Gordon offre cinque consigli per il successo.
Canon Camera
Catturare in modo preciso e naturale le tonalità dell'incarnato è uno degli aspetti più difficili della fotografia ritrattistica. Un'illuminazione insolita o particolari dominanti di colore possono conferire al soggetto un aspetto poco gradevole che potrebbe richiedere molto tempo per essere corretto in post-produzione. Ma anche se non tutti possono avere a portata di mano un make-up artist, esistono diversi metodi per ottenere incarnati freschi e luminosi direttamente con la tua fotocamera EOS, riducendo la quantità di ritocchi necessari.

In questo articolo, la pluripremiata fotografa di moda Jade Keshia Gordon offre cinque semplici suggerimenti per catturare alla perfezione le tonalità dell'incarnato. Racconta come lavorare con incarnati scuri, medi e chiari e come configurare la tua fotocamera EOS per ottenere risultati uniformi.

Segui i consigli di Jade per catturare alla perfezione le tonalità dell'incarnato in pochissimo tempo.

1. Evita la luce diretta e intensa

Donna con lunghe trecce e un cardigan rosa, in posa con le mani sui lati della testa.

Scattare con la luce naturale è un ottimo modo per illuminare i soggetti e ottenere tonalità dell'incarnato realistiche. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon RF 85mm F1.2L USM a 1/640 sec, f/1.4 e ISO320. © Jade Keshia Gordon

Donna con lunghe trecce che indossa una maglietta tie-dye azzurra.

Una luce intensa e diretta può causare la comparsa di ombre sgradevoli, mentre una luce soffusa e delicata dai lati garantisce ombre morbide e permette di definire la forma del viso e i dettagli. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon RF 85mm F1.2L USM a 1/1000 sec, f/1.2 e ISO320. © Jade Keshia Gordon

Generalmente una luce soffusa offre risultati più piacevoli. Scattando all'aperto durante una giornata luminosa ma plumbea, potrai ottenere un'illuminazione diffusa adatta a tutti gli incarnati. Nelle giornate di sole terse, dove la luce non è filtrata e intensa, spesso è meglio trovare una zona leggermente in ombra, per evitare la comparsa di ombre e punti sovraesposti sul viso.

"Per quanto riguarda l'incarnato, la prima cosa a cui pensare è l'illuminazione" afferma Jade. "Se la luce colpisce il viso e l'incarnato è chiaro, potrebbe apparire sbiadito. Pertanto è necessario ridurre l'esposizione o in alternativa spostare il soggetto in modo che la luce provenga da dietro".

"Quando lavoro in studio mi piace posizionare due punti luce: una luce dietro il soggetto per illuminare lo sfondo e un beauty dish davanti, leggermente decentrato rispetto al soggetto, per illuminare il viso".

2. Esponi correttamente i diversi incarnati

Ritratto di alta moda di una donna che indossa un abito celeste. I suoi capelli sono ondulati e pieni di fermagli.

Nei tuoi ritratti, non utilizzare un approccio unico per tutti gli incarnati: scegli la luce, l'esposizione e il bilanciamento del bianco più adatti alla tonalità. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark IV e obiettivo Canon EF 100mm f/2.8L Macro IS USM a 1/125 sec, f/4.5 e ISO50. © Jade Keshia Gordon

Ritratto di una donna che indossa una pelliccia e tiene un paio di occhiali da sole bianchi con le unghie lunghe.

Jade afferma che la cosa più importante da tenere a mente è l'impostazione dell'esposizione: assicurati che gli incarnati più chiari non siano sovraesposti. © Jade Keshia Gordon

Jade adotta approcci differenti in base alla tonalità dei diversi incarnati.

"È importante evitare di sovraesporre eccessivamente gli incarnati chiari" spiega. "Devi fare in modo che si vedano la texture della pelle, le lentiggini o il make-up. Se le alte luci sono bruciate, può essere difficile o impossibile recuperarle".

"Con gli incarnati più scuri hai bisogno di molta luce" continua Jade. "Il nero assorbe la luce, quindi devi assicurarti di averne abbastanza per mettere in evidenza le caratteristiche della pelle. Si tratta tuttavia di una linea sottile, troppa luce andrebbe a sovraesporre la pelle e le caratteristiche risulterebbero sbiadite".

"Trovo che la retroilluminazione funzioni bene per gli incarnati medi, che si tratti di una luce da studio o del sole. Illumina delicatamente i lati del viso e con un pannello riflettente puoi far rimbalzare parte della luce sul volto".

3. Utilizza lo Stile Foto Ritratto

Ritratto di una donna con lunghe trecce, un cardigan rosa e jeans grigi in una strada urbana.

Questa fotografia è stata scattata con lo Stile Foto Ritratto, che rende i colori leggermente più caldi. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon RF 85mm F1.2L USM a 1/640 sec, f/1.4 e ISO320. © Jade Keshia Gordon

Ritratto leggermente più freddo di una donna con lunghe trecce, un cardigan rosa e jeans grigi in una strada urbana.

Questa fotografia è stata scattata utilizzando lo Stile Foto Standard, che rende i colori leggermente più piatti, ma più realistici. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon RF 85mm F1.2L USM a 1/640 sec, f/1.4 e ISO320. © Jade Keshia Gordon

La scelta di una delle opzioni predefinite Stile Foto integrate nella fotocamera consente di configurare un'ampia gamma di impostazioni: ogni Stile Foto offre una combinazione diversa di nitidezza, contrasto, saturazione e tonalità di colore e può avere effetti notevolmente differenti sull'incarnato in un ritratto. Come ci si può aspettare, lo Stile Foto Ritratto è ottimizzato per le fotografie che includono persone, con la nitidezza moderatamente ridotta e la luminosità appena aumentata per ottenere un incarnato più morbido.

"Per questo scatto ho preferito l'impostazione Ritratto, perché l'immagine ottenuta con lo Stile Foto Standard mi sembrava un po' piatta" afferma Jade. "L'impostazione Ritratto risalta lievemente il sottotono rosso dell'immagine. Pertanto ha valorizzato il cardigan rosa della modella e, dato che ha la pella scura, quella spinta di rosso ha contribuito a esaltare il suo incarnato senza renderlo troppo aranciato".

Se trovi che lo Stile Foto Ritratto predefinito produca incarnati tendenti al rosso o al giallo in condizioni di illuminazione ottimali, utilizza la Regolazione tonalità colore nel menu Stile Foto per effettuare le dovute correzioni.

4. Imposta manualmente il bilanciamento del bianco

Ritratto di una donna con lunghe trecce e un cardigan rosa.

Questa fotografia è stata scattata utilizzando l'impostazione Luce diurna del bilanciamento del bianco, che rende i colori più realistici. Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon RF 85mm F1.2L USM a 1/640 sec, f/1.2 e ISO320. © Jade Keshia Gordon

Ritratto di una donna con lunghe trecce e un cardigan rosa corto, con un bilanciamento del bianco più caldo.

Questa fotografia è stata scattata con l'impostazione Ombra del bilanciamento del bianco, che rende tutti i colori del ritratto più caldi (più arancioni). Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon RF 85mm F1.2L USM a 1/640 sec, f/1.4 e ISO320. © Jade Keshia Gordon

Per incarnati uniformi, scegli una preimpostazione del bilanciamento del bianco che corrisponda alle condizioni di illuminazione oppure crea la tua utilizzando l'opzione WB personalizzato nel Menu principale della fotocamera. Se l'illuminazione non cambia, otterrai gli stessi risultati in tutti gli scatti.

Se lasci il bilanciamento del bianco impostato su Auto, la fotocamera regolerà la temperatura per rimuovere le dominanti di colore. Di conseguenza, l'incarnato potrebbe apparire troppo caldo (arancione) o troppo freddo (blu). Se scatti in formato RAW, puoi regolare il bilanciamento del bianco in un secondo momento, ma impostarlo correttamente nella fotocamera offre un'anteprima più precisa.

"In questi esempi, si può vedere come un uso diverso del bilanciamento del bianco influisce sull'incarnato della modella" spiega Jade. "In questo caso preferisco i risultati ottenuti utilizzando l'impostazione Luce diurna, perché non sbiadisce né rende l'incarnato eccessivamente arancione. Esalta leggermente i colori e si avvicina a ciò che vedevano i miei occhi in quel momento".

5. Scatta in formato RAW

Una persona che imposta la fotocamera Canon EOS R6 per scattare in formato RAW.

Scattare in formato RAW significa che la fotocamera salva tutti i dettagli tonali e cromatici acquisiti dal sensore, offrendo una maggiore libertà durante l'elaborazione dell'immagine. © Jade Keshia Gordon

Se scatti in formato JPEG o HEIF, è fondamentale regolare le impostazioni direttamente nella fotocamera prima di iniziare. Ciò include lo spazio colore, che determina la gamma cromatica visualizzabile in una foto. È possibile impostarlo nel Menu principale della fotocamera.

Jade scatta sempre in formato RAW e consiglia di farlo anche se non si ha esperienza con la fotografia ritrattistica, poiché permette di regolare la tonalità dell'incarnato in un secondo momento. I file RAW contengono più informazioni sull'immagine rispetto ai file JPEG o HEIF e consentono di regolare liberamente i parametri, come il bilanciamento del bianco, le caratteristiche cromatiche e la nitidezza, utilizzando un software di elaborazione ed editing fotografico come Canon Digital Photo Professional, senza influire sui dati dell'immagine originale.


Scritto da Marcus Hawkins

Prodotti correlati

Articoli correlati

  • Ritratto di una donna che indossa una grande collana verde e un berretto blu su sfondo viola.

    PROGETTI CASALINGHI

    Crea uno studio fotografico a casa

    Scopri come dare sfogo alla creatività utilizzando il flash e crea ritratti mozzafiato anche con un budget limitato.

  • Donna con lunghe trecce fotografata per strada da un'amica, con in mano una fotocamera Canon EOS R6.

    FOTOGRAFIA DI MODA

    Come usare i tuoi amici come modelli nelle foto

    Da Londra la fotografa di moda e bellezza Jade Keshia Gordon offre sei semplici suggerimenti per creare foto più eleganti per i social media.

  • dark portrait of girl

    FOTOGRAFIA RITRATTISTICA

    Ritratti in condizioni di luce difficili

    Realizzare ritratti in notturna più essere una sfida difficoltosa. Scopri come migliorare la tua abilità nei ritratti.

  • Uno Speedlite su un treppiede con una scatola di cartone montata davanti, che getta una luce delicata su un bambino.

    PROGETTI

    Tre accessori fotografici fai da te

    Crea un softbox, un faretto per indirizzare la luce e una beanbag per stabilizzare la fotocamera.