ARTICOLO

Vivere il sogno: una giornata tipo di un fotografo di Coppa del mondo di rugby™

George Kruis of England wins a lineout during the England v Tonga match at Rugby World Cup 2019™.
L'inglese George Kruis vince la touche durante il match del Gruppo C di Coppa del mondo di rugby 2019™ tra l'Inghilterra e Tonga presso il Sapporo Dome. Scatto realizzato con Canon EOS-1D X Mark II e obiettivo Canon EF 70-200mm F2.8L IS II USM a 1/2000 sec, f/3.2 e ISO3200. © Dave Rogers/World Rugby via Getty Images

Il fotografo sportivo Dave Rogers ha seguito il suo primo tour di rugby in Sud Africa nel 1980. Da allora sono cambiate molte cose, soprattutto a livello di tecnologia. Nei primi tempi, dopo la partita doveva precipitarsi nella sua camera d'albergo per elaborare le pellicole nella vasca da bagno, che per l'occasione diventava camera oscura.

"Le stampavo su un ingranditore e le portavo all'ufficio delle poste generali, dove venivano trasmesse tramite una macchina delle dimensioni di un'auto all'ufficio Cable & Wireless di Londra", ricorda il fotografo britannico di Getty Images. "Il mio capo all'epoca girava per tutte le redazioni dei quotidiani di Fleet Street consegnando le stampe".

Dopo più di 40 anni come fotografo sportivo, specializzato soprattutto nel rugby, la passione di Dave per questo gioco è persino cresciuta. "Bisogna avere passione per questo lavoro, perché è così antisociale", afferma. "Ogni partita è diversa. Mi piace trovare soluzioni rapide". Lo abbiamo incontrato appena terminata la partita di Coppa del Mondo di rugby 2019™ tra Inghilterra e Tonga, per cui era in servizio, per scoprire come si svolge la giornata tipo del suo lavoro…

Dave Rogers carrying his Canon camera with telephoto lens on a tripod in Sapporo Dome Stadium at Rugby World Cup 2019™.
Dave Rogers sul posto nel Sapporo Dome durante la Coppa del mondo di rugby 2019™. © Dave Rogers/World Rugby via Getty Images

8:00: "Mi alzo e faccio colazione con gli amici giornalisti presso il mio albergo. La sera prima avevo preparato l'attrezzatura, ricaricando batterie e sistemando le altre cose, per essere sicuro di essere pronto al mattino. Quando ho iniziato la mia carriera da fotografo, un mio amico, Barry Newcombe, che lavorava al Sunday Express, mi ha dato due consigli. Numero uno: scendi sempre a fare colazione, perché potresti non mangiare per il resto della giornata e si tratta comunque di un buon modo per scoprire cosa c'è di nuovo. Numero due: prepara sempre zaino e attrezzatura la sera prima. Da allora ho sempre seguito questo consiglio".

Canon Professional Services

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services

12:30: "Il fischio d'inizio è di sera, quindi faccio il turista e visito la torre della TV di Sapporo e scatto qualche foto. Quindi mi concedo un caffè prima di tornare in albergo per prendere la mia attrezzatura. Nel mio kit trovano spazio tre corpi macchina Canon EOS-1D X Mark II. In questo modo non solo ho un margine di sicurezza in caso di problemi, ma ho anche un corpo diverso per ciascuno dei miei obiettivi, Canon EF 400mm F2.8L IS III USM, Canon EF 70-200mm F2.8L IS III USM e Canon EF 16-35mm F2.8L III USM. Non ho tempo per cambiare obiettivo, tutto accade in fretta.

"Per la maggior parte del match userò il 400mm, spesso con un Extender 1.4x per renderlo ancora più lungo. Uso l'obiettivo 70-200mm per la linea di meta, mentre lo zoom è per gli scatti generali dello stadio. E se i giocatori in preda al furore festeggiano proprio di fronte a me, ho il grandangolo 16-35mm".

14:30: "Lascio l'hotel per prendere il treno dalla stazione centrale di Sapporo e raggiungere lo stadio Sapporo Dome. Voglio arrivare presto, circa quattro ore prima del fischio d'inizio. Il trasferimento in treno dura circa 25 minuti. Passo il viaggio a capire come arrivare allo stadio. C'è una buona organizzazione e lo stadio è a soli 300-400 metri a piedi dalla stazione, ma mi piace essere preparato".

15:00: "Arrivo allo stadio e passo attraverso i controlli di sicurezza. Operazione veloce, sono arrivato in anticipo e non c'è molto afflusso. Ritiro l'accredito per il match presso gli addetti al servizio fotografico, e con questo ho accesso al campo. Ho un pass di tipo upgrade, con accesso a tutte le aree. Quindi testo tutti i collegamenti, ci sono cavi Ethernet ovunque nella stanza dei fotografi e sul campo, in modo da poter inviare istantaneamente le immagini all'ufficio".

Manu Tuilagi of England is tackled by two Tonga players during the Rugby World Cup 2019™.
L'inglese Manu Tuilagi viene affrontato da due giocatori di Tonga durante la partita del Gruppo C della Coppa del mondo di rugby 2019™ tra l'Inghilterra e Tonga presso il Sapporo Dome. Scatto realizzato con Canon EOS-1D X Mark II, con obiettivo Canon EF 400mm F2.8L IS III USM ed Extender 1.4x a 1/1600 sec, f/4 e ISO4000. © Dave Rogers/World Rugby via Getty Images

17:00: "Sono uno dei fotografi ufficiali della RFU, oltre a essere fotografo ufficiale del World Rugby™, quindi devo realizzare qualche scatto nello spogliatoio prima dell'arrivo della squadra inglese, che avviene circa 90 minuti prima del calcio d'inizio. Devo stare attento a quello che inquadro, perché ci sono gli schemi di gioco attaccati al muro. Riprendo le maglie appese, i programmi, le bottiglie d'acqua, cose del genere. Le squadre li usano per i siti web.

"Quando entro, c'è solo l'addetto che sistema le maglie e tutti i fisioterapisti. Hanno la musica a tutto volume, sanno come vogliono essere accolti i giocatori. Questa volta c'erano i classici degli anni '80 di John Farnham e altri artisti del genere, quindi conoscevo tutte le canzoni. Spesso però si tratta di roba moderna come il rap, per questo genere sono troppo avanti con l'età".

South Africa rugby player Bryan Habana dives to score a try, with a Samoa player grabbing his leg. Photo by Hannah Peters.

Kit essenziale per gli scatti durante la Coppa del mondo di rugby™

Tre dei migliori fotografi sportivi di Getty Images, Hannah Peters, Cameron Spencer e Mark Kolbe, rivelano il loro kit essenziale per catturare l'azione durante i match di rugby.

17:50: "Realizzo alcuni scatti delle squadre al loro arrivo e cammino dal pullman allo spogliatoio. Cerco di ottenere qualcosa di creativo, magari con il logo della Coppa del mondo di rugby 2019™ sullo sfondo. Non si può usare il flash, occorre lavorare con quello che c'è, ma per fortuna c'è la luce di una TV. Ho scelto l'obiettivo Canon EF 16-35mm F2.8L III USM per riprendere l'intera linea di giocatori e catturare tutta l'atmosfera negli scatti perché il pubblico non riesce a vederlo. L'obiettivo 16-35mm è davvero efficace in condizioni di scarsa illuminazione, inevitabile negli stadi, ma bisogna stare attenti a non avere un eccessivo effetto grandangolo, distorcendo il corpo delle persone".

18:00: "Mi reco nella stanza dei fotografi per trasmettere le immagini all'ufficio Getty Images di Londra. Le modificheranno, aggiungeranno didascalie e le pubblicheranno. Inviamo tutto direttamente dalla fotocamera a una cartella Dropbox. Non ho istruzioni, so cosa cercano, quindi scelgo cosa inviare, ad esempio una meta, un buon attacco o una foto dell'allenatore dell'Inghilterra Eddie Jones. Siamo continuamente in contatto tramite WhatsApp sui nostri telefoni. Dirò loro cosa sta per arrivare, in modo che possano cercarlo".

18:30: "Siamo autorizzati a entrare sul campo circa 50 minuti prima del fischio d'inizio per scattare foto durante il riscaldamento, oppure catturare i volti del pubblico o altro materiale generico. Quindi trasmetto alcune foto di prova a Londra, loro mi manderanno un messaggio per dirmi che le hanno ricevute. 45 minuti prima del fischio d'inizio ci comunicano su quale lato le squadre attaccheranno, quindi sappiamo dove sederci. Noi di Getty formiamo un team. Abbiamo tre pettorine "statiche" di colore blu e una pettorina "itinerante" di colore marrone: questa è la mia".

Dave Rogers on his laptop sending his images to Getty.
Dave manda tutti i suoi scatti del match ai membri del team di Getty Images, che li modificano e aggiungono una didascalia. © Dave Rogers/World Rugby via Getty Images

19:00: "È l'ora di catturare le squadre che entrano in campo. Un cameraman della TV intralcia la mia visuale, ma per fortuna ho appena scattato la foto che cercavo! Lo stadio è piuttosto grande. Siamo circa in sei con pettorali "itineranti" da diverse agenzie. Il campo si trova su un livello rialzato a circa 4 metri d'altezza, penso che sia normalmente utilizzato per il baseball. È completamente al chiuso, ma il manto erboso si muove su rulli, viene portato all'esterno per crescere alla luce del sole e poi riportato sotto il tetto quando necessario. Ciò significa che le condizioni atmosferiche non sono un problema, il che è positivo perché a Sapporo piove parecchio. La luce è abbagliante perché i fari sono bassi, ma ero stato lì il giorno precedente per la sessione di allenamento, quindi sapevo cosa aspettarmi. Le condizioni di lavoro nei campi da rugby nel Regno Unito sono molto più difficili, i proiettori sono come lucciole rispetto a questi impianti".

19:15: "Fischio d'inizio. Sono completamente concentrato sulla partita. È un gioco duro, con alcuni placcaggi impressionanti. Sono stato fortunato a catturare tutte e quattro le mete messe a segno dall'Inghilterra, non sempre accade".

19:35: "Il giocatore inglese Billy Vunipola viene colpito ai piedi con un placcaggio assolutamente fantastico. È stato un momento incredibile perché non ho mai visto una scena simile prima d'ora: solitamente è lui che butta a terra gli avversari. Suo padre ha giocato per Tonga contro l'Inghilterra nella Coppa del mondo 1999™. Sono sempre alla ricerca di scontri del genere. Seleziono una sequenza di circa quattro immagini e le invio tutte nel Regno Unito".

Manu Tuilagi of England dives to score his side's first try during the England v Tonga match at Rugby World Cup 2019™.
L'inglese Manu Tuilagi si tuffa per mettere a segno la prima meta della sua squadra durante il match del Gruppo C di Coppa del mondo di rugby 2019™ tra l'Inghilterra e Tonga presso il Sapporo Dome. Scatto realizzato con Canon EOS-1D X Mark II e obiettivo Canon EF 70-200mm F2.8L IS II USM a 1/2000 sec, f/3.2 e ISO3200. © Dave Rogers/World Rugby via Getty Images

19:55: "Quando l'inglese Manu Tuilagi mette a segno la sua seconda meta, realizzo un magnifico scatto di lui che festeggia. Questa immagine verrà poi utilizzata dai quotidiani The Times e The Telegraph nel Regno Unito. Aveva già messo a segno una meta dalle mie parti, ma la seconda è migliore perché corre esattamente verso di me. Le maglie bianche spiccano in modo magistrale sullo sfondo nero.

"Con questi scatti celebrativi, cerco di catturare l'emozione della situazione. Un altro fotografo mi ha quasi coperto la vista. A volte è solo questione di fortuna: lo vedi o non lo vedi. Dopo un momento come quello, far arrivare lo scatto migliore a Londra diventa una vera gara. Conosco gli altri fotografi dell'agenzia e abbiamo sempre una rivalità amichevole. Nessuno vuole essere superato dagli altri".

21:08: "Luke Cowan-Dickie sfonda per fare meta. L'Inghilterra aveva perso qualche occasione, così a un certo punto ho pensato che non ce l'avrebbero fatta a realizzare la quarta meta. Invece hanno ottenuto il punto bonus, per qualificarti alla fase successiva della competizione devi ottenere più punti possibili. Si poteva ben vedere il sollievo sui loro volti".

England players are applauded by Tonga players after their Rugby World Cup 2019™ match.
I giocatori dell'Inghilterra vengono applauditi da quelli di Tonga dopo la partita di Coppa del mondo di Rugby 2019™ al Sapporo Dome. Scatto realizzato con Canon EOS-1D X Mark II e obiettivo Canon EF 70-200mm F2.8L IS II USM a 1/1300 sec, f/4.5 e ISO3200. © Dave Rogers/World Rugby via Getty Images

21:25: "Dopo la partita realizzo alcuni scatti delle squadre che si stringono la mano, fanno il giro d'onore, salutano la folla. Una volta che ho mandato le immagini più urgenti in ufficio, mi reco nella stanza dei fotografi per fare ulteriori modifiche alle foto da inviare. Scarico il contenuto delle schede di memoria sul mio portatile, scorro tutto e faccio una selezione da inviare".

22:45: "Lascio lo stadio con i miei colleghi di Getty. Non siamo sicuri di essere in tempo per prendere il treno e ci sentiamo abbastanza stanchi, quindi prendiamo un taxi. Non mangio dalla colazione. Riceviamo un buono pasto, ma tendo a non mangiare durante il match perché sono troppo concentrato sul lavoro. Ho fatto giusto uno spuntino con del cioccolato e una banana".

23:30: "Ritorno in albergo giusto in tempo per vedere in TV gli ultimi 10 minuti della squadra di calcio per cui faccio il tifo, i Wolverhampton Wanderers. Guardo la partita sul telefono mentre continuo a editare foto e preparo lo zaino. Domani dovrò recarmi in un luogo diverso, a Kōbe".

2:00: "2 del mattino: "Vado a letto. Se ho fatto un buon lavoro, mi addormento profondamente. Altrimenti, inizio a recriminare contro me stesso, pensando perché non ho fatto questo o quello. Mi succede ancora, anche se lo faccio da tanti anni, ma voglio sempre fare un buon lavoro".

Scritto da Rachel Segal Hamilton


• Canon è sponsor ufficiale della Coppa del Mondo di rugby 2019™, che si disputa in Giappone dal 20 settembre al 2 novembre. Dave Rogers, fotografo sportivo di Getty Images, è tra i fotografi ufficiali dell'evento.

• TM © Rugby World Cup Limited 2015. Tutti i diritti riservati.

Il kit di Dave Rogers

Il kit essenziale usato dai professionisti per scattare foto degli sport

Dave Rogers at the side of the pitch looks through a Canon camera.

Fotocamera

Obiettivi

Articoli correlati

Visualizza tutto

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro

Registrati ora