ARTICOLO

Una soluzione all-in-one: ecco perché i registi scelgono le videocamere compatte Canon

Il direttore della fotografia Sébastien Devaud e la tecnica esperta Canon Mehdia Mehtal svelano gli esclusivi punti di forza delle videocamere professionali Canon XF e XA.
Un uomo in abiti invernali sulle pendici di una montagna innevata con una videocamera Canon XF705.

Sébastien Devaud, regista francese e Canon Ambassador, utilizza da molti anni la gamma di videocamere professionali Canon, tra cui Canon XF705. © Sébastien Devaud

Con il successo delle videocamere EOS Cinema di piccole dimensioni e delle fotocamere mirrorless ad alta risoluzione, le videocamere professionali hanno ancora un futuro nel mondo del cinema? Per coloro che cercano una soluzione video all-in-one, le videocamere professionali XA e XF di Canon offrono il pacchetto completo, con ampi obiettivi zoom, connessioni broadcast standard e tempi di registrazione limitati solo dalla capacità della scheda SD dell'utente.

Il regista francese e Canon Ambassador Sébastien Devaud ha incorporato le videocamere XF nel suo flusso di lavoro da oltre un decennio. "Il motivo per cui amo e lavoro con i prodotti Canon è da attribuire alla mia passione per gli obiettivi, ma anche alla possibilità di combinare diverse videocamere appartenenti all'intera gamma Canon" afferma.

"Grazie alla funzione Immagine personalizzata, è davvero semplice unire i filmati girati con una videocamera professionale Canon con quelli girati con altri tipi di dispositivi Canon". Per esempio, la videocamera Canon XF705 offre Canon Log 3, agevolando l'abbinamento con altre riprese Log 3 in fase di color grading".

Le videocamere professionali sono più compatte della maggior parte dei corpi Cinema EOS e offrono funzioni di ripresa più mirate e una migliore ergonomia rispetto alle fotocamere digitali reflex o mirrorless. In questo articolo, Sébastien e Mehdia Mehtal, Channel Marketing Executive for Professional Video & Broadcast di Canon UK, spiegano perché il futuro delle videocamere professionali Canon si annuncia promettente.
Un uomo tiene una videocamera Canon XF405 nel palmo della mano.

La maggior parte delle videocamere Canon, incluso il modello Canon XF405, sta nel palmo di una mano. "Sono molto leggere ed estremamente portatili. Se hai bisogno di una videocamera discreta, puoi anche rimuovere la maniglia", afferma Mehdia.

Soluzioni all-in-one

Investi in una videocamera e inizia subito a riprendere. "È una soluzione completa" afferma Mehdia. "Servono solo una scheda di memoria e un microfono XLR, se vuoi utilizzarlo, e puoi cominciare a girare. Con le fotocamere mirrorless o le videocamere Cinema EOS, è necessario costruire il sistema. Alla fine ti ritrovi ad aggiungere componenti extra alla tua fotocamera mirrorless, perché non ha lo stesso livello di comandi e opzioni audio professionali di una videocamera dedicata".

Anche se realizza la maggior parte delle sue produzioni con videocamere Cinema EOS, come Canon EOS C300 Mark III e Canon EOS C70, Sébastien spiega che, in certe situazioni, la natura all-in-one di una videocamera professionale è più adatta. "Quando devi riprendere un'azione dal vivo e non puoi di fermarti per cambiare scheda o obiettivo, queste videocamere conquistano un posto chiave nel settore".

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services.
Una videocamera Canon XF705.

Canon XF705, modello di punta della gamma di videocamere professionali Canon, è dotata di un ampio sensore CMOS 4K UHD da 1", un obiettivo zoom 15x e una grande varietà di formati di registrazione.

L'obiettivo di una videocamera Canon XF705.

"Per gli utenti professionali, le tre ghiere presenti sull'obiettivo zoom della videocamera Canon XF705 offrono un controllo più efficace e preciso rispetto agli obiettivi fotografici di una fotocamera mirrorless" afferma Sébastien.

Obiettivi video 4K integrati Canon

I sensori CMOS da 1" e 1/2,3" delle videocamere professionali 4K Canon sono più piccoli rispetto ai sensori che si trovano nelle videocamere Cinema EOS e nelle fotocamere digitali reflex o mirrorless, consentendo così di incorporare potenti zoom su questi corpi compatti.

"A seconda della videocamera Canon XA o XF utilizzata, si avrà uno zoom ottico 15x o 20x" spiega Mehdia. "In questo modo si ottiene una lunghezza focale che va dal grandangolo fino a 600 mm, in alcuni casi. Per coprire questa portata con una fotocamera digitale reflex o mirrorless, oppure con una videocamera Cinema EOS, servono almeno due o tre obiettivi".

Le prestazioni degli obiettivi 4K di XA e XF sono uno dei motivi per cui Sébastien ama lavorare con i prodotti Canon. "La qualità degli obiettivi è uno dei punti di forza della gamma di videocamere professionali Canon, in particolare nel modello Canon XF705, che vanta un obiettivo zoom della serie L" spiega. "Lo zoom ottico 15x della videocamera XF705 va da 25,5 mm a 382,5 mm in modalità 4K UHD e, registrando in Full HD, è possibile sfruttare lo zoom avanzato 30x, che arriva fino a 765 mm".

"Gli unici obiettivi intercambiabili Cinema EOS che si avvicinano a offrire una tale combinazione di lunghezze focali sono i modelli CN20x50 IAS H E1/P1 e CN10X25 IAS S, entrambi troppo costosi per essere paragonati direttamente agli obiettivi zoom delle videocamere professionali Canon" aggiunge.
Una fila di videocamere Canon XF705 in un sistema multicamera, accanto a una pista di atletica indoor.

"Quando devo consegnare le riprese subito dopo averle realizzate, in modo che vengano trasmesse il giorno stesso, utilizzo la videocamera Canon XF705" spiega Sébastien. "Trovo che sia facile da inserire anche in un sistema multicamera Cinema EOS, dove posso usare le stesse impostazioni Immagine personalizzata." © Sébastien Devaud

Una fila di videocamere Canon XF305 in un sistema multicamera all'aperto.

Dal 2010 al 2018, Sébastien ha utilizzato una vasta gamma di videocamere Canon. "Per tre anni ho lavorato a uno programma televisivo francese con sistema multicamera, dove i cameraman utilizzavano cinque videocamere Canon XF305 (ora sostituite da Canon XF405) insieme a due videocamere XF205 e a due XF105, impostate sul grandangolo e fissate su treppiedi, montate su slider o utilizzate su droni per le riprese aeree." © Sébastien Devaud

Comandi professionali di facile utilizzo

Le videocamere Canon XA e XF sono dotate di una gamma di comandi completa, con tutte le principali impostazioni a portata di mano e diversi pulsanti personalizzabili, proprio come le videocamere Cinema EOS.

"Anche se ci sono già molte funzioni regolabili direttamente con i comandi esistenti, puoi personalizzare qualsiasi pulsante con un numero" spiega Mehdia. "In questo modo puoi accedere facilmente alle funzioni principali, senza navigare nel menu".

Allo stesso tempo, la modalità Auto delle videocamere professionali Canon consente di catturare facilmente contenuti di alta qualità. "È utile per i giornalisti e gli utenti non professionisti a cui non interessano gli aspetti tecnici, in quanto permette di inquadrare con semplicità il soggetto e concentrarsi completamente sulla storia" spiega Sébastien.
Fermo immagine del fogliame illuminato dal sole contro il cielo azzurro.

Fermo immagine tratto da un filmato girato da Sébastien per dimostrare le qualità cinematografiche della videocamera Canon XF705. "Iniziare con una profondità di campo ridotta significa avere il pieno controllo dell'esposizione e la massima qualità ottica" spiega. "Per ottenere una profondità di campo ridotta, consiglio di riprendere sempre alla massima apertura e di utilizzare i filtri ND integrati nella videocamera durante le riprese all'esterno".

Una donna in cima a una scalinata di pietra illuminata solo dalla torcia che tiene in mano.

Sébastien ha avuto l'opportunità di utilizzare la funzione IR delle videocamere XF705 e XF405/XF400 mentre lavorava in condizioni di scarsissima illuminazione a un gioco televisivo prodotto da Netflix. "Abbiamo passato molte notti a girare in castelli bui e infestati, un'esperienza incredibile", racconta. © Netflix

Controllo ottimale dell'esposizione per le riprese

Un netto vantaggio delle videocamere Canon XA e XF è il controllo dell'esposizione ottimizzato per le riprese, che include i filtri ND integrati. "Essere in grado di regolare l'intensità del filtro con il semplice tocco di un pulsante permette di gestire rapidamente l'esposizione e la profondità di campo, soprattutto durante le riprese all'aperto" afferma Mehdia.

Inoltre, tutte le videocamere professionali Canon, da Canon XA15/XA11 al modello di punta Canon XF705, sono in grado di riprendere al buio grazie alle modalità a infrarossi. "È una caratteristica esclusiva di queste videocamere. Persino le videocamere Cinema EOS sono prive di un'opzione IR" afferma Mehdia. "Ecco perché la videocamera XA11 è popolare tra le forze dell'ordine. È utile anche per riprendere la fauna notturna o per filmare in situazioni di scarsa illuminazione, quando l'opzione di registrazione standard non è adatta".

Ingressi e uscite professionali

A differenza delle fotocamere digitali reflex e mirrorless, le videocamere XA e XF sono dotate di comandi audio professionali e di due ingressi del microfono XLR, mentre la maggior parte dei modelli offre la registrazione audio a quattro canali. "A una fotocamera ibrida puoi collegare un microfono standard" afferma Mehdia. "Ma senza acquistare un attacco di terze parti, non avrai i vantaggi del sistema XLR".

Sébastien apprezza la flessibilità offerta da questo sistema. "Le caratteristiche audio del modello XF705 sono le migliori di tutta la gamma di fotocamere e videocamere Canon, con un microfono stereo interno potenziato e un pulsante che consente di verificare tutte le impostazioni audio sullo schermo LCD, senza interruzioni durante la registrazione".

Le videocamere professionali Canon identificate con un "5" in coda ai numeri modello includono anche un terminale SDI per l'uscita video, oltre a HDMI. La videocamera Canon XA45, per esempio, è dotata di uscita 3G-SDI, mentre il modello XF705 presenta un terminale 12G-SDI per il trasferimento 4K UHD con cavo unico.
DoP Alfonso Parra looking out to sea with the Canon XF705 camcorder.

Sette modi in cui Canon XF705 può migliorare i tuoi progetti cinematografici

Dall'ampio sensore alla vasta gamma dinamica e alla messa a fuoco automatica reattiva, il direttore della fotografia Alfonso Parra racconta delle prestazioni mostrate dalla videocamera Canon XF705 nel suo viaggio per girare un documentario.
I membri di una troupe guardano una fila di monitor che visualizzano la vista di più videocamere, mentre riprendono una funzione religiosa.

Sébastien e la sua troupe monitorano un sistema multicamera. Le videocamere dotate di connettività Wi-Fi, come i modelli Canon XF405/XF400 e Canon XF705, possono essere controllate da remoto tramite un browser Web. "Con Browser Remote non c'è neanche bisogno di essere nello stesso luogo della videocamera" spiega Mehdia. "È utile anche per il monitoraggio. All'occorrenza, un direttore della fotografia può regolare le impostazioni da remoto." © Sébastien Devaud

Ideali per lo streaming

Grazie alle dimensioni compatte, alla facilità d'utilizzo e ai terminali professionali, le videocamere Canon sono perfette per lo streaming. "Il 2020 ha cambiato il modo in cui le persone utilizzano le videocamere" spiega Mehdia. "Durante il lockdown, c'è stato un vero e proprio passaggio allo streaming online: in particolare, chiese, moschee e altri luoghi di culto hanno optato per videocamere professionali".

"Anche se il software EOS Webcam Utility di Canon consente di convertire le fotocamere EOS e PowerShot compatibili in webcam, per trasmettere in live streaming per lunghi periodi è necessaria l'alimentazione di rete, e questo significa dover acquistare un adattatore. Ma con queste videocamere è tutto compreso".

La videocamera Canon XF705 è dotata anche di una porta Ethernet integrata per lo streaming IP 4K. "In questo modo posso trasmettere facilmente e direttamente dalla videocamera al mio computer, anche in HDR con le nuove impostazioni immagine personalizzata HLG e PQ" spiega Sébastien. "Tutto ciò si è rivelato fondamentale durante la pandemia".

Scritto da Marcus Hawkins


Articoli correlati

  • ARTICOLO

    Canon XF705 nelle mani di Sébastien Devaud

    Il filmmaker Sébastien Devaud ci spiega in che modo il rivoluzionario codec e le caratteristiche professionali della videocamera 4K UHD gli hanno permesso di filmare un campione di velocità.

  • La videocamera professionale Canon XF405.

    ARTICOLO

    Le sei migliori videocamere professionali

    Le videocamere XF e XA combinano la tecnologia all'avanguardia di Canon con un design versatile e facile da usare. Ma qual è la migliore per te?

  • ARTICOLO

    Riprendere un viaggio on the road di 13.000 km con Canon XA55

    Il regista Clemens Boecker condivide la storia del suo epico viaggio da Berlino a Pechino con la videocamera professionale compatta di Canon.

  • Un video che mostra ancora Elisa Iannacone, giornalista e regista, che riprende con la videocamera Canon XA55 sulle scogliere in Galles.

    ARTICOLO

    Il contributo di una videocamera al giornalismo

    La giornalista e regista Elisa Iannacone racconta quello che cerca in una videocamera e le sue esperienze di ripresa con le videocamere EOS C70 e XA55.

  • Leggi la newsletter

    Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro