ARTICOLO

Redline Challenge: consigli e trucchi del mestiere per fotografare la "luce nell'oscurità"

Lorenz Holder, fotografo d'azione professionista, illustra la sua ricetta vincente per un'esposizione perfetta quando si scatta con il flash al tramonto o di notte.
Uno snowboarder esegue un salto su una sporgenza innevata, con un tramonto dorato sullo sfondo.

Il Canon Ambassador Lorenz Holder ha realizzato questo scatto d'estate in Norvegia, dove i tramonti durano per ore. Lorenz ha posizionato delle luci a sinistra e a destra del salto, per ottenere alcuni dettagli nel paesaggio oltre che nel cielo. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark II (ora sostituita da Canon EOD 5D Mark IV) e obiettivo Canon EF 70-200mm f/2.8L USM a 70 mm, 1/250 sec, f/8 e ISO160. © Lorenz Holder

Scattare al buio può sembrare difficile, ma è una sfida che Lorenz Holder apprezza. Il Canon Ambassador e mentore della Redline Challenge è rinomato per le sue fotografie sportive artistiche, ma spesso è un luogo a dargli l'ispirazione tanto quanto l'azione. Pensa attentamente al momento della giornata e dell'anno che meglio si adatta a una scena, e opta regolarmente per condizioni di scarsa illuminazione perché gli offrono un maggiore controllo.

Puoi provare diversi approcci per affrontare la Redline Challenge "Light in the Dark". Qui, Lorenz condivide tre delle sue tecniche preferite per darti ispirazione e creatività e aiutarti a scattare fotografie migliori in condizioni di scarsa illuminazione.
Sagoma della parte inferiore di una donna in controluce rispetto al riflesso di una luce al neon verde, su una strada bagnata. Le luci rosse dei freni di un'auto si riflettono sulla strada accanto ai suoi piedi.

1. Bilancia la luce ambientale con il flash per scatti dall'aspetto professionale

Il tramonto è un ottimo momento per la fotografia perché aggiunge interesse e colore alle tue immagini, ma dovrai prepararti con largo anticipo perché la luce non rimarrà uguale per molto tempo. Inoltre, devi essere flessibile. "Cerca le giuste condizioni meteo e adatta la tua idea di scatto di conseguenza", consiglia Lorenz. "Molte volte sono andato a fare una ricognizione e il tramonto ha finito per essere perfetto il giorno stesso. Devi fotografarlo subito o te lo perderai".
Per il pieno controllo creativo sulle impostazioni della fotocamera quando scatti con il flash al tramonto, Lorenz consiglia di scattare in modalità di esposizione manuale. A meno che il flash non sia piccolo o molto lontano dal soggetto, mantiene il valore ISO basso per ottenere la migliore qualità dell'immagine possibile. Imposta poi l'apertura per esporre correttamente l'atleta con il flash e ottenere la profondità di campo che desidera.

"Mi piace sempre chiudere un po' l'apertura", spiega Lorenz. "Se la apri troppo (per esempio a f/2.8) e usi il flash, l'effetto non sarà naturale, sarebbe come trovarsi in uno studio con un poster del tramonto a fare da sfondo".

In generale, Lorenz rende lo sfondo più scuro di circa -2EV rispetto al soggetto illuminato dal flash, in modo che questo risalti. Ma poiché ogni scena è diversa e la distanza tra il flash e il soggetto varia, all'inizio è normale andare per tentativi e fare qualche errore.

Lorenz consiglia di effettuare alcuni scatti di prova con impostazioni diverse e di controllarli sullo schermo della fotocamera. "Devi solo provare a scattare e vedere cosa ottieni. I display delle fotocamere Canon sono ottimi e, se hai un touch screen, puoi ingrandire con le dita per vedere se l'immagine è buona e come vengono resi i dettagli".
Logo della Canon Redline Challenge.

Partecipa alla Redline Challenge

Hai quello che serve per superare i tuoi limiti? Partecipa alla Redline Challenge e impara a usare la luce al buio per aggiudicarti il nuovo kit Canon e un mentoring del fotografo professionista Lorenz Holder.
Uno snowboarder in salto a testa in giù con la mano guantata appoggiata a un albero innevato, mentre dietro di lui il sole crea un bagliore arancione contro il cielo turchese.

Lorenz ha scattato questa immagine colorata in Finlandia nel mese di dicembre. Il sole è presente solo per un paio d'ore al giorno mentre l'alba e il tramonto si fondono, per cui Lorenz e il suo soggetto dovevano lavorare molto velocemente. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark II e obiettivo Canon EF 24-70mm f/2.8L USM (ora sostituito da Canon EF 24-70mm f/2.8L II USM) a 70 mm, 1/60 sec, f/7.1 e ISO100. © Lorenz Holder

Uno snowboarder vestito con colori vivaci immortalato a mezz'aria, circondato da un paesaggio fiabesco di alberi innevati.

Gli oggetti in questa scena magica sono in realtà alberi innevati. Lorenz ha posizionato un flash dietro lo snowboarder e ha usato il bianco della neve come soft box e riflettore naturale per illuminare perfettamente il soggetto. Ha anche messo un flash più piccolo sulla sinistra dell'inquadratura, più vicino alla fotocamera, per far risaltare la texture irregolare in primo piano. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark II e obiettivo Canon EF 70-200mm f/2.8L USM a 130mm, 1/100 sec, f/9 e ISO200. © Lorenz Holder

2. Usa il flash a sincronizzazione lenta per dare agli scatti d'azione un senso di velocità

Per creare un effetto straordinario, quasi surreale, nelle tue immagini d'azione in condizioni di scarsa illuminazione, combina il flash con una velocità dell'otturatore lenta. Il risultato sarà un'immagine sorprendente che non solo congela il soggetto, ma cattura anche qualsiasi movimento come una sfocatura. La tecnica di base è simile a quella usata per fotografare un soggetto illuminato con il flash al tramonto: l'esposizione del soggetto è controllata dalla potenza del flash, dall'impostazione dell'apertura e dal valore ISO, mentre la velocità dell'otturatore controlla sia la luminosità dello sfondo sia la quantità di movimento catturato.

"Non congeli l'azione con la velocità dell'otturatore, come faresti durante il giorno, la congeli con il flash", spiega Lorenz. "E poi, a causa del tempo di esposizione più lungo, ottieni più luce ambientale. Puoi controllare quanto mostrare sullo sfondo mediante la velocità dell'otturatore, per cui se vuoi rivelare più dettagli, aumenta leggermente l'esposizione".
Una scultura grigia di cemento e metallo è incorniciata da un cielo stellato, mentre uno snowboarder è immortalato a metà del salto, a testa in giù mentre tocca il cemento con una mano.

Lorenz ha scoperto questa location in un quartiere universitario in Austria. Ha usato un'illuminazione semplice, mettendo un flash su entrambi i lati dell'inquadratura per bilanciare la luce ambientale e immortalare l'atleta. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark II a 1/100 s, f/7.1 e ISO160. © Lorenz Holder

La sincronizzazione della seconda tendina, quando il flash si attiva alla fine di una lunga esposizione, è popolare per la fotografia d'azione perché crea una scia sfocata dietro il soggetto illuminato dal flash invece che davanti, offrendo un risultato dall'aspetto più naturale. Tuttavia, Lorenz consiglia di utilizzare la sincronizzazione della prima tendina con esposizioni più lunghe, perché sarai in grado di determinare il punto in cui viene catturato il soggetto con maggiore precisione. "Voglio congelare l'azione quando premo il pulsante di scatto", afferma. "Se questo accade mentre si sta chiudendo la seconda tendina, allora non ho alcun controllo perché non so dove sarà l'atleta quando il flash viene azionato".

Un treppiede è essenziale per mantenere lo sfondo nitido durante una lunga esposizione, ma a Lorenz piace usarlo indipendentemente dalla velocità dell'otturatore che sta usando. "So di poter scattare a mano libera in condizioni di scarsa illuminazione, ma quando devi fotografare un'azione è facile sbagliare accidentalmente l'inquadratura. Quindi cerco davvero di impostare tutto all'inizio".
Uno snowboarder a mezz'aria sopra una rampa ricoperta di neve. Sullo sfondo, un paesaggio di alberi innevati.

Questa rampa è in realtà progettata per il salto con gli sci, ma Lorenz ha chiesto allo snowboarder di usarla come se fosse un half-pipe, per darsi la spinta prima di riatterrare su di essa. Lorenz ha posizionato una luce proprio dietro al salto per definirne l'estremità più lontana e per illuminare l'altro salto lì accanto, mettendo una seconda luce sulla sinistra che punta nella direzione in cui si muove lo snowboarder. Oltre a illuminare l'atleta, questo fa risaltare la texture sul lato della rampa ed evidenzia lo sbuffo di neve sollevato. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark II e obiettivo Canon EF 24-70mm f/2.8L USM a 50mm, 1/200 sec, f/5.6 e ISO100. © Lorenz Holder

Un vecchio edificio di legno è incorniciato da un cielo notturno pieno di scie circolari di stelle, mentre uno snowboarder in semi-trasparenza che indossa una giacca con cappuccio rossa è immortalato nel bel mezzo di un salto di fronte all'edificio.

Un'esposizione di quasi 11 minuti ha permesso a Lorenz di immortalare le scie stellari sopra l'azione in questo scatto. Se l'atleta, congelato dal flash, avesse indossato una giacca bianca, lo sfondo sarebbe stato meno visibile, ma la scelta di Lorenz del colore rosso fa risaltare maggiormente lo snowboarder. Scatto realizzato con Canon EOS 40D (ora sostituita da Canon EOS 90D) a 565 sec, f/5 e ISO320. © Lorenz Holder

3. Usa un'esposizione lunga per registrare tempo e spazio nei tuoi scatti del cielo notturno

Un altro modo per creare maggiore impatto negli scatti d'azione al buio è quello di scattare di notte e catturare le stelle. Come per le altre tecniche, devi impostare il flash in modo che il soggetto in primo piano sia correttamente esposto all'apertura e al valore ISO scelti, mentre la velocità dell'otturatore determina l'aspetto del cielo.

Se scatti con un'esposizione breve (meno di 30 secondi), allora le stelle verranno registrate come punti. Allungando la durata dell'apertura dell'otturatore, tuttavia, otterrai incredibili scie stellari allungate. "Ho una foto che ho scattato a notte fonda nel mezzo del nulla, senza inquinamento luminoso", ricorda Lorenz. "Ho usato il flash per congelare l'azione e poi ho dovuto aspettare altri 10 o 15 minuti perché la fotocamera registrasse le scie di stelle. È esattamente la stessa tecnica che uso per gli scatti al tramonto, ma invece di due secondi l'esposizione dura alcuni minuti".
Una donna in piedi regge un ombrello in mezzo a una gradinata di cemento illuminata dai lampioni.

Redline Challenge: come affrontare "Light in the Dark"

Il fotografo d'azione Lorenz Holder illustra la prima Redline Challenge e offre consigli su come stimolare la tua creatività.
Uno snowboarder scivola lungo la ringhiera in legno di un ponte tra due sponde innevate; lui e il ponte si riflettono perfettamente nell'acqua sottostante.

Per questo scatto, Lorenz ha messo la sua macchina fotografica, montata su un treppiede, su una piccola roccia nell'acqua, posizionandola il più vicino possibile alla superficie per ottenere il maggior numero di riflessi. Il ponte e lo snowboarder erano illuminati da entrambi i lati da unità flash. È raro che Lorenz utilizzi soft box o riflettori all'aperto, preferisce invece utilizzare il flash diretto per creare maggiore contrasto e un aspetto audace e sorprendente. Scatto realizzato con Canon EOS 40D e obiettivo Canon EF 24-70mm f/2.8L USM a 35 mm, 1/160 sec, f/9 e ISO200. © Lorenz Holder

Per ottenere un'esposizione superiore a 30 secondi, è necessario utilizzare la modalità Posa della fotocamera: cerca la B sulla ghiera di selezione o scegli la modalità Manuale e fai scorrere le velocità dell'otturatore fino a raggiungere "POSA".

Qualunque tecnica decidi di provare, Lorenz suggerisce di tenere sempre la mente aperta e di pensare alle diverse tecniche che potresti usare per sfruttare al massimo il potenziale di una scena. "La fotografia è un po' come la cucina", sostiene. "Hai un'ampia scelta di tecniche, ma a volte pensi 'Oh sì, così sarebbe perfetto', e sperimenti nuove cose. Devi cercare di capire il potenziale di una scena e poi usare l'illuminazione per aggiustare la ricetta. Penso che la cucina sia un buon paragone".

Scritto da Angela Nicholson


Articoli correlati

  • Uno snowboarder in aria con un cielo nebbioso, illuminato in modo misterioso da dietro il crinale di una collina.

    ARTICOLO

    Paesaggi carichi di adrenalina

    Scopri come Lorenz Holder, Canon Ambassador e mentore della Redline Challenge, fonde azione e paesaggi in modo sorprendente e originale.

  • Pareti rocciose del parco nazionale di Zion nello Utah (Stati Uniti) in uno scatto notturno. Luci sfocate corrono lungo la strada e la Via Lattea è visibile nel cielo soprastante.

    ARTICOLO

    Il lato oscuro: la fotografia notturna

    Valtteri Hirvonen ha sviluppato la sua tecnica di scatto durante i bui inverni finlandesi. Scopri i suoi suggerimenti per la fotografia notturna.

  • Uno skateboarder esegue un fakie kickflip sulla muratura di un viadotto, inquadrato in modo che la struttura di mattoni si ripeta ciclicamente in lontananza.

    ARTICOLO

    Quando lo sport d'azione incontra la fotografia architettonica

    Il Canon Ambassador Lorenz Holder spiega come ha utilizzato un teleobiettivo zoom con apertura rapida per fotografare uno skater sotto un viadotto.

  • Un mare di ombrelli a un incrocio trafficato e illuminato al neon nel cuore di Tokyo, con le persone che attraversano la strada di notte.

    ARTICOLO

    Tokyo di notte con Canon EOS 5D Mark IV

    Scopri in che modo il direttore artistico e fotografo Liam Wong ha utilizzato EOS 5D Mark IV per realizzare suggestivi scatti di paesaggi urbani illuminati da luci al neon.

  • Leggi la newsletter

    Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro