FUNZIONI DELLA FOTOCAMERA

Scatto con esposizione multipla

La tua guida approfondita per scattare immagini a esposizione multipla con la tua fotocamera Canon EOS: dalle due modalità di scatto alle opzioni di controllo dell'esposizione disponibili.
Nei giorni d'oro delle macchine fotografiche a pellicola, le immagini a doppia esposizione venivano spesso create evitando l'avanzamento della pellicola dopo lo scatto. Questo, naturalmente, non accadeva sempre intenzionalmente, ma ne risultavano immagini divertenti e intriganti. Inoltre, la fotografia a esposizione multipla veniva anche usata in modo intenzionale per dare vita a un effetto creativo. Con le fotocamere digitali questo effetto è più difficile da ottenere perché una volta che si scatta, l'immagine viene rimossa dal sensore, quindi sovrapporre due o più fotogrammi è difficile. Tuttavia, molte fotocamere Canon EOS ora dispongono di esposizioni multiple che consentono di sovrapporre da due a nove fotogrammi in una singola inquadratura.

Le fotocamere Canon, tra cui EOS 90D, EOS 7D Mark II, EOS 6D Mark II, EOS 5D Mark IV e EOS RP dispongono di una funzione di esposizione multipla nel loro menu Scatto. Le fotocamere professionali, come Canon EOS R5, EOS R6 e EOS-1D X Mark III offrono ulteriori impostazioni. Questa funzione è disponibile per lo scatto di immagini RAW o JPEG. All'interno delle opzioni di scatto a esposizione multipla, ci sono due metodi di scatto: Function Control (Controllo funzioni) e Scatto continuo. Ci sono anche diverse impostazioni dell'esposizione (anche se non tutte le fotocamere hanno tutte queste opzioni) che possono essere regolate per adattare il risultato finale alle proprie esigenze: Additive (Additiva), Average (Media), (Comparative) Bright (Luminosa - Comparativa) e (Comparative) Dark (Scura - Comparativa).

Ricordati che anche se la tua fotocamera non dispone della funzione di scatto con esposizione multipla, puoi comunque combinare le immagini con lo strumento Composizione del software Canon Digital Photo Professional (DPP). DPP ti offre ulteriori opzioni creative, come la regolazione della visibilità e della posizione di ciascuna immagine all'interno dell'immagine composita o la possibilità di scegliere tra diverse modalità di fusione.
Un'immagine a esposizione multipla di un motociclista acrobatico che esegue un salto all'indietro in aria.

Una classica immagine a esposizione multipla, che puoi creare direttamente nella fotocamera utilizzando l'opzione Scatto continuo sulle fotocamere EOS.

Un'immagine astratta di rose rosse all'interno della sagoma della testa di una ragazza, creata utilizzando esposizioni multiple.

Anche questa immagine è stata creata usando esposizioni multiple, in questo caso l'opzione di scatto Function Control (Controllo funzioni), che rende possibile cambiare l'esposizione in ogni scatto, ricomporre l'inquadratura tra uno scatto e l'altro o anche combinare immagini scattate in precedenza.

Metodo esposizione multipla

Delle due opzioni di scatto a esposizione multipla, Function Control (Controllo funzioni) è la più usata. Permette di regolare l'esposizione di ogni scatto prima di passare al successivo. Questa funzione fornisce quindi un maggiore controllo dell'esposizione e permette di ricomporre l'immagine tra uno scatto e l'altro. Infatti, è possibile accedere ai menu della fotocamera e alle impostazioni utilizzate tra uno scatto e l'altro. Inoltre, non è necessario che gli scatti siano realizzati nello stesso giorno: è possibile combinare anche immagini scattate in precedenza per creare esposizioni multiple.

La modalità Scatto continuo è utilizzata per realizzare una rapida sequenza di scatti, comprendente da due a nove immagini, che vengono combinate in un'unica immagine composita. In questa modalità, non è possibile modificare le impostazioni della fotocamera tra uno scatto e l'altro. Per utilizzare questa modalità, è anche necessario impostare la modalità Drive della fotocamera su Continuous (Continuo).

Se si scatta in modalità Function Control (Controllo funzioni), si ha la possibilità di salvare tutte le immagini sorgente e la composizione, mentre in modalità Scatto continuo è possibile salvare solo l'immagine combinata.

È utile scattare in modalità Live View con una DSLR in modalità Function Control (Controllo funzioni) perché, come nel caso di una fotocamera EOS mirrorless, è possibile vedere la formazione dell'immagine composita e comporre di conseguenza ogni scatto successivo.
Uno scatto a esposizione multipla di un uomo in pantaloncini e maglietta con un pallone da calcio di sera, con le luci degli edifici sullo sfondo.

Un altro esempio di classica immagine a esposizione multipla creata usando Scatto continuo, che è ideale per immortalare l'azione in corso. Tuttavia, questa opzione potrebbe rendere difficile la previsione dell'esposizione e c'è la possibilità che il risultato potrebbe presenti l'effetto ghosting caratteristico delle doppie esposizioni della pellicola tradizionale.

Un'immagine a esposizione multipla creata da una foto di un uomo anziano combinata con uno scatto di rami di alberi spogli con il cielo sullo sfondo.

Un'esposizione multipla creata usando Function Control (Controllo funzioni) con l'impostazione dell'esposizione Additive (Additiva), che permette di regolare manualmente l'esposizione per ciascuna delle immagini della composizione. Nella schermata del menu Modalità esposizione multipla è possibile regolare il numero di esposizioni e il modo in cui le immagini vengono unite.

Uno scatto a esposizione multipla creato combinando una silhouette scura della testa di una donna con una foto di fiori sui toni del viola.

L'impostazione (Comparative) Bright (Luminosa - Comparativa) in Multiple Exposure Control (Controllo esposizione multipla) conserva le parti più luminose di ogni immagine della composizione, quindi se si scatta una silhouette con uno sfondo chiaro, come in questo caso, solo la silhouette scura sarà riempita con elementi delle esposizioni sovrapposte. Questa impostazione non è disponibile su tutte le fotocamere EOS che offrono l'esposizione multipla e i risultati non sono sempre prevedibili: a volte si possono avere colori strani che creano sbavature inaspettate, quindi può valere la pena sperimentare prima con Additive (Additiva).

Controllo esposizione

Il controllo dell'esposizione Additive (Additiva) funziona in modo simile allo scatto con più esposizioni differenti con macchine fotografiche a pellicola. Invece di scattare ogni immagine con l'esposizione corretta, l'esposizione totale viene aggiunta da ogni singola immagine. Per ottenere un risultato corretto, è necessario che ogni immagine sia sottoesposta in modo tale che l'immagine finale, originata dalla combinazione di tutte le altre, sia esposta correttamente.

L'impostazione Average (Media) offre un controllo automatico dell'esposizione nel quale ogni immagine viene automaticamente sottoesposta in modo da ottenere un'immagine finale dall'esposizione corretta. A differenza dell'impostazione Additiva, viene creata una media di tutte le immagini nell'esposizione multipla che vengono scattate con la stessa impostazione dell'esposizione.

L'impostazione (Comparative) Bright (Luminosa - Comparativa), se disponibile sulla tua fotocamera, è adatta per fotografare scene uniformemente scure con oggetti luminosi sovrapposti. Un esempio classico di questa scena è la luna sovrapposta al cielo scuro della notte o una ballerina vestita di bianco su uno sfondo scuro: questo risultato si può ottenere soltanto sovrapponendo gli oggetti luminosi all'interno della scena.

Al contrario, l'impostazione (Comparative) Dark (Scura - Comparativa), se disponibile sulla tua fotocamera, viene utilizzata per eliminare le aree luminose delle immagini al fine di sovrapporre solo le aree più scure. Questa impostazione è utile per fotografare ad esempio un soggetto in movimento nel cielo durante le ore del giorno o per eliminare riflessi e zone chiare da un'immagine, come i riflessi che possono crearsi fotografando un soggetto che indossa gli occhiali.

Scritto da Angela Nicholson


Articoli correlati

Prodotti correlati

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro