NOTIZIE

Gli aggiornamenti più recenti del firmware continuano a potenziare la linea EOS pro di Canon

Scopri le tecnologie innovative e le prestazioni migliorate delle fotocamere EOS più avanzate di Canon, grazie agli aggiornamenti più recenti del firmware.
Una freccetta catturata nel momento in cui buca una bolla di sapone, con la bolla che inizia a scoppiare.

Quanto è veloce l'azione che vuoi catturare? EOS R3 è ottima per la fotografia d'azione e un nuovo aggiornamento firmware aggiunge ancora più funzioni ideali per le riprese d'azione e sportive, tra cui un'impostazione di scatto continuo ad alta velocità personalizzato che supporta fino a 195 fps e un'ulteriore opzione di registrazione video Full HD ad alta velocità a 240 fps. Scatto realizzato con Canon EOS R3 e obiettivo Canon RF 70-200mm F2.8 L IS USM a 135 mm, 1/66000 s, f/5.6 e ISO51200.

È possibile aggiornare il cellulare per usufruire di nuove caratteristiche e miglioramenti, e si può fare lo stesso con le fotocamere Canon EOS.

Canon ha annunciato un nuovo importante aggiornamento del firmware per EOS R3, oltre a un nuovo firmware per EOS R5 ed EOS R6.

Gli utenti di EOS R3 possono ora usufruire di una serie di innovative funzionalità professionali, nuovi controlli e miglioramenti delle prestazioni, in risposta alle richieste dei fotografi professionisti. Tra queste novità, va menzionata l'innovativa velocità di scatto continuo di 195 fotogrammi al secondo (per le foto con risoluzione piena, non video) e i filmati in slow motion estremamente fluidi a 240 fps.

Il servizio di elaborazione delle immagini RAW basato sul cloud di image.canon aumenta il potenziale per una qualità dell'immagine ancora migliore da EOS R3, EOS R7 ed EOS R10, mentre il firmware più recente per EOS R5 introduce la possibilità di prolungare la durata di registrazione video.

Il procedimento per scaricare l'ultimo aggiornamento del firmware Canon è davvero semplice: visita la sezione supporto sul sito Canon e seleziona il tuo prodotto dal pop-up per iniziare.

Una vista del pannello LCD sul retro di EOS R3 che mostra un messaggio su un aggiornamento del firmware.

Per scaricare l'ultimo aggiornamento firmware Canon per la tua fotocamera, visita la sezione di supporto del sito Web. Se utilizzi EOS R3, puoi anche ricevere notifiche sul firmware tramite l'app Camera Connect di Canon sul tuo smartphone e persino installare gli aggiornamenti del firmware mentre sei in giro, senza dover tornare presso il laboratorio e utilizzare un computer, in modo che la tua fotocamera possa essere sempre aggiornata con le ultime funzionalità.

Uno screenshot dalla schermata del menu di Canon EOS R3, che mostra l'opzione di elaborazione immagine RAW su cloud evidenziata.

L'algoritmo di elaborazione RAW basato sul cloud di image.canon sfrutta il deep learning per ottenere maggiori dettagli dalle immagini scattate con EOS R3, EOS R7 ed EOS R10. "È abbinato alla fotocamera, quindi la conosce a fondo, e si ottengono prestazioni molto pulite e ad alta risoluzione, particolarmente efficaci nelle immagini con ISO elevati", afferma Mike Burnhill di Canon Europe.

"È fantastico sapere che, una volta acquistata una di queste fotocamere, Canon continuerà a migliorare i prodotti e metterà a disposizione aggiornamenti gratuiti", afferma il fotografo di sport d'azione, filmmaker e Canon Ambassador Richard Walch.

Anche il fotografo di sport d'azione Martin Bissig è entusiasta per lo sviluppo costante: "È davvero fantastico che Canon non ascolti solamente noi professionisti, ma anche gli appassionati. È una bella sensazione sapere che l'azienda ascolta e continua ad aggiungere a queste fotocamere qualità adeguate alle esigenze future".

Ora daremo un'occhiata agli ultimi aggiornamenti del firmware con Mike Burnhill, Senior Product Specialist di Canon Europe, mentre Richard, Martin e il collega Canon Ambassador Eddie Keogh ci descrivono come hanno beneficiato delle funzionalità offerte dai recenti aggiornamenti del firmware di EOS R5, EOS R6 ed EOS-1D X Mark III.

Funzioni per la fotografia nuove e migliorate

  • EOS R3: scatto continuo ad alta velocità personalizzato
  • EOS R3: unione di scatti con bracketing di messa a fuoco direttamente sulla fotocamera
  • EOS R3: assegnazione di un pulsante per il ritaglio/rapporto immagine
  • EOS R5: supporto obiettivi Canon cinema e Dual Fisheye
  • EOS R5 ed EOS R6: supporto manuale continuo degli obiettivi RF
  • EOS R5 ed EOS R6: messa a fuoco automatica avanzata con tracking dei veicoli


Funzioni video nuove e migliorate
  • EOS R3: Full HD a 240 fps e video in time-lapse
  • EOS R3, EOS R5 ed EOS R6: correzione delle vibrazioni IS
  • EOS R5: registrazione video più lunga senza spegnimento per surriscaldamento
  • EOS R5: Full HD a 120p
  • EOS R5, EOS R6: Canon Log 3
  • EOS R5: supporto per Atomos ProRes RAW
  • EOS R5: supporto della scheda CFexpress VPG400
  • EOS R5: filmati IPB e RAW a basso bitrate


Funzioni per il flusso di lavoro nuove e migliorate
  • EOS R3, EOS R5 ed EOS R6: conversione in batch dei file HEIF
  • EOS R3, EOS R7 ed EOS R10: elaborazione cloud per i file RAW
  • EOS R5: salvataggio impostazioni su scheda
  • EOS R5 ed EOS R6: opzione di bilanciamento del bianco personalizzato ottimizzata
  • EOS R5 ed EOS R6: doppia registrazione
  • EOS R5: visualizzazione dello stato del trasferimento FTP

Uno sciatore scivola intorno a una bandierina lungo una pista, con la neve che viene sollevata in aria dai suoi sci.

"Poter registrare a 195 fps con EOS R3 significa poter riprendere momenti davvero veloci", afferma Mike. "Con il giusto sistema di scatto, puoi catturare immagini che sono possibili solo con i video ad alta risoluzione". Scatto realizzato con Canon EOS R3 e obiettivo Canon RF 100-500mm F4.5-7.1 L IS USM a 472 mm, 1/3200 s, f/7.1 e ISO400.

Uno screenshot della schermata del menu di Canon EOS R3, che mostra le impostazioni per lo scatto continuo ad alta velocità personalizzato.

La nuova modalità di scatto continuo ad alta velocità personalizzato di EOS R3 consente alla fotocamera di registrare una sequenza continua di 50 immagini a piena risoluzione a una velocità massima di 195 al secondo.

Funzioni per la fotografia nuove e migliorate

EOS R3: scatto continuo ad alta velocità personalizzato

La fotocamera EOS più veloce è appena diventata ancora più veloce grazie all'aggiornamento firmware più recente. Grazie alla nuova opzione di scatto continuo ad alta velocità personalizzato, EOS R3 è in grado di scattare sequenze di scatti continui a piena risoluzione a velocità fino a 195 fps. Può mantenere questa velocità massima per un massimo di 50 scatti, dando ai fotografi sportivi e naturalisti maggiore libertà di catturare il momento decisivo.

"Nel baseball, ad esempio, la palla può muoversi a una velocità di 45 metri al secondo", spiega Mike, "quindi ottenere uno scatto del momento esatto in cui la mazza colpisce la palla può essere estremamente difficile. La situazione è simile nel tennis, dove catturare il momento in cui la palla colpisce la racchetta è il sogno di ogni fotografo. Tutto avviene così velocemente che per ottenere lo scatto è necessaria un po' di fortuna, oltre che la capacità di tempismo".

La possibilità di scattare a 195 fps rende molto più facile realizzare scatti come questi. "Naturalmente, c'è sempre un elemento di tempismo", aggiunge Mike. "Dopo tutto, scattare 50 fotogrammi a 195 fotogrammi al secondo significa registrare una sequenza che dura solo un quarto di secondo.

"Non è nemmeno necessario sacrificare la risoluzione dell'immagine quando si realizzano scatti a questa velocità. Puoi scattare in RAW, HEIF o JPEG a piena risoluzione, semplicemente con il blocco della messa a fuoco".

Un primo piano di un recipiente per insalata riempito con carote tritate, quarti di uova bolliti, cavolo rosso a fette, funghi e mais dolce.

Questa immagine, realizzata su EOS R10 con la funzione di composizione profondità direttamente nella fotocamera, dimostra il potenziale di questa funzione per produrre un primo piano con una parte maggiore del soggetto a fuoco rispetto a quanto normalmente possibile negli scatti macro, dove la profondità di campo è tipicamente molto ridotta. Scatto realizzato con Canon EOS R10 e obiettivo Canon RF-S 18-150mm F3.5-6.3 IS STM a 35 mm, 1/2000 s, f/5 e ISO1600.

La schermata del menu di bracketing della messa a fuoco su EOS R3, con l'opzione Composizione profondità abilitata nella fotocamera.

La funzione di bracketing di messa a fuoco di EOS R3 esegue una sequenza di scatti, incrementando automaticamente la distanza focale ogni volta in modo da mettere a fuoco parti diverse del soggetto in ogni scatto. La nuova opzione di composizione della profondità direttamente sulla fotocamera impila e unisce in modo uniforme una serie di immagini scattate con questa funzione, in modo che sia possibile vedere i risultati immediatamente.

EOS R3: composizione profondità nella fotocamera

In risposta alla richiesta di molti utenti, la funzione di bracketing di messa a fuoco di EOS R3 è stata migliorata nell'ultimo aggiornamento firmware per aggiungere la stessa funzionalità di stacking direttamente sulla fotocamera offerta da EOS R7 ed EOS R10. "Significa che dopo aver completato la sequenza di bracketing di messa a fuoco, la fotocamera unisce automaticamente gli scatti in un'unica immagine con profondità di campo estesa", spiega Mike

"L'immagine sulla fotocamera è un JPEG ad alta risoluzione completamente rifinito, ma puoi comunque inserire i file RAW originali in Digital Photo Professional o in un altro software e unire le immagini".

L'aggiornamento del firmware di EOS R3 consente anche di utilizzare il bracketing di messa a fuoco in combinazione con Canon Speedlite EL-1. "Il nostro flash di punta è alimentato da una batteria al litio, quindi ha un tempo di ricarica molto rapido", spiega Mike. "Questo significa che puoi scattare rapidamente un'immagine macro con bracketing di messa a fuoco, cosa che può essere particolarmente utile per fotografare gli insetti".

EOS R3: assegnazione di un pulsante per il ritaglio/rapporto immagine

In seguito al feedback ricevuto dalla fase di beta test di EOS R3, è ora possibile personalizzare un pulsante della fotocamera con una funzionalità di ritaglio 1,6x, come spiega Mike. "In occasione di eventi sportivi, molti fotografi dovevano avvicinarsi molto al traguardo, ad esempio. Ora, premendo rapidamente il pulsante MF-n, è possibile attivare il moltiplicatore di focale digitale istantaneo".

In alternativa, puoi assegnare il rapporto immagine al pulsante. In questo modo potrai accedere a tutti i rapporti immagine, in modo da scorrere fino a quello che desideri utilizzare, oppure semplicemente attivare e disattivare quello che desideri.

"Ovviamente quando ritagli un file RAW, mantieni la piena risoluzione", aggiunge Mike. "Ma hai sempre a disposizione il JPEG per vedere l'anteprima del risultato".

L'ultimo firmware di EOS R3 aggiunge altre due funzioni per migliorare il flusso di lavoro professionale. È ora possibile aumentare il volume del suono artificiale dell'otturatore quando si utilizza l'otturatore elettronico, rendendolo più facile da percepire in un ambiente rumoroso. La fotocamera dispone anche di una maggiore sicurezza di rete grazie all'utilizzo di WPA2.

Un tecnico che indossa guanti bianchi sta pulendo il sensore di una fotocamera Canon.

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services.
Una vista dal retro di una EOS R5, con lo schermo LCD che mostra due immagini fisheye affiancate.

Le riprese effettuate con l'obiettivo RF 5.2mm F2.8 L DUAL FISHEYE su una fotocamera full frame come EOS R5 consentono di registrare sul sensore della fotocamera due visuali dell'occhio sinistro e dell'occhio destro perfettamente allineate. Questo semplifica radicalmente il processo di acquisizione stereoscopica di filmati in formato VR 3D, perché non è necessario allineare e sincronizzare con fatica fotocamere separate, regolare i colori e l'esposizione o unire immagini separate in post-produzione.

EOS R5: supporto per l'obiettivo Canon cinema e per l'obiettivo Dual Fisheye

Dalla versione firmware 1.4.0, EOS R5 supporta gli obiettivi compatti cine-servo CN-E18-80mm T4.4 L IS KAS S e CN-E70-200mm T4.4 L IS grazie all'adattatore EF-EOS R, che rende ancora più semplice ottenere un aspetto cinematografico e integrare la fotocamera in un flusso di lavoro di produzione professionale. Queste combinazioni permettono di controllare diaframma, zoom e messa a fuoco tramite il corpo macchina, oltre a permettere un agile funzionamento del sistema optical IS dell'obiettivo. Per cominciare a registrare e per fermare la registrazione basta premere il pulsante rec sull'impugnatura dell'obiettivo.

Una volta montati su EOS R5, gli obiettivi possono essere manovrati direttamente dal corpo macchina o da remoto, utilizzando EOS Utilitye l'app Canon Camera Connect.

"Per i filmmaker l'accesso a questi obiettivi significa poter davvero utilizzare EOS R5 come fotocamera principale o secondaria e non semplicemente come fotocamera di riserva" afferma Martin.

L'aggiornamento firmware 1.5.0 e successivi di EOS R5 include anche il supporto per l'obiettivo Canon RF 5.2mm F2.8 L DUAL FISHEYE. Il sistema VR di EOS, una fotocamera full frame compatibile con innesto RF, l'obiettivo RF 5.2mm F2.8 L DUAL FISHEYE, EOS VR Utility ed EOS VR Plugin per Adobe Premiere Pro semplificano la creazione di esperienze in realtà virtuale a 180°.

Un uomo che cammina di notte con uno skateboard. Una luce intensa in alto a sinistra del frame crea forti ombre che nascondono le sue caratteristiche.

Il supporto manuale continuo degli obiettivi RF permette di sospendere Servo AF su EOS R5 e EOS R6 con alcuni obiettivi RF, rendendo più semplice la messa a fuoco senza dover disattivare la messa a fuoco automatica. © Richard Walch

Un uomo che fa acrobazie su uno skateboard di notte, illuminato da una luce viola.

"È una mossa da professionista, ma si impara velocemente", aggiunge Richard, mentre spiega come è riuscito a usare gli effetti manuali per la messa a fuoco senza sospendere Servo AF. "È un invito a essere un po' più creativi e a fotografare delle storie o una sequenza in un film un po' più pianificata". © Richard Walch

EOS R5 ed EOS R6: supporto manuale continuo degli obiettivi RF

Se usi un obiettivo Canon EF, potresti aver apprezzato la funzionalità della messa a fuoco manuale continua quando la fotocamera è impostata su modalità One-Shot AF. A partire dall'aggiornamento firmware 1.3.1 per EOS R5 ed EOS R6 è stato aggiunto il supporto a questa funzione per AF Servo con alcuni obiettivi RF e le più recenti EOS R7 ed EOS R10 offrono questa funzione di base.

"Si può utilizzare quando si scattano foto o si girano video", spiega Richard. "Ti permette di prendere la ghiera di messa a fuoco dell'obiettivo e di effettuare una regolazione senza dover disattivare la messa a fuoco automatica". Richard ha utilizzato questa funzione durante una ripresa video notturna con Canon RF 70-200mm F2.8 L IS USM, quando ha voluto realizzare una panoramica da uno skateboard fino al ciclista.

"Ci sono diversi modi per mettere a fuoco il suo volto, tra cui toccare il touch screen di EOS R6, prima sulle ruote e poi sul viso e la fotocamera regolerà automaticamente la messa a fuoco. Ma per controllare la velocità della messa a fuoco, puoi lasciare che la fotocamera metta a fuoco le ruote usando AF Servo e poi prendere la ghiera di messa a fuoco e ruotarla per mettere a fuoco il viso".

Un'auto da rally rossa si lascia dietro una gran nube di polvere lungo una strada sterrata nei pressi di una cava.

Le eccezionali funzionalità di inseguimento dei veicoli introdotte in EOS R3 sono ora disponibili anche in EOS R5 e in EOS R6 a partire dalla versione firmware 1.5.0, oltre che in EOS R7 e in EOS R10. Scatto realizzato con Canon EOS R3 e obiettivo Canon RF 14-35mm F4 L IS USM a 14 mm, 1/6400 s, f/8 e ISO400. © Vladimir Rys

Lo schermo posteriore di una fotocamera Canon EOS R3 che mostra il Soggetto per rilevare il menu.

L'opzione Veicoli è ora disponibile, oltre a Persone e Animali nel Soggetto per rilevare il menu su EOS R5 ed EOS R6.

EOS R5 ed EOS R6: messa a fuoco automatica avanzata con tracking dei veicoli

EOS R3, EOS R7 ed EOS R10 sono programmate per rilevare e inseguire auto e moto da corsa, una funzione avanzata disponibile anche per gli utenti di EOS R5 ed EOS R6 con l'aggiornamento firmware 1.5.0 o successivo. Grazie al riconoscimento avanzato e un'affidabile messa a fuoco, è possibile seguire anche la più veloce fra le auto e perfino mettere a fuoco il casco del pilota.

Oltre all'inseguimento AF dei veicoli, l'aggiornamento firmware di EOS R5 ed EOS R6 aggiunge il rilevamento migliorato viso/occhi di EOS R3. Le fotocamere ora dispongono di una messa a fuoco automatica ancora più sicura in caso il volto del soggetto sia parzialmente in ombra.

Un fotografo con una fotocamera Canon EOS R3 si trova a bordo pista mentre un'auto da rally di colore rosso passa a una velocità tale che tutte e quattro le ruote si staccano dal terreno.

L'aggiornamento della versione firmware 1.20 offre a EOS R3 la possibilità di registrare video Full HD a 240 fps. In questo modo è possibile catturare azioni in rapido movimento con dettagli più nitidi e meno sfocature di movimento e vederle più chiaramente quando vengono riprodotte al normale frame rate.

La schermata delle opzioni di registrazione video su EOS R3 con video Full HD ad alta velocità di 240 fps selezionato.

Più veloce è il frame rate con cui registri, più l'azione rallenta quando il filmato viene riprodotto con il frame rate normale. In passato, i frame rate molto elevati erano possibili solo a risoluzioni ridotte, ma ora EOS R3 offre 240 fps alla risoluzione video Full HD.

Funzioni video nuove e migliorate

EOS R3: Full HD a 240 fps e video in time-lapse

La versione firmware 1.20 di EOS R3 introduce una serie di aggiornamenti video, tra cui l'HFR (High Frame Rate) a 1080p. La fotocamera mirrorless professionale è ora in grado di registrare video Full HD a 240 fps, per una riproduzione in slow motion incredibilmente fluida. "È una delle opzioni full frame più veloci sul mercato prima di passare a una videocamera dedicata", sottolinea Mike.

All'altra estremità della scala temporale rispetto allo slow motion, c'è il time-lapse. Grazie al timer intervallo integrato, EOS R3 ha permesso ai fotografi di produrre sequenze time-lapse fin dal primo giorno. Ma il nuovo firmware di EOS R3 aggiunge la possibilità di creare un filmato time-lapse completo direttamente nella fotocamera. Si tratta di una funzione richiesta dagli specialisti del settore, rivela Mike.

"Se dovessi ricollegare l'alimentazione in qualsiasi momento, la fotocamera manterrà le informazioni di scatto", aggiunge Mike. "In questo modo è molto più veloce ripartire da dove si era interrotto, perché basta premere di nuovo Registra".

EOS R3, EOS R5 ed EOS R6: correzione delle vibrazioni IS

A causa di un'anomalia del modo in cui la stabilizzazione della fotocamera e il rolling shutter funzionano insieme in EOS R3, EOS R5 ed EOS R6, in alcuni casi era possibile notare una leggera oscillazione negli angoli dei video girati con obiettivi ultragrandangolari. Il nuovo aggiornamento firmware risolve questa anomalia.

"A volte si notava quando si muoveva la videocamera", spiega Mike. "Il centro dell'immagine rimaneva perfettamente fermo, ma gli angoli oscillavano. È un problema che riguardava in particolare i vlogger, in quanto tendono a usare obiettivi grandangolari e a muovere molto la videocamera durante le riprese. Abbiamo quindi aggiunto una correzione elettronica per ridurre al minimo il movimento negli angoli dell'inquadratura".

Un uomo con indosso un cappotto blu e un berretto di lana guarda lo schermo sul retro di una fotocamera Canon EOS R5. Sullo sfondo dietro di lui, sfocate, si vedono delle montagne con la cima innevata.

Il supporto per le schede CFexpress VPG400 è stato aggiunto a EOS R5 con la versione firmware 1.4.0 e a EOS-1D X Mark III con la versione firmware 1.5.0. "È una bella sensazione sapere che puoi prepararti per il futuro più in fretta possibile" afferma Martin.

EOS R5: registrazione video più lunga senza spegnimento per surriscaldamento

L'opzione Temperatura di spegnimento automatico di EOS R3 è stata aggiunta a EOS R5 tramite la versione firmware 1.60. Questa opzione prolunga la durata di registrazione video quando normalmente sarebbe ridotta. Tuttavia, non si otterranno tempi di ripresa più lunghi in tutte le circostanze, poiché verranno prese in considerazione anche diverse considerazioni ambientali.

"La fotocamera ha diversi sensori per la temperatura e uno di questi è quello della temperatura ambiente", spiega Mike. "Utilizzerà queste informazioni per consentire al corpo macchina di riscaldarsi all'esterno senza spegnimento prematuro".

Si tratta di un'opzione utile da attivare se stai effettuando riprese video con la fotocamera montata su un treppiede o su un impianto di ripresa. "Finché non tieni la fotocamera in mano", afferma Mike, "i problemi legati al riscaldamento esterno della fotocamera prima che si spenga non sono un vero problema".

EOS R5: Full HD a 120 fps

La versione firmware 1.3.1 di EOS R5 ha aggiunto l'opzione di registrazione video Full HD a 120 fps e Martin ne ha approfittato per riprendere sciatori che saltano dai precipizi. Riprendere a un frame rate elevato significa che quando si riproduce il filmato con un frame rate normale, le sequenze d'azione vengono riprodotte al rallentatore.

"Per molti miei lavori non ho bisogno di riprese 4K", dice Martin. "Spesso devo inviare un file via internet a un cliente e dobbiamo modificarlo velocemente – a volte lo dobbiamo fare addirittura direttamente sul campo con un pc. Adesso, con l'opzione per filmare a 120 fps in Full HD, è molto più semplice maneggiare i dati".

Uno sciatore salta scendendo dalla montagna e passando davanti al sole.

Una delle caratteristiche introdotte da EOS R5 con versione firmware 1.3.1 è la registrazione video Canon Log 3. "Se leggi le caratteristiche di Canon Log 3, vedrai che ha più stop, e può essere complicato capire che cosa significa", dice Martin Bissig "Ma quando inizi a lavorarci in post-produzione, capisci davvero quanto riesci a ottenere dalle riprese". Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon RF 15-35mm F2.8 L IS USM a 15 mm, 1/1250 s, f/14 e ISO200. © Martin Bissig

EOS R5 ed EOS R6: Canon Log 3

Con i suoi 45 MP per le foto e le funzionalità video 8K, EOS R5 è una fotocamera ibrida straordinaria per fotografi e filmmaker professionisti. Martin Bissig usa EOS R5 per realizzare filmati e foto, e ha apprezzato due miglioramenti video significativi introdotti con l'aggiornamento del firmware 1.3.1 di EOS R5: Canon Log 3 e le riprese a 120 fps in Full HD. "Per i filmati che realizzo", afferma, "il formato RAW di EOS R5 è esagerato, ma lavorare con Canon Log 3 mi dà tutta la libertà di cui ho bisogno".

Canon Log 3 permette di immortalare un'ampia gamma dinamica direttamente nella fotocamera e fornisce più flessibilità in post-produzione e nel risultato finale. "Stavo riprendendo alcuni sciatori sulla neve, quindi dovevo affrontare una combinazione di neve e vestiti molto chiari ed elementi molto scuri", afferma Martin. "Era un ambiente molto difficile, ma con Canon Log 3 ho potuto ottenere il massimo dalle riprese".

Un altro vantaggio di poter filmare con Canon Log 3 è che si integra in un flusso di lavoro professionale. "Si può usare EOS R5 su un set come fotocamera di riserva e poi unire le clip con le riprese Canon Log 3 realizzate con fotocamere Cinema EOS o altre fotocamere grazie alla compatibilità ACES (Academy Color Encoding System) di EOS R5. Probabilmente è uno dei più grandi vantaggi che si può avere ora".

EOS R6 con versione firmware 1.4.0 e EOS-1D X Mark III con versione firmware 1.5.0 beneficiano anche di Canon Log 3, che rende ancora più facile ottenere un aspetto omogeneo in un sistema multicamera. Sia EOS R3 che EOS R7 offrono Canon Log 3 come standard.

Due schermidori che si affrontano in una stanza illuminata debolmente con luci fluorescenti, uno indossa una maschera nera, l'altro una argentata

Colore creativo: ecco come Canon Log può migliorare i tuoi progetti cinematografici

Il regista Ivan D'Antonio fornisce consigli per le riprese in Canon Log e spiega come questa funzione di ripresa consente di dare libero sfogo alla creatività.

EOS R5: supporto per Atomos ProRes RAW

Su EOS R5 con versione firmware 1.4.0, i filmati ProRes RAW possono essere registrati esternamente su un registratore Atomos Ninja tramite connessione HDMI. Il Ninja V originale supporta video con ritaglio ProRes RAW in 5K a 30P/24P, ma il Ninja V+ più recente può supportare video senza ritagli ProRes RAW in 8K fino a 30p, e ritaglio in 5K fino a 60p.

"Queste caratteristiche fanno sì che EOS R5 sia una scelta dal gran valore professionale quando si tratta di riprese", afferma Martin. "Io e la maggior parte dei filmmaker professionisti che conosco girano con un registratore esterno ed essere in grado di catturare video in formato RAW in questo modo è un passo avanti enorme per la fotocamera".

EOS R5 ed EOS-1D X Mark III: supporto per scheda CFexpress VPG400

Progettato per i professionisti e per chiunque abbia bisogno di prestazioni importanti dalla propria attrezzatura, le schede CFexpress conformi allo standard VPG400 (Video Performance Guarantee) garantiscono una stabile registrazione video a 400MB/s. Un'alta e sostenuta velocità di scrittura è fondamentale per impedire che il buffer della fotocamera si intasi e la registrazione si interrompa nel bel mezzo delle riprese. Alcune schede offrono una velocità massima di scrittura ancora maggiore, tuttavia non c'è alcuna garanzia di uniformità durante la registrazione. EOS R5 con versione firmware 1.4.0 ed EOS-1D X Mark III con versione firmware 1.5.0 hanno aggiunto il supporto per CFexpress 2.0 Tipo B VPG400, mentre EOS R3 lo supporta già di base.

"Se la fotocamera è in grado di scrivere ancora più dati ma il limite è dato dalla scheda, il fatto che sia supportato lo standard VPG400 ha perfettamente senso" afferma Martin.

Ragazza sullo skateboard su una rampa curva e coperta di graffiti che si avvicina alla fotocamera.

Richard dice che l'aggiunta delle opzioni di IPB e di filmati RAW con un bitrate basso di EOS-1D X Mark III rende la fotocamera ancora più versatile. "La rende uno strumento ancora più universale per la fotografia e per i video", dice. "Può fare qualsiasi cosa". Questo scatto della skateboarder Kona Ettel in azione è stato realizzato con Canon EOS-1D X Mark III e obiettivo Canon EF 8-15mm f/4 L Fisheye USM a 15 mm, 1/2000 s, f/5.6 e ISO400. © Richard Walch

EOS R5: filmati IPB e RAW a basso bitrate

Le dimensioni file video più piccole possono essere un vantaggio quando si lavora in aree remote, come accade spesso a Richard. "Registrare filmati 8K con EOS R5, ad esempio, o filmati 4K con EOS-1D X Mark III e provare a modificarli al volo per me è impossibile, perché sono troppo pesanti", dice.

"Molte persone non hanno bisogno di una risoluzione così alta. Ciò di cui hanno davvero bisogno è trasferire i file velocemente. Ecco perché ha senso poter salvare un filmato IPB a basso bitrate, che consente di ottenere file di dimensioni molto ridotte". Questa opzione è disponibile su EOS R5 con versione firmware 1.3.1 e successive e su EOS-1D X Mark III con versione firmware 1.4.0 e successive.

EOS R7 ed EOS R10 offrono la registrazione IPB, mentre un'opzione di filmato RAW a basso bitrate è disponibile anche su EOS-1D X Mark III con versione firmware 1.4.0 e su EOS R5 con versione firmware 1.3.1. "Entrambe le opzioni con bitrate basso accelerano i tempi e permettono di registrare di più", afferma Richard, "quindi puoi scegliere il formato RAW o IPB a seconda di quale si adatta meglio al tuo flusso di lavoro".

Un uomo si trova su una pista da sci mentre filma uno sciatore che solleva una nuvola di neve.

"Non sono il classico filmmaker, sono un fotografo che gira anche video", dice Martin. "Le due cose sono collegate e devo lavorare molto velocemente. Ecco perché Canon Log 3 e l'opzione da 120 fps per le registrazioni Full HD sono un grande passo avanti per il mio modo di lavorare". © Martin Bissig

La schermata del menu delle opzioni di elaborazione delle immagini su EOS R3 con l'opzione di conversione da HEIF a JPEG evidenziata.

In EOS R3, EOS R5 ed EOS R6 è ora disponibile un'opzione per scattare in formato HEIF ed elaborare in batch gli scatti in JPEG direttamente sulla fotocamera, ottenendo così il meglio di entrambi i mondi: immagini di qualità superiore e file che puoi condividere immediatamente sui social media, se lo desideri.

Funzioni per il flusso di lavoro nuove e migliorate

EOS R3, EOS R5 ed EOS R6: conversione in batch dei file HEIF

Con il firmware 1.20 di EOS R3 e la versione 1.60 di EOS R5 ed EOS R6 è ora possibile generare file HEIF e poi elaborarli in batch in JPEG nella fotocamera. Il vantaggio di questa funzione è la possibilità di ottenere una migliore gamma dinamica nelle immagini JPEG rispetto a quella che si otterrebbe scattando nativamente in JPEG o convertendo un file RAW in JPEG direttamente sulla fotocamera.

"Passare da un file RAW a 14 o 12 bit a un file JPEG a 8 bit significa perdere molti dati", spiega Mike. "Ma passando da 14 bit a un HEIF a 10 bit si perdono meno dati, quindi si ottiene una qualità migliore ed è più facile scendere a 8 bit. Inoltre, le immagini sembrano avere una migliore gamma dinamica attraverso questo passaggio aggiuntivo".

EOS R3, EOS R7 ed EOS R10: elaborazione cloud per i file RAW

L'installazione della versione più recente del firmware per EOS R3, EOS R7 ed EOS R10 consente di avere a disposizione tutte le potenzialità dell'elaborazione cloud direttamente dalla fotocamera. "Caricando un file RAW su image.canon, si può beneficiare di un sistema di debayering basato su deep learning e di una riduzione del rumore per una qualità dell'immagine ancora migliore", spiega Mike. "I dettagli vengono riprodotti con una risoluzione migliore, i bordi sono più nitidi e l'effetto moiré viene ridotto, per cui si ottiene un'immagine più dettagliata di quella che si otterrebbe normalmente dalla fotocamera o dal software desktop".

La nuova opzione di elaborazione cloud è un servizio a pagamento a consumo, con le immagini JPEG o HEIF elaborate che vengono inviate ad Adobe Creative Cloud* o a Google Foto, oppure conservate in un archivio di image.canon, da cui è possibile scaricarle sul proprio computer.

Un primo piano delle mani di una persona che reggono una fotocamera Canon EOS R5, sullo schermo della quale si visualizzano le impostazioni.

A Martin piace avere molte opzioni per configurare EOS R5, ma può essere fastidioso inserirle nuovamente su un'altra fotocamera. Salvare le opzioni su una scheda di memoria e trasferirle quando usa un'altra fotocamera gli fa risparmiare molto tempo. © Martin Bissig

Due sciatori, minuscoli rispetto alla montagna davanti a loro, si dirigono a monte attraverso la neve profonda.

Quando ti trovi in un posto come questo è quasi impossibile ripetere quello che succede casomai qualcosa andasse storto, quindi l'affidabilità dell'attrezzatura è fondamentale. Ecco perché Martin adora la capacità di registrazione doppia di EOS R5, EOS R6 ed EOS-1D X Mark III. "Avere la possibilità di registrare allo stesso tempo su due schede diverse è fantastico", afferma Martin "ed è qualcosa che io e molti altri filmmaker abbiamo aspettato per tanto tempo". Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon RF 15-35mm F2.8 L IS USM a 24 mm, 1/2500 s, f/6.3 e ISO100. © Martin Bissig

EOS R5: salvataggio impostazioni su scheda

Martin lavora con due fotocamere Canon EOS R5, perciò risparmia molto tempo grazie alla funzione che permette di salvare un'istantanea delle impostazioni di una fotocamera sulla scheda di memoria e di trasferire tutto sull'altra. Questa funzione è stata aggiunta con la versione firmware 1.3.1. "Un grande vantaggio di EOS R5 è che puoi personalizzarla secondo i tuoi bisogni", dice. "Ci sono un sacco di opzioni che ti permettono di far comportare la fotocamera esattamente come vuoi tu. Il problema è che se lavori con due fotocamere, il trasferimento manuale di tutte le impostazioni da una fotocamera all'altra è molto lento. Ora non è più un grande problema perché si può fare in un solo passaggio".

EOS R3 offre in dotazione la stessa opzione di salvataggio delle impostazioni della fotocamera sulla scheda di memoria, senza bisogno di un aggiornamento firmware.

EOS R5 e EOS R6: opzione di bilanciamento del bianco personalizzato ottimizzata

EOS R3 ha introdotto un metodo aggiuntivo per impostare un bilanciamento del bianco personalizzato, e questa funzione è stata aggiunta a EOS R5 e a EOS R6 con la versione firmware 1.5.0. Sia EOS R7 che EOS R10 sono dotate di base di questa funzione.

L'opzione di bilanciamento del bianco personalizzato è ora accessibile dal Menu rapido, riducendo il numero di passaggi necessari e rendendola più facile da seguire in situazioni difficili come scattare una foto sott'acqua o in spazi ristretti.

L'aggiornamento migliora anche la fluidità del display EVF su EOS R5 e EOS R6. Una nuova opzione Sopprimi il frame rate inferiore, introdotta con EOS R3, assicura che il frame rate dell'EVF non scenda significativamente in condizioni di scarsa illuminazione e impedisce che gli oggetti in movimento appaiano sfocati.

EOS R5, EOS R6 ed EOS-1D X Mark III: registrazione doppia

Per garantire la massima tranquillità durante le riprese più importanti, EOS R5 e EOS R6 con versione firmware 1.4.0 ed EOS-1D X Mark III con versione firmware 1.5.0 hanno ora la capacità di creare un backup istantaneo all'interno della fotocamera registrando simultaneamente i filmati su entrambe le schede di memoria, una funzione condivisa con EOS R3 ed EOS R7. Alcuni formati video non sono disponibili per la registrazione doppia su EOS R5 e EOS-1D X Mark III a causa della mole di dati da registrare su due schede di memoria.

"Di solito quando scatto uso la seconda scheda di memoria come backup" afferma Martin. "Avere a disposizione questa possibilità perfino con il materiale in 8K su EOS R5 utilizzando l'IPB con un bitrate basso, ti da più tranquillità perché sai di aver salvato il materiale su due schede di memoria".

Eddie Keogh in uno stadio mentre regge una fotocamera EOS-1D X Mark III con teleobiettivi zoom e paraluce, mentre la testa sul campo.

L'aggiornamento del firmware FTP Transfer Status Display di Canon EOS-1D X Mark III, permette ai fotografi sportivi di gestire il tempo in modo più efficiente. "Stavo fotografando la squadra di calcio dell'Inghilterra che si allenava all'aperto, in un punto in cui non c'era molto segnale", dice Eddie Keogh. "Grazie allo schermo, ho visto che potevo trasferire solo sette o otto immagini, perciò ho aspettato la fine dell'allenamento per inviarle con un Wi-Fi più veloce".

EOS R5 ed EOS-1D X Mark III: visualizzazione dello stato del trasferimento FTP

Per i fotografi sportivi e i fotoreporter, il tempo è denaro per diversi motivi. Non solo è importante catturare il momento decisivo di una partita o di un evento, ma anche consegnare le immagini ai clienti o alle redazioni in tempi rapidi.

L'aggiornamento 1.4.0 di FTP Transfer Status Display per EOS-1D X Mark III è stato progettato per gestire più facilmente questo processo. Mostra un timer sullo schermo posteriore, così sai quanto ci vuole esattamente per trasferire le immagini.

"Dobbiamo far avere le nostre foto ai clienti il più velocemente possibile", spiega il fotografo sportivo professionista Eddie Keogh. "Al giorno d'oggi, con il 5G e il Wi-Fi, i sistemi di comunicazione sono all'avanguardia anche negli ambienti in cui lavoriamo. Abbiamo addirittura cavi Ethernet ai lati del campo che possiamo collegare alle nostre fotocamere. Ma per tutti i fotografi che lavorano durante partite non di cartello, è molto importante avere un'idea di quanto ci vuole per il trasferimento".

L'aggiornamento firmware 1.6.0 per EOS-1D X Mark III ha portato anche una serie di miglioramenti aggiuntivi del controllo FTP, compresi i miglioramenti alla funzione di risparmio energetico di default e alle impostazioni della modalità passiva. Inoltre è stato disattivato il multicontrollo per il trasferimento FTP al fine di evitare operazioni accidentali, una funzione che è stata estesa anche a EOS R5 ed EOS R6 con la versione firmware 1.5.0.

Scritto da Marcus Hawkins


*Adobe, Adobe Creative Cloud e Adobe Premiere sono marchi o marchi registrati di Adobe negli Stati Uniti e/o in altri Paesi.

Articoli correlati

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro