FUNZIONI DELLA FOTOCAMERA

Quali fotocamere Canon hanno quali caratteristiche?

Cerchi una fotocamera dotata di focus bracketing? Oppure vuoi sapere quali fotocamere Canon sono dotate di AF con rilevamento degli occhi degli animali o Wi-Fi integrato? Usa questa pratica guida per sapere quali fotocamere Canon sono dotate delle caratteristiche più richieste.

La tecnologia di obiettivi, fotocamere e videocamere non smette mai di evolversi e i dispositivi di oggi sono dotati di funzionalità che, pochi anni fa, gli utenti potevano solamente sognare. Tra queste innovazioni ci sono i sistemi di messa a fuoco basati sull'intelligenza artificiale (IA) con tecnologia deep learning, che permette alla fotocamera di riconoscere e seguire il soggetto con livelli di precisione avanzati, o l'intuitivo sistema Eye Control AF di EOS R3, che imposta o riposizione il punto AF rilevando ciò che gli occhi osservano nel mirino.

Nella scelta di una fotocamera, spesso ci si basa su una combinazione di funzioni, gestione e prestazioni desiderate, piuttosto che su una sola caratteristica. Per aiutarti a restringere il campo di ricerca, vediamo quali fotocamere Canon sono dotate delle caratteristiche che potrebbero interessarti.

Quali fotocamere Canon sono full frame?
Quali fotocamere Canon registrano video 8K?
Quali fotocamere Canon sono dotate di stabilizzazione dell'immagine integrata nel corpo (IBIS)?
Quali fotocamere Canon sono dotate di AF con rilevamento degli occhi degli animali?
Quali fotocamere Canon sono dotate di focus bracketing?
Quali fotocamere Canon sono dotate di uscita HDMI pulita?
Quali fotocamere Canon sono resistenti agli agenti atmosferici?
Quali fotocamere Canon sono dotate di Wi-Fi integrato?
Quali fotocamere Canon sono dotate di schermo orientabile?

Un sensore APS-C di fronte a un sensore full frame con relative dimensioni.

I sensori APS-C sono più piccoli dei sensori full frame, motivo per cui le fotocamere con sensore APS-C come Canon EOS R7 ed EOS R10 sono più leggere delle loro controparti full frame.

Una foto di un pavone che fa la ruota, con una cornice bianca che indica il campo visivo ridotto di un sensore APS-C rispetto a un sensore full frame.

Più grandi rispetto ai sensori APS-C, i sensori full frame offrono un campo visivo più ampio con lo stesso obiettivo (indicato dalla cornice bianca). Tuttavia, il "fattore di ritaglio" del sensore APS-C fa sì che un soggetto piccolo e distante appaia più grande nell'inquadratura, offrendo una portata maggiore ideale negli scatti sportivi e naturalistici.

Quali fotocamere Canon sono full frame?

Canon EOS R3
Canon EOS R5
Canon EOS R6
Canon EOS R
Canon EOS RP
Canon EOS-1D X Mark III
Canon EOS 5D Mark IV
Canon EOS 6D Mark II
Canon EOS R5 C
Canon EOS C700 FF
Canon EOS C500 Mark II

Le fotocamere full frame sono dotate di un sensore dalle dimensioni simili a quelle di un fotogramma di una pellicola 35 mm (24 x 36 mm). Canon offre reflex digitali, fotocamere mirrorless e videocamere professionali Cinema EOS dotate di sensore full frame.

Uno dei vantaggi del sensore full frame è che cattura l'intero campo visivo di un obiettivo standard da 35 mm, mentre il più piccolo sensore APS-C introduce un "fattore di ritaglio" pari a circa 1,6x: un obiettivo da 100 mm, per esempio, avrà il campo visivo ristretto di un obiettivo da 160 mm. Di conseguenza, su una fotocamera APS-C il soggetto riempirà una porzione maggiore del fotogramma, offrendo una portata maggiore con lo stesso obiettivo e lunghezza focale.

Il secondo vantaggio del sensore full frame è dato dalle sue dimensioni. Se da un lato i due sensori hanno lo stesso numero di megapixel, i fotoricettori di un sensore full frame sono più grandi di quelli di un sensore APS-C. Per questa ragione catturano più luce e le immagini hanno una gamma dinamica maggiore e più dettagli, in particolare se acquisite in condizioni di scarsa illuminazione. Con impostazioni ISO più elevate, ciò corrisponde a una riduzione della rumorosità.

Tipicamente, le fotocamere full frame offrono anche una profondità di campo ridotta rispetto alle fotocamere con sensori più piccoli, il che è ideale per separare il soggetto dallo sfondo. Al contrario, con un sensore APS-C è più semplice ottenere una nitidezza completa, dal primo piano allo sfondo, in uno scatto paesaggistico.

Fotocamera Canon EOS R5 su un treppiede. Un ampio filtro applicato sulla parte anteriore dell'obiettivo.

Per realizzare riprese paesaggistiche sulle montagne abruzzesi, il regista Ivan D'Antonio ha utilizzato EOS R5, la cui funzione di ripresa video in 8K si è rivelata essenziale. "In montagna il tempo non era un granché, perciò dovevo girare rapidamente in quei brevi intervalli con una buona illuminazione" spiega. "Non c'era tempo per cambiare obiettivo, ma in post-produzione ho potuto ritagliare dei primi piani dal file master in 8K. La possibilità di girare una sola volta e creare movimento nella fase di post-produzione è straordinaria".

Un uomo usa una videocamera Canon EOS R5 con obiettivo Canon RF 5.2mm F2.8 L Dual Fisheye per riprendere due persone sul ring. Due immagini fisheye circolari sono visibili sullo schermo di un laptop in primo piano.

La possibilità di girare video in 8K con EOS R5 ed EOS R5 C offre ai videografi livelli di flessibilità elevati nella produzione di filmati VR con lo straordinario obiettivo Canon RF 5.2mm F2.8 L DUAL FISHEYE. Le due immagini fisheye circolari e sfalsate vengono riprese insieme in 8K, registrando un filmato VR full 4K a 180 gradi in un unico file di output.

Quali fotocamere Canon registrano video 8K?

Canon EOS R5
Canon EOS R5 C

Canon ha introdotto le riprese video 8K con EOS R5 a metà del 2020. A inizio 2022 Canon ha lanciato EOS R5 C, che condivide questa e altre funzionalità con EOS R5. Oltre a garantire un livello incredibilmente elevato di dettagli, le riprese in 8K offrono maggiore flessibilità in termini di ritaglio e ricomposizione creativa dell'inquadratura in fase di post-produzione, oltre alla possibilità di downsampling alla risoluzione di output desiderata.

Uno spaccato del sistema di stabilizzazione dell'immagine in una fotocamera Canon EOS R5 con obiettivo IS.

Il sistema di stabilizzazione dell'immagine integrata nel corpo (IBIS) di cui sono dotate alcune fotocamere EOS R selezionate lavora in sinergia con l'IS ottico dell'obiettivo per garantire livelli di stabilizzazione senza precedenti. Il microprocessore nell'obiettivo riceve i dati dal sensore giroscopico dell'obiettivo, mentre il processore DIGIC nella fotocamera riceve i dati da un sensore giroscopico e da un sensore di accelerazione situati nella fotocamera. I due processori condividono le informazioni in tempo reale per regolare sia gli elementi dell'obiettivo che il sensore della fotocamera, in modo da generare un'immagine perfettamente stabile.

Unità di stabilizzazione dell'immagine di una fotocamera Canon EOS R5.

Così come il sistema IS di un obiettivo Canon utilizza speciali elementi ottici mobili, lo stabilizzatore d'immagine integrato delle fotocamere Canon EOS R5 utilizza un sensore di immagine che si sposta grazie a un sensore magnetico per compensare il movimento della fotocamera.

Quali fotocamere Canon sono dotate di stabilizzazione dell'immagine integrata nel corpo (IBIS)?

Canon EOS R3
Canon EOS R5
Canon EOS R6
Canon EOS R7

Canon è stata la prima a lanciare sul mercato la stabilizzazione dell'immagine basata sull'obiettivo, mentre EOS R5 ed EOS R6 sono state le prime fotocamere Canon dotate di stabilizzazione dell'immagine integrata nel corpo (IBIS), presente anche nei nuovi modelli EOS R3 ed EOS R7. Questa tecnologia compensa il movimento su cinque assi e può offrire fino a 8 stop di compensazione, a seconda dell'obiettivo utilizzato. Per alcuni obiettivi con cerchio immagine ampio, come i modelli RF 28-70mm F2 L USM e RF 85mm F1.2 L USMil sistema può fornire fino a 8 stop di IS anche se gli obiettivi non dispongono di stabilizzazione ottica integrata. Quando si utilizza un obiettivo con IS ottico, i due sistemi IS lavorano in sinergia per offrire prestazioni avanzate e correggere una più ampia gamma di vibrazioni rispetto a un solo sistema.

Tale livello di stabilizzazione consente di ottenere immagini nitide a velocità dell'otturatore di gran lunga inferiori senza dover montare la videocamera su un treppiede, mentre le riprese girate a mano libera saranno molto più stabili.

Convenzionalmente, la sigla IBIS si riferisce a una particolare tecnologia di stabilizzazione dell'immagine con spostamento del sensore. Diverse fotocamere hanno tecnologie IS integrate differenti. I modelli EOS R10, EOS RP, EOS R, EOS 6D Mark II ed EOS 90D, ad esempio, sono dotate di sistema Movie Digital IS che riduce visibilmente le vibrazioni della fotocamera durante le riprese. Videocamere professionali come EOS C500 Mark II, EOS C300 Mark III, EOS R5 C e EOS C70 sono dotate di IS elettronico a 5 assi, per riprese video estremamente stabili e fluide anche in movimento o durante il panning.

Il retro di un fotocamera Canon EOS R6 il cui schermo mostra il primo piano di un pappagallo.

L'AF con rilevamento degli occhi degli animali sfrutta l'intelligenza artificiale (IA) con tecnologia deep learning, in grado di riconoscere cani, gatti e uccelli di diverse dimensioni e da una varietà di angolazioni, consentendo al sistema AF di rilevare e metterne a fuoco gli occhi quando si trovano nell'inquadratura. È possibile utilizzare questa funzione sia in modalità Foto che Video per un tracking del soggetto semplice ed estremamente efficace.

Quali fotocamere Canon sono dotate di AF con rilevamento degli occhi degli animali?

Canon EOS R3
Canon EOS R5
Canon EOS R6
Canon EOS R7
Canon EOS R10

La funzione AF con rilevamento degli occhi degli animali è stata introdotta con i modelli EOS R5 ed EOS R6 a metà del 2020. È solo una di un'ampia gamma di funzioni di autofocus avanzate, progettate per assistere i fotografi nella realizzazione di scatti nitidi di soggetti in movimento o sfuggevoli, come atleti in azione, vetture da corsa in moto o uccelli in volo. Nelle fotocamere dotate di questa opzione, è possibile impostare il Soggetto su Animali e attivare il Rilevamento occhi. Con queste impostazioni, l'AF verifica la presenza di animali (cani, gatti o uccelli) all'interno dell'inquadratura, assegna loro la priorità di messa a fuoco e rimane bloccato sui loro occhi, se visibili.

Senza questa funzione, il fotografo dovrebbe selezionare un punto AF di dimensioni adeguate e cercare di tenerlo fermo sull'occhio dell'animale durante lo scatto. Ora, invece, la fotocamera cerca gli occhi dell'animale nell'inquadratura e li mette a fuoco automaticamente, consentendo al fotografo di realizzare scatti nitidi, soprattutto con soggetti difficili come gli uccelli in volo.

Primo piano di un piatto con cibo dai colori accesi.

Quando effettui scatti a una distanza estremamente ravvicinata, solo una piccolissima parte del soggetto viene messa a fuoco. Per mettere a fuoco una porzione più ampia, puoi effettuare una serie di scatti, ognuno dei quali ha a fuoco una parte diversa del soggetto, e unirle in un singola immagine. Le fotocamere dotate di focus bracketing automatizzano una serie di scatti a distanze focali diverse.

Un fotografo regge una fotocamera Canon EOS R10 sopra un piatto di cibo dai colori accesi su un tavolo. Lo schermo della fotocamera mostra le impostazioni di focus bracketing.

La funzione focus bracketing consente di scattare automaticamente fino a 999 immagini, mentre lo spostamento della messa a fuoco è regolabile su una scala a 10 intervalli, da ristretto ad ampio. Permette inoltre di eliminare le modifiche alla luminosità dell'immagine grazie alla correzione dell'esposizione. Per la prima volta nella serie EOS, Canon EOS R7 e Canon EOS R10 sono dotate di funzioni integrate quali stacking e ritaglio delle immagini con composizione di profondità durante il focus bracketing.

Quali fotocamere Canon sono dotate di focus bracketing?

Canon EOS R3
Canon EOS R5
Canon EOS R6
Canon EOS RP
Canon EOS R7
Canon EOS R10
Canon EOS 90D
Canon EOS M6 Mark II
Canon PowerShot G5 X Mark II
Canon PowerShot G7 X Mark III

Il focus bracketing consente alla fotocamera di scattare una serie di immagini in rapida successione, mentre la distanza di messa a fuoco cambia automaticamente con piccoli incrementi tra uno scatto e l'altro. Successivamente, le immagini possono essere unite in fase di post-produzione utilizzando la funzione di composizione della profondità del software gratuito Digital Photo Professional (DPP) di Canon, per creare una sola immagine con una profondità di campo maggiore (ovvero, con più parti dello scatto a fuoco). Ciò è utile soprattutto negli scatti macro, dove la profondità di campo è limitata dalla vicinanza del soggetto, ma anche nella fotografia paesaggistica.

La funzione focus bracketing è stato introdotta con EOS RP a inizio 2019 ed è inclusa in tutte le fotocamere con sistema EOS R lanciate da allora (eccetto EOS R5 C, che è più focalizzata su una produzione video di livello elevato). È inoltre disponibile su EOS 90D in modalità Live View e su alcuni modelli PowerShot.

Le fotocamere EOS R7 ed EOS R10 sono le prime dotate di funzione di composizione della profondità integrata e ritaglio delle immagini composte, consentendoti di visualizzare immediatamente il risultato.

Il focus bracketing non va confuso con il focus stacking. Le due funzioni sono correlate, ma la seconda è un altro modo per definire la composizione della profondità (combinare più immagini con parti diverse del soggetto a fuoco) di immagini acquisite manualmente. La funzione di composizione della profondità di DPP supporta lo stacking di una serie di immagini scattate a lunghezze focali diverse, per esempio con EOS 5D Mark IV, che non è dotata di funzione focus bracketing. La funzione focus bracketing, invece, automatizza il processo di scatto.

Il regista Kevin Clerc usa un monitor registratore connesso con cavo HDMI a una videocamera ibrida Canon EOS R5 C.

I registi professionisti come Kevin Clerc, che qui realizza esclusive riprese di viaggio a Madeira con Canon EOS R5 C, sfruttano l'uscita HDMI per monitorare, comandare e riprendere al meglio. Un'uscita HDMI pulita è utile anche per le riprese casalinghe o il live streaming effettuati con una reflex digitale o una fotocamera mirrorless, in quanto consente di creare video curati senza dettagli extra sull'immagine.

Quali fotocamere Canon sono dotate di uscita HDMI pulita?

Canon EOS R3
Canon EOS R5
Canon EOS R5 C
Canon EOS R6
Canon EOS R
Canon EOS RP
Canon EOS R7
Canon EOS R10
Canon EOS-1D X Mark III
Canon EOS 5D Mark IV
Canon EOS 6D Mark II
Canon EOS 7D Mark II
Canon EOS 90D
Canon EOS M50 Mark II
Canon EOS M6 Mark II
Canon PowerShot G5 X Mark II
Canon PowerShot G7 X Mark III
Tutte le videocamere Canon EOS Cinema
Tutte le videocamere professionali Canon

L'uscita HDMI pulita consente di trasmettere filmati privi delle informazioni visualizzate nel mirino da una videocamera a un registratore esterno o in live streaming. Ciò è fondamentale quando non si desidera mostrare i livelli audio o i dettagli dell'esposizione nel video finale.

Tutte le attuali videocamere professionali e di fascia alta dotate di porte HDMI sono in grado di trasmettere video puliti a un registratore esterno tramite connessione HDMI. Con le videocamere cinematografiche EOS Cinema o altre videocamere professionali Canon, basterà disattivare l'opzione Output Onscreen Display dal menu o con il pulsante DISP, se disponibile.

Il fotografo Oliver Wright utilizza Canon EOS R5 con obiettivo RF 100mm F2.8 L Macro IS USM, entrambe bagnate da gocce d'acqua.

Talvolta i professionisti devono lavorare in condizioni di pioggia, come l'esperto di fotografia macro e naturalistica Oliver Wright, qui sul posto con una fotocamera EOS R5 e obiettivo Canon RF 100mm F2.8 L Macro IS USM. Fortunatamente sia la fotocamera che l'obiettivo sono resistenti agli agenti atmosferici. In particolare, il rivestimento al fluoro protegge ulteriormente le componenti esterne dell'obiettivo da polvere e acqua.

Spaccato di una fotocamera Canon EOS R6, in cui sono visibili le componenti di precisione e la protezione impermeabile.

Le fotocamere e gli obiettivi professionali Canon offrono un alto livello di resistenza a polvere e umidità grazie alle componenti di precisione (in verde) e alla protezione impermeabile (in rosso).

Quali fotocamere Canon sono resistenti agli agenti atmosferici?

Canon EOS R3
Canon EOS R5 C
Canon EOS R5
Canon EOS R6
Canon EOS R
Canon EOS R7
Canon EOS-1D X Mark III
Canon EOS 5D Mark IV
Canon EOS 6D Mark II
Canon EOS 7D Mark II
Canon EOS 90D

Come specificato nei manuali d'istruzione, le fotocamere moderne sono strumenti di precisione. I dispositivi elettronici complessi con parti mobili, come tasti o obiettivi rimovibili, non saranno mai completamente resistenti agli agenti atmosferici e in nessun caso vanno immersi in acqua. Tuttavia tutte le fotocamere avanzate mirrorless e reflex digitali Canon sono progettate per resistere entro certi limiti a polvere e umidità. Lo stesso vale per alcuni obiettivi Canon selezionati, come RF 50mm F1.2L USM e RF 24-105mm F4L IS USM.

Spesso i fotografi professionisti scattano in condizioni atmosferiche estreme, pertanto i modelli di fascia più alta come EOS R3 e EOS-1D X Mark III garantiscono livelli più elevati di resistenza alla polvere e agli agenti atmosferici, grazie ai sigilli intorno ai punti di giuntura, alle viti e alle aperture.

Anche diversi obiettivi e accessori, come le unità flash Speedlite, offrono diversi livelli di resistenza agli agenti atmosferici. Obiettivi selezionati sono dotati di una guarnizione in gomma che si adatta a quella dell'innesto dell'obiettivo. Tuttavia, anche in questo caso possono esserci punti vulnerabili nella parte anteriore o lungo il corpo dell'obiettivo estendibile.

In tutti i casi è consigliabile prendere le dovute precauzioni per evitare che liquidi, polvere o altri corpi estranei penetrino all'interno della fotocamera. Non cambiare mai l'obiettivo in mezzo a una tempesta di sabbia! Come specificato nel manuale, tieni il copriterminale, lo sportello del vano della batteria e tutti gli altri coperchi chiusi saldamente. Nelle fotocamere con flash incorporato, presta attenzione a potenziali fessure tra l'unità flash e il corpo della fotocamera. Quando monti uno Speedlite resistente agli agenti atmosferici con attacco standard a 5 pin su una delle fotocamere più recenti con attacco a slitta multifunzione, come EOS R3 o EOS R7, assicurati di usare un adattatore per slitta multifunzione Canon AD-E1 per preservare la protezione impermeabile dello Speedlite. Se invece non utilizzi lo Speedlite, assicurati di utilizzare i coperchi per l'attacco a slitta in dotazione con EOS R3, EOS R7 ed EOS R10 per la protezione impermeabile.

Il retro di Canon EOS R5 C che mostra la schermata delle impostazioni di rete.

Un'ampia gamma di fotocamere e videocamere Canon è dotata di connettività Bluetooth e Wi-Fi integrata, per trasferire con facilità immagini in modalità wireless ad altri dispositivi.

Quali fotocamere Canon sono dotate di Wi-Fi integrato?

Canon EOS R3
Canon EOS R5 C
Canon EOS R5
Canon EOS R6
Canon EOS R
Canon EOS RP
Canon EOS R7
Canon EOS R10
Canon EOS-1D X Mark III
Canon EOS 5D Mark IV
Canon EOS 6D Mark II
Canon EOS 90D
Canon EOS 2000D
Canon EOS 250D
Canon EOS 4000D
Canon EOS 850D
Canon EOS M50 Mark II
Canon EOS M6 Mark II

Canon XF705
Canon XF605
Canon XF405/XF400
Canon EOS C200
Canon EOS C100 Mark II

Canon PowerShot ZOOM
Fotocamere compatte Canon dotate di funzionalità Wi-Fi

Le fotocamere Canon del sistema EOS R, alcune reflex digitali e mirrorless selezionate e diverse fotocamere compatte Canon sono dotate di tecnologia Wi-Fi e Bluetooth integrata per una connettività semplificata con i dispositivi smart. Tale tecnologia consente di controllare la fotocamera a distanza con l'app Canon Camera Connect e di trasferire le immagini a un dispositivo associato senza cavo, con l'opzione di inoltrarle a una stampante wireless compatibile, a un archivio cloud o su piattaforme di condivisione. Alcuni modelli permettono di condividere le immagini direttamente sui social media, se le impostazioni dell'account lo consentono.

Anziché il Bluetooth, alcuni modelli come EOS 5D Mark IV sono dotati di tecnologia NFC per facilitare l'abbinamento con i dispositivi smart e utilizzano la connettività Wi-Fi per il controllo da remoto e la condivisione delle immagini.

Nella linea di videocamere cinematografiche professionali EOS Cinema di Canon, EOS C200 e EOS C100 Mark II sono dotate di Wi-Fi integrato per il trasferimento dei file tramite FTP e il controllo remoto basato su browser. Lo stesso vale per le videocamere professionali Serie XF di Canon.

Mano di un fotografo che regge una fotocamera Canon EOS R10 rivolta verso il basso e regola lo schermo per visualizzare lo scatto.

Uno schermo orientabile e completamente articolabile come quello di Canon EOS R10 semplifica la realizzazione di scatti da angolazioni insolite e consente di raggiungere prospettive diverse posizionando la fotocamera sopra o sotto l'altezza della testa.

Quali fotocamere Canon sono dotate di schermo orientabile?

Canon EOS R3
Canon EOS R5 C
Canon EOS R5
Canon EOS R6
Canon EOS R
Canon EOS RP
Canon EOS R7
Canon EOS R10
Canon EOS 6D Mark II
Canon EOS 90D
Canon EOS 850D
Canon EOS 77D
Canon EOS 90D
Canon EOS 250D
Canon EOS M50 Mark II
Canon PowerShot G1 X Mark III
Canon PowerShot G5 X
Canon PowerShot SX70 HS

Gli schermi orientabili o completamente articolabili sono particolarmente utili per gli scatti e le riprese in posizione inclinata, dall'alto o dal basso, in quanto regolabili in senso orizzontale e verticale, per una visione completa da quasi ogni angolazione. A differenza degli schermi inclinabili o a scomparsa, regolabili solo su un piano, sono utili quando la fotocamera è posizionata con orientamento verticale o orizzontale, e offrono più opzioni di scatto creativo.

Scritto da Angela Nicholson and Alex Summersby


Articoli correlati

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro