PRINT

Dalla posa alla stampa: il servizio fotografico di Clive Booth con una superstar della danza classica

Scopri il viaggio, dalla realizzazione alla stampa delle immagini, del fotografo ritrattista e di moda Clive Booth mentre immortala il visionario della danza classica Carlos Acosta con Canon EOS R5 e sfrutta la potenza di stampa di Canon imagePROGRAF PRO-300.
Un ritratto in bianco o nero di un uomo in maglia e pantaloni neri in posa su una sedia davanti a una finestra, appoggiato in avanti sulle punte di un piede e con le mani sulla gamba.

Grazie all'apertura super ampia f/1.2 sul suo obiettivo Canon RF 50 mm, il fotografo ritrattista e di moda Clive Booth è riuscito a separare dallo sfondo la superstar della danza classica Carlos Acosta e a rendere questo ritratto più intenso. Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon RF 50mm F1.2 L USM a 1/1000 s, f/1.2 e ISO200. © Clive Booth

Il Canon Ambassador Clive Booth è celebre per i suoi suggestivi lavori dedicati alla moda, alla bellezza e al lavoro commerciale, ma ha iniziato la sua carriera da graphic designer. Questo lo ha fatto appassionare all'intero viaggio fotografico, dalla realizzazione alla stampa delle immagini, e di recente ha trasformato le sue splendide immagini del direttore di balletto e ballerino Carlos Acosta MBE in dettagliate stampe fotografiche in grandi formati utilizzando Canon imagePROGRAF PRO-300.

Ma come si fa a catturare lo splendore di una superstar della danza classica di fama internazionale in ritratti statici in studio? Questa è stata la sfida posta a Clive quando ha iniziato a fotografare Carlos per un'edizione speciale per l'anniversario della rivista Digital Photographer.

"Quando mi è stato chiesto di curare la 250esima edizione della rivista, ho pensato che sarebbe stata una grande opportunità per andare al Birmingham Royal Ballet", dice Clive. La sua relazione con il BRB è iniziata nel 2017, quando il primo ballerino Tyrone Singleton ha assistito a una conferenza che Clive stava tenendo al The Photography Show. Clive si è poi dedicato insieme a Tyrone e al BRB a diversi progetti ambiziosi, tra cui il lancio di Canon EOS R.

Un tecnico che indossa guanti bianchi sta pulendo il sensore di una fotocamera Canon.

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services.

Il tempismo degli scatti era perfetto, poiché i ritratti di Clive sarebbero stati utilizzati per promuovere una nuova produzione di Don Chisciotte che Carlos stava dirigendo. Dice: "Sapevo che lavorare con Carlos sarebbe stata un'opportunità unica, oltre che un fantastico elemento caratteristico sia per la rivista che per la stampa".

Un ritratto in bianco e nero del volto e delle spalle di un uomo. I suoi capelli e la maglia sono neri e scompaiono nello sfondo nero.

"La cosa più importante di ogni scatto è ciò che accade tra l'obiettivo della fotocamera e il soggetto", dice Clive, che si è affidato alla messa a fuoco automatica con rilevamento occhi di EOS R5 per interagire con Carlos più profondamente. Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon RF 85mm F1.2 L USM DS a 1/250 s, f/1.2 e ISO800. © Clive Booth

Un ritratto in bianco e nero di un uomo con le braccia incrociate davanti a sé. Una mano è sulla sua spalla e l'altra è per aria di fronte a lui, vicino alla fotocamera.

Durante il servizio, Clive ha esplorato diverse angolazioni e pose, richiamando le linee eleganti e la teatralità di Carlos come ballerino professionista. Quando si fotografa un soggetto come Carlos, Clive dice che bisogna "pensare sempre alle prestazioni". Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon RF 50mm F1.2 L USM a 1/250 s, f/1.2 e ISO200. © Clive Booth

L'occhio di un ballerino

Gli scatti del ballerino e direttore di balletto sono stati fatti in uno studio presso la sede della compagnia di danza, il Birmingham Hippodrome. Essendo stato il primo lavoro importante di Clive nel periodo successivo al Covid, ammette di aver sentito la pressione. "Ho sempre paura di sbagliare e sono molto nervoso prima di un servizio importante, ma questa paura mi spinge a pianificare tutto in modo adeguato", dice.

Quel giorno, Clive aveva Tyrone Singleton a disposizione, anche lui un ottimo fotografo, che ha offerto il suo occhio di ballerino e alcuni suggerimenti per pose dinamiche. "So che posso contare sull'esperienza di Tyrone per sapere cosa cercare", continua Clive, "ad esempio, se le mani e le pose di Carlos sono corrette".

Un fotografo inginocchiato per scattare una foto a un uomo seduto su una sedia con entrambe le mani davanti al viso. Un altro uomo inginocchiato al suo lato tiene in mano un grande riflettore.

Un riflettore ha contribuito a garantire che la luce naturale illuminasse entrambi i lati di Carlos senza creare ombre.

Il sistema EOS R: un supporto eccezionale

La fotocamera preferita di Clive è EOS R5, il cui sensore da 45 MP offre una risoluzione elevata per ritratti e poi stampe ricchi di dettagli. Descrive le fotocamere come supporti, strumenti non diversi dall'utilizzo di una matita o di un pennello, e da 20 anni si affida alle attrezzature Canon.

"In quanto fotografo, sei un artista, dipingi le tue immagini con la fotocamera", dice. "Il motivo per cui utilizzo Canon è che mi permette di fare il più possibile. A mio parere ha realizzato le fotocamere più tecnologiche sia dal punto di vista dell'hardware che del software, e questo mi permette di creare un legame con il mio soggetto". La stabilizzazione dell'immagine incorporata nella fotocamera ha permesso a Clive di scattare interamente a mano libera, anche in condizioni di scarsa luminosità, consentendogli di provare diverse angolazioni creative.

Un ritratto in bianco e nero del volto e delle spalle di un uomo, con una mano sul collo. I suoi capelli e la maglia sono neri e scompaiono nello sfondo nero.

Clive vuole concentrarsi sull'aspetto visivo della creazione di immagini, e le eccezionali funzionalità di messa a fuoco automatica di Canon EOS R5 glielo permettono. "La messa a fuoco automatica con rilevamento occhi di Canon è ottima, mi permette di pensare a tutto il resto che la fotocamera non fa", dice. Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon RF 50mm F1.2 L USM a 1/80 s, f/2.8 e ISO800. © Clive Booth

Un ritratto in bianco e nero di un uomo con le mani giunte davanti a sé che oscurano il suo volto.

Utilizzando Canon EOS R5 in modalità Priorità apertura (Av), Clive è riuscito a mantenere il controllo dell'apertura, che è stato impostato su un'ampia apertura, in linea con il suo stile. Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon RF 50mm F1.2 L USM a 1/50 s, f/2.8 e ISO200. © Clive Booth

Il tipo di messa a fuoco giusto

Con una quantità limitata di tempo a disposizione, per Clive era importante mantenere un legame con il soggetto e ottenere le pose più espressive. Utilizzando la messa a fuoco automatica con rilevamento occhi avanzata di Canon EOS R5, sapeva per certo che avrebbe ottenuto risultati nitidi dove serviva.

"Con Canon EOS R5 o Canon EOS R6, o anche con Canon EOS R, quando realizzo un ritratto e passo dal riconoscimento del viso a quello degli occhi per mettere a fuoco, posso lasciare che sia la fotocamera a occuparsi di questa parte del lavoro", dice Clive. Poiché EOS R5 ha la capacità basata sull'intelligenza artificiale di rilevare e seguire gli occhi dei soggetti, la messa a fuoco automatica si è fissata sul viso di Carlos, anche quando i suoi lineamenti erano coperti dalle mani.

Helen Bartlett guarda una stampa in bianco e nero in formato A2 accanto a una stampante Canon imagePROGRAF PRO-1000.

Come realizzare una stampa monocromatica perfetta

La fotografa Helen Bartlett, specializzata in ritratti di famiglia, impara a stampare le sue foto in bianco e nero con una stampante Canon imagePROGRAF PRO-1000.

Scattare con obiettivi RF

Molti fotografi credono che 85 mm sia la lunghezza focale ideale per ritratti, e Clive ha usato Canon RF 85mm F1.2 L USM DS per questo scatto. Il rivestimento Defocus Smoothing sull'obiettivo ha reso soffuse le aree non a fuoco dell'immagine e gli ha permesso di ottenere i bellissimi sfondi sfocati delicati per cui è noto. Clive associa la costruzione della sua carriera all'obiettivo EF 85mm f/1.2 L II USM, ma rivela: "La versione RF porta questa brillante lunghezza focale a nuovi livelli con velocità e nitidezza maggiori".

L'obiettivo Canon RF 50mm F1.2 L USM è stato fondamentale anche per primi piani più intimi. "Ho il modello da 50 mm da quando è stato lanciato EOS R. Mi sono perdutamente innamorato di quell'obiettivo ed è il mio preferito ancora oggi", dice Clive.

Canon imagePROGRAF PRO-300 il ritratto in bianco e nero di un uomo in maglia e pantaloni neri in posa su una sedia davanti a una finestra.

Clive ha usato Canon imagePROGRAF PRO-300 per produrre una serie di ritratti di grandi formati di Carlos. Elegante ma compatta, questa stampante professionale A3+ che si adatta facilmente nel suo studio fotografico pieno. "Nulla potrà sostituire la potenza di una foto stampata", dice Clive. "Non puoi appendere lo smartphone alla parete". Scatto realizzato con fotocamera Canon EOS R e obiettivo Canon RF 85mm F1.2 L USM DS a 1/125 s, f/2.8 e ISO200. © Clive Booth

Canon imagePROGRAF PRO-300 il ritratto in bianco e nero di un uomo in maglia e pantaloni neri in posa su una sedia davanti a una finestra.

La carriera iniziale di Clive come graphic designer gli ha permesso di acquisire una grande conoscenza della stampa e dei tipi di file di immagine. "I file finali vengono esportati come TIF a 16 bit e a piena risoluzione, il che significa che posso realizzare stampe d'archivio di qualità praticamente di qualsiasi dimensione", dice. Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon RF 50mm F1.2 L USM a 1/125 s, f/3.2 e ISO800. © Clive Booth

Il vantaggio della funzione Dual Pixel RAW

Fin dall'inizio, Clive sapeva che i suoi ritratti sarebbero stati stampati sulla rivista Digital Photographer, quindi ha scattato in modalità Dual Pixel RAW di Canon per garantire la massima qualità e per poter accedere alle regolazioni avanzate in fase di editing. "Penso sicuramente in modo differente quando so che sto scattando per la stampa", continua. "Ti immagini quasi l'inchiostro sulla carta. Il processo con cui lavoro è quello di scattare sempre in formato RAW, in quanto voglio estrarre la maggior quantità di dati dal file.

"Con Canon, gli scatti in DPRAW offrono ulteriori vantaggi, in quanto è possibile utilizzare Digital Photo Professional per accedere a strumenti eccellenti come microregolazione e bokeh shift", continua Clive. Le sue immagini in DPRAW sono state scattate a colori, ma poi convertite in bianco e nero con Adobe Photoshop Lightroom Classic per creare un aspetto senza tempo. Preferisce mantenere questa parte del processo il più semplice possibile.

"Alcune persone hanno metodi molto complessi per effettuare una conversione in bianco e nero, ma io uso un profilo standard di Lightroom Classic", spiega.

Un uomo è seduto a una scrivania accanto a due fotocamere, lavora su un computer portatile e con un grande monitor che mostra un'ampia selezione di ritratti.

Clive ha dovuto selezionare le sue immagini finali tra quasi 1.700 file RAW. Quando gli è stato chiesto come ha effettuato la sua scelta, ha risposto: "Una buona immagine deve mostrare qualcosa di unico e diverso".

Una finitura di stampa

Come parte del lavoro, Clive voleva anche realizzare una serie di stampe di grande formato da presentare a Carlos e al Birmingham Royal Ballet. Ha scelto l'applicazione Canon Professional Print & Layout e ha creato una bozza in formato digitale per la stampante Canon imagePROGRAF PRO-300. "È possibile iniziare a farsi un'idea di come verrà la foto e alcuni dei selettori sono incredibili", dice Clive.

"È possibile leggere i dati della mappa di profondità dei file DPRAW", continua. "C'è una casella di controllo chiamata Riproduzione del contrasto, che migliora la nitidezza che si ottiene quando si stampa, tenendo conto della carta. Passare da una bozza in formato digitale su un monitor calibrato a stampe precise è semplicissimo".

Il software offre anche profili, plug-in, correzione dei toni, modelli di layout e persino la stampa senza bordi in un'unica soluzione.

Canon imagePROGRAF PRO-300 stampa un ritratto del volto e delle spalle di un uomo. Accanto alla stampante ci sono una fotocamera e un obiettivo Canon e diverse altre fotografie dello stesso uomo.

"La stampa è passione. È emozionante, bellissima", precisa Clive.

Qualità da archivio

Piuttosto che inviare i suoi ritratti a un laboratorio di stampa professionale, Clive si diverte a realizzare stampe di qualità professionale a casa. "Con le stampanti disponibili oggi, è possibile realizzare l'immagine che si ha in mente", precisa.

Grazie a Canon imagePROGRAF PRO-300, in combinazione con la carta per riproduzioni artistiche Hahnemühle FineArt Pearl, la preferita di Clive, potrebbe produrre le stampe A3+ di Carlos con qualità da archivio. Ha scelto un inchiostro nero opaco per dare alle sue immagini monocromatiche dei neri vividi. "La stampante PRO-300 è dotata di 10 inchiostri a pigmenti LUCIA PRO, che producono toni molto profondi per stampe in bianco e nero", aggiunge.

Passione per la stampa

Infine, Clive ritiene che tutti noi dovremmo apprezzare le fotografie nella forma fisica. "Una serie di stampe in un portfolio fatto a mano con un certificato di autenticità è molto speciale", dice.

"Incoraggerei tutti a provare a realizzare le proprie stampe, per godersi il processo dalla realizzazione alla stampa delle immagini, perché è davvero molto gratificante".

Scritto da Lauren Scott


Articoli correlati

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro