ARTICOLO

Fergus Kennedy ci parla delle sfide che comporta fotografare i draghi di Komodo

Immortalare i draghi di Komodo nel loro ambiente naturale, con la luce ideale, ha rappresentato una vera sfida per il fotografo Fergus Kennedy. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark IV e obiettivo Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM. © Fergus Kennedy

Solo poche isole al mondo sono la dimora della straordinaria specie di lucertola gigante Varanus komodoensis, meglio nota come drago di Komodo. Il fotografo commerciale e videografo Fergus Kennedy ha trascorso alcuni giorni impegnativi alla ricerca dello scatto perfetto sull'isola di Rinca nel parco nazionale di Komodo, in Indonesia.

Quando Fergus è arrivato sull'isola di Rinca, è rimasto stupito nel trovare subito alcune lucertole giganti nei pressi della stazione dei ranger; questi esemplari possono raggiungere una lunghezza di tre metri e un peso di 70 kg. "Sono rimasto sorpreso dal numero di turisti che si reca sull'isola per vederli: è come un zoo", afferma. "I draghi vengono nutriti e raccolgono gli scarti, perciò si aggirano nei pressi dei luoghi in cui si trovano i ranger".

Tuttavia, la missione di Fergus era immortalare il comportamento dei draghi di Komodo nel loro habitat naturale, un compito molto più difficile ma, al tempo stesso, molto più interessante. "Come biologo sono attratto dal comportamento degli animali; la biologia è una delle materie che ho studiato all'università", dichiara il fotografo.

Christian Ziegler’s

Iscriviti alla newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro

"Abbiamo discusso con i ranger delle attività dei draghi in determinati momenti del giorno; escono al mattino e si sdraiano al sole perché, essendo animali a sangue freddo, devono riscaldarsi per diventare attivi. Dopo di ciò, sono attivi solo per un breve periodo e quando la temperatura diventa troppo intensa a metà giornata si riparano di nuovo in luoghi ombrosi".

Questa ricerca gli ha permesso di farsi un'idea di come avrebbe potuto realizzare il servizio. "Quando ti dedichi a un lavoro, hai sempre delle idee preconcette su come troverai i soggetti o come realizzerai gli scatti, ma di solito ti trovi di fronte a una situazione completamente diversa quando arrivi in loco e questo servizio non è stata un'eccezione alla regola".

A man pushes a wooden cart laden with large water containers down a path, a Komodo dragon walking ahead of him.
Nei pressi della stazione dei ranger sull'isola di Rinca, i draghi di Komodo si avvicinano agli esseri umani che danno loro da mangiare. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark IV e obiettivo Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM. © Fergus Kennedy

Se un drago di Komodo ti morde, muori a causa di un'infezione tossica e ciò sembra molto doloroso.

Il fotografo ha fatto un'escursione con un ranger per tentare di localizzare l'habitat naturale dei draghi e ammette: "È stata davvero una sfida. Ci abbiamo messo del tempo a trovarli". Hanno dovuto camminare per ore con una temperatura di 35 °C e molta umidità per colline, foreste e vallate. "I ranger sono di grande aiuto perché conoscono molto bene questi animali", dichiara Fergus. "Ti mettono in guardia regolarmente dal non venire assaliti o morsi da un esemplare. "Se un drago di Komodo ti morde, muori a causa di un'infezione tossica e ciò sembra molto doloroso".

Two Komodo dragons lie together, with one's head on top of the other's.
I draghi di Komodo restano immobili per la maggior parte del giorno per riscaldarsi e rinfrescarsi, pertanto immortalarli quando si muovono richiede molta pazienza. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark IV e obiettivo Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM. © Fergus Kennedy

Per le immagini dei draghi, Fergus ha utilizzato la fotocamera Canon EOS 5D Mark IV, affidandosi principalmente all'obiettivo zoom Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM. "Ho utilizzato l'obiettivo 100-400 mm per la maggior parte del tempo, a eccezione di una parte nel video in cui ci siamo avvalsi di un obiettivo 11-24 mm e abbiamo posizionato la videocamera sul cammino di un drago di Komodo. Il drago ci è passato sopra ed è venuto fuori un gran bello scatto. Volevo farlo anche con le foto, ma non abbiamo avuto un'altra occasione simile".

È stato possibile realizzare un video poiché i draghi di Komodo sono creature abitudinarie. Spesso seguono un percorso specifico, pertanto è stato possibile anticipare la direzione che avrebbero preso, ma non cosa avrebbero fatto durante il percorso o quando si sarebbero fermati. "Una volta abbiamo posizionato una fotocamera dotata di ampio obiettivo quanto più vicino potevamo osare", racconta ridendo Fergus. "Speravamo che il drago si muovesse ma non lo ha fatto; stava facendo un sonnellino e voleva restare immobile".

A Komodo dragon pauses by a tree, sticking its tongue out.
La foresta presentava molti punti in ombra, ma la fotocamera con obiettivo dotato di stabilizzatore d'immagine ha permesso al fotografo di gestire in modo semplice le condizioni di illuminazione difficili. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark IV e obiettivo Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM. © Fergus Kennedy

Era contento di essersi affidato all'obiettivo zoom Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM per produrre ritagli ravvicinati dei draghi da una distanza di sicurezza. "L'obiettivo presenta un'ottima stabilizzazione dell'immagine; c'era molta penombra nella foresta per cui la velocità dell'otturatore era inferiore rispetto a quella necessaria per fotografare in mancanza della stabilizzazione dell'immagine. Assicura anche una nitidezza notevole in tutta la portata dello zoom".

Oltre ad avere avuto a disposizione un teleobiettivo affidabile, Fergus ha apprezzato la fotocamera Canon EOS 5D Mark IV. "L'aumento della risoluzione rispetto a Canon EOS 5D Mark III (30 megapixel a fronte dei 22,3) è un fattore davvero apprezzabile perché offre molti più dettagli. Fantastico! Ti consente di ottenere immagini molto nitide con valori ISO elevati."

"La fotocamera conserva ancora il formato compatto, una caratteristica familiare perché utilizzo la serie 5D fin dal primo modello. È straordinario poterla prendere e iniziare subito a scattare senza dover regolare le impostazioni. Come i precedenti modelli 5D, la protezione contro gli agenti atmosferici è molto utile. L'ambiente in cui si trovavano i draghi di Komodo era molto polveroso, perciò è sempre confortante sapere che non devi preoccuparti troppo delle condizioni della fotocamera".

Fergus scatta quasi esclusivamente immagini RAW, che in un secondo momento modifica e salva in due versioni: in immagini JPEG di dimensioni minori per un utilizzo sul Web e in immagini JPEG ad alta risoluzione per le riviste e per stamparle per i clienti.

A close up shows a Komodo dragon's head, neck and front leg, as it walks past the camera and glances over.
Per questo caratteristico ritaglio in primo piano, Fergus ha scattato a 400 mm, con esposizione 1/125 sec. a f/5.6 e ISO 2500. Scatto realizzato con Canon EOS 5D Mark IV e obiettivo Canon EF 100-400mm f/4.5-5.6L IS II USM. © Fergus Kennedy

Fergus cattura un'enorme quantità di immagini naturalistiche e ci parla di un progetto recente in cui ha scattato 4.000 immagini in una sola mattina. Il servizio sui draghi Komodo non è stato diverso. "Una volta che un esemplare si trovava nel punto giusto, impostavo la fotocamera sullo scatto continuo a un'elevata velocità di circa sette fotogrammi al secondo e nella modalità di messa a fuoco AI Servo per seguire i draghi di Komodo mentre venivano nella mia direzione. Per questo motivo, ho realizzato numerosi scatti in un breve lasso di tempo.

Non avevamo molto tempo a disposizione quando trovavamo i draghi nel loro habitat naturale; siamo stati con loro per 10-15 minuti per un paio di volte, ma la frustrazione era tanta mentre ne cercavamo altri".

Realizzare il servizio è stato difficile ma ne è valsa la pena. "Trovare un drago in un'ambientazione autentica (non accanto alla tenda dei ranger), con una buona luce, ha rappresentato una grande sfida. Mi sarebbe piaciuto catturare più immagini in condizioni di scarsa illuminazione ma ci siamo divertiti comunque. È stata una vera avventura".


Per maggiori informazioni sull'ultimo modello di fotocamera della serie 5D, visita la pagina del prodotto di Canon EOS 5D Mark IV.

Scritto da Steve Fairclough


Il kit di Fergus Kennedy

Il kit essenziale usato dai professionisti per scattare le loro foto

The key kit that the pros use to take their photographs

Videocamera

Canon EOS 5D Mark IV

Questa fotocamera reflex digitale full-frame da 30.4 MP cattura ogni dettaglio, anche ad alto contrasto. Lo scatto continuo a 7 fps consente di inseguire il momento perfetto, mentre l'acquisizione di video in 4K garantisce nuovi livelli di prestazioni.

Obiettivo

Videocamera

Canon EOS C100

C100 è una videocamera di produzione conveniente e intuitiva che offre un imaging HD di qualità professionale, un design compatto e obiettivi versatili.

Articoli correlati

Visualizza tutto

Canon Professional Services

I membri possono accedere al supporto prioritario CPS, sia localmente che durante i maggiori eventi, a un servizio di riparazione rapida prioritaria e, a seconda del livello di iscrizione, possono aver diritto gratuitamente a prestiti di equipaggiamento di scorta e alla spedizione di restituzione dopo gli interventi di manutenzione. Possono inoltre usufruire di offerte esclusive riservate agli iscritti.

Scopri i dettagli e invia la richiesta di iscrizione

A CPS member looking pleased with his Canon photography equipment

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro

Registrati ora