TECNICHE

Fotografa il movimento con tecniche di utilizzo del flash creative

Josh Katz trasforma la sottocultura dello skateboard in uno studio urbano utilizzando gli Speedlite Canon e fotocamere come Canon EOS R6. Qui Josh rivela i segreti dell'uso creativo del flash esterno per fotografare il movimento.
Una fotografia di uno skateboarder che scivola lungo il bordo di un basso blocco di cemento, con linee di luce colorate che si irradiano dal centro, scattata da Josh Katz con una fotocamera Canon EOS 90D.

"Quando si parla di flash esterno, lo zoom dell'obiettivo e del flash sono completamente diversi", afferma il fotografo e skater professionista Josh Katz. "Se sto fotografando una scena ampia come questa, dove voglio una luce diffusa, tengo i flash a 24 mm. Se invece voglio che una luce colpisca una determinata area nella scena, posso aumentare a 50 o 105 mm. Dipende". Scatto realizzato con Canon EOS 90D e obiettivo Canon EF 24-70mm f/2.8L II USM a 33 mm, 2 sec, f/10 e ISO160. Josh ha utilizzato due Canon Speedlite 600EX II-RT a 1/16 della potenza, posizionati ai lati del soggetto e con un'angolazione di 90° rispetto alla fotocamera. Sono stati impostati su flash manuale e attivati in modalità wireless dal trasmettitore Canon Speedlite ST-E3-RT. © Josh Katz

Catturare in modo creativo i movimenti veloci non è mai facile, soprattutto quando il risultato finale è un'immagine fissa. Il metodo di Josh Katz consiste nell'utilizzare gli Speedlite Canon combinati con tecniche di utilizzo del flash ingegnose. Secondo le sue stime, oltre l'80% delle sue foto della sottocultura dello skateboard sono state realizzate utilizzando due Canon Speedlite 600EX II-RT esterni e, successivamente, due Canon Speedlite EL-1.

"Prendo lo skateboard troppo sul serio!", afferma Josh. "Qualche mese fa mi sono fratturato la clavicola, e me lo sono meritato perché stavo cercando di scivolare lungo il corrimano di una scala con 11 gradini".

La guarigione da una grave lesione facciale subita durante l'attività di skateboarding è stata, infatti, ciò che ha portato Josh a dedicarsi per la prima volta alla fotografia. "Ogni skater è un creativo e quando ho saputo che non avrei potuto andare in skate per qualche mese ho pensato: 'Cos'altro potrei fare se non scattare delle belle foto con la comunità di skater di cui faccio parte?".

Nel corso di vent'anni, Josh ha sviluppato un amore per l'uso del flash per catturare il movimento, e il suo modo di scattare a mano libera lo porta a fare affidamento sugli Speedlite. Si spiega: "Con il flash hai una sensazione di controllo mentre combatti contro il caos della luce ambientale, cercando di capire come sovrastare o sfruttare il sole, ed è una sfida entusiasmante. Il fatto di poter controllare l'ambiente con l'attrezzatura che ho nello zaino mi dà una grande carica. Si tratta poi di essere il più creativo possibile per far sì che le luci funzionino come voglio, e i Canon Speedlite EL-1 sono perfetti per questo".

Nel catalogo dinamico di Josh ci sono dei temi generali: il momento decisivo, il movimento con lunghe esposizioni e le sequenze con esposizioni multiple. Qui esploriamo questi temi e offriamo consigli sulla fotografia con il flash.

Mentre si fa buio, uno skateboarder esegue un trick su dei grossi gradini in un giardino curato in questa fotografia frontale scattata con una fotocamera Canon EOS R6 da Josh Katz.

"In generale, la mia tecnica consiste nel sottoesporre leggermente l'immagine e usare luci che facciano risaltare il soggetto", spiega Josh. "Questa tecnica funziona se c'è uno sfondo o un cielo scuro. L'obiettivo è tenere i flash nascosti o appena fuori dall'inquadratura per massimizzare il loro effetto". Scatto realizzato con Canon EOS R6 e obiettivo Canon RF 24-70mm F2.8L IS USM a 59 mm, 1/500 sec, f/2.8 e ISO1600. Josh ha utilizzato due Canon Speedlite 600EX II-RT impostati su Flash manuale a metà potenza e con lo zoom a 24 mm, posizionati a 45° rispetto alla fotocamera e attivati in modalità wireless dal trasmettitore Canon Speedlite ST-E3-RT. © Josh Katz

1. Diventa fanatico del tuo soggetto

Per catturare un momento decisivo quando potrebbe esserci solo una possibilità con un flash a piena potenza bisogna capire il movimento dall'inizio alla fine e individuare il punto culminante per ottenere l'inquadratura più d'effetto. "Nessuno può fotografare una sottocultura meglio delle persone che ne fanno parte", afferma Josh.

"Da skater, guardo le riviste di skate da 20 anni, quindi fotografare questo sport è intuitivo per me. È universalmente accettato quale sia il momento di 'picco' che spiega l'evoluzione di un trick, e questo vale per la maggior parte degli sport d'azione".

Non ci sono scorciatoie. Se per te lo skateboard è una novità, vai negli skatepark ed entra a far parte della comunità.

2. Impara a collaborare

Capire qual è il momento culminante e congelarlo, o introdurre una effetto creativo come la sfocatura del movimento, è anche un processo collaborativo. Per scattare una foto che venga apprezzata da chi pratica sport come lo skateboard ed è parte di quella sottocultura, Josh consiglia di lasciar perdere il proprio ego. "Essere umile quando si fotografano altre sottoculture è davvero importante", sostiene.

"È un processo collaborativo con uno skater. Ascolta quello che vogliono fare, chiedi di spiegarti il trick, qual è l'inquadratura perfetta, cerca di capire quali sono le loro capacità, affidati a loro e proponi le tue idee. A volte si tratta solo di passare una giornata insieme ad altre persone".

Un tecnico che indossa guanti bianchi sta pulendo il sensore di una fotocamera Canon.

Possiedi un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services.

3. Sfrutta il movimento dato dalla lunga esposizione

Josh ha scoperto che la lunga esposizione con il flash è una tecnica particolarmente apprezzata dalle comunità di skater per catturare il movimento. "La fotografia a lunga esposizione è una sorta di riconcettualizzazione del tempo in un'immagine che è abbastanza reale da permetterci di capire e comprendere ciò che sta accadendo, ma che ha anche un aspetto incredibilmente surreale", spiega Josh. "La sfocatura data dal movimento aggiunge anche un senso di velocità e dinamicità a un'immagine fissa".

Innanzitutto, è necessaria una buona quantità di luce ambientale per catturare le scie date dal movimento e perché queste non siano completamente sovrastate da elementi più luminosi come i lampioni. "Seleziono una velocità dell'otturatore da 1/15 di secondo a 1/5 di secondo. Potrei arrivare fino a un secondo se voglio osare particolarmente", continua Josh.

"Seguire il movimento del trick è fondamentale: dove inizia e dove finisce, e in quale punto vuoi che si trovi il soggetto. Se scatto la foto e poi faccio la panoramica, il movimento può essere un po' a scatti, quindi sono già pronto a iniziare la panoramica prima di scattare la foto con il flash, e continuo a ruotare oltre il momento chiave".

4. Crea scie luminose

Un altro modo per catturare la sfocatura del movimento con il flash a lunga esposizione consiste nell'enfatizzare le scie luminose utilizzando il movimento dello zoom dell'obiettivo. Per la maggior parte si seguono gli stessi principi degli scatti con lunghe esposizioni con il flash: Josh inizia il movimento dello zoom prima di attivare l'esposizione e il flash e lo continua anche dopo lo scatto del flash.

Nell'immagine all'inizio di questo articolo c'è meno luce ambientale in primo piano, motivo per cui non c'è sfocatura data dal movimento dello skater illuminato dal flash e di ciò che lo circonda. Invece, la luce ambientale più intensa proveniente dai grattacieli sullo sfondo è ciò su cui si concentra il movimento dello zoom con la lunga esposizione. "Avere il soggetto al centro dell'inquadratura è fondamentale, perché in questo scatto tutte le luci vanno verso il centro, dando così una vista centralizzata", spiega Josh.

Scatto d'azione realizzato con Canon Speedlite EL-1 che mostra un rider che salta su gradini di pietra e schizzi d'acqua immortalati dal flash.

Immortalare un'azione veloce con Speedlite EL-1

Il fotografo di sport d'azione Dave Mackison racconta il suo primo servizio fotografico professionale con il flash professionale, leggero e potente di Canon.
Una fotografia di uno skateboarder che scivola lungo una ringhiera in una strada cittadina quasi deserta, realizzata con una fotocamera Canon EOS 6D Mark II da Josh Katz.

"Adoro questo look drammatico", afferma Josh. "Il flash illumina gli elementi in primo piano, il marmo cattura la luce, lo skater è illuminato perfettamente e c'è una retroilluminazione che lo fa risaltare". Scatto realizzato con Canon EOS 6D Mark II e obiettivo Canon EF 24-105mm f/4L IS USM lens (ora sostituito da Canon EF 24-105mm f/4L IS II USM) a 73 mm, 1/180 sec, f/6.3 e ISO400. Josh ha utilizzato due Canon Speedlite 600EX II-RT impostati su Flash manuale alla massima potenza di 1/1 e con lo zoom a 24 mm, posizionati a 90° rispetto alla fotocamera e attivati in modalità wireless dal trasmettitore Canon Speedlite ST-E3-RT. © Josh Katz

5. Tendina anteriore e tendina posteriore per il movimento con lunghe esposizioni

Il flash sincronizzato sulla tendina anteriore scatta all'inizio di una lunga esposizione, mentre quello sulla tendina posteriore alla fine dell'esposizione. In pratica, per catturare un movimento veloce è molto più semplice usare il flash sincronizzato sulla tendina anteriore. Josh dice: "Di solito nella mia testa visualizzo l'intera sequenza del trick per poter premere l'otturatore nel momento giusto. Questo approccio funziona con la tendina frontale, perché l'attimo in cui premo l'otturatore è il momento in cui avviene l'azione".

Josh continua: "A volte, però, ha più senso usare la sincronizzazione sulla tendina posteriore, per vedere gli skater che creano una scia dietro di loro, che può essere un movimento più dinamico. La tendina posteriore aggiunge un ulteriore senso di velocità e varietà".

Il flash sincronizzato sulla tendina posteriore è più impegnativo perché il fotografo deve anticipare il momento chiave per illuminare il soggetto con il flash. "È una questione di anticipazione e non di reazione", sostiene Josh. "Premi l'otturatore prevedendo la durata dell'esposizione e avrai il flash nel momento clou. Fare una panoramica e anticipare fino a un secondo prima è davvero difficile".

Un'immagine a esposizione multipla che mostra tre uomini in maschera che fanno breakdance, mentre un altro uomo esegue un salto mortale sopra di loro, scattata con Canon EOS R6 da Josh Katz.

"Ho scelto questi cinque fotogrammi perché hanno la giusta differenza e creano un arco bello da vedere e che aiuta a capire il movimento del salto mortale", spiega Josh. Scatti multipli realizzati con Canon EOS R6 e obiettivo Canon EF 8-15mm f/4L Fisheye USM a 13 mm, 1/250 sec, f/4 e ISO6400. Josh ha utilizzato due Canon Speedlite EL-1 a 1/512 della potenza, impostati su flash manuale, posizionati a 45° rispetto alla fotocamera, con lo zoom a 24 mm e attivati in modalità wireless dal trasmettitore Canon Speedlite ST-E3-RT. © Josh Katz

6. Fotografia con esposizioni multiple con il flash

Canon Speedlite EL-1 ha un tempo di ricarica di 0,9 secondi da un flash a piena potenza, ma questo tempo di ricarica diminuisce drasticamente riducendo manualmente la potenza del flash. "Quando scatto con flash 'micro' a circa 1/128 o 1/512 di secondo invece che a piena potenza, il tempo di ricarica è assolutamente incredibile", afferma Josh. "Per lo scatto qui sopra avevo circa 15 fotogrammi tra cui scegliere, il che è stato davvero stimolante".

Josh continua: "Di solito la decisione che devo prendere è se scattare un singolo fotogramma con l'illuminazione o una sequenza senza. Non dover più scendere a questo compromesso con EL-1 e avere comunque una configurazione incredibilmente portatile è davvero entusiasmante. La notte è il momento in cui questa tecnica può davvero dare il meglio di sé, perché si possono realizzare sequenze molto veloci e avere ogni singolo fotogramma illuminato".

Gli scatti selezionati vengono uniti in post-produzione e, anche se questa sembra una sequenza realizzata con una fotocamera montata su treppiede, Josh ha scattato a mano libera e ha sfruttato al massimo la stabilizzazione dell'immagine di Canon EOS R6. Allineare le variazioni naturali da un fotogramma all'altro in un'immagine composita nitida si è rivelato semplice.

Un uomo è seduto su un'impalcatura a diversi metri da terra, immortalato mentre oscilla intorno a una sbarra.

7. Video multiscatto con il flash

Una sequenza con esposizioni multiple non è limitata alla fotografia. Dato che i tempi di ricarica del flash Canon Speedlite EL-1 sono di una frazione di secondo quando la potenza è ridotta, è anche possibile creare sequenze tipo video.

Utilizzando praticamente la stessa tecnica della sequenza qui sopra, Josh ha avuto l'ispirazione di realizzare un video composto da foto illuminate dal flash. "Lo skater mi ha mostrato questo bellissimo movimento che creava un loop, così ho pensato che si meritava un ciclo infinito di rotazioni, che è come sarebbe stato riprodotto su una piattaforma come Instagram", racconta. "Ho scelto di scattare da una posizione frontale a causa della geometria dell'impalcatura e ho posizionato i due flash Speedlite a 45° su entrambi i lati, come faccio di solito".

8. Scatta con gli Speedlite Canon

Canon Speedlite EL-1 vanta tempi di ricarica nettamente più rapidi rispetto a Speedlite 600EX II-RT e ha offerto nuove possibilità a Josh, come la sequenza di scatti multipli vista sopra. La gamma di flash Canon è stata ora ulteriormente ampliata con l'arrivo del nuovo Canon Speedlite EL-5.

"Progettato per gli utenti delle fotocamere più recenti dotate di slitta multifunzione (a parte Canon EOS R5 C), Canon Speedlite EL-5 presenta caratteristiche chiave, maneggevolezza e prestazioni simili a quelle del modello di punta EL-1, ma con un tempo di ricarica notevole di 1,2 secondi", afferma Mark Fensome, Product Specialist di Canon Europe. "Supera le prestazioni di 600EX II-RT a un prezzo molto più basso, il che lo rende una proposta molto interessante per la fotografia avanzata con Speedlite".

Incorporando la tecnologia più recente, gli Speedlite Canon rendono più facile che mai uscire e trovare la propria cultura, trasformare ogni luogo in uno studio e catturare in modo creativo il movimento. "Gli Speedlite ti consentono di controllare l'illuminazione in un mondo incontrollabile", conclude Josh. "Creare setup scenografici, simili a quelli di uno studio, nel bel mezzo del nulla, con un'attrezzatura così leggera da poter essere trasportata, è il potere degli Speedlite. Avere questo livello di controllo nel caos del mondo e trasformarlo in uno studio è il motivo per cui amo i flash".

Scritto da Tim Coleman


Articoli correlati

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro