FILMMAKING

Il coraggio della diversità: Tier Zero ed EOS R5 C

I giovani creativi che compongono quest'agenzia all'avanguardia utilizzano da tempo i dispositivi Canon, ma le funzionalità tecniche della videocamera mirrorless ibrida EOS R5 C stanno permettendo loro di realizzare progetti di livello superiore.
Quattro persone sedute a un tavolo rotondo sono sporte in avanti per guardare Canon EOS R5 C, posizionata al centro del tavolo.

"Abbiamo pensato che sarebbe stato bello mostrare alla gente come lavoriamo e puntare la fotocamera sulla nostra personalità", dice Charlie Lindsay parlando del video per il lancio di Canon EOS R5 C realizzato dall'agenzia Tier Zero. Scatto realizzato con Canon EOS R5 e obiettivo Canon RF 35mm F1.8 MACRO IS STM a 1/100 s, f/11 e ISO3200. © Tier Zero

"In Canada non è facile trovare un'agenzia creativa i cui membri provengono tutti da un paese diverso", dice Jamal Burger, co-fondatore dell'agenzia creativa di Toronto Tier Zero. "Qui in Canada siamo una minoranza, questo influisce sui nostri processi cognitivi creativi e non abbiamo esperienza aziendale pregressa. Stiamo cercando di fare la stessa cosa che hanno fatto i nostri genitori. Capire come muoverci".

I tre amici Jamal, Charlie Lindsay e Due Pinlac hanno unito le forze come Tier Zero dopo che le loro commesse individuali hanno cominciato a crescere, parallelamente ai requisiti dei loro progetti: in origine, infatti, lavoravano nel mondo della creatività come indipendenti, armati dei dispositivi all'epoca più economici, tra cui Canon EOS 600D (ora sostituita da Canon EOS 850D) e l'obiettivo Canon EF 50mm f/1.8 STM.

La loro prima produzione completa come collettivo è stata in occasione della Creator Class di Canon Canada, per la quale hanno viaggiato attraverso l'India con Canon EOS-1D X Mark III, tra Nuova Delhi, Agra e Varanasi. "La Creator Class ha rafforzato la nostra idea di storytelling a partire da una prospettiva umana. Abbiamo viaggiato in modo etico, non siamo andati a zonzo come turisti e visitatori", racconta Jamal del progetto, ancora adesso uno dei preferiti del team.

Più recentemente, Tier Zero ha filmato una campagna su Canon EOS R5 C. Abbiamo chiacchierato con loro per saperne di più.

Un tecnico che indossa guanti bianchi sta pulendo il sensore di una fotocamera Canon.

Disponi di un kit Canon?

Registra il tuo kit per accedere a consigli gratuiti degli esperti, assistenza per le attrezzature, eventi ricchi d'ispirazione e offerte speciali esclusive con Canon Professional Services.
Un primo piano in bianco e nero di Jamal Burger.

Jamal Burger si occupa di garantire la crescita continua di Tier Zero. Jamal è un uomo pieno di idee, e ama creare storie a partire dalla sua esperienza personale. Ha cominciato il suo percorso creativo prendendo in prestito la fotocamera Canon EOS 5D di un amico (ora sostituita da Canon EOS 5D Mark IV). © Tier Zero

Un primo piano di Trae Nguyen su uno sfondo giallo.

Trae Nguyen ha cominciato come tirocinante e si è subito innamorata dell'atmosfera totalmente differente che si respira sui set di Tier Zero. Quattro anni dopo è membro a pieno titolo del team, e ama dare vita a storie che fondono le sue origini vietnamite e la passione per il cibo. "Siamo una famiglia", dice. "Chi fa parte del set per noi è importante. È il nostro propulsore e l'elemento distintivo del nostro team". © Tier Zero

Passato, presente e futuro

"Capiremo come muoverci!" è la filosofia di Tier Zero che continua ad emergere nella conversazione. È un punto centrale per quest'agenzia giovane e in crescita: anche se non sanno tutto, ricordano da dove sono venuti, vanno avanti e crescono insieme.

"Ogni membro del team ha iniziato con una fotocamera Canon: io con Canon EOS 600D", rammenta Due, direttore creativo di Tier Zero. "Era un dispositivo accessibile dal punto di vista economico, ma permetteva anche a un neofita di realizzare immagini di alta qualità. Prendi la 600D, il 'nifty fifty' [Canon EF 50mm f/1.8 STM] e pensi 'Wow, posso lavorare con la profondità di campo, posso ottenere immagini nitide come i miei colleghi'. Era un buon inizio che ti dava la fiducia necessaria a produrre lavori creativi, che ti spingeva a uscire e fotografare, anche senza un cliente o un progetto in mente".

Da EOS 600D, il gruppo è passato a Canon EOS 5D Mark III (ora sostituita da Canon EOS 5D Mark IV) e poi a Canon EOS-1D X Mark III. Grazie all'esperienza con i dispositivi reflex digitali Canon, il team ha potuto optare con facilità per la videocamera mirrorless Canon EOS R5 C nei progetti successivi, sfruttando così le funzionalità video aggiuntive della medesima.

Un primo piano di Charlie Lindsay su uno sfondo rosso.

Charlie Lindsay, oltre che un amministratore, è anche un fotografo appassionato. Durante la produzione fa sì che i soggetti sentano di aver sperimentato qualcosa, e cerca di trasportare le persone in mondi diversi. La sua prima fotocamera è stata Canon EOS 550D (ora sostituita da Canon EOS 850D). © Tier Zero

Un primo piano di Due Pinlac su uno sfondo verde.

Direttore creativo di Tier Zero, amministratore, direttore della fotografia e mago del ritocco: Due Pinlac fa parte dell'agenzia sin dalla sua fondazione e ama condividere storie vere. Dà molto valore anche alla trasparenza nel processo creativo, ponendo l'accento sulla storia ma anche sulla produzione e su ciò che sta dietro a un prodotto. Per lui, tutto è cominciato con Canon EOS 600D. © Tier Zero

Tier Zero ed EOS R5 C

Le attrezzature fotografiche si sono notevolmente evolute da quando il team effettuava riprese indipendenti con "reflex digitali che sfruttavamo anche per i video", come le descrive Due. Ecco perché Tier Zero è sinceramente entusiasta di Canon EOS R5 C.

Il team è diventato un collettivo con clienti più grossi che richiedono sia video che fotografie: una videocamera mirrorless ibrida come EOS R5 C facilità il passaggio fluido tra formati. Passare ai video in 8K con tempo di registrazione illimitato e alle fotografie da 45 MP è un grosso progresso dal punto di vista tecnologico, ma fortunatamente EOS R5 C, dal punto di vista ergonomico, è analoga alle reflex digitali usate dal team. "EOS R5 C ci ha permesso di tornare alle origini: una piccola videocamera e tanta sperimentazione", dice Due.

Il primo piano di una persona che filma con una videocamera Canon EOS R5 C all'altezza del petto.

EOS R5 C è la più piccola videocamera Cinema EOS di Canon, in grado di realizzare video in 8K con interfaccia, funzioni e comandi pensati per i filmmaker professionisti, e di scattare fotografie da 45 MP passando da una modalità all'altra semplicemente premendo un pulsante. © Tier Zero

Canon EOS R5 C su un tavolo, accanto a un ciak.

"Dal punto di vista video, Canon EOS R5 C ha tutto ciò che serve, e nel breve periodo in cui l'abbiamo usata per le foto con configurazione da studio, abbiamo ottenuto risultati nitidi e visivamente fantastici", dice Charlie. © Tier Zero

"Uno degli elementi che più ci attiravano era la flessibilità della videocamera. Ci sembrava davvero adatta al nostro flusso di lavoro", aggiunge Charlie. "Non è troppo costosa né ingombrante: puoi portarla con te in viaggio ed è flessibile sul set. Permette anche di scattare fotografie molto nitide".

"EOS R5 C è molto piccola e compatta", continua Trae, "ma ha funzionalità strepitose". Trae l'ha usata per girare video culinari in piccole cucine, e dice che lo schermo inclinabile è stato utilissimo. "Eseguo molte riprese dall'alto, passando rapidamente da foto a video, il tutto con le mani occupate a reggere i piatti. EOS R5 C è una soluzione ottima ed è un dispositivo semplice con cui lavorare", spiega.

Un altro punto di forza della videocamera sul set è la messa a fuoco automatica Dual Pixel CMOS. "Abbiamo potuto appoggiarci alla messa a fuoco automatica interna", dice Due con entusiasmo. "Di solito collaboriamo con un addetto alla messa a fuoco, ma fin dalle prime riprese di 'We Are Tier Zero', in cui ci prendiamo gioco di noi stessi, ai whip pan siamo rimasti impressionati dalla velocità e dalla precisione della messa a fuoco, in ogni situazione".

Un uomo seduto sul bordo di una barca che filma con una videocamera Canon EOS R5 C.

Le migliori fotocamere Canon per girare video

I consigli degli esperti sui migliori modelli per i video, sia per i filmmaker e i videografi che vogliono fare un passo avanti che per i nuovi arrivati nel settore delle riprese video.
Un uomo tiene Canon EOS R5 C a livello del viso e guarda nel mirino.

"Canon EOS R5 C è velocissima da montare e smontare", dice Jamal. "Ha velocizzato il flusso di lavoro, e ci permette di svolgere il grosso degli incarichi in un paio di giorni. In genere questo tipo di servizio richiede quattro giorni: noi l'abbiamo portato a termine in due". © Tier Zero

L'efficienza e le funzionalità di Canon EOS R5 C hanno dimezzato i normali tempi di produzione di Tier Zero. Le sue caratteristiche principali, inoltre, hanno semplificato di molto la post-produzione. La risoluzione video 8K, per esempio, regala una flessibilità extra per i video in 4K. Due afferma: "Ci sarà sempre quella componente di difficoltà che ti farà apprezzare i benefici di una produzione avanzata. La sfrutterai per mantenere la qualità mentre lavori a una commessa ben finanziata o ai tuoi progetti. Anche il Canon Log 3 interno per noi è molto importante".

Mentre pensano al futuro e sognano di lavorare a progetti ambiziosi con EOS R5 C, per Jamal e il team è importante non perdere di vista il processo creativo. "Sogniamo di arrivare a un punto in cui saremo ancora i ragazzini che giocavano con le fotocamere Canon 10 anni fa, ma a un livello più alto", dice. "Vogliamo continuare ad avere idee e seguirle in modo personale".

Scritto da Tim Coleman


Articoli correlati

Leggi la newsletter

Fai clic qui per scoprire le storie da cui trarre ispirazione e le notizie entusiasmanti di Canon Europe Pro